ARCHIVIO NEWS VENETO
 Dal 17 OTTOBRE 2012 al 14 DICEMBRE 2014


14 DICEMBRE 2014
Domenica

MUX NAZIONALI

Ore 23.00 - MUX LA 9: ORLER CHANNEL PASSA AL FORMATO VIDEO 16:9.

https://lh4.googleusercontent.com/-9ThNQ1zT1wQ/U3hfkr7lp0I/AAAAAAAFrPQ/RfFdneduM_U/s1600/LA%25209%2520B%252060.jpg
UHF 29-51 Mux LA 9 (PIEMONTE) / UHF 28 Mux LA 9 (VENETO) / UHF 43 Mux LA 9 (TRENTINO)
UHF 21-28 Mux LA 9 (EMILIA-ROMAGNA) / UHF 28 Mux LA 9 (MARCHE)
https://lh4.googleusercontent.com/-pBlcPOjpjzQ/UpvTWSBLp-I/AAAAAAAEPys/rhj8iP1MXTo/s1600/ORLER%2520CHANNEL%252052.jpg
ORLER CHANNEL l'emittente della omonima casa d'arte veicolata dal mux LA 9 sulla LCN 168 e la sua relativa copia, identificata Orler Channel e con differenti numerazioni in base alle regioni, è passata al formato video panoramico 16:9. Abbiamo aggiornato le griglie dei canali e gli z@pping TV dei mux LA 9 censiti da L'ITALIA IN DIGITALE, ovvero LA 9 (PIEMONTE), LA 9 (VENETO)LA 9 (TRENTINO)LA 9 (EMILIA-ROMAGNA) e LA 9 (MARCHE).

https://lh6.googleusercontent.com/-tKfyOX13T-c/VI4DTt8dZeI/AAAAAAAG0x4/4TPdiIfBDLo/s1600/168%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-s_-Z1csTcAY/VI4DW-AZlSI/AAAAAAAG0yA/XXgIFbhO17k/s1600/168%2520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-QYiIjQQ9sto/VI4DX3bN5lI/AAAAAAAG0yI/gk88hyILANU/s1600/622%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-oyK719XJE5Q/VI4DabNTiYI/AAAAAAAG0yQ/mDFdxOnwbYY/s1600/622%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-_f__fE1U8kQ/VI4DbXz8RYI/AAAAAAAG0yY/rRwrh9Z61zk/s1600/655%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-hsk45rwy0cQ/VI4DdbqqHuI/AAAAAAAG0yg/aFjk5tdU00k/s1600/655%2520B.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-Q4yBn9qQELM/VI4DflrRYhI/AAAAAAAG0yo/VJCt8cjNWpQ/s1600/668%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-GP509vAbD34/VI4DkX-CwhI/AAAAAAAG0zA/pMEPh9Mi3iQ/s1600/NO%252006%2520B.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-DKCRegrVTVE/VI4DjXQpx0I/AAAAAAAG0y4/L3vmohG_Al8/s1600/NO%252006%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-IzWwsH_9kM8/VI4DoaYi5_I/AAAAAAAG0zI/YanU86As4Vs/s1600/00%2520B%2520%25283%2529.jpg


3 DICEMBRE 2014
Mercoledì

NEWS 2014

Ore 18.50 - NEI MUX COLLEGATI A 7 GOLD ARRIVA R101 TV.

https://lh6.googleusercontent.com/-Dam8La25BMk/VH72qPS_P_I/AAAAAAAGyDg/E3Sw26eh8TY/s1600/R101%2520TV%252060.png
Novità nei mux regionali legati a 7 GOLD, da ieri ha fatto il suo ingresso la tv musicale R101 TV sulla LCN 167.
Questa emittente resta per ora veicolata anche dal mux RETECAPRI sulla numerazione 66, ma l'ingresso nei mux regionali fa supporre che la tv musicale sia intenzionata a sganciarsi dal provider partenopeo. Resta l'incognita della pregiata numerazione 66 che potrebbe tornare nelle mani del precedente utilizzatore ovvero RadioCapriTelevisiON relegata al numero 520.
Ma potrebbero essere pronte interessanti novità su altri canali in arrivo.
https://lh5.googleusercontent.com/-6cNDzoF7-No/VH72K8cbBoI/AAAAAAAGyBk/UjfH3Fqp6Ic/s1600/167%2520A.png
https://lh3.googleusercontent.com/-AEXD9PVsX5A/VH72P3bhKQI/AAAAAAAGyBs/2c_dJoQs6jQ/s1600/167%2520B.png

https://lh5.googleusercontent.com/-tX-S1-_Qi_A/VH72VaCxAEI/AAAAAAAGyCE/pyh5pYlR_hM/s1600/167%2520ITR%2520A.png
https://lh3.googleusercontent.com/-ZNbDTeP00tE/VH72imRymRI/AAAAAAAGyCc/AqgA7Cateuo/s1600/167%2520ITR%2520B.png

https://lh3.googleusercontent.com/-fmajmMRc40w/VH72TQCnUxI/AAAAAAAGyB0/Gs57XlDrCfs/s1600/167%2520D.png
https://lh6.googleusercontent.com/-yGwjEXLQhoo/VH72UT_K9WI/AAAAAAAGyB8/PYuBZghimpQ/s1600/167%2520C.png

https://lh6.googleusercontent.com/-Cn94nbLU1h4/VH72jnG5J9I/AAAAAAAGyCk/S0i54Ve112E/s1600/167%2520T1.png
https://lh5.googleusercontent.com/-Ps0TOaLVSuw/VH72mcd96FI/AAAAAAAGyCs/4Gn4-54DWqQ/s1600/167%2520T2.png

Ricapitoliamo i provider locali, censiti da L'ITALIA IN DIGITALE, in cui da ieri ha fatto il suo ingresso R101 TV.

VENETO IN DIGITALE

UHF 32 Mux TELEPADOVA (VENETO)


https://lh6.googleusercontent.com/-U_iKYDp2odA/VH72Gyqw_6I/AAAAAAAGyBU/TMpQUZBLEq4/s1600/00%2520B%2520VENETO.png


30 NOVEMBRE 2014
Domenica

MUX NAZIONALI

Ore 19.50 - MUX LA 9 (EMILIA-ROMAGNA) / (MARCHE) / (VENETO): ARRIVANO LA 9 ITALIA, LA 9 NAZIONALE E LA 9 NORD.

Di seguito aggiorniamo le composizioni del mux pluriregionale LA 9 nelle versioni EMILIA-ROMAGNA, MARCHE e VENETO.
Iniziamo con il flusso attivo in EMILIA-ROMAGNA e MARCHE che presenta la medesima configurazione.

https://lh4.googleusercontent.com/-9ThNQ1zT1wQ/U3hfkr7lp0I/AAAAAAAFrPQ/RfFdneduM_U/s1600/LA%25209%2520B%252060.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-_gtK0lOLsIw/U2ikVik7yDI/AAAAAAAFjzc/L0S9OhfcerY/s1600/Emilia%2520320.gif
MARCHE IN DIGITALE
UHF 21-28 Mux LA 9 (EMILIA-ROMAGNA) / UHF 28 Mux LA 9 (MARCHE)

https://lh3.googleusercontent.com/-p2QYFHZQRcg/VHpSkHRIQsI/AAAAAAAGw48/TCV-CXL39M4/s1600/00%2520B.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-H9zKBGtk6hc/VHpSjXKE1jI/AAAAAAAGw40/6QL8WAhMEWw/s1600/00%2520B%2520%25282%2529.jpg

Canali TV eliminati:
Ch 10
(LCN 123), LA SPORTIVA (LCN 151), OUTLET CHANNEL (LCN 169), 10 (LCN 219), CH10 (LCN 232), CANALE NAZIONALE (LCN 237), La 13 (LCN 295), OutletChannel (NO LCN), LA NAZIONALE (NO LCN).


Canali TV inseriti:
https://lh3.googleusercontent.com/-ylQDTU2txVQ/VC-wv3vMoJI/AAAAAAAGdjM/_uHTzcdsZug/s1600/LA%25209%2520NORD%252052.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-uRTnkzZj72c/VBqh241dWDI/AAAAAAAGYEE/_sV1ZOY2HUs/s1600/LA%25209%2520ITALIA%252052.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-AL-OzrD3sd0/VBqh5IAQgvI/AAAAAAAGYEo/clzYzHeP0Gg/s1600/LA%25209%2520NAZIONALE%252052.jpg
La 9 Nord (LCN 123), La 9 Italia (LCN 151), La 9 Nazionale (LCN 169), LA 9 NORD (LCN 219), 232 ITALIA (LCN 232), LA 9 ITALIA (LCN 295), LA 9 NAZIONALE (NO LCN).
https://lh6.googleusercontent.com/-8M9i2LTl0bw/VHpSnlARRSI/AAAAAAAGw5k/eYZgbmud-Yk/s1600/123%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-6-Y5gLWiufo/VHpSolRxXCI/AAAAAAAGw5s/hCsV4aiuc-Q/s1600/123%2520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-J2NsZxFIzgo/VHpSw2xlk8I/AAAAAAAGw6U/2-i4wOckSyc/s1600/219%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-58hnOH7Cp-0/VHpSyRWCY8I/AAAAAAAGw6c/8Cq9qqpWw0s/s1600/219%2520B.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-ZT19tqGKrNM/VHpSpTD-3rI/AAAAAAAGw50/z7CJYfc2yy0/s1600/151%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-KQzNmYDQKjY/VHpSqZa15oI/AAAAAAAGw58/PLhsIatls-E/s1600/151%2520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-eLln5lgmNyw/VHpS2nXyVDI/AAAAAAAGw60/pMUxxiCjSuQ/s1600/295%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-B9HIWn_wBsU/VHpSvc7bIrI/AAAAAAAGw6M/CC1FQHUcVTk/s1600/169%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-XTk_u4AI2NQ/VHpS9DL5JnI/AAAAAAAGw7U/O5AhNgn0S6c/s1600/NO%252002%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-IHx2DAhTbaA/VHpS_HvWkHI/AAAAAAAGw7c/RKpcu1c6Afk/s1600/NO%252002%2520B.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-JYn6ZjjY8qw/VHpS1HRkA-I/AAAAAAAGw6s/zO5e6PyPtE8/s1600/232%2520B.jpg

Canali e/o identificativi modificati:
https://lh4.googleusercontent.com/-hCZ2I3YtEvk/U3hfnlP1r-I/AAAAAAAFrPY/jpnCtM54Zp8/s1600/LA%25209%2520B%252052.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-PWbmIm2pICc/U3hjSrxWSZI/AAAAAAAFrF0/TSffEIz5WCU/s1600/LA%25208%2520B%252052.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-ymCMRHIL1Ko/VBqhw2xIyDI/AAAAAAAGYCo/QQIX7TAHdSY/s1600/ITALIA%252B%252052.jpg
Su La 9 (LCN 76 e sulla sua copia veicolata senza numerazione automatica) è stata rimossa la scritta canale 76, che si posizionava al di sotto del logo di stazione; lo stesso è accaduto per La 8 (LCN 81) che, oltre a togliere la dicitura canale 81, ha eliminato anche la scritta LA NAZIONALE che si posizionava in alto a destra. Infine di ITALIA + (ora veicolata da RETE A Mux 2 con la LCN 132) è rimasto il solo slot (a schermo nero) senza LCN.
https://lh4.googleusercontent.com/-4KgudeI22o0/VHpSkxdCCHI/AAAAAAAGw5E/BqYY4bE46k4/s1600/76%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-sajMWVms8y4/VHpSlqFAl-I/AAAAAAAGw5M/jzuIaaEg9WY/s1600/76%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-tOMbIoBiG8I/VHpS58Zu2vI/AAAAAAAGw7E/un0SV9pDHvA/s1600/NO%252001%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-2iDhAvrbiz0/VHpSmV9xGFI/AAAAAAAGw5U/2LEGA0BQCN8/s1600/81%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-SkTeL0h4SwI/VHpSnD3o_1I/AAAAAAAGw5c/-7t2vnvXvtE/s1600/81%2520B.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-LKn7m2ZNt94/VHpTAIAjwWI/AAAAAAAGw7k/DXmT6_krXt4/s1600/NO%252003%2520A.jpg

Passiamo ora ad analizzare la composizione della versione VENETA con le sue variazioni.

https://lh4.googleusercontent.com/-9ThNQ1zT1wQ/U3hfkr7lp0I/AAAAAAAFrPQ/RfFdneduM_U/s1600/LA%25209%2520B%252060.jpg
VENETO IN DIGITALE
UHF 28 Mux LA 9 (VENETO)

https://lh3.googleusercontent.com/-qPyGJf24d-o/VHsGUakifgI/AAAAAAAGxPw/AUf6tI7o6lk/s1600/00%2520B%2520%25283%2529.jpg

Canali TV eliminati:
LA SPORTIVA (LCN 151), OUTLET CHANNEL (LCN 169), 10 (LCN 174), La 13 (LCN 192), CH10 (232), CANALE NAZIONALE (LCN 237), OutletChannel (LCN 298), Ch 10 (NO LCN), LA NAZIONALE (NO LCN).


Canali TV inseriti:
La 9 Italia (LCN 151), La 9 Nazionale (LCN 169), LA 9 NORD (LCN 174), LA 9 ITALIA (LCN 192), 232 ITALIA (LCN 232), LA 9 NAZIONALE (LCN 298), La 9 Nord (NO LCN).
https://lh3.googleusercontent.com/-AL-OzrD3sd0/VBqh5IAQgvI/AAAAAAAGYEo/clzYzHeP0Gg/s1600/LA%25209%2520NAZIONALE%252052.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-ylQDTU2txVQ/VC-wv3vMoJI/AAAAAAAGdjM/_uHTzcdsZug/s1600/LA%25209%2520NORD%252052.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-ZT19tqGKrNM/VHpSpTD-3rI/AAAAAAAGw50/z7CJYfc2yy0/s1600/151%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-KQzNmYDQKjY/VHpSqZa15oI/AAAAAAAGw58/PLhsIatls-E/s1600/151%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-PgUolYpqnNA/VHsGM0kJOAI/AAAAAAAGxJs/YHQidjhb1po/s1600/192%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-nzn1uzNIrjQ/VHsGNoz_smI/AAAAAAAGxJ0/EZuSYo4r0sw/s1600/192%2520B.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-WkOB_horCTM/VHsGSAohVyI/AAAAAAAGxJM/dcZYagJ23mw/s1600/169%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-jxvsxJPm8BQ/VHsGS6bn-MI/AAAAAAAGxJU/9uzA0BXDULg/s1600/169%2520B%2520%25282%2529.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-Yee05dsYjeM/VHsGORzTYNI/AAAAAAAGxJ8/lPxtjzsRDg4/s1600/298%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-CLKUL758JIw/VHsGPPfm0vI/AAAAAAAGxKE/Mk6FyvKh39E/s1600/298%2520B.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-_9gPXH2CNmE/VHsGLDa62lI/AAAAAAAGxJc/cdA9DPNrPfQ/s1600/174%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-RzC4aLnvc5U/VHsGMMhNl7I/AAAAAAAGxJk/a2JgerMvUCc/s1600/174%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-5fVkgwYbMZA/VHsGTpUWSjI/AAAAAAAGxKc/tSWF-TX4eoE/s1600/NO%252001%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-JYn6ZjjY8qw/VHpS1HRkA-I/AAAAAAAGw6s/zO5e6PyPtE8/s1600/232%2520B.jpg

Canali e/o identificativi modificati:
https://lh4.googleusercontent.com/-hCZ2I3YtEvk/U3hfnlP1r-I/AAAAAAAFrPY/jpnCtM54Zp8/s1600/LA%25209%2520B%252052.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-PWbmIm2pICc/U3hjSrxWSZI/AAAAAAAFrF0/TSffEIz5WCU/s1600/LA%25208%2520B%252052.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-ymCMRHIL1Ko/VBqhw2xIyDI/AAAAAAAGYCo/QQIX7TAHdSY/s1600/ITALIA%252B%252052.jpg
Su La 9 (LCN 76 e 607) è stata rimossa la scritta canale 76, che si posizionava al di sotto del logo di stazione; lo stesso è accaduto per La 8 (LCN 81) che, oltre a togliere la dicitura canale 81, ha eliminato anche la scritta LA NAZIONALE che si posizionava in alto a destra. Infine di ITALIA + (ora veicolata da RETE A Mux 2 con la LCN 132) è rimasto il solo slot (a schermo nero) senza LCN.
https://lh4.googleusercontent.com/-4KgudeI22o0/VHpSkxdCCHI/AAAAAAAGw5E/BqYY4bE46k4/s1600/76%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-sajMWVms8y4/VHpSlqFAl-I/AAAAAAAGw5M/jzuIaaEg9WY/s1600/76%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-tjSgoANLooo/VHsGQIhsaNI/AAAAAAAGxKM/2AKdKugXFeI/s1600/607%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-rlew4b6HZp8/VHsGQsw66NI/AAAAAAAGxKU/ne_E5Co7R5M/s1600/607%2520B.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-2iDhAvrbiz0/VHpSmV9xGFI/AAAAAAAGw5U/2LEGA0BQCN8/s1600/81%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-SkTeL0h4SwI/VHpSnD3o_1I/AAAAAAAGw5c/-7t2vnvXvtE/s1600/81%2520B.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-LKn7m2ZNt94/VHpTAIAjwWI/AAAAAAAGw7k/DXmT6_krXt4/s1600/NO%252003%2520A.jpg

Nelle sezioni EMILIA-ROMAGNA IN DIGITALE, MARCHE IN DIGITALE e VENETO IN DIGITALE abbiamo aggiornato le locali versioni del mux LA 9 (EMILIA-ROMAGNA), LA 9 (MARCHE) e LA 9 (VENETO).


