Lunedì 18 Ottobre 2021

RAI: DAL 20 OTTOBRE NUOVA CONFIGURAZIONE DEI MULTIPLEX.

Mercoledì 20 Ottobre la parola d’ordine sarà “risintonizzazione”.

Alcuni canali TV abbandoneranno la codifica MPEG-2 in favore dell’ MPEG-4 H.264.

Ma le novità non finiscono qui, infatti saranno riconfigurati alcuni multiplex RAI.

Il RAI Mux 1 regionalizzato, trasmesso in VHF o UHF in base alle zone,

che trasporta le 3 principali reti generaliste Rai 1, Rai 2 e Rai 3 insieme a Rai News 24 

e le stazioni Rai Radio 1, Rai Radio 2 e Rai Radio 3, resterà invariato anche come codec.

Le emittenti TV pertanto, come avviene oggi, saranno sempre trasmesse in definizione standard MPEG-2.

Ricordiamo che in alcune regioni il RAI Mux 1 trasporta anche canali per minoranze linguistiche

mentre nella versione laziale, unico caso, il bouquet comprende anche la tv locale capitolina Rete Oro (LCN 18)

che è già trasmessa con il nuovo standard MPEG-4 H.264.

Nella sezione del nostro sito denominata MUX NAZIONALI

sono presenti tutte le composizioni regionali di questo bouquet, 

in cui è possibile consultare l’elenco di tutti i ripetitori e delle relative frequenze utilizzate.

Qui in basso inseriamo una composizione generica del RAI Mux 1.

Saranno attivati il nuovo RAI Mux A e RAI Mux B 

che prenderanno il posto rispettivamente del RAI Mux 3 e RAI Mux 4 

mentre il RAI Mux 2 sarà definitivamente spento.

Il RAI Mux 2 operativo sull’ UHF 30 e in Sardegna sull’ UHF 49, come scritto sopra, sarà disattivato;

le relative frequenze saranno pertanto liberate.

I canali TV trasmessi migreranno nel nuovo RAI Mux B in MPEG-4 SD H.264.

Non saranno invece più fruibili sul digitale terrestre le 9 stazioni radiofoniche.

Questa è l’attuale configurazione del RAI Mux 2.

Il RAI Mux 3 operativo sull’ UHF 26 e in Sardegna sull’ UHF 43

sarà sostituito con la nuova configurazione del RAI Mux A.

Di seguito elenchiamo l’attuale composizione del RAI Mux 3.

Infine il RAI Mux 4 operativo sull’ UHF 40 e in Sardegna sull’ UHF 41 e 47

sarà sostituito con la nuova configurazione del RAI Mux B.

Di seguito elenchiamo l’attuale composizione del RAI Mux 4.

Ed ora vi mostriamo in anteprima la composizione del nuovo RAI Mux A 

che sarà operativo sull’ UHF 26 e in Sardegna sull’ UHF 43.

Questa sarà invece la composizione del nuovo RAI Mux B 

che sarà operativo sull’ UHF 40 e in Sardegna sull’ UHF 41 e 47.

In questo bouquet sbarcherà su scala nazionale l’emittente San Marino RTV sulla LCN 831.