Mercoledì 11 Maggio 2022

TERMINATA LA RIORGANIZZAZIONE DELLE FREQUENZE TELEVISIVE IN SICILIA.

Con la Sicilia s’è conclusa la ripianificazione delle frequenze televisive del digitale terrestre nel Centro-Sud Italia.
Alcuni multiplex nazionali hanno cambiato la loro frequenza, mentre sono stati spenti tutti i mux gestiti dagli operatori di rete locali.
Le emittenti locali ora sono veicolate da nuovi provider.
Qui in basso, nella gallery scorrevole, potete consultare le nostre cartine con la lista di tutti i comuni coinvolti.

UHF 37

Il RAI Mux 1 (SICILIA) è stato rimpiazzato dal RAI Mux MR 10 che ospita le versioni regionali di
Rai 3 TGR Sicilia, Rai 3 TGR Calabria e Rai 3 TGR Basilicata.
Il seguente provider è stato riconvertito sull’ UHF 37 dopo l’abbandono della banda VHF.
Impianti minori che fanno servizio su piccoli centri utilizzano ancora differenti frequenze.
Sulle LCN 1 e 2 è possibile sintonizzare rispettivamente Rai 1 HD e Rai 2 HD,
mentre le versioni regionali di Rai 3 TGR (LCN 3) sono visibili adesso in MPEG-4 H.264 SD.
In fase di risintonizzazione dei canali occorre pertanto selezionare Rai 3 TGR Sicilia per memorizzarla alla posizione 3 del telecomando,
di conseguenza Rai 3 TGR Calabria e Rai 3 TGR Basilicata andranno a collocarsi sulle numerazioni libere oltre l’800
(questa opzione varia in base ai TV/decoder).
I duplicati invece saranno memorizzati rispettivamente nelle posizioni fisse 820, 821 e 823.
Anche Rai News 24 (LCN 48) è passato in MPEG-4 H.264 in definizione standard.
E’ presente inoltre la versione nazionale di Rai 3 HD sulla LCN 203,
ma non è visibile su tutti i tv o decoder e si tratta comunque di un canale di servizio.
Potete consultare la lista delle postazioni nella pagina del RAI Mux MR 10, mentre nella griglia qui in basso
potete vedere la composizione del boquet:

UHF 27

Il RAI Mux A ha traslocato sulla frequenza UHF 27.

UHF 40

Il RAI Mux B mantiene l’ UHF 40.

UHF 46

Il MEDIASET Mux 1 ha disattivato le frequenze UHF 52 e UHF 58 ed acceso il nuovo UHF 46.

UHF 36

Il MEDIASET Mux 2 rimane sull’ UHF 36.

UHF 28
UHF 41

Il MEDIASET Mux 3 ha sostituito l’ UHF 24 con le frequenze UHF 28 dalle postazioni collocate nella provincia di Trapani
e UHF 41 nel resto della Regione.

UHF 49

Il MEDIASET Mux 4 è stato confermato sull’ UHF 49.
I 3 multiplex TIMB mantengono invariate le rispettive frequenze.

UHF 47

UHF 55

UHF 48

UHF 31
UHF 44

Il RETE A Mux 1 ha conservato l’ UHF 44, ad esclusione dei ripetitori della provincia di Trapani, dove il segnale è stato riconvertito sull’ UHF 31.

UHF 24
UHF 34

Il Mux DFREE ha spento le frequenze UHF 37 e UHF 50 ed attivato l’ UHF 24 dagli impianti situati
nelle province di Catania, Messina, Palermo, Ragusa e Siracusa e l’ UHF 34 nel resto della Regione.

UHF 35

Il Mux CAIRO DUE è stato riposizionato sull’ UHF 35.

UHF ?

Il Mux RETECAPRI, che eccezionalmente in Sicilia, ospitava anche contenuti locali, ha spento l’ UHF 32
senza ottenere al momento una frequenza alternativa.
A livello locale sono rimasti attivi 5 provider.
Il primo, che abbiamo denominato nel nostro database Mux LOCALE 1 (SICILIA), è gestito dalla società romana RAI WAY
e trasmette sulla frequenza UHF 42 con copertura regionale. 

UHF 42

Il Mux LOCALE 2 (SICILIA) è sempre gestito da RAI WAY e risulta attivo sull’ UHF 32 da diverse postazioni

UHF 32

I rimanenti multiplex, che abbiamo identificato rispettivamente MUX LOCALE 3 (SICILIA), MUX LOCALE 4 (SICILIA)
e MUX LOCALE 5 (SICILIA), sono attivi a livello provinciale.
Il MUX LOCALE 3 (SICILIA), trasmesso sull’ UHF 45 perlopiù nella provincia di Palermo, è gestito dalla palermitana TRM.

UHF 45

I MUX LOCALE 4 (SICILIA) e MUX LOCALE 5 (SICILIA) sono veicolati da alcune postazioni della provincia di Messina
rispettivamente sulle frequenze UHF 21 e UHF 22.
Il MUX LOCALE 4 (SICILIA) è gestito dall’emittente TELESPAZIO TV del gruppo calabrese ADN Italia,
mentre ad occuparsi del MUX LOCALE 5 (SICILIA) è la palermitana TGS – TELEGIORNALE DI SICILIA.

UHF 21

UHF 22

Il Mux CANALE ITALIA ha spento le frequenze VHF 07 e UHF 35.
A livello locale è ora trasmessa esclusivamente l’emittente CANALE ITALIA sulla LCN 76 in MPEG-4 SD nel Mux LOCALE 1 (SICILIA) 
con l’identificativo CANALE ITALIA 83 EXTRA.

VHF 07
UHF 35

Sono stati recentemente disattivati tutti gli altri mux locali elencati qui di seguito.

VHF 07

VHF 10

VHF 10
UHF 43

VHF 10
UHF 45

UHF 21

UHF 21

UHF 21

UHF 21

UHF 21

UHF 21

UHF 28

UHF 29

UHF 29

UHF 29

UHF 29

UHF 31

UHF 33

UHF 33

UHF 34

UHF 35

UHF 39

UHF 39

UHF 39

UHF 39

UHF 39

UHF 39

UHF 39

UHF 41

UHF 43

UHF 46

UHF 46

UHF 46

UHF 46

UHF 46

UHF 57

UHF 57

UHF 59

UHF 59

UHF 59

UHF 59

UHF 59

I Mux ANTENNA DEL MEDITERRANEO e TELE 90 hanno disattivato in anticipo la propria frequenza,
così come il Mux SESTARETE CATANIA che in cambio ha ottenuto un indennizzo

UHF 51

UHF 59

UHF 59