7 NOVEMBRE 2014
Venerdì

Ore 12.55 - MUX RETE VENETA: DOPPIA NUMERAZIONE AUTOMATICA PER NORDEST.TV E RETE VENETA.
https://lh6.googleusercontent.com/-0upEa-b1EHU/UoNgcrc4feI/AAAAAAAED-w/V5dc2oDEvls/s1600/RETE%2520VENETA%25203%252060.jpg
UHF 42 Mux RETE VENETA
Spostiamoci ancora una volta nella sezione VENETO IN DIGITALE ed aggiorniamo il mux RETE VENETA, di seguito elenchiamo i 13 canali TV veicolati.


https://lh5.googleusercontent.com/-ieinYsUHH3M/VFymeEVQpRI/AAAAAAAGptI/co-CTNMq-ik/s1600/00%2520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-krwyDii0Gzg/UoNgdv4pYnI/AAAAAAAED_I/cYFmw5lN1co/s1600/RETEVENETA%252052.jpg
Come potete vedere dall'elenco, ci sono alcuni canali che sono veicolati con numerazioni doppie, ovvero nordest.tv e NORDEST.TV (con differenti parametri di trasmissione) occupano entrambi il numero 19. La stessa cosa capita a Rete Veneta, che oltre essere presente sulla LCN 18 (RETE VENETA), è disponibile anche in due copie sulla LCN 999. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux RETE RETE VENETA.
https://lh4.googleusercontent.com/-bQQ1ruGB7Kw/VFymcMdPvqI/AAAAAAAGps4/zvDuGa-eRvk/s1600/19%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-nFSGj0-ZLgM/VFymaxUse-I/AAAAAAAGpsw/w75d3u5__gE/s1600/19%2520D.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-bQQ1ruGB7Kw/VFymcMdPvqI/AAAAAAAGps4/zvDuGa-eRvk/s1600/19%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-mb5XBbCphIo/VFymgRl0I-I/AAAAAAAGptY/I9PEoFN2OQA/s1600/18%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-oryOebXYCCY/VFymfZBRyDI/AAAAAAAGptQ/7AcV2LQ6AJM/s1600/18%2520B%2520%25282%2529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-287B0TuES3k/VFymn0_rLqI/AAAAAAAGpuI/dz_V1gAQgt0/s1600/999%2520C.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-VDeoenqiyR4/VFymms1pbqI/AAAAAAAGpuA/IDBbN-6HKbA/s1600/999%2520D.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-dOGRx-glaeg/VFymqEHvfLI/AAAAAAAGpuY/Nc82y8e8UIU/s1600/999%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-4N7inTE7BoA/VFymo5X8VwI/AAAAAAAGpuQ/yMVm_p2GmQg/s1600/999%2520B%2520%25282%2529.jpg


22 OTTOBRE 2014
Mercoledì

Ore 11.15 - IN VENETO 4 EMITTENTI LOCALI SI ALLEANO.
PADOVA - Il ballo è cominciato il 30 novembre 2010. Danza fatta di frequenze, canali, reti ma anche di posti di lavoro e investimenti a sei zeri, quella del digitale terrestre dopo quattro anni è ancora lì a far piroettare (non di gioia) le televisioni locali, venete e non. Nel quadro della riorganizzazione dell’etere digitale, entro il 30 dicembre prossimo al Veneto è stato chiesto di liberare otto canali che a Ginevra, anno 2006, un’intesa tra i governi aveva attribuito alla Croazia. Le emittenti locali le utilizzano legittimamente, nel senso che le hanno ottenute a suo tempo dal ministero per lo Sviluppo, su indicazione dell’Agcom, l’Autorità di garanzia nelle comunicazioni. Peccato che la politica nazionale si sia venduta la «pelle di un orso» che non le apparteneva e ora si debba correre ai ripari. Tolti otto canali, che, a sentire gli operatori del territorio e a rigor di logica, dovrebbero essere sostituiti da altri «nuovi», lo spettro a disposizione delle emittenti è destinato a cambiare e, pare, a restringersi di un po’. Pare, perché per ora c’è solo il piano di riordino dell’Agcom che chiede indietro. La parte che dirà come fare e cosa arriverà in cambio spetta al ministero: quella, a due mesi dalla «dead line», ancora non c’è. Intanto, però, c’è che dal Veneto delle tivù locali arriva una risposta pesante, un tuffo senza paura nel nuovo mare digitale all’orizzonte. «Con Telenuovo, Tva Vicenza e Telechiara - dice Thomas Panto, editore di Antennatre - ne abbiamo approfittato per sviluppare una sinergia e mettere in comune la rete di ponti di collegamento. Così diventiamo il primo operatore televisivo privato locale». Claudio Cegalin, dg di Videomedia, contenitore gestionale di Tva Vicenza, e amministratore delegato di Telechiara, aggiunge dettagli sul colosso locale. «Il Consorzio reti Nordest, se si guarda agli ascolti di settembre, ha un milione di utenti medi al giorno. In tutto, le reti hanno 228 dipendenti». L’operazione ha valore in sé: economia di scala, risparmi di gestione e investimenti. Ma che sia anche una risposta al riordino del digitale e alla stretta sulle frequenze lo spiega Luigi Vinco, proprietario e direttore della veronese Telenuovo: «Il consorzio si muove nella direzione auspicata da Agcom e dal viceministro con delega alle Telecomunicazioni, Antonello Giacomelli».
In comune ci saranno la rete di ponti e il canale; redazioni, dipendenti e altre strutture dei consorziati resteranno separati. Ma secondo indiscrezioni, il matrimonio avrà presto un figlio con contenuti giornalistici: un talk show, comunque di un contenitore d’informazione trasmesso da tutti gli alleati. Fin qui il bene, ma il collo di bottiglia imposto dalla restituzione dei canali croati a qualcuno rischia di far male. Senza frequenza non si trasmette e qualche operatore, in teoria, potrebbe avere problemi da qui a fine anno. Il quadro, però, è complicato. «Problemi di banda non ce ne sono - dice Panto - e il 31 dicembre lo vedo come un momento per fare pulizia da tanti che in rete ci stanno ma senza essere vere tivù, senza avere dipendenti e contenuti». Problemi di banda non ce ne dovrebbero essere, perché tutti, qui, pensano che il governo riassegnerà i sei canali dei due lotti di frequenze rimasti invenduti nell’asta chiusa a giugno scorso (erano tre, uno lo ha comperato Urbano Cairo, editore e presidente del Torino).
Eppure Romi Osti, patron di La9 e La8, chiamato a restituire due frequenze, mette nuova legna sul fuoco del pateracchio digitale. «Abbiamo fatto ricorso e vinto sia di fronte al Tar che al Consiglio di Stato e denunciato Agcom per omissione di atti d’ufficio. A suo tempo - dice - abbiamo ottenuto due canali “sporchi”, non in direzione delle antenne. La sentenza, che è definitiva, dice che ci spettano i danni da mancato fatturato e l’assegnazione di due nuovi canali. E’ passato un anno e mezzo e non è stato fatto». Ricorso al Tar contro le assegnazioni passate ha fatto anche Antennatre, che pure, spiega l’ad Antonio Barcella, «è esclusa dall’obbligo di spegnimento delle frequenze» di proprietà croata: «Trasmettiamo su altri canali - spiega -. Comunque, altri come noi hanno fatto ricorso ». Un canale di quelli da liberare entro dicembre ce l’ha Lucio Garbo, titolare di Canale Italia. La cosa gli può creare problemi? «Non abbiamo ancora considerato la questione - dice -. Mi richiami a novembre e le saprò dire».
Altri due «canali veneti » da restituire a Zagabria sono in capo alla valdostana Network Italia Tv e alla torinese Start Up (l’ultima è solo un operatore di rete, non una vera televisione). Con Teleregione (canale 22)e Telepace e Telechiara (39) il quadro si completa. Qualcuno rischia qualcosa? Non le televisioni maggiori. Ancora Barcella: «Fatturato, numero di dipendenti, bacino di ascolti. Con questi criteri il Corecom (l’autorità regionale per le comunicazioni, ndr) ha stilato una graduatoria delle emittenti» e, aspettativa comune, chi sta in testa alla classifica sarà privilegiato nella riassegnazione di frequenze. Il governo offre anche la rottamazione volontaria del canale. Per ora su base nazionale ci sono 20 milioni di euro: pochi perché anche un piccolo assegnatario possa trovare conveniente incassare e chiudere. Il ballo però è aperto: si vedrà.
Tratto: 
http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2014/21-ottobre-2014/tivu-digitale-4-reti-venete-alleate


18 OTTOBRE 2014
Sabato

Ore 22.25 - MUX TELENUOVO (VENETO) A - B: INSERITO IL LOGO SU TELENUOVO 117.
UHF 51 Mux TELENUOVO (VENETO) A
UHF 45 Mux TELENUOVO (VENETO) B
https://lh6.googleusercontent.com/-O9y3uoFzBDU/VEKyTEEbs9I/AAAAAAAGiRU/HiX7Fier9w0/s1600/TELENUOVO%2520117%252052.jpg
Nelle versioni A e B del mux TELENUOVO (VENETO) è stato inserito il logo di stazione a Telenuovo 117 (che occupa la medesima posizione automatica). Inoltre il canale Telenuovo Extra (LCN 638) ha rimosso dal logo di rete la scritta EXTRA. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV deI mux TELENUOVO (VENETO) A - TELENUOVO (VENETO) B.


https://lh6.googleusercontent.com/-NO8am_paAoQ/VEK0n7iMIqI/AAAAAAAGibo/yMyUXapPuaA/s1600/00%2520B%2520%25284%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-r_EO3sdApsg/VEK0mCvhF1I/AAAAAAAGibg/nXot1whkPkE/s1600/00%2520B%2520%25283%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-wxLJk-fKIE0/VEK0t33bJKI/AAAAAAAGicI/UDpvYJKXIl0/s1600/117%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-_m4Ej4Q8KS0/VEK0rAwF9eI/AAAAAAAGibw/82-FomGegpc/s1600/117%2520B%2520%25282%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-3U-JlOCUd_M/VEK0s5Yk-iI/AAAAAAAGicA/bqg5uOYRJfQ/s1600/638%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-7CvN1GaY7b0/VEK0rzpPJYI/AAAAAAAGib4/EGRKAAqRq1E/s1600/638%2520B%2520%25282%2529.jpg


7 OTTOBRE 2014
Martedì

MUX NAZIONALI

Ore 12.40 - CANALE ITALIA MUX 2 (A) - VENETO: ARRIVA CANALE NAZIONALE, INSERITE ALCUNE COPIE DI CANALI.

https://lh4.googleusercontent.com/-eT3onz94304/UpXPGVuh04I/AAAAAAAEONE/p7Joux7LYaY/s1600/CANALE%2520ITALIA%25201%252060.jpg
UHF 59 CANALE ITALIA Mux 2 (A) - VENETO
https://lh4.googleusercontent.com/-c5TzAtyGs6Q/VBqIGxhmhhI/AAAAAAAGey0/DGYnRjrTuEU/s1600/CANALE%2520NAZIONALE%252052.jpg
Nella versione veneta del mux 2 di CANALE ITALIA, che nelle pagine de L'ITALIA IN DIGITALE è catalogata come versione (A), è stata aggiunta Canale Nazionale 237 sulla relativa LCN 237. Inoltre sono stati aggiunti alcuni duplicati di canali già veicolati da questo mux, ovvero Canale Italia oltre a posizionarsi sulla LCN 96 è ora anche sulla 143, mentre Canale Italia 6, già presente sulla LCN 199, è ora anche sulla LCN 152. Canale Italia 3, oltre alla LCN 296, è anche on air al numero 154, infine DTV (LCN 98) è anche sintonizzabile alla posizione 155. Visualizza tutti i 17 canali TV veicolati da CANALE ITALIA Mux 2 (A) - VENETO attraverso la nostra griglia dei canali e il relativo z@pping TV.

https://lh3.googleusercontent.com/-bWvKzNz0Q0Q/VDO44QfSxoI/AAAAAAAGe4A/cpokfRPMMAc/s1600/237%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-nA8NSUcIY8o/VDO45MyRViI/AAAAAAAGe4I/Tb_PM0nPQHM/s1600/237%2520B.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-jzhqD4aYhV0/VDO45sCwCtI/AAAAAAAGe4Q/3ikwa1nzk4o/s1600/237%2520C.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-PFW2pFDz2pI/VDO46R4lFKI/AAAAAAAGe4Y/l2koU6ZL9v8/s1600/237%2520D.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-iS1aWufyTYs/VDO_dhuEKfI/AAAAAAAGe5E/5ejo0sO3EWg/s1600/96%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-Y1fZ34uQD0c/VDO_ekd4cyI/AAAAAAAGe5M/16fK_ladI-Q/s1600/96%2520B.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-sO8jbzni2k8/VDO4ye-ZbjI/AAAAAAAGe3A/F3sv9mJ-shg/s1600/143%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-9sC5hNo3osw/VDO4zeeQnhI/AAAAAAAGe3I/gJkX_jWnfro/s1600/143%2520B.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-nIruh66Pxjo/VDO40KQdFfI/AAAAAAAGe3Q/SKTtWziPRpU/s1600/152%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-6Hful1vbWBE/VDO40hdUbKI/AAAAAAAGe3Y/RgQP9SrsqIE/s1600/152%2520B.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/--rcXYut7D6o/VDO_heHYLCI/AAAAAAAGe5U/KSauFc2lQKM/s1600/199%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-W2Ppa70q_FQ/VDO_iPKsDRI/AAAAAAAGe5c/SmpPNVIKgmE/s1600/199%2520B.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-1rTEZuWgMog/VDO41oMI5jI/AAAAAAAGe3g/zR6P401jFJg/s1600/154%2520A.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-KkT-c5Z-uPk/VDO_kRy_JjI/AAAAAAAGe5k/wNyrk448WtM/s1600/296%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-KxzM7N1dCJo/VDO_lY4EExI/AAAAAAAGe5s/8_3DD7Jfh4E/s1600/296%2520B.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-YR9OKgM8EiQ/VDO_nqjasiI/AAAAAAAGe50/BqCWqP_pGWw/s1600/98%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-cdkzQZsga1I/VDO_oeo9L2I/AAAAAAAGe58/fz5bTwZr0cY/s1600/98%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-uz_WbNndIvI/VDO4217BwtI/AAAAAAAGe3w/mryTC-McBSA/s1600/155%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-j-V4UAy2t2Y/VDO43SahnKI/AAAAAAAGe34/_j16erQ8hsw/s1600/155%2520B.jpg



1 OTTOBRE 2014
Mercoledì

Ore 10.50 - MUX TELEVENZIA: CAMBIO DI NUMERAZIONE PER TELEVENEZIA, ARRIVANO ADRIATICO TV, ALT!, METRO TV E BENESSERE TV.
UHF 41 Mux TELEVENEZIA
Per merito dei nostri collaboratori Simone ed Alessio continuiamo ad aggiornare la sezione VENETO IN DIGITALE occupandoci del mux TELEVENEZIA che ora veicola 9 emittenti televisive e 2 radio.
Rispetto alla nostra precedente rilevazione notiamo che TELEVENEZIA, in precedenza sulla LCN 19, è ora sintonizzabile al numero 71, anche se on air in alcune sovraimpressioni (vedi immagini in basso) e anche sul sito internet è ancora indicata la precedente numerazione. Sarebbe pertanto terminato l'accordo effettuato con altre emittenti venete per cui vi era stato per alcuni mesi uno scambio di LCN. Ricordiamo inoltre che è sempre presente il duplicato Televenezia senza LCN.

https://lh4.googleusercontent.com/-UG5fvm4MHiY/VCsiK9zB8zI/AAAAAAAGc5Q/QY4pHl2GMD8/s1600/71%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-MJIDmB_ANbk/VCsiImN0vUI/AAAAAAAGc44/e66IJd0qHVE/s1600/71%2520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-eb3let06z2I/VCsiVkatnnI/AAAAAAAGc6o/X0kReMudDnk/s1600/NO%252001%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-fhC4QGl_Qyg/VCsiUjjkreI/AAAAAAAGc6g/RYSXgwqjqw8/s1600/NO%252001%2520B%2520%25282%2529.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-DEQJR-O3Wb4/VCsWARQE9oI/AAAAAAAGccM/Ldyd1LS9kGk/s1600/alt%2521%252052.jpg
TELEVENEZIA TG (LCN 191) dallo scorso 8 settembre è a schermo nero, mentre sulla LCN 299 è stata aggiunta ADRIATICOTV, anch'essa al momento è ancora a schermo nero.
Inoltre al numero 606, al posto di una copia di TELEROMAGNA già presente in questo multiplex nelle posizione 99, è stata inserita la nuova ed inedita alt!.



https://lh3.googleusercontent.com/-PD5M_GBB_Kw/VCu75Waa8_I/AAAAAAAGc90/JPt4T9oaG-4/s1600/191%2520C.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-4K49kLnnBqo/VCsiJbh_zJI/AAAAAAAGc5A/dYpZw0Rs4G0/s1600/299%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-Wo4pK7nmxlo/VCsiYtadcbI/AAAAAAAGc7A/KYOlqTBBdaM/s1600/606%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-hCzyaOJSwLA/VCsiRd1djnI/AAAAAAAGc6I/HquTMWnO4Os/s1600/606%2520B%2520%25282%2529.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-VlKZXh_OhOQ/VCsa_yD_cpI/AAAAAAAGct4/_vHGkBQ_LaA/s1600/METROTV%252052.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-cQiFPpVRWcs/VCseE5nH15I/AAAAAAAGc0A/are3BcqiLfk/s1600/BENESSERETV%252052.jpg
Alla posizione 673 è stata eliminata Telefortune (che a sua volta ritrasmetteva TELEVENEZIA) ed è stato inserito il nuovo canale METROTV, mentre sulla LCN 674 al posto della defunta 3CHANNEL è ora in onda la nuova emittente BENESSERETV.


https://lh3.googleusercontent.com/-o42R5Jodl4o/VCsiZmCxuII/AAAAAAAGc7I/nsfSsSLVUEc/s1600/673%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-ic6j4V6TsUM/VCsiTpdi4SI/AAAAAAAGc6Y/Sli_ijtY9N0/s1600/673%2520B%2520%25282%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-aST6Rhl3ghA/VCsiNfoAN4I/AAAAAAAGc5o/_5cjLodDqpE/s1600/674%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-zOIG0o9Bjlw/VCsiKOXR8vI/AAAAAAAGc5I/e_DcIkC4WIQ/s1600/674%2520B.jpg


Per quanto riguarda le radio R.VENEZIA EMOZIONE e R.VENEZIA AMORE, entrambe senza numerazione automatica, risultano da oltre 5 mesi mute.


https://lh5.googleusercontent.com/-FUUYoxLBVlE/VCsiLhEjQNI/AAAAAAAGc5Y/m9wMj3zgBIs/s1600/R%2520NO%252001.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-_JFNNvY1cYM/VCsiMDj2YCI/AAAAAAAGc5g/JNtBm1u7NkQ/s1600/R%2520NO%252002.jpg

Abbiamo descritto le principali variazioni di questo provider, per visualizzare tutti i canali trasmessi consulta la nostra griglia che comprende i relativi parametri tecnici, insieme allo z@pping TV per visualizzare gli identificativi e i loghi di stazione utilizzati dalle emittenti che compongono il mux TELEVENEZIA.

https://lh6.googleusercontent.com/-trNQxWLOJpI/VCsiacwtaQI/AAAAAAAGc7Q/ulQPGTKE1X8/s1600/00%2520B%2520%25282%2529.jpg


27 SETTEMBRE 2014
Sabato

Ore 11.55 - MUX TVA VICENZA: CAMBIO DI LCN PER TELECHIARA.
UHF 43 Mux TVA VICENZA
Nella sezione VENETO IN DIGITALE aggiorniamo la composizione del mux TVA VICENZA che veicola 6 canali TV. Rispetto ad una nostra precedente rilevazione segnaliamo il cambio di numerazione LCN di TELECHIARA che dalla posizione 653 passa alla LCN 14, mentre restano invariati gli altri canali trasportati. Abbiamo descritto le variazioni di rilievo di questo provider, per visualizzare tutti i canali trasmessi consulta la nostra griglia che comprende i relativi parametri tecnici, insieme allo z@pping TV per visualizzare gli identificativi e i loghi di stazione utilizzati dalle emittenti che compongono il mux TVA VICENZA.
https://lh6.googleusercontent.com/-cjP6DaqaoKM/VCZ3leF2fZI/AAAAAAAGbTs/Uj94nCdIK3Y/s1600/00%2520B%2520%25282%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-ajgLlBbDw7M/VCZ3ktGUUII/AAAAAAAGbTk/NsTvQiqPffw/s1600/14%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-5fpVmoPetgs/VCZ3jn_NGxI/AAAAAAAGbTc/tPUayHXdzko/s1600/14%2520B.jpg


8 SETTEMBRE 2014
Lunedì

Ore 22.05 - MUX TELEPADOVA (VENETO): INSERITO 7 GOLD PLUS E UN DUPLICATO DI 7 GOLD.
UHF 32 Mux TELEPADOVA (VENETO)
Torniamo nella sezione VENETO IN DIGITALE per monitorare i canali veicolati da questo mux; rispetto alla nostra precedente rilevazione, segnaliamo che 7 GOLD oltre ad occupare la consueta LCN 17 adesso è presente anche sulla LCN 94, mentre sulla LCN 693 è stata aggiunta 7 GOLD PLUS (al momento il canale è a schermo nero). Inoltre i nostri collaboratori Alessio e Simone ci comunicano che 7 Gold (LCN 877) non trasmette più la versione di 7 Gold "Verona" con (talvolta) i relativi spot pubblicitari locali, ma trasmette 7 GOLD emittente già presente in questo mux sulla LCN 17 e LCN 94. Invece 7 Gold (LCN 878) trasmette la versione di 7 Gold "Friuli Venezia Giulia" con (talvolta) i relativi spot pubblicitari locali. Infine segnaliamo che MICIO BAU (LCN 656) è sempre a schermo nero. Queste sono state le variazioni di rilievo di questo provider, per visualizzare tutti i canali trasmessi consulta la nostra griglia che comprende i relativi parametri tecnici, insieme allo z@pping TV per visualizzare gli identificativi e i loghi di stazione utilizzati dalle emittenti che compongono il mux TELEPADOVA (VENETO).
https://lh5.googleusercontent.com/-BMEUHaA4roE/VA3gZypwUCI/AAAAAAAGWNg/4gN2LfOjpNY/s1600/00%2520B%2520%25282%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-AJHty68zL4o/VA3f6oXmWSI/AAAAAAAGWJw/eh1pSpXlYWg/s1600/17%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/--Fx4JBBp7tQ/VA3f7MtE6OI/AAAAAAAGWJ4/E8Dl7OEveOI/s1600/17%2520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-wiwF_Cu66YU/VA3gCfxspWI/AAAAAAAGWKw/7Ks3qehOJw0/s1600/94%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-g40xJTK_V1Q/VA3gDLPHuUI/AAAAAAAGWK4/xb_4t2qAlDw/s1600/94%2520B.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-kuoTyN5Xakk/VA3gM7wYaXI/AAAAAAAGWMA/rpm3z1EB_lI/s1600/877%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-r9jzjahb1-0/VA3gNpbNynI/AAAAAAAGWMI/_Ok59hksZZU/s1600/877%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-LKQepcuD86Q/VA3gOupolII/AAAAAAAGWMQ/oq8ljP_LWrY/s1600/878%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-5gYH4jaE0Ms/VA3gPazQ2vI/AAAAAAAGWMc/SvoOotyHL1o/s1600/878%2520B.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-juQRjxVEjSo/VA3gY3xrPSI/AAAAAAAGWNY/fnPZsFnnbxU/s1600/656%2520A%2520%25282%2529.jpg


7 SETTEMBRE 2014
Domenica

Ore 17.30 - MUX TV7 LADY: ELIMINATA LA SCRITTA PROVVISORIO SU TV7 METEO, SPORT E DOC, TV7 AZZURRA DIVENTA PROVVISORIO.
VHF 10 Mux TV7 LADY
Spostiamoci ancora nella sezione VENETO IN DIGITALE, grazie alla collaborazione di Alessio e Simone, rileviamo che sono avvenuti alcuni cambiamenti nel mux TV7 LADY. Nel dettaglio ci riferiscono che su alcuni canali è stato eliminato nell'identificativo il suffisso PROVVISORIO, si tratta di TV7 PROVVISORIO METEO (LCN 118), ora identificato TV7 METEO, TV7 PROVVISORIO TV7 SPORT (LCN 212) ora identificato TV7 SPORT e TV7 PROVVISORIO TV7 DOC (LCN 699) ora identificato TV7 DOC, invece TV7 AZZURRA (in onda senza numerazione automatica) aggiunge al proprio identificativo di rete la scritta PROVVISORIO, diventando TV7 PROVVISORIO TV7 AZZURRA. Rileviamo inoltre che TV7 METEO (LCN 118) e TV7 PROVVISORIO TRIVENETA NET (in onda senza LCN) trasmettono ora nel formato panoramico 16:9.
Consulta la griglia e lo z@pping TV con i parametri tecnici degli 11 canali TV veicolati dal mux
TV7 LADY.
https://lh5.googleusercontent.com/-ZCcjXiuz4v8/VAw04ZPDOhI/AAAAAAAGVaw/1jMEH_-RgNM/s1600/00%2520B%2520%25283%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-ZyFkOT-0C7w/VAw1DVtxBXI/AAAAAAAGVdA/WDxIDRPiapU/s1600/118%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-sOKUbu95lf8/VAw1BY2kgwI/AAAAAAAGVbA/yNIq1ipiwmY/s1600/118%2520B.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-CIHCBoDVjes/VAw1CclFoxI/AAAAAAAGVbI/7JayYD7o9sM/s1600/212%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-CKUUooijgeA/VAw1AjC1kEI/AAAAAAAGVa4/k81jyi77Oig/s1600/212%2520B.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-xtGf5uNiyRE/VAw1JrAi5RI/AAAAAAAGVbg/dMgs31XUnEw/s1600/699%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-E6DP_y4pJ4M/VAw1IeqLdkI/AAAAAAAGVbY/BknTLWlrtlY/s1600/699%2520B.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-lVgyfI3DhsA/VAw1rGFj19I/AAAAAAAGVdY/v5DeobLRiIU/s1600/NO%252003%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-KXQLQx13dFc/VAw1ozrVwsI/AAAAAAAGVdI/UOa9UjEOYKc/s1600/NO%252003%2520B.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-WKkhoRWqydg/VAw1sDnxj1I/AAAAAAAGVdg/0ermFrLpFPk/s1600/NO%252001%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/--x6MtwiKk5M/VAw1p9g1zbI/AAAAAAAGVdQ/HtWoivALcq0/s1600/NO%252001%2520B.jpg


4 SETTEMBRE 2014
Giovedì

NEWS 2014

Ore 16.40 - MUX LA 9: ARRIVA CANALE NAZIONALE, ELIMINATA RETE ITALIA.

https://lh4.googleusercontent.com/-9ThNQ1zT1wQ/U3hfkr7lp0I/AAAAAAAFrPQ/RfFdneduM_U/s1600/LA%25209%2520B%252060.jpg
UHF 29-51 Mux LA 9 (PIEMONTE) / UHF 28 Mux LA 9 (VENETO) / UHF 43 Mux LA 9 (TRENTINO)
UHF 21-28 Mux LA 9 (EMILIA-ROMAGNA) / UHF 28 Mux LA 9 (MARCHE)
https://lh4.googleusercontent.com/-GFZg-v8ONfo/VAbdkLmt7XI/AAAAAAAGSD0/p9HXpqWltBw/s1600/CANALE%2520NAZIONALE%252052.jpg
Novità nel multiplex pluriregionale LA 9, rileviamo infatti che è stata eliminata RETE ITALIA dalla LCN 131, mentre sulla LCN 237 è stata aggiunta la nuova emittente CANALE NAZIONALE. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV dei mux mux LA 9 (PIEMONTE), LA 9 (VENETO)LA 9 (TRENTINO)LA 9 (EMILIA-ROMAGNA) e LA 9 (MARCHE).


https://lh6.googleusercontent.com/-572YKBuBung/VAg1o3supzI/AAAAAAAGS-U/mNfsEo3XZJY/s1600/237%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-XJJfWXXs4ZM/VAg1qV8D2QI/AAAAAAAGS-c/BnLb2c7AHWE/s1600/237%2520B.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-SEgpQ9wN9KQ/VAhAx5hzpgI/AAAAAAAGTOs/FumN6fpSgmI/s1600/00%2520B%2520%25286%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-vKxkefEKUtw/VAg3TxaRJ2I/AAAAAAAGTAI/MhWNMDNDZt4/s1600/00%2520B%2520%25283%2529.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-YiqvW3paNFU/VAg1rG0oPmI/AAAAAAAGS-k/oB1N0Rn779I/s1600/00%2520B%2520%25282%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-AateXvZ1sOY/VAg48Lsd3WI/AAAAAAAGTCQ/B8m0Vh4yAIk/s1600/00%2520B%2520%25284%2529.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-md0TM55UJOg/VAg6n0AWAKI/AAAAAAAGTE0/QAH0wxudObc/s1600/00%2520B%2520%25285%2529.jpg


30 AGOSTO 2014
Sabato

Ore 12.40 - MUX LA 9 (VENETO): SU LA 8 RITORNA LA NAZIONALE, ELIMINATI MEDJUGORJE ITALIA TV E CAFE TV 24.
https://lh4.googleusercontent.com/-9ThNQ1zT1wQ/U3hfkr7lp0I/AAAAAAAFrPQ/RfFdneduM_U/s1600/LA%25209%2520B%252060.jpg
UHF 28 Mux LA 9 (VENETO)
https://lh5.googleusercontent.com/-PWbmIm2pICc/U3hjSrxWSZI/AAAAAAAFrF0/TSffEIz5WCU/s1600/LA%25208%2520B%252052.jpg
Di seguito elenchiamo le variazioni di rilievo avvenute nei mesi scorsi nel mux LA 9 versione VENETO.
Sulla LCN 81 di La 8 oltre al logo di stazione di La 8, posizionato in alto a destra torna ad essere presente la scritta LA NAZIONALE. Lo stesso avviene per il canale identificato LA NAZIONALE (privo di numerazione automatica) che è una copia di La 8.

https://lh6.googleusercontent.com/--eJmP-iYp3U/VAGlrMpc8GI/AAAAAAAGORg/3Q8qxSyNxIQ/s1600/81%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-k3-1nx52-cY/VAGlr9eCRSI/AAAAAAAGORo/hMHfYKScuhU/s1600/81%2520B.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-S4MDLW9RXeg/VAGltMjEjdI/AAAAAAAGORw/sVybIXZRbgE/s1600/NO%252002%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-IZyoIYFbaxQ/VAGluGw6iDI/AAAAAAAGOSA/vFWFUMCTSlk/s1600/NO%252002%2520B.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-FFhSZhi6Kxk/U8lfL555zeI/AAAAAAAF9io/roC98Lao7p8/s1600/Primarete%25202%252052.jpg
Primarete 184 (LCN 184) ha adottato un nuovo logo stazione, mentre è stata eliminata Medjugorje Italia Tv che si posizionava sulla LCN 232. Tale numerazione è attualmente occupata da una copia di 10 (identificata CH10) emittente già presente in questo mux al numero 174 (10) e senza LCN (Ch 10).


https://lh5.googleusercontent.com/-tB6iHVgrcvM/VAGoQjAtY3I/AAAAAAAGOSg/CXgiALpHti8/s1600/184%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-J18F70hUQYY/VAGoSWk6o8I/AAAAAAAGOSo/ZcZKLIRJeUc/s1600/184%2520B.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-aO6gunIzEF0/VAGlqa764FI/AAAAAAAGORY/62RH2c8Y5pg/s1600/00%2520C.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-APaZ2Ei-s9g/VAGpPYvUHSI/AAAAAAAGOWo/BRNHGs8SZTY/s1600/232%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-KbRQC9XRuyw/VAGpODTGsuI/AAAAAAAGOWQ/EXMraYqR8KQ/s1600/232%2520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-kiukGuNvWbI/VAGpJp1nffI/AAAAAAAGOVc/lt-89BDbomw/s1600/174%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-mO88op7VdJE/VAGpKpsYcII/AAAAAAAGOVk/EnuaRnobnqM/s1600/174%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-DIFTemXCzwM/VAGpLna4LEI/AAAAAAAGOVs/OYQoJzJ0Wgo/s1600/NO%252001%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-YM55Z3bgphA/VAGpMo-tYyI/AAAAAAAGOWE/MofeixPGkac/s1600/NO%252001%2520B.jpg

L'altro canale eliminato è Cafe Tv 24 (LCN 95) e la sua copia denominata CafeTV 24 (LCN 666). Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux LA 9 (VENETO).
https://lh4.googleusercontent.com/-6iSpyr9PoW8/VAGlpqZwBkI/AAAAAAAGORQ/hKcACUEHs5Y/s1600/00%2520B.jpg



5 AGOSTO 2014
Martedì

Ore 22.45 - MUX ANTENNA 3 NORD EST: ARRIVA ITV ITALIA, AGGIORNATA LA GRIGLIA DEI CANALI.
UHF 23 Mux ANTENNA 3 NORD EST
https://lh4.googleusercontent.com/-FaNYbk3p6wo/U6PbWuOiplI/AAAAAAAF25o/Zso9aHRVgJU/s1600/I%2520TV%2520ITALIA%252052.jpg
L'emittente ligure ITV Italia sbarca anche nel VENETO nel mux ANTENNA 3 NORD EST sulla LCN 251. Rispetto alla nostra precedente rilevazione segnaliamo inoltre l'ingresso dei canali a pagamento per adulti Nitegate 1 e Nitegate 2 sulle LCN 401 e 402 e del canale Nitegate Vetrina sulla LCN 403. Queste sono state le principali variazioni di questo multiplex; per visualizzare tutti i canali trasmessi consulta la nostra griglia che comprende i relativi parametri tecnici, insieme allo z@pping TV per visualizzare gli identificativi e i loghi di stazione utilizzati dalle emittenti che compongono il mux ANTENNA 3 NORD EST.
https://lh6.googleusercontent.com/-m3lhC9oXdSk/U-E_I5Ap-wI/AAAAAAAGFu0/_SO7U2LYEcw/s1600/00%2520B%25201%2520%25285%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-_aXdaIbvcbw/U-E_KvIsmkI/AAAAAAAGFu8/VrVASje6S5s/s1600/00%2520B%25202%2520%25285%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-eRwE7MGqsLQ/U-E_DNKpWrI/AAAAAAAGFuE/ocRqjXKOJ1s/s1600/251%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-dBhwx-qTcDo/U-E_EaHI4HI/AAAAAAAGFuM/90YQPH1Eowg/s1600/251%2520B.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-2CGkc9NlWIE/U-E_FFpIUyI/AAAAAAAGFuU/R8QJEX981Oo/s1600/401%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-ADgNWNPweD0/U-E_GGsvD4I/AAAAAAAGFuc/z8sSeR1B3Kg/s1600/402%2520A.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-OKTF_k8ehzc/U-E_HDeFdpI/AAAAAAAGFuk/KaBQBgrkr2I/s1600/403%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-u5pKkD7P7Ts/U-E_IP7hcII/AAAAAAAGFus/3KR8RClTkqU/s1600/403%2520B.jpg



3 AGOSTO 2014
Domenica

Ore 20.40 - MUX 7 GOLD PLUS (VENETO): ARRIVA VETRINA 7 GOLD, AGGIORNATA LA GRIGLIA DEI CANALI.
UHF 22 Mux 7 GOLD PLUS (VENETO)
https://lh6.googleusercontent.com/-07HpXQ_YOeQ/U953mwiwelI/AAAAAAAGEhs/7HusJQKl2Ug/s1600/7%2520GOLD%2520MUSICA%252052.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-oEAufLCUe4M/USIdp6R-6EI/AAAAAAACcMc/DjDGKbwRXx8/s1600/CAFE%252024%252052.jpg
Nel mux
7 GOLD PLUS (VENETO) fa il suo ingresso sulla LCN 227 la nuova emittente VETRINA 7 GOLD che al momento trasmette la programmazione di 7 GOLD MUSICA.
Inoltre, rispetto alla nostra precedente rilevazione, segnaliamo che è stata inserita CAFE' TV 24 sulle LCN 95 e 666.


https://lh5.googleusercontent.com/-FuQnCq5Za5Q/U955X_gXFNI/AAAAAAAGEkA/WWCa0czothA/s1600/227%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-5IzC0gwaaOQ/U955VKmAl1I/AAAAAAAGEjo/RSWEdx4poc0/s1600/227%2520B.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-cKKbJuHOBnE/U955TNBWiAI/AAAAAAAGEjY/Ad4ANlEGiL4/s1600/95%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-ew2355m1ZQs/U955UBLwiEI/AAAAAAAGEjg/EljtxL1pbG0/s1600/95%2520B.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-WepNndN6NiI/U955WP_Su5I/AAAAAAAGEjw/ovUzFz005kE/s1600/666%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-R4zJ92jx5eo/U955XLwHnuI/AAAAAAAGEj4/xtM347ADaAc/s1600/666%2520B.jpg

Queste sono state le principali variazioni di questo multiplex; per visualizzare tutti i canali trasmessi consulta la nostra griglia che comprende i relativi parametri tecnici, insieme allo z@pping TV per visualizzare gli identificativi e i loghi di stazione utilizzati dalle emittenti che compongono il mux 7 GOLD PLUS (VENETO).
https://lh5.googleusercontent.com/-cJQxdaLNbJM/U955YhlU7TI/AAAAAAAGEkI/H6abNKxiOmo/s1600/00%2520B%2520%25282%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-JiBzUDdk_Ok/U958jc0f7mI/AAAAAAAGEmI/xyvMJyAGQYU/s1600/ACQUA.png


2 AGOSTO 2014
Sabato

Ore 13.20 - MUX TELEALTO VENETO: AGGIORNATA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 21 Mux TELEALTO VENETO
Oggi ci spostiamo nella sezione VENETO IN DIGITALE ed aggiorniamo la composizione del mux TELEALTO VENETO. Elenchiamo di seguito le principali modifiche effettuate, facendo come sempre riferimento alla nostra precedente rilevazione che risaliva al gennaio 2014.

https://lh6.googleusercontent.com/-rwTXTebOGiU/U9y0Zcxkt2I/AAAAAAAGDlM/J_OBokdCrS8/s1600/TELIKO%252052.jpg

Sulla LCN 91 non è più presente Non Abbiate Paura Tv ma Veneto Life che trasmette con i loghi di stazione di TELEVENETO (posizionato in basso a destra) e Teliko (posizionato in basso a sinistra). Un duplicato è presenta sulla LCN 620 denominato Life Tv Veneto.

https://lh6.googleusercontent.com/-jI5J6hUYaf0/U9y9M-pmD8I/AAAAAAAGDp8/Zl68cOFV0a0/s1600/91%2520A%2520%25285%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-Eoot07bPBwY/U9y9L4IabvI/AAAAAAAGDp0/E3a3pZ-sVaI/s1600/91%2520B%2520%25284%2529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-l7wwJuJ1vHE/U9zHHMAWePI/AAAAAAAGDtw/fGs_sAFRqLY/s1600/620%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-eR6wKfNEvtU/U9zHF8WW1KI/AAAAAAAGDto/VG2qY18vp3g/s1600/620%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-lMpNWwf-aVk/UpzZAaGumhI/AAAAAAAESuo/KO4-KdF2yAs/s1600/RETE%2520182%25202%252052.jpg
Schermo nero per Rete 182 (LCN 182), mentre è stata inserita sulla LCN 188 Life Tv che trasmette TELEALTO VENETO-Beacom (LCN 74). Sono state eliminate RTB VIRGILIO (LCN 215) e TELE VENETA (LCN 294) mentre anche amici animali e natura (LCN 248) e Non Abbiate Paura Tv (LCN 664) trasmettono la programmazione di TELEALTO VENETO-Beacom (LCN 74).


https://lh5.googleusercontent.com/-1KxA4qJ14Js/Ut-tStfPtZI/AAAAAAAEzDI/TAUZDiPB7zA/s1600/TELEALTO%2520VENETO%2520133.png
https://lh3.googleusercontent.com/-FFoGmfK7vfs/U9y-URPdpFI/AAAAAAAGDrc/SvCn7kf8BUE/s1600/188%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-B9uw5IOGv_o/U9y-ejoiS_I/AAAAAAAGDrk/RVk3Qmv4zUM/s1600/248%2520B.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-WUmfY6S9qFs/U9y-hJuJWVI/AAAAAAAGDr0/C2ofsx7pkdo/s1600/248%2520A%2520%25283%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-HOMp8nsBR9g/U9y-TRgHxEI/AAAAAAAGDrU/W4CtfeUeVZM/s1600/188%2520B.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-Z6czR-deBO8/U9y-io1z0eI/AAAAAAAGDr8/MfFyjBwAnjU/s1600/664%2520A%2520%25283%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-6JWSN08nBo0/U9y-gHGmY7I/AAAAAAAGDrs/Y6-KjxA9wBo/s1600/664%2520B%2520%25283%2529.jpg

Queste sono state le principali variazioni di questo multiplex; per visualizzare tutti i canali trasmessi consulta la nostra griglia che comprende i relativi parametri tecnici, insieme allo z@pping TV per visualizzare gli identificativi e i loghi di stazione utilizzati dalle emittenti che compongono il mux TELEALTO VENETO.

https://lh6.googleusercontent.com/-ZpGzs7mL-6w/U9zC6ZLgVRI/AAAAAAAGDtU/bErcsaWEIoE/s1600/00%2520B%2520%25285%2529.jpg



 19 MAGGIO 2014 - Lunedì 

Ore 16.00 -  MUX INTERREGIONALI  - MUX LA 9: ARRIVANO RETE ITALIA E MEDJUGORJE ITALIA TV, ELIMINATI ABC, OK TV, TELEFANTO E LA 12.
https://lh4.googleusercontent.com/-9ThNQ1zT1wQ/U3hfkr7lp0I/AAAAAAAFrPQ/RfFdneduM_U/s1600/LA%25209%2520B%252060.jpg
UHF 29-51 Mux LA 9 (PIEMONTE) / UHF 28 Mux LA 9 (VENETO) / UHF 43 Mux LA 9 (TRENTINO)
UHF 21-28 Mux LA 9 (EMILIA-ROMAGNA) / UHF 28 Mux LA 9 (MARCHE)
https://lh3.googleusercontent.com/-XHjkfardHKE/U3UhgkHrj6I/AAAAAAAFpY0/xGoWSpXrkgI/s1600/RETE%2520ITALIA%252052.png
https://lh6.googleusercontent.com/-fVtkqfyxWlY/UQViIdq_5zI/AAAAAAACWn8/5Rig3DBMxvs/s1600/MEDIUGORIE%2520ITALIA%2520TV%252052.jpg
Aggiorniamo la composizione del mux LA 9, nelle cinque versioni diversificate del Piemonte, Veneto, Trentino, Emilia-Romagna e Marche, segnalando che nei giorni scorsi sono stati aggiunti i canali RETE ITALIA sulla LCN 131 e Medjugorje Italia Tv sulla LCN 232. Inoltre sono stati eliminati ABC che occupava la LCN 33, come noto questa emittente è ora veicolata esclusivamente dal TIMB Mux 1, OkTv che si posizionava sulla LCN 170, TeleFanto che aveva la LCN 237, e La 12 che nelle cinque regioni occupava LCN diverse. Infine LA NAZIONALE, che trasmette La 8 e che si posizionava sulla LCN 232, è ora priva di numerazione automatica. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux LA 9 (PIEMONTE), LA 9 (VENETO) LA 9 (TRENTINO) LA 9 (EMILIA-ROMAGNA) e LA 9 (MARCHE).
https://lh6.googleusercontent.com/-NydQf1uJY-I/U3oF_FgnmvI/AAAAAAAFsps/vyM-tu_Qg9g/s1600/02%2520VENETO%2520T.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-Bf88upUaGto/U3oF_39XlgI/AAAAAAAFsp0/cXlUd-G7cmI/s1600/03%2520TRENTINO%2520T.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-mO5Ub8CsrMI/U3oGAd1zb6I/AAAAAAAFsp8/pXGH8P2Rk1c/s1600/04%2520EMILIA%2520T.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-0lJjbEt52H4/U3oGBb50_fI/AAAAAAAFsqE/cE-7ZpjXgMs/s1600/05%2520MARCHE%2520T.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-X3qxsCAtBi8/U3oGCUIiNkI/AAAAAAAFsqM/R_EwxSBqYw0/s1600/131%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-YxTF8FxSG6I/U3oGDPjspqI/AAAAAAAFsqU/Czy-ohRCdDk/s1600/131%2520B.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-qWvXxyVbLoI/U3oGEADFI4I/AAAAAAAFsqc/1jhCx2dQS3E/s1600/232%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-BayZpK1ZJAo/U3oGE3H-xcI/AAAAAAAFsqk/wF8y6ub9Lxs/s1600/232%2520B.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-BteHCtShHaQ/U3oGKywSVdI/AAAAAAAFsrE/zXqFOiGfp_M/s1600/NO%252004%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-fU0hlN6o5eE/U3oGOjF3X1I/AAAAAAAFsrY/PfeKFr9l5PA/s1600/NO%252004%2520B.jpg


 2 MAGGIO 2014 - Venerdì 

Ore 23.00 - REGIONE VENETO: "GIU' LA MANI DALLA SEDE RAI".
Consiglio regionale contro l’accorpamento deciso dal Governo Renzi “per risparmiare”.
http://www.giornalistitalia.it/wp-content/uploads/2014/04/Tgr-Veneto.jpg
VENEZIA – Il Veneto farà da capofila tra le Regioni d’Italia per difendere l’informazione regionale della Rai e chiedere al governo di fare marcia indietro rispetto all’accorpamento delle attuali sedi regionali. E’ l’impegno assunto dal presidente del Consiglio, Clodovaldo Ruffato, dai due vicepresidenti Matteo Toscani e Franco Bonfante e dai capigruppo (Lucio Tiozzo per il Pd, Federico Caner per la Lega e Pietrangelo Pettenò per Sinistra veneta, presente anche il consigliere Bruno Pigozzo), al termine dell’incontro con i giornalisti della sede regionale della Rai di Venezia, allarmati per la recente decisione del governo Renzi di sforbiciare il bilancio della Rai e di accorpare le sedi regionali.
L’esecutivo, infatti, con il decreto Irpef del 19 aprile scorso, non solo ha tagliato 150 milioni dal bilancio della concessionaria del servizio pubblico, ma ha anche cancellato l’obbligo per la Rai di avere una sede in ogni regione.
“Una scelta – denunciano i rappresentanti del Comitato di redazione di palazzo Labia – che per un’azienda che deve fare della presenza nel territorio uno dei punti di forza della propria missione, va in controtendenza rispetto alla propria funzione storica e culturale di servizio pubblico e rispetto a quanto avviene in tutti i servizi pubblici europei”.
Paolo Colombatti e Alberto Bragaglia, in rappresentanza dei colleghi della redazione Rai del Veneto, accompagnati da Massimo Zennaro, segretario del sindacato regionale dei giornalisti, hanno chiesto la solidarietà e l’appoggio della massima istituzione di rappresentanza dei veneti e di tutte le forze politiche per difendere “la possibilità e gli spazi di racconto del territorio regionale nel contesto nazionale”.
“Il Tgr del Veneto, con le sue tre edizioni – ha evidenziato il Cdr – è il più seguito tra i tg locali trasmessi in Veneto e vanta la maggiore audience territoriale tra i tg regionali della Rai, anzi fa addirittura da traino all’intero palinsesto di Rai 3 in Veneto: la classifica degli ascolti dimostra, infatti, che i telespettatori di Rai 3 in Veneto raddoppiano quando vanno in onda il telegiornale e i programmi informativi regionali, rispetto ai 200 mila telespettatori registrati in media dalla terza rete Rai in Veneto nella fascia di prima serata”.
“Non stiamo difendendo posti di lavoro o interessi corporativi – hanno concluso i due rappresentanti del Cdr – ma il diritto all’informazione regionale dei veneti e la vocazione e il radicamento territoriale del servizio pubblico radiotelevisivo. Con i circa duemila servizi radiotelevisivi riversati ogni anno dalla sede di Venezia alle testate nazionali il Tg e il radiogiornale del Veneto raccontano all’Italia problemi, potenzialità e identità di una regione importante, purtroppo a volte trascurata o incompresa dai grandi media nazionali”. (Adnkronos)

Tratto da: www.giornalistitalia.it/regione-veneto-mani-dalle-sedi-rai


 11 APRILE 2014 - Venerdì 

Ore 22.25 - ROVIGO: TRASMETTEVA ABUSIVAMENTE SULL' FM 103.4.
Da due mesi trasmetteva del tutto abusivamente sui 103.4: scoperto, un rodigino di 60 anni, è stato denunciato. In passato aveva provato, senza riuscirci, ad ottenere i permessi relativi
ROVIGO - Aveva messo in piedi una vera e propria emittente radiofonica ma del tutto abusiva. Un rodigino di 60 anni, F. C., è stato denunciato a seguito di una verifica condotta da parte della sezione cittadina della polizia postale e delle comunicazione che si è avvalsa della collaborazione di personale del Ccerf, ovvero l'ispettorato regionale di controllo delle emissioni radio elettriche, che fa capo al Ministero dello sviluppo economico.
L'uomo, che trasmetteva da un paio di mesi musica per lo più anni Ottanta sui 103.4, aveva messo in piedi nella cantina della propria abitazione una radio con tanto di apparecchio trasmittente realizzato da sè e una potente antenna piazzata sul tetto di casa.

Non un semplice radioamatore stando agli inquirenti, visto che il soggetto era in possesso di nozioni e strumentazioni da vero e proprio esperto, in grado persino di eludere i controlli per almeno un paio di mesi. La potenza del segnale, circa 200 watt, era invece tale da coprire a mala pena il centro cittadino anche se a quanto pare il segnale in ogni caso era buono e la "radio", in cui non erano previsti interventi parlati o pubblicità, mandava per buona parte del giorno solo musica.
Incensurato, è risultati però come l'uomo avesse più volte chiesto in passato, senza ottenerla, l'autorizzazione a occupare una frequenza. Diniego che però di fronte alla legge non può scusarlo di quanto commesso in seguito, reato che configura risvolti penali in quanto non è consentito occupare frequenze già assegnate.

Tratto da: www.rovigooggi.it/articolo/2014-04-11/103-4-addio-la-radio-non-poteva-trasmettere

http://www.rovigooggi.it/files/2014/04/polizia-postale-rovigo-1-4-2.jpg


 13 MARZO 2014 - Giovedì 

Ore 08.15 - NUOVO RIPETITORE PER LA VAL MAOR.
MEL. A Valmaor è arrivato il ripetitore. È già attivo, da alcuni giorni, il nuovo ripetitore tivù a Pian della Battaglia-Sinigorz, che consente ai cittadini di Valmaor e delle aree limitrofe di ricevere Rai 3 regionale, Telebelluno, Telechiara, Teledolomiti, Tbd Sanmartino.
«Con il passaggio del segnale televisivo da analogico a digitale», spiega l’assessore Ivano Da Canal, «le famiglie di questa frazione nella parte alta del Comune, chiusa in una stretta valle, avevano provveduto ad installare autonomamente nelle proprie case una parabola per ricevere il segnale tivù dal satellite. Questi dispositivi però non consentono di ricevere alcuni canali, tipo Rai 3 regionale o Telebelluno». L’amministrazione comunale ancora qualche anno fa, era venuta a conoscenza di un bando della Provincia con dei contributi. «La richiesta di contributo è stata fin da subito accolta», continua Da Canal, «e contemporaneamente gli enti coinvolti hanno attivato l’iter per ottenere le autorizzazioni a trasmettere dal dipartimento per le comunicazioni. Una volta espletato l’iter sono iniziati i lavori per la posa delle apparecchiature che si sono conclusi l’altro giorno con il sopralluogo del funzionario del dipartimento delle comunicazioni che ha dato consenso all’attivazione». Il contributo provinciale ha coperto interamente i costi di realizzazione del ripetitore, senza quindi nessun costo aggiuntivoper il Comune. «Per ricevere il segnale basta orientare l’antenna Tv verso Pian Della Battaglia-Sinigorz», spiega Da Canal, «un ringraziamento particolare va alla Video Service di Omer Della Vecchia di Campo San Pietro che ha installato il ripetitore, a Celeste Feltrin che ha concesso gratuitamente il terreno, alla ditta Over Sound di Rinaldo Sovilla di Mel che ha fornito il necessario supporto».

Tratto da: http://corrierealpi.gelocal.it/cronaca/2014/03/07/news/a-valmaor-arriva-il-segnale-tivu-grazie-al-nuovo-ripetitore


 25 FEBBRAIO 2014 - Martedì 

Ore 21.45 - MESTRE: IL CANONE RAI LA PERSEGUITA, DEVE PAGARE PERSINO IN CASA DI RIPOSO.
Nel 2012 i figli hanno chiesto l'annullamento, dato che la donna non possedeva tv, ma è stato tutto inutile: le richieste di pagamento continuano.
Il canone Rai arriva fino in casa di riposo, a poco servono avvisi di trasferimento e richieste di annullamento: l'imposta sul possesso di apparecchi televisivi (di fatto una “tassa di lusso” mascherata da pagamento di servizi) non risparmia proprio nessuno, nemmeno chi dovrebbe. Emblematico il caso di un'ultraottantenne di Mestre “perseguitata” dalla gabella persino dopo aver lasciato la sua abitazione per un ricovero in casa di cura.
SENZA LA TV – A riportare la singolare vicenda è il Gazzettino, che racconta la storia per bocca dei figli della signora, che nel dicembre 2012 hanno deciso di spostare l'anziana madre dalla sua vecchia casa a Mestre al Centro Nazareth di Zelarino. I parenti hanno poi proceduto a evadere di volta le varie utenze, sospendendo i servizi uno ad uno, e inviando anche una lettera in Rai per chiedere l'annullamento del canone, dato che la casa resterebbe vuota e i due televisori sono finiti o nel cestino o nel soggiorno dei figli. Un anno dopo la risposta dell'emittente italiana arriva attraverso la stessa casa di riposo Nazareth, che nel frattempo non ospita più l'ottantenne ma che gira ai parenti la posta a lei indirizzata: la Rai sollecita il pagamento del canone. La cosa assurda, spiegano i figli della donna, è che la lettera è stata inviata al centro di Zelarino, quindi i responsabili di turno conoscevano bene la situazione e hanno ricevuto le richieste di annullamento, ma hanno deciso di ignorarle. Proprio come la famiglia, ora, ha deciso di non pagare un solo centesimo.

Tratto da: www.veneziatoday.it/cronaca/canone-rai-anche-casa-riposo


 8 FEBBRAIO 2014 - Sabato 

Ore 10.10 -  MUX INTERREGIONALI  - MUX LA 9: SU PRIMA FREE INSERITO IL LOGO DI TELIKO.
UHF 29-51 Mux LA 9 (PIEMONTE) / UHF 28 Mux LA 9 (VENETO) / UHF 43 Mux LA 9 (TRENTINO)
UHF 21-28 Mux LA 9 (EMILIA-ROMAGNA) / UHF 28 Mux LA 9 (MARCHE)
https://lh4.googleusercontent.com/-wmtZwrMlZT8/UvPb6uMepXI/AAAAAAAE_8I/dHnRi_M2s9Q/s1600/TELIKO%252052.jpg
Novità nel provider interregionale LA 9, che veicola 20 canali TV e 1 radio, alcuni di essi con differenti numerazioni LCN in base alle regioni. Sopra il logo di stazione di PRIMA FREE è stato posizionato quello di TELIKO, marchio storico dell'emittenza locale veneta. Il sito Storiaradiotv.it ci aiuta a ricostruire le tappe passate di TELIKO TV.

Nell'estate 1986 un gruppo di persone (ben 42) danno vita alla società Dtl (Diffusione Televisiva Locale) per dare vita a Teliko Tv, il nome ricorda una divinità orientale dell'etere. L’emittente nasce il 13 ottobre 1986 con il nome di Tèliko e trasmette da Noventa Vicentina, in provincia di Vicenza, una zona strategica poiché è a pochi chilometri dalle provincie di Verona, Vicenza e Padova. Tale zona è quella meno servita dai media (stampa, radio e tv), non esisteva infatti una testata in loco, radio, televisioni e giornali erano (e sono) ubicate nelle città capoluogo.
Parte subito il Tg Veneto che ha la caratteristica, unica nel suo genere, di informare sulla cronaca e la politica di tre diverse province. Negli anni successivi ci furono delle ricapitalizzazioni in quanto i costi di gestione sono elevati, per cui nell'arco degli anni il progetto di una tv locale richiede un impegno finanziario che sfiora il miliardo di vecchie lire.
Nel 1995 l’editore di Tèliko Luigi Giacomuzzi acquista TeleAltoVeneto, storica emittente di Bassano del Grappa, Teliko entra intanto a far parte della syndication Italia9 e oltre al Tg Veneto e alle storiche rubriche di approfondimento dedicate alla zona, manda in onda il tg nazionale di Italia9, oltre ad altri programmi del consorzio capitanato da Rolando Boesso. Con l'acquisto di TeleAltoVeneto l'emittente si da una valenza regionale. In realtà il progetto era molto più ambizioso in quanto si voleva dare vita a una tv nell'alta Italia, ma non fu possibile realizzarlo per la mancanza di finanziamenti che erano stati promessi. Nel 1999 Luigi Giacomuzzi cede TeleAltoveneto a Giorgio Panto. Dall’1 gennaio 2000 Tèliko assume la denominazione di TeleVeneto, dopo avere rilevato da TeleCapodistria il canale uhf 27 sui colli Euganei, anche col nuovo millennio l’emittente continua come da tradizione a proporre gli storici programmi. Continuiamo anche a far parte della syndication Italia9 anche se ultimamente – ha precisato l’editore Luigi Giacomuzzi, privilegiamo l’autoproduzione al 95%, l’autoproduzione è sempre stata, fin dalle origini di Tèliko, la nostra caratteristica”. Vengono aperti studi televisivi vicino a Padova, potenziato il raggio di diffusione che toccava le città dell'alto Veneto (Padova, Treviso, Venezia e Alto Vicentino), l'inserimento di nuovi collaboratori e di nuovi programmi in abbinamento anche radiofonico. Nel 2009 Televeneto è stata rilevata da Arturo Benasciutti, editore piemontese di Quadrifoglio Tv, direttore di testata diventa Gisella Benasciutti, Loris Zoppi, volto storico della tv, continua a collaborare con l'emittente.


Torniamo all'attualità per ricordare le LCN utilizzate nelle regioni censite da L'ITALIA IN DIGITALE da PRIMA FREE, il canale che veicola la nuova TELIKO.
https://lh3.googleusercontent.com/-L0NTBZLiMHE/UvPdnwDcWAI/AAAAAAAFAGU/v5s62_3IgkQ/s1600/PRIMA%2520FREE.png

UHF 29-51 Mux LA 9 (PIEMONTE)
https://lh4.googleusercontent.com/-wmtZwrMlZT8/UvPb6uMepXI/AAAAAAAE_8I/dHnRi_M2s9Q/s1600/TELIKO%252052.jpg

PRIMA FREE (SENZA NUMERAZIONE LCN)


https://lh4.googleusercontent.com/-_KoRdX-BnIw/UvX7O_eztUI/AAAAAAAFBH8/mah93nl0HYA/s1600/00%2520B%25201%2520%25282%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-12O02yJdzCM/UvKyia_ugcI/AAAAAAAE_Yo/ALdaD-AaqXA/s1600/00%2520B%25202%2520%25282%2529.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-ncIXOD88i_8/UvKymXfhvEI/AAAAAAAE_Zg/Q4cxQ6D_ib4/s1600/NO%252005%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-H0X9IUZFSVc/UvKynBdH2zI/AAAAAAAE_Zo/MbmenutZA3k/s1600/NO%252005%2520B.jpg

UHF 28 Mux LA 9 (VENETO)
https://lh4.googleusercontent.com/-wmtZwrMlZT8/UvPb6uMepXI/AAAAAAAE_8I/dHnRi_M2s9Q/s1600/TELIKO%252052.jpg

PRIMA FREE (LCN 116)


https://lh5.googleusercontent.com/-ng73G_IEKVQ/UvKyhFEeQqI/AAAAAAAE_YY/1REyFjXL48Y/s1600/00%2520B%25201%2520%25283%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-EcZ6uK6C_uQ/UvKyi3C8GRI/AAAAAAAE_Yw/5nBJAIkxwNU/s1600/00%2520B%25202%2520%25283%2529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-F8tEcDYmTao/UvKyj5Y1SxI/AAAAAAAE_ZA/z-To09BVcGY/s1600/116%2520A.jpg

UHF 43 Mux LA 9 (TRENTINO)
https://lh4.googleusercontent.com/-wmtZwrMlZT8/UvPb6uMepXI/AAAAAAAE_8I/dHnRi_M2s9Q/s1600/TELIKO%252052.jpg

PRIMA FREE (LCN 628)


https://lh4.googleusercontent.com/-J7o_37oUgt4/UvKyhrN3OII/AAAAAAAE_Yg/yhW9VO9Y-yE/s1600/00%2520B%25201.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-pELo-Sv7lrU/UvKyjbrPX3I/AAAAAAAE_Y4/q6_AiRXAjHU/s1600/00%2520B%25202.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-A6JPmrr7V0Y/UvKylNacThI/AAAAAAAE_ZQ/2nBiGvCxX8c/s1600/628%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-KK3YYhSrcqM/UvKylzZmKGI/AAAAAAAE_ZY/kebsIaV6xRU/s1600/628%2520B.jpg

UHF 21-28 Mux LA 9 (EMILIA-ROMAGNA)
https://lh4.googleusercontent.com/-wmtZwrMlZT8/UvPb6uMepXI/AAAAAAAE_8I/dHnRi_M2s9Q/s1600/TELIKO%252052.jpg

PRIMA FREE (LCN 688)


https://lh6.googleusercontent.com/-n7wECzU5C-c/UvK2ll_5pOI/AAAAAAAE_os/WNfaKvAByZw/s1600/00%2520B%25201%2520%25284%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-56FUG3D4kSs/UvLUEmfHZRI/AAAAAAAE_2k/ilNM5h9M0pg/s1600/00%2520B%25202%2520%25286%2529.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-iZ_TK5dy0mc/UvLUGQSk0BI/AAAAAAAFBE0/3MBdDcET4Ys/s1600/688%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-uk9jG7YpLzk/UvK2oCv-XNI/AAAAAAAE_o8/gAoomnIcKQA/s1600/668%2520B.jpg

UHF 28 Mux LA 9 (MARCHE)
https://lh4.googleusercontent.com/-wmtZwrMlZT8/UvPb6uMepXI/AAAAAAAE_8I/dHnRi_M2s9Q/s1600/TELIKO%252052.jpg

PRIMA FREE (LCN 668)


https://lh6.googleusercontent.com/-X6Jm5MIg-P4/UvK3_3TIinI/AAAAAAAE_wA/deCqvB2uDto/s1600/00%2520B%25201%2520%25285%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-6XU1UEy0fCU/UvK4Aum6eyI/AAAAAAAE_wI/4CQm6kr-F10/s1600/00%2520B%25202%2520%25285%2529.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-AM0ypFSeBJI/UvK2nEjF_hI/AAAAAAAFBE8/qiw4EQT-ulE/s1600/668%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-uk9jG7YpLzk/UvK2oCv-XNI/AAAAAAAE_o8/gAoomnIcKQA/s1600/668%2520B.jpg

Abbiamo aggiornato lo z@pping TV dei seguenti mux, nei quali viene trasmesso PRIMA FREE:
LA 9 (PIEMONTE) - LA 9 (VENETO) - LA 9 (TRENTINO) - LA 9 (EMILIA-ROMAGNA) - LA 9 (MARCHE).


 25 GENNAIO 2014 - Sabato 

Ore 23.05 - MUX TELE ALTO VENETO: TORNA ON AIR TELECAMPIONE, ATTIVATA RTB VIRGILIO, E ALTRE MODIFICHE DEL MULTIPLEX.
UHF 21 Mux TELE ALTO VENETO
Riassumiamo le novità di questo provider in ordine di LCN. Dal 23 gennaio è tornata regolarmente a trasmettere TLC Telecampione (LCN 75) che risultava a schermo nero dallo scorso 12 gennaio. Tale anomalia era anche riportata anche su digital-forum, nella sezione Veneto.


www.digital-forum.it/showthread.php?56007-Segnali-TV-in-Veneto-nuove-graduatorie-TV-locali&p=3798964&viewfull=1#post3798964

https://lh4.googleusercontent.com/-zE3HAZhKRvc/UuQtCB4fBTI/AAAAAAAE1Lw/3WF4VsQ9ZQQ/s1600/DS%25201.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-3EfNeM0AAqA/UuQvYUro7vI/AAAAAAAE1Mw/fR5Chz70o-4/s1600/DS%252022.jpg

Anche il sito Alexmusic che cura gli aggiornamenti della città friulana di Trieste, segnalava che dal 15 gennaio TLC Telecampione era assente dal relativo provider trasmesso sull' UHF 51.

www.alexmusic.net/tele/dtt

https://lh3.googleusercontent.com/-0-vCBtc6hms/UuQt9MnGR6I/AAAAAAAE1L4/5ARuISPDcic/s1600/Trieste%25201.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-XvlvKQN6_BQ/UuQJ3ihvmmI/AAAAAAAE0uY/rprWxYx4hz8/s1600/75%2520A%2520%25283%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-ImPJP2YXiQo/UuQJ4ircWUI/AAAAAAAE0ug/OQQM-rH-FOU/s1600/75%2520B%2520%25282%2529.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-HGzm-o1reg0/UscEgD2oHRI/AAAAAAAEoZE/ltwPs0dNppw/s1600/non%2520abbiate%2520paura%2520tv%252052.jpg
Ma torniamo ad aggiornare la composizione del multiplex TELE ALTO VENETO. Sulla LCN 91 è stata eliminata TELEALTO VENETO che era una copia di TELE ALTO VENETO - Beacom (LCN 74), ora nella medesima numerazione è presente una copia di Non Abbiate Paura Tv, con ID "Non  Abbiate Paura Tv" (doppio spazio tra le parole "Non" e "Abbiate"), gia presente sulla LCN 664. Prima su quest'ultima numerazione era una copia di Telealto Veneto - Beacom, ora è presente un cartello fisso che annuncia la prossima partenza del canale religioso.
https://lh3.googleusercontent.com/-aTSK4nyFdbk/UuQPBLHKFAI/AAAAAAAE1Dw/_hk1gj3s1Go/s1600/91%2520A%2520%25283%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-frMsvYxNuSs/UuQPCKoq3RI/AAAAAAAE1EA/XMtO1E7wzWY/s1600/91%2520B%2520%25283%2529.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-HLINJlEy4ps/UuQPAWmgtyI/AAAAAAAE1EI/_MlOjusGo0s/s1600/664%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-jDLcwsga428/UuQPC5TWKbI/AAAAAAAE1EQ/TSgI40NUtyw/s1600/664%2520B%2520%25282%2529.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-lMpNWwf-aVk/UpzZAaGumhI/AAAAAAAESuo/KO4-KdF2yAs/s1600/RETE%2520182%25202%252052.jpg
Amici Animali passa dalla LCN 182 alla 248 (il canale è sempre a schermo nero); sul numero 248 era presente Salute TV (canale a schermo nero) che è stata eliminata. Sulla LCN 182 è stata inserita Rete 182 (che risulta a schermo nero).


https://lh6.googleusercontent.com/-A465vNURUug/UuQLQPLNk4I/AAAAAAAE0wQ/09Q7sxJARfA/s1600/182%2520A%2520%25282%2529.jpg

RTB VIRGILIO (presente al numero 215) non è più a schermo nero, ora trasmette regolarmente la programmazione dell'emittente bresciana.




https://lh6.googleusercontent.com/-MzJtFFlNqJc/UuQJ5aqoULI/AAAAAAAE0po/LBtaOdJyj0E/s1600/215%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-nHR5CBWZb_E/UuQJz_fCEKI/AAAAAAAE0uQ/BeRSqBw_9Jc/s1600/215%2520B.jpg

Continuando a monitorare questo mux rileviamo che sulla LCN 620 è stata effettuata una modesta variazione dell'identificativo del canale Life TV Veneto: nell'id. è stato aggiunto uno spazio all'inizio della parola  Life. Ricordiamo che Life TV Veneto trasmette la programmazione di TELEVENETO. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELE ALTO VENETO
Un particolare ringraziamento ai nostri collaboratori del Veneto Alessio e Simone.

https://lh3.googleusercontent.com/-k6egsABFewE/UuQrSCtuFcI/AAAAAAAE1LQ/I52luAieWK0/s1600/00%2520B%2520%25286%2529.jpg



 23 GENNAIO 2014 - Giovedì 

Ore 11.00 - MUX ANTENNA 3 NORD EST: ELIMINATA TG NORBA 24.
UHF 23 Mux ANTENNA 3 NORD EST
Una precisazione in merito all'aggiornamento di questo provider: in base alla nostra ultima rilevazione segnaliamo che è stata eliminata l'emittente pugliese TG Norba 24 che si posizionava sulla LCN 180. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux ANTENNA 3 NORD EST.


https://lh4.googleusercontent.com/-vnequagMC6w/UuDm3kW96SI/AAAAAAAEzSI/0JzQxKPUf50/s1600/00%2520B.jpg


 22 GENNAIO 2014 - Mercoledì 

Ore 12.50 - MUX TELE ALTO VENETO: ARRIVA RTB VIRGILIO, ELIMINATA GALAXY TV.
UHF 21 Mux TELE ALTO VENETO
Rispetto alla nostra precedente rilevazione segnaliamo che sulla LCN 91 Live TvVeneto (che trasmetteva Televeneto) è stato rinominato in TELEALTOVENETO e trasmette TELEALTO VENETO - Beacom già presente sulla LCN 74. Ricordiamo che TELEALTO VENETO - Beacom (LCN 74) è la versione "originale" del canale. Le copie, ora, sono 3: LCN 91 (sopra riportato), LCN 603 con ID "Verona TV" e LCN 664 con ID "Non Abbiate Paura Tv". Sulla LCN 215 è stata eliminata Galaxy TV, al suo posto nella medesima numerazione, fa il suo ingresso la tv bresciana RTB VIRGILIO che al momento è a schermo nero. Infine da qualche giorno risulta a schermo nero anche TLC Telecampione (LCN 75). Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELE ALTO VENETO.

https://lh5.googleusercontent.com/-iRFnYlYZ8yM/Ut-sAk5PfoI/AAAAAAAEzJ0/JldBk9L0920/s1600/00%2520B%2520%25284%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-JnpgPq9FrR8/Ut-qreGhfjI/AAAAAAAEzKM/PX6f4tXVOX4/s1600/91%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-PYamwjw-GGw/Ut-qpdDJ5CI/AAAAAAAEzLA/MeYgNJ9umxI/s1600/664%2520B.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-6pZ9Zv_Z4Rk/Ut-qsMBpWxI/AAAAAAAEy5k/VOVZEUwNlk4/s1600/74%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-UoGZeKd5XdM/Ut-qnfZEi4I/AAAAAAAEy48/T272KYsbRxg/s1600/74%2520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-CL5M8veXMvQ/Ut-qtHdDBeI/AAAAAAAEzKk/T20lSQVNDLc/s1600/603%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-mP-lkcDKMR4/Ut-quDAxgTI/AAAAAAAEzK4/j_uACvBMNF8/s1600/664%2520A.jpg

Ore 10.55 - MUX ANTENNA 3 NORD EST: INSERITA LA NUMERAZIONE LCN A TELEMARE.
UHF 23 Mux ANTENNA 3 NORD EST
E' stata aggiunta l'LCN alla tv di Gorizia TELEMARE, che si posiziona al numero 642. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux ANTENNA 3 NORD EST.



https://lh6.googleusercontent.com/-Vhm4tWQ3E5c/Ut-R3X95krI/AAAAAAAEyrw/0gsGn3BpSRQ/s1600/00%2520B%25201%2520%25284%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-Vf8VQ-6NXLQ/Uqgr4a9HFZI/AAAAAAAEab0/btiOAJfleEw/s1600/00%2520B%25202%2520%25283%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-GyhQlQQDGpc/Ut-R173h3nI/AAAAAAAEyro/ywuRtBIczYQ/s1600/642%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-xQzeunLSo8o/Ut-R2pYjd4I/AAAAAAAEyq4/emYDDfyjvQA/s1600/642%2520B.jpg


 14 DICEMBRE 2013 - Sabato 

Ore 12.35 -  MUX INTERREGIONALI  - CANALE ITALIA MUX 2: CAMBIO DI LCN PER CANALE ITALIA 3 NEL VENETO.
https://lh4.googleusercontent.com/-eT3onz94304/UpXPGVuh04I/AAAAAAAEONE/p7Joux7LYaY/s1600/CANALE%2520ITALIA%25201%252060.jpg
UHF 59 CANALE ITALIA Mux 2 (A) - VENETO
https://lh6.googleusercontent.com/-6VUBPSPJ0zk/UqrHT7xMchI/AAAAAAAEbK8/GqIEmKHmpVQ/s1600/CANALE%2520ITALIA%25203%252052.jpg
Cambio di numerazione per il Canale Italia 3 nella versione regionale veneta di CANALE ITALIA Mux 2, dalla posizione 94 passa alla LCN 296.
Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV di CANALE ITALIA Mux 2 (A).



https://lh4.googleusercontent.com/-5h3DNRIqfIE/UqxAiI3DW-I/AAAAAAAEcYo/eTeHZ-8W0B8/s1600/00%2520B%2520%252818%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-oBiRcrr97Gg/UqxAjGQXZjI/AAAAAAAEcYw/9J0--xUY2_A/s1600/296%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-qIw5uhFoyEA/UqxAj4brMlI/AAAAAAAEcY4/rfsjg8srSl8/s1600/296%2520B.jpg


 11 DICEMBRE 2013 - Mercoledì 

Ore 10.20 - MUX ANTENNA 3 NORD EST: ELIMINATA AB CHANNEL.
UHF 23 Mux ANTENNA 3 NORD EST
Nei giorni scorsi l'emittente abruzzese AB Channel, che si sintonizzava nel Veneto sulla LCN 272, è stata eliminata dal relativo provider che la veicolava. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux ANTENNA 3 NORD EST. Per la segnalazione ringraziamo Alessio e Simone del Veneto.

https://lh4.googleusercontent.com/-sKk6IDPR25s/Uqgr32iIZLI/AAAAAAAEabw/67pFxX9saLQ/s1600/00%2520B%25201%2520%25283%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-Vf8VQ-6NXLQ/Uqgr4a9HFZI/AAAAAAAEab0/btiOAJfleEw/s1600/00%2520B%25202%2520%25283%2529.jpg


 2 DICEMBRE 2013 - Lunedì 

Ore 15.40 -  MUX INTERREGIONALI  - MUX LA 9: INIZIATA LA PROGRAMMAZIONE DI OUTLET CHANNEL.... E ALTRE NOVITA'.
UHF 29-51 Mux LA 9 (PIEMONTE) / UHF 28 Mux LA 9 (VENETO) / UHF 43 Mux LA 9 (TRENTINO)
UHF 21-28 Mux LA 9 (EMILIA ROMAGNA) / UHF 28 Mux LA 9 (MARCHE)
Nei giorni scorsi ci sono state alcune modifiche al mux LA 9 che trasmette in alune regioni del nord e centro Italia con differenti numerazioni.
Su La 9 (LCN 76) e sul suo duplicato senza LCN (tranne in Veneto nella posizione 607) è stata rimossa la scritta OUTLET CHANNEL, posizionata in alto a destra; invece sulla LCN 169 OUTLET CHANNEL (che era una copia di La 9) trasmette ora una sua programmazione con il logo colorato di azzurro posizionato in basso a destra. La 11 (presente con differenti numerazioni in base alle regioni) modifica il suo ID in OutletChannel e pertanto diventa una copia di OUTLET CHANNEL (LCN 169). Infine ITALIA + (LCN 132) reintroduce il logo in video, mentre OkTv (LCN 170) ritrasmette la programmazione di ITALIA +.
Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux
LA 9 nelle cinque versioni regionali.
LA 9 (PIEMONTE)(UHF 29/51)
LA 9 (VENETO)(UHF 28)
LA 9 (TRENTINO)(UHF 43)
LA 9 (EMILIA ROMAGNA)(UHF 21/28)
LA 9 (MARCHE)(UHF 28)

https://lh3.googleusercontent.com/-VHzepcHVass/UpyN52BzoWI/AAAAAAAESMo/MyiH8EUwHJY/s1600/76%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-U9K-PgUxkRQ/UpyN6tqe7TI/AAAAAAAESMw/FZ-tsabFdYo/s1600/76%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-dju0AAmyFM8/UpyOCUOKBoI/AAAAAAAESOI/oUR1aWejuxk/s1600/607%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-X0LmCZq1POw/UpyODw8LHRI/AAAAAAAESOY/sks3j3HFHO8/s1600/NO%252003%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-sUdkYHUpZgc/UpyPPFOPglI/AAAAAAAESQ4/j0wO82pSRtk/s1600/OUTLET%2520CHANNEL.png
https://lh6.googleusercontent.com/-lT7gu7j_Y3U/UpyN8k3_GeI/AAAAAAAESNI/90Hrcihh-28/s1600/169%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-VaGjxPqSgc0/UpyN9fSrFVI/AAAAAAAESNQ/U0v1F0UXyg4/s1600/169%2520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-uwQhgpTvshQ/UpyN_aXFYDI/AAAAAAAESNo/XSR-BYOYNo4/s1600/298%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/--WXCZ6AjOWs/UpyOA5b3xRI/AAAAAAAESN4/VmcQL3HBRoA/s1600/601%2520A.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-lbekgfh_LGM/UpyOFVPnLAI/AAAAAAAESOo/zlBlG1jT8Ng/s1600/NO%252006%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-IWrnDPpMMj4/UpyOGMz02QI/AAAAAAAESOw/181TOIfE5fU/s1600/NO%252006%2520B.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-G6J3cLpWUWc/UpyPNqJ59FI/AAAAAAAESQU/9W_-aVko9U8/s1600/ITALIA%2520%252B.png
https://lh6.googleusercontent.com/-Xs0mm0ByzoE/UpyN7ArtnjI/AAAAAAAESM4/I-oW1YKWYi4/s1600/132%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-BJTsW6K7BWU/UpyN79ayfvI/AAAAAAAESNA/wg0QTRx1AU0/s1600/132%2520B.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-tHSzmjhL5xs/UpyN94zpOpI/AAAAAAAESNY/YVvp_oeG_3M/s1600/170%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-41-LqraYKLk/UpyN-g6jtCI/AAAAAAAESNg/yE72zq4t5sk/s1600/170%2520B.jpg


 14 NOVEMBRE 2013 - Giovedì 

Ore 12.00 - MUX TELE ALTO VENETO: ARRIVA LIVE TV VENETO.
UHF 21 Mux TELE ALTO VENETO
Rispetto alla nostra precedente rilevazione segnaliamo che è stata aggiunta l'emitttente Live TvVeneto con la LCN 91. Tale emittente è una copia, con gli stessi Pid video e audio di Life TV Veneto che a sua volta trasmette Televeneto, già presente in questo provider sulla LCN 620. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELE ALTO VENETO.


https://lh5.googleusercontent.com/-b5jEVZxnGqE/UoSoScKTGSI/AAAAAAAEEuQ/EEmTubkOk8o/s1600/00%2520B%2520%25283%2529.jpg


https://lh6.googleusercontent.com/-rj1vprsub_Y/UoSfUtILa6I/AAAAAAAEEx0/ZC8qgPF3x9w/s1600/91%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-s-GBT_y4n68/UoSfeazDW-I/AAAAAAAEEsY/o2D2AhXBiCk/s1600/91%2520B.jpg

Ore 00.55 - MUX ANTENNA 3 NORD EST: ELIMINATO ABC.
UHF 23 Mux ANTENNA 3 NORD EST
Da qualche giorno è stato eliminato dalla composizione di questo provider il canale ABC (LCN 33). Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux ANTENNA 3 NORD EST.



https://lh5.googleusercontent.com/-FpuXF7_anvs/UoQO2529PfI/AAAAAAAEETY/u9QWCfd8CR8/s1600/00%2520B%25201%2520%25282%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-KNCledWT_hw/UoQO3zYPa9I/AAAAAAAEETg/LeY876398aI/s1600/00%2520B%25202%2520%25282%2529.jpg


 13 NOVEMBRE 2013 - Mercoldì 

Ore 20.30 - MUX RETE VENETA: TNE DIVENTA NORDEST.TV, INSERITA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
https://lh6.googleusercontent.com/-0upEa-b1EHU/UoNgcrc4feI/AAAAAAAED-w/V5dc2oDEvls/s1600/RETE%2520VENETA%25203%252060.jpg
UHF 42 Mux RETE VENETA
Novità nel mux RETE VENETA che abbiamo recentemente campionato in collaborazione con Alessio e Simone. Sono presenti 13 canali TV, li elenchiamo qui sotto.


https://lh4.googleusercontent.com/-xZZyboGOCwM/UoNgdZrXngI/AAAAAAAED_A/W0MEfTEuV_g/s1600/RETE%2520VENETA%25203%2520133.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-J1o2nv-0Lu4/UoNkdNJRdyI/AAAAAAAEEKI/hkYzXFLQKFE/s1600/00%2520B%25201.jpg
  15 - NORDEST.TV
  18 - RETE VENETA
110 - LaVeneta-TopCalcio24
111 - CLUB TV
186 - BASSANO TV
195 - UDINESE CHANNEL
610 - TELEQUATTRO
657 - TREVISO TV
658 - PADOVA TV
659 - VENEZIA TV
999 - RETE VENETA
       -
nordest.tv
       - Rete Veneta






Sulla LCN 15, da circa un mese, non è più presente lo storico logo di TNE - TELENORDEST che vi mostriamo qui in basso in uno scatto di repertorio.

https://lh4.googleusercontent.com/-1ZZlDVKF3Fk/UoPCDIDMbsI/AAAAAAAEELo/r6WRq3E_8uo/s1600/TNE%2520133.PNG

https://lh5.googleusercontent.com/-1PadWuv7Bus/UoPBqnPbbBI/AAAAAAAEELE/YhzOKH-lxdw/s1600/15%2520A.png
https://lh6.googleusercontent.com/-Ts7udUH4NpA/UoPBqt-01JI/AAAAAAAEELA/bbr5HLR5ky0/s1600/15%2520B.png

Il canale ha ora assunto la denominazione NORDEST.TV che, oltre alla LCN 15, inserisce anche una copia, nordest.tv priva di numerazione automatica .

https://lh6.googleusercontent.com/-ibw6tLcArdE/UoNga6xHkKI/AAAAAAAED-A/oiiAqyiCPPY/s1600/nordest.tv%2520133.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-M9QnqL0d-WY/UoNgoa8t15I/AAAAAAAEEEo/CFMATMJyT8w/s1600/15%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-lGluKBOJLC0/UoNgpCV062I/AAAAAAAEEEw/OawbmHGjIf8/s1600/15%2520B.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-vi6mp2SZog8/UoNgvR7ViYI/AAAAAAAEEF4/6gSt6zDdH8g/s1600/NO%252001%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-g5ytSXNvO6M/UoPEVBMigPI/AAAAAAAEEL4/6uicgVE9jpM/s1600/Nordest.Tv%2520-%25202.jpg

LaVeneta-Top Calcio24 (LCN 110) in alcune fasce orarie trasmette la programmazione del canale sportivo Top Calcio24, posizionando il logo di stazione in basso a destra, mentre quando non viene trasmessa la tv sportiva il logo è presente in alto a sinistra.

https://lh5.googleusercontent.com/-szX9qh6HvAE/UoNgZtif5UI/AAAAAAAED9g/ckOJkhk_0Qc/s1600/LA%2520VENETA%2520133.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-kuqodGD0zms/UoNgiQyRotI/AAAAAAAEEBA/jH9z7rD7K4Y/s1600/TOP%2520CALCIO%252024%2520133.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-2XzvqUO6Jqo/UoNgsb4PuWI/AAAAAAAEEFY/83MdBiUAucI/s1600/110%2520C.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-wISVTUnpkh8/UoNgtIHZKBI/AAAAAAAEEFg/6jcrNdGE3xg/s1600/110%2520D.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-fN_WjF9ET7g/UoNgrF3qp2I/AAAAAAAEEFI/hMUb-1iVqAU/s1600/110%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-tt6tDEaUkGE/UoNgryZU_XI/AAAAAAAEEFQ/6JGmPxu7Uq4/s1600/110%2520B.jpg

Infine RETE VENETA (LCN 18) ha due copie, una sulla LCN 999 con il medesimo identificativo e un'altra nominata Rete Veneta priva di numerazione automatica.


https://lh5.googleusercontent.com/-iRNGrEw2lVg/UoNgf9hOtdI/AAAAAAAEEAA/h2oFEA-Ypio/s1600/RETEVENETA%2520B%2520133.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-GGVfLjFXnCg/UoNgejpmM3I/AAAAAAAED_g/6O4keTDU1XE/s1600/RETEVENETA%2520133.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-OGpdVpitP4k/UoNgp9zqcoI/AAAAAAAEEE4/lykwGyo6KxE/s1600/18%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-dGgwjLmdtQ4/UoNgqVXXb_I/AAAAAAAEEFA/S5kJZ71_oTc/s1600/18%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-scjU5edTNYc/UoNguEqESPI/AAAAAAAEEFo/6QDlgMgAsbI/s1600/999%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-SJzfXw5M2iU/UoNgupflq6I/AAAAAAAEEFw/0L6k2nzbnjY/s1600/999%2520B.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-4pDh6vr4AbE/UoPQoV7550I/AAAAAAAEEMM/IgrusWsYMG4/s1600/NO%252002%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-R4vY5SvHy48/UoPQwBMjOuI/AAAAAAAEEMU/OnB4oP9tOOg/s1600/NO%252002%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-OOJp03PW7TI/UoNgnTcDujI/AAAAAAAEEEY/lW7NotirqEE/s1600/00%2520B%25203.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-_VjxQ5SWLXc/UoNgn4pif-I/AAAAAAAEEEg/S5ASfY6CYvQ/s1600/00%2520B%25204.jpg

Per visualizzare tutti gli altri canali trasportati dal mux RETE VENETA, consulta la rispettiva griglia e lo z@pping TV.

https://lh5.googleusercontent.com/-dZ6AMUEXQq0/UoNgYcjQFVI/AAAAAAAED9A/gZ6kiYY5t4E/s1600/CLUB%2520TV%2520133.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-JQ0u1J6qTD4/UoNgW2q8w3I/AAAAAAAED8g/9PBdAt0b7aE/s1600/BASSANO%2520TV%2520133.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/--shaE0BXft8/UoNglD-vLdI/AAAAAAAEECA/XzKRkiD_c9o/s1600/UDINEDE%2520CHANNEL%2520133.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-qazblOy4jak/UoNghGv-eXI/AAAAAAAEEAg/OoGUzpGgg9Q/s1600/TELEQUATTRO%2520133.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-E4LUfGGNTn8/UoNgjmm5QAI/AAAAAAAEEBg/PM_dHT4BZHo/s1600/TREVISO%2520TV%2520133.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-tRbxPRT90yI/UoNgcBcQA2I/AAAAAAAED-g/Ak3NPkythGg/s1600/PADOVA%2520TV%2520133.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-_fxoFkPzCDc/UoNgme8M_eI/AAAAAAAEECg/8IsF5BkC96w/s1600/VENEZIA%2520TV%2520133.jpg



 30 OTTOBRE 2013 - Mercoledì 

Ore 12.15 - MUX TVA VICENZA: INSERITA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 43 Mux TVA VICENZA
Nella sezione VENETO IN DIGITALE inseriamo la composizione e lo z@pping TV del provider TVA VICENZA che veicola 6 canali TV.
Consulta la griglia dei canali e lo z@pping TV del provider TVA VICENZA.


  10 - TvA Vicenza
171 - TvA SPORT
295 - TvA NEWS
645 - Terra Veneta
647 - TvA +1
653 - TELECHIARA

















 23 OTTOBRE 2013 - Mercoledì 

Ore 13.00 - VENETO IN DIGITALE: REALIZZATA LA LISTA DELLE TV RICEVIBILI A BELLUNO.
Implementiamo la sezione regionale VENETO IN DIGITALE con l'inserimento nel nostro database della lista delle emittenti TV che si ricevono nella città di Belluno. Potete conoscere tutti i mux nazionali e locali sintonizzabili e, nel dettaglio di ogni multiplex, visualizzare la griglia con la composizione canali, con le numerazioni LCN, le postazioni trasmittenti e le immagini di tutte le emittenti con il nostro esclusivo z@pping TV. Vi invitiamo pertanto a consultare la lista delle TV a BELLUNO.






LE TV A BELLUNO



 20 OTTOBRE 2013 - Domenica 

Ore 19.45 - MUX TELEVENEZIA: INSERITA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 41 Mux TELEVENEZIA
Continuiamo ad aggiornare la sezione VENETO IN DIGITALE inserendo tutti i dati riguardanti il mux TELEVENEZIA che trasmette sulla frequenza UHF 41 e che veicola 8 TV e 2 radio.


  19 - TELEVENEZIA
  99 - TELEROMAGNA
191 - TELEVENEZIA TG
606 - TELEROMAGNA
672 - TELEVENEZIA FILM
673 - Telefortune
674 - 3 CHANNEL VENETO
- Televenezia
 
- R. VENEZIA EMOZIONE
- R. VENEZIA AMORE

TELEVENEZIA (LCN 19) ha due copie denominate rispettivamente Telefortune (LCN 673), anche se si tratta di un canale con propri pid video e audio, e Televenezia, quest'ultima priva di numerazione automatica; mentre TELEROMAGNA trasmette contemporaneamente la sua programmazione sull' LCN 99 e 606. TELEVENEZIA FILM (LCN 672) trasmette con il logo di TELEVENEZIA CINEMA mentre 3CHANNEL-VENETO (LCN 674) è a schermo nero. Inoltre da seganalare che i tre canali del gruppo TELEVENEZIA inseriscono in sovraimpressione in alto a sinistra una scritta con le proprie numerazioni. Consulta la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELEVENEZIA.













Ore 12.20 - MUX TELEROMAGNA (VENETO): REALIZZATA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 46 Mux TELEROMAGNA (VENETO)
Nella sezione VENETO IN DIGITALE, e più nel dettaglio nella lista delle emittenti TV che si ricevono a ROVIGO, inseriamo i dati del provider TELEROMAGNA con i canali e le numerazioni utilizzate per il Veneto. TELEROMAGNA infatti ha un unico multiplex in Veneto che irradia sulla frequenza UHF 46 dal monte Cero a Baone (PD) dove vengono trasmessi 6 canali TV e 3 radio, pertanto la composizione dei canali e le relative numerazioni sono differenti dal multiplex in versione EMILIA-ROMAGNA.


  71 - TELEVENEZIA
  99 - TELEROMAGNA
196 - TELEROMAGNA MIA
626 - TELEROMAGNA SHOP
677 - CHALLENGER TV
- TELEROMAGNA SPORT

- RADIO ITALIA
- STUDIO DELTA
- RADIO GAMMA



TELEVENEZIA (LCN 71) e TELEROMAGNA SHOP (LCN 626) sono a schermo nero, mentre TELEROMAGNA SPORT (che trasmette una programmazione con l'aggiunta del logo di RIMINI TV) è priva di LCN. E' presente l'emittente CHALLENGER TV (LCN 677) che trasmette anche via satellite. Sono anche prive di numerazioni automatiche le 3 emittenti radiofoniche RADIO ITALIA, STUDIO DELTA e RADIO GAMMA. Consulta la composizione aggiornata e lo z@pping TV del mux TELEROMAGNA (VENETO). Vi ricordiamo che nella sezione EMILIA-ROMAGNA IN DIGITALE è disponibile anche la griglia e lo z@pping TV di TELEROMAGNA (EMILIA-ROMAGNA). Per la segnalazione e le immagini ringraziamo Alessio e Simone.










 17 OTTOBRE 2013 - Giovedì 

Ore 10.45 - MUX TELECITTA' PADOVA: NUOVO LOGO PER TELE PORDENONE.
UHF 35 Mux TELECITTA' PADOVA
Dallo scorso 15 ottobre Tele Pordenone (LCN 97) ha aggiunto al proprio logo di stazione TPN anche la dicitura VENETO. Per le immagini e la segnalazione ringraziamo Alessio e Simone. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELECITTA' PADOVA.






 16 OTTOBRE 2013 - Mercoledì 

Ore 23.50 - MUX TELECHIARA: INSERITA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 39 Mux TELECHIARA
Nella sezione VENETO IN DIGITALE inseriamo la composizione e le immagini dei canali che fanno parte del provider TELECHIARA.
Il multiplex, che trasmette sulla frequenza UHF 39, è composto da cinque emittenti TV.

  14 - TeleChiara
187 - Telepace
190 - Tele Belluno
604 - Telechiara Ovest
668 - VIAGGIANDO TV













Telechiara Ovest (LCN 604) trasmette in simulcast 24 ore su 24 la medesima programmazione di TeleChiara (LCN 14), mentre VIAGGIANDO TV (LCN 668) è la versione timeshift di TeleChiara (Telechiara +1) anche se trasmette con il logo "VIAGGIANDO TV". Consulta la griglia dei canali, i relativi parametri tecnici e lo z@pping TV delle emittenti trasmesse dal mux TELECHIARA.





 12 OTTOBRE 2013 - Sabato 

Ore 11.45 - MUX TELENUOVO (VENETO) A - B: INSERITE LA GRIGLIE DEI CANALI E GLI Z@PPING TV.
UHF 51 Mux TELENUOVO (VENETO) A
UHF 45 Mux TELENUOVO (VENETO) B
Nella sezione VENETO IN DIGITALE da oggi è possibile consultare la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELENUOVO (VENETO) che veicola 5 canali TV nelle versioni A e B.
La versione
A, trasmessa sull' UHF 51 nella parte orientale della regione, diffonde i seguenti canali:

  11 - Telenuovo Padova
117 - Telenuovo 117
292 - Telenuovo Verona
636 - Telenuovo Sport
638 - Telenuovo Extra













La versione B invece è trasmessa nella parte occidentale del Veneto sull' UHF 45 con questi canali:

  11 - Telenuovo Verona
117 - Telenuovo 117
292 - Telenuovo Padova
636 - Telenuovo Sport
638 - Telenuovo Extra












Nelle due composizioni Telenuovo Padova e Telenuovo Verona si avvicendano nelle loro numerazioni LCN 11 e 292 e sono in onda con lo stesso logo Telenuovo. Segnaliamo che mentre effettuavamo la rilevazione Telenuovo 117 (LCN 117) stava trasmettendo senza il logo di stazione mentre Telenuovo Sport (LCN 636) e Telenuovo Extra (LCN 638) aggiungono rispettivamente al logo di Telenuovo la scritta Sport e Extra. Consulta i parametri tecnici e gli z@pping TV dei multiplex TELENUOVO (VENETO) A e TELENUOVO (VENETO) B.

















 6 OTTOBRE 2013 - Domenica 

Ore 16.25 - MUX TELECITTA' PADOVA: INSERITA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 35 Mux TELECITTA' PADOVA
Torniamo ad occuparci della sezione VENETO IN DIGITALE e in particolare del provider TELECITTA' PADOVA che veicola 7 canali TV:



  73 - TELECITTA
  97 - Tele Pordenone
194 - TELECITTA 2
609 - TELECITTA 3
681 - TELECITTA 4
682 - TELECITTA 5
683 - TELECITTA 6










TELECITTA (LCN 73) adiacente al proprio logo aggiunge la scritta La Televisione di casa vostra.



TELECITTA 2 (LCN 194) trasmette con il logo TELECITTA' LA TV CHE BALLA.



TELECITTA 3 (LCN 609) trasmette con il logo TELECITTA' CityLive.



TELECITTA 4 (LCN 681) trasmette con il logo TELECITTA' MUSICISSIMA.



TELECITTA 5 (LCN 682) trasmette con il logo TELECITTA' Sabor Latino.



TELECITTA 6 (LCN 683) trasmette con il logo TELECITTA' TAXI TV, mentre in alto a destra è presente anche il logo di PALCO con la relativa LCN 683.



Inoltre è presente la friuliana Tele Pordenone con la numerazione LCN 97.



Consulta la griglia dei canali e i relativi dati tecnici insieme alla gallery di immagini che abbiamo recentemente campionato dal provider veneto TELECITTA' PADOVA.



 2 OTTOBRE 2013 - Mercoledì 

Ore 13.05 - MUX TELEPADOVA (VENETO): INSERITA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 32 Mux TELEPADOVA (VENETO)
Il provider Veneto TELEPADOVA trasporta un totale di 15 canali, di cui 14 TV e 1 radio.


  17 - 7 GOLD
  64 - Supertennis
  68 - play.me
  70 - RadioItalia TV
  78 - LA10-CANALE 78
  93 - 7 GOLD IN MUSICA
124 - Telemarket
125 - Telemarket for you
185 - 7 GOLD + 1
198 - CANALE 78 + 1
656 - MICIO BAU
877 - 7 Gold
878 - 7 Gold
- Canale 77
- Radio Test


Segnaliamo che CANALE 78 + 1 (LCN 198) trasmette la programmazione di LA 10-CANALE 78 (LCN 78), pertanto non è in timeshift di un'ora. MICIO BAU (LCN 656) trasmette da molto tempo le barre colore, mentre nelle posizioni 877 e 878 sono presenti altri 2 slot di 7 GOLD che in realtà non sono copie, infatti i programmi in onda sono gli stessi per tutte e 3 le versioni (LCN 17 - 877 - 878), ad eccezione (talvolta) degli spot pubblicitari locali. In particolare, la versione "Padova" ha LCN 17, mentre le versioni "Verona" e "Friuli Venezia Giulia" hanno rispettivamente LCN 877 e 878. Canale 77 è trasmesso senza numerazione automatica, con un basso bitrate e su alcuni tv/decoder non viene rilevato. Infine Radio Test è privo di PID Video e Audio (portante vuota).
Consulta la griglia dei canali con i parametri tecnici del mux TELEPADOVA (VENETO).








 18 SETTEMBRE 2013 - Mercoledì 

Ore 10.40 - MUX TV7 TRIVENETA (FVG): INSERITA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 29 Mux TV7 TRIVENETA (FVG)
Novità nella sezione VENETO IN DIGITALE, da oggi è possibile consultare la griglia e le immagini che abbiamo recentemente campionato del mux TV7 TRIVENETA (FVG), dove si sintonizzano 12 canali TV.

  12 - TV7 TRIVENETA NET -1
  87 - TV7 NEWS
  88 - TV7 AZZURRA
  89 - TV7 TRIVENETA FVG
113 - Telestense
114 - Telesanterno
128 - Gold Tv
179 - ITALIA TV
213 - TV7 TOPKAR
287 - Super Game TV
615 - TV7 LADY
999 - TV7 TRIVENETA NET


Oltre ai canali del gruppo
TV7 TRIVENETA, sono trasmessi con le LCN assegnate per il Veneto le emittenti dell'Emilia-Romagna Telestense (LCN 113), Telesanterno (LCN 114) e Super Game TV (LCN 287), oltre alle nazionali Gold Tv (LCN 128, e ITALIA TV (LCN 179). Consulta la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TV7 TRIVENETA (FVG).







 16 SETTEMBRE 2013 - Lunedì 

Ore 21.00 - MUX ANTENNA 3 NORD EST: INSERITA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 23 Mux ANTENNA 3 NORD EST
Nella sezione VENETO IN DIGITALE inseriamo la griglia dei canali con i parametri tecnici e lo z@pping TV del mux ANTENNA 3 NORD EST, che veicola 18 canali tra TV e radio.


    13 - A3 - TVision
  33 - ABC
  85 - ADA CHANNEL
119 - A3 News - TVision
180 - TG Norba 24
189 - FVGSPORT Channel
272 - AB Channel
406 - Sexto Vetrina
407 - Sexto 1
408 - Sexto 2
611 - A3 NORDEST
644 - FREE - TVision
688 - 7NEWS - TVision
       - TELEMARE
701 - Radio Company
702 - Radio Padova
703 - Radio 80
704 - Easy Network

Come potete notare dalla lista, l'unica emittente trasmessa senza LCN è TELEMARE di Gorizia. Proprio mentre monitoravamo questo canale, abbiamo notato che alcuni programmi erano in onda con il logo della romana SUPER 3, emittente che ha recentemente cessato la propria attività. Mentre sulla LCN 406 è presente il canale vetrina dell'offerta HOT a pagamento Sexto Senso, che occupa con due canali codificati le numerazioni 407 e 408, Sexto 1 e Sexto 2. Consulta l'elenco dettagliato dei canali nella nostra griglia e lo z@pping TV per visualizzare le immagini che abbiamo campionato delle emittenti trasmesse dal mux ANTENNA 3 NORD EST.















 4 SETTEMBRE 2013 - Mercoledì 

Ore 09.15 -  MUX NAZIONALI  - RETE A MUX 1 / MUX 2: NUOVA ATTIVAZIONE DAL MONTE CERO (PADOVA).
UHF 32-44-46 RETE A Mux 1
UHF 27-33-42-54 RETE A Mux 2
Il provider RETE A migliora di misura la sua copertura in Veneto, infatti ci hanno da poco comunicato dell'attivazione dei due multiplex dal MONTE CERO a Baone (Padova). L'impianto sito a 400 m/slm serve una buona fetta della regione Veneto e alcune zone del ferrarese in Emilia-Romagna. Le due frequenze attivate sono l' UHF 44 per il mux 1 e l' UHF 54 per il mux 2.



Foto: monte Cero (Padova)



 1 SETTEMBRE 2013 - Domenica 

Ore 23.10 - MUX 7 GOLD PLUS (VENETO): INSERITA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 22 Mux 7 GOLD PLUS (VENETO)
Nella sezione VENETO IN DIGITALE inseriamo la composizione con la relativa griglia dei canali e lo z@pping TV del mux 7 GOLD PLUS (VENETO) che trasmette sulla frequenza UHF 22.
Sono presenti 8 TV e 3 canali dati:


  65 - ACQUA
  72 - CANALE 68 VENETO
  77 - CANALE 77
  92 - 7 GOLD PLUS
246 - UTELIT TV
(trasmette ROMIT TV)
249 - DINAMICA
285 - CANALE 77 +1
613 - 7 GOLD HD
(trasmette 7 GOLD SD)
- Svc 104 (schermo nero)
- Svc 110
(schermo nero)
- Svc 111
(schermo nero)




Dallo scorso mese di giugno, ha ripreso la sua attività CANALE 68 VENETO (LCN 72), che alla fine dello scorso anno aveva cessato le sue trasmissioni; di seguito vi alleghiamo due news: la prima del dicembre 2012, dove si parlava della chiusura dell'emittente , la seconda dello scorso giugno, descrive la rinascita di CANALE 68.

Da IL GIORNALE DI VICENZA del 1/12/2012
Canale 68 chiude: ieri sera ultimo Tg: «Solo promesse».
CORNEDO. L'emittente fondata dalla famiglia Barbieri nel 1980. Giovedì prossimo saranno oscurati i palinsesti. Ha formato giornalisti che poi si sono affermati. Ieri sera è andata in onda l'ultima edizione del telegiornale dell'emittente televisiva Canale 68 Veneto. Il regista e i tecnici erano affaccendati come fosse in apparenza una puntata di routine, invece per i protagonisti di questa cavalcata giornalistica lunga parecchi lustri era l'ultima fatica e l'emozione palpabile si leggeva sul loro volto. «Oggi si chiude una storia lunga 30 anni - è stata la notizia di apertura del notiziario in diretta che è stato replicato fino a questa mattina -. Un debutto, contrassegnato da pagine memorabili, come le riprese, nel maggio 1980 dell'ultima corsa del treno Vicenza-Recoaro e quella ancora più esaltante per una tivù all'esordio, l'annuncio tra le prime in Italia, della liberazione di Carlo Celadon, rapito dall'anonima sequestri, il 6 maggio 1990. Anche la prima edizione del 2 marzo del telegiornale è coincisa con le riprese dei primi lavori del traforo Valdagno-Schio». Un telegiornale che con il passare degli anni è diventato un punto di riferimento per l'informazione locale. «Una palestra per numerosi cronisti, diventati affermati professionisti, e tecnici poi passati ad altre testate - afferma con orgoglio Luca Barbieri, amministratore unico e direttore tecnico di Canale 68 -. È stato un cammino fatto anche di trasmissioni settimanali, come "Il nonno racconta", che vedeva protagonisti Ugo Nizzero e Margherita Guiotto, oppure "Medicina preventiva" con Gianni Prebianca e Dante Sermasi». Claudio Barbieri, il padre di Luca, è stato l'artefice. «L'idea di una tivù privata a servizio del Vicentino con base a Cornedo è scaturita da alcuni installatori di antenne della valle dell'Agno - afferma -.

www.ilgiornaledivicenza.it/stories/1728_news/438811_canale_68_chiude_ieri_sera_ultimo_tg_solo_promesse

Da VICENZAPIU' del 22/6/2013
Riprende l'attività di Canale 68 Veneto.
Luca Barbieri, legale rappresentante di Canale 68 Veneto, annuncia ufficialmente la ripresa dei programmi di CANALE 68 VENETO. In queste ore abbiamo raggiunto l'accordo con il gruppo Telepadova -7 Gold per la visibilità del nostro segnale sull'LCN 72, per vederlo basta aggiornare il decoder o il tv. Mancano alcune zone periferiche del vicentino che in poco tempo andremo a coprire ma già ora siamo visibili in tutto il Veneto, ovvero Vicenza, Padova, Treviso, Venezia, Verona, Rovigo e Belluno. La gestione dell'attività televisiva è rimasta alla famiglia Barbieri, il fondatore Claudio che con il figlio Luca si appresta a continuare ad essere un punto di riferimento per tutti i veneti. Il futuro, non facile per la grave situazione economica che anche le emittenti televisive stanno vivendo, prevede dunque un ritorno al passato con un marchio storico di oltre 30 anni che vuole ancora essere uno fra i più seguiti a livello locale/regionale. Un ringraziamento va a tutte quelle centinaia di persone che in questi
mesi ci hanno contattato per comunicarci il loro dispiacere nel non poter più seguire i nostri programmi e in particolare il notiziario diventato per tanti anni un punto di riferimento quotidiano.
www.vicenzapiu.com/leggi/riprende-lattivita-di-canale-68-veneto-dopo-lanticipazione-di-vicenzapiu-ora-e-ufficiale


Infine, tornando a parlare del provider in questione, sulla LCN 613 7 GOLD HD trasmette la programmazione di 7 GOLD in standard definition (SD). Consulta la griglia dei canali e sfoglia la gallery delle immagini del mux 7 GOLD PLUS (VENETO) attraverso lo z@pping TV.








 31 AGOSTO 2013 - Sabato 

Ore 06.35 - MUX LA 9: RINOMINATA LA COPIA DI ORLER CHANNEL.
UHF 29-51 Mux LA 9 (PIEMONTE) / UHF 28 Mux LA 9 (VENETO) / UHF 43 Mux LA 9 (TRENTINO)
UHF 21-28 Mux LA 9 (EMILIA ROMAGNA) / UHF 28 Mux LA 9 (MARCHE)
E' stata rinominata da OrlerTv a Orler Channel la copia dell'emittente commerciale veneta che occupa in Piemonte l' LCN 668, in Veneto l' LCN 655, in Emilia-Romagna e nelle Marche l' LCN 622, mentre in Trentino Alto Adige non ha una numerazione assegnata. Resta invariata la denominazione di ORLER CHANNEL sull' LCN 168 (numerazione unica in tutte le versioni regionali). Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux LA 9 (PIEMONTE), LA 9 (VENETO) LA 9 (TRENTINO) LA 9 (EMILIA-ROMAGNA) e LA 9 (MARCHE).








 20 AGOSTO 2013 - Martedì 

Ore 18.20 - MUX TELE ALTO VENETO: INSERITA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 21 Mux TELE ALTO VENETO
Aggiorniamo il database della sezione VENETO IN DIGITALE inserendo la composizioni e le immagini del mux TELE ALTO VENETO, che irradia sulla frequenza UHF 21.
Il multiplex trasmette 13 emittenti televisive, due di esse sono i canali a pagamento dell'offerta NITEGATE.



Ed ora come sempre analizziamo le particolarità dei canali di questo provider. Amici Animali (LCN 182) è a schermo nero, mentre da pochi giorni ha iniziato a trasmettere un loop, con la scritta Prove tecniche di tramissione (e non trasmissione), il canale Sportelevision (LCN 193). Schermo nero anche per Salute TV (LCN 248), mentre TELE VENETA (LCN 294) al momento della nostra rilevazione stava trasmettendo con una bassissima qualità video una programmazione con il logo Info.Tv (dalle immagini catturate non si riesce neanche minimamente a leggere nessuna scritta). Verona TV (LCN 603) è una copia di TELEALTO VENETO, mentre Life Tv Veneto (LCN 620) trasmette con il logo TELEVENETO. Infine Non Abbiate Paura Tv (LCN 664) trasmette anch'essa la programmazione di TELEALTO VENETO.
Consulta la griglia dei canali con i dettagli tecnici di trasmissione e lo z@pping TV del mux
TELE ALTO VENETO.










 10 AGOSTO 2013 - Sabato 

Ore 13.45 - MUX TV7 LADY: INSERITA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
VHF 10 / UHF 45 Mux TV7 LADY
Implementiamo la sezione VENETO IN DIGITALE inserendo la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TV7 LADY, emittente del gruppo padovano TV7 TRIVENETA, che trasmette sulle frequenze VHF 10 e UHF 45. Sono presenti nel multiplex 11 canali TV di cui 3 privi di numeraszione LCN.



115 - SUPERTV PD
118 - TV7 PROVVISORIO TV7 METEO
129 - LA 4 ITALIA
212 - TV7 PROVVISORIO TV7 SPORT
288 - Antenna Verde
293 - TV7 MARKET
697 - TV7 MINI
699 - TV7 PROVVISORIO TV7 DOC
- TV7 PROVVISORIO TV7 TRIVENETA NET
- TV7 PROVVISORIO TV7 TOPKAR
- TV7 AZZURRA


Oltre ai canali del gruppo TV7 (alcuni di essi presentano la dicitura "PROVVISORIO"), nel mux è presente anche la bresciana SUPERTV che aggiunge in epg la scritta PD (Padova) e si posiziona sull' LCN 115. LA 4 ITALIA è inserita come nelle altre regioni sull' LCN 129, mentre alla posizione 288 è sintonizzabile l'emittente dell' Emilia- Romagna Antenna Verde.
Consulta la griglia dei canali, con i dettagli tecnici, e lo z@pping TV del mux
TV7 LADY.







 7 AGOSTO 2013 - Mercoledì 

Ore 23.00 - REALIZZATE LE LISTE DELLE TV A VENEZIA, PADOVA, ROVIGO, TREVISO, CHIOGGIA (VE) E CEREA (VR).
L'ITALIA IN DIGITALE, grazie alla collaborazione di Simone ed Alessio, nostri nuovi collaboratori del Veneto, inserisce nelle pagine di VENETO IN DIGITALE le liste delle emittenti TV che si ricevono nelle località di Venezia, Padova, Rovigo, Treviso, Chioggia (VE) e Cerea (VR), per la compilazione di quest'ultima lista del veronese ringraziamo Mattia. Nei prossimi giorni inseriremo le griglie dei canali con le composizioni e gli z@pping TV di tutti i mux locali. Per ora vi inviatiamo a consultare la lista delle TV a VENEZIA, PADOVA, ROVIGO, TREVISO, CHIOGGIA (VE) e CEREA (VR).
Ricordiamo inoltre che sulla frequenza VHF 05 dalla postazione del Monte Venda, sul VHF 09 dal Monte Cero a Beone (Padova), da Via Scopoli a Verona e da Agugliana a Montebello Vicentino,
e sull' UHF 34 da Monte Berico a Vicenza, viene irradiato il RAI Mux 1 VENETO - EMILIA ROMAGNA, che contiene sull' LCN 3 Rai 3 TGR Veneto, mentre sull' LCN 123 è inserito Rai 3 TGR Emilia-Romagna. Quest'ultimo è presente con una bassa risoluzione video 352x576 e un bit-rate di soli 1500 kbit circa. Dalle immagini si nota la evidente differenza di qualità tra le due versioni di Rai 3. L'inserimento di Rai 3
TGR Emilia Romagna è dovuto al fatto che da queste postazioni il segnale del multiplex è irradiato non solo nel Veneto ma anche in alcune zone dell' Emilia-Romagna.


VHF 09 / UHF 34 RAI Mux 1 - VENETO


VHF 05 / VHF 09 / UHF 34 RAI Mux 1 - VENETO / EMILIA ROMAGNA









Infine aggiugiamo una notizia che riguarda la postazione Radio-TV del monte Cero a Baone (Padova), dal prossimo ottobre inizieranno i lavori di costruzione del nuovo sito che, attraverso un unico pennone di 65 metri, raggruppperà gli attuali 26 tralicci sparsi sulla montagna (alcuni di questi sarebbero anche abusivi). La nuova struttura permetterà di regolamentare l’attività delle emittenti, garantendo anche il rispetto delle emissioni e dunque la tutela sanitaria dei residenti.

Veduta attuale del monte Cero, Baone (Padova)









LE TV A