Lunedì 18 Ottobre 2021

LA NUOVA ERA DELLA TV, ISTRUZIONI PER L’ USO:
COSA SUCCEDE DAL 20 OTTOBRE.

Dal prossimo 20 Ottobre alcuni canali televisivi di RAI e MEDIASET abbandoneranno la vecchia codifica MPEG-2 

e trasmetteranno sul digitale terrestre in MPEG-4 SD H.264

Per dirla in termini comuni, chi non è dotato di un TV/decoder di nuova generazione, 

vedrà scomparire le seguenti emittenti:

LCN 21

Rai 4

LCN 23

Rai 5

LCN 24

Rai Movie

LCN 25

Rai Premium

LCN 42

Rai Gulp

LCN 43

Rai YoYo

LCN 54

Rai Storia

LCN 57

Rai Sport

LCN 146

Rai Scuola

LCN 45

Boing Plus

LCN 66
LCN 566

Mediaset Italia Due

LCN 51
LCN 551

TGCOM24

Ricordiamo che tutti i modelli TV / decoder venduti dopo il 2017 (per legge) dovrebbero, 

il condizionale è d’obbligo, essere compatibili con il nuovo standard. 

Per avere la certezza di non perdere la visione di nessun canale, consigliamo di verificare se

l’apparecchio riceve le emittenti trasmesse in ALTA DEFINIZIONE come ad esempio

Rai 1 HD (LCN 501), Rai 2 HD (LCN 2) e Rai 3 HD (LCN 503).

Nel caso in cui sulle citate numerazioni la schermata fosse nera, o si sente il solo audio, 

occorrerà sostituire la TV o dotarsi di un semplice decoder.

Fondamentale ovviamente controllare che riporti la dicitura DVB-T2 – HEVC MAIN 10 altrimenti la spesa sarà inutile. 

Importantissima anche la compatibilità tra le uscite del decoder e gli ingressi della TV: 

se il televisore è dotato solamente di presa scart, non potremo collegarlo ad un decoder che ha solo uscite HDMI.

E’ possibile anche usufruire del bonus rottamazione delle vecchie tv, 

vi invitiamo a leggere tutti i dettagli in questo articolo.

https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/comunicazioni/bonus-rottamazione-tv

C’è ancora tempo invece per il passaggio dal sistema DVB-T attuale al DVB-T2 

ovvero il digitale terrestre di seconda generazione, il cui appuntamento è fissato a partire dal 2023.

Gli abitanti della Sardegna invece devono segnarsi una importante data. 

A partire dal 15 novembre 2021 iniziano i lavori di liberazione delle
frequenze TV in favore della telefonia mobile e il passaggio
alla codifica Mpeg-4. Per ulteriori dettagli potete consultare questo articolo.