Mercoledì 24 Novembre 2021

SARDEGNA: CHIUDE OLBIA TV.

In Sardegna sono oramai numerose le emittenti che hanno deciso di abbandonare il digitale terrestre.

Dopo le sassaresi TELEGI e CANALE 12, la carlofortina TELE RADIO MARISTELLA e

l’oristanese SUPER TV, un’altra tv locale ha annunciato la sua chiusura, si tratta della storica OLBIA TV.

Dal sito web GALLURA OGGI leggiamo quanto segue.

 Era il 1978, quando Francesco Cassitta decise di fondare la sua Tele Olbia, 

portando l’informazione e l’intrattenimento nelle case di generazioni di olbiesi.

Ora la storica emittente, che racchiude insieme OLBIA TV NOTIZIE (LCN 71), TELE OLBIA CULTURA (LCN 171),

 OLBIA TV SPORT (LCN 219), OLBIA TV MUSICA (LCN 619) e GALLURA TV (LCN 623), è costretta a chiudere.

 Il miglioramento degli strumenti tecnologici si paga a caro prezzo e questo sta portando alla condanna molte delle televisioni locali.

La Sardegna è stata la prima a subire per il riassetto delle frequenze televisive

 con il passaggio al digitale di seconda generazione. 

“Avevo partecipato con il canale 80, ma si parlava di sottoscrivere un contratto con Mediaset 

di circa 50mila euro più Iva, per poter portare il segnale a Milano e trasmettere, 

della durata di 3 anni – spiega il patron delle tv olbiesi Cassitta -, 

un costo decisamente alto per me, così come per le altre emittenti locali, che hanno dovuto rinunciare. 

Considero questa rivoluzione copernicana un’ingiustizia. Alla fine, ho deciso di rottamare volontariamente i miei canali”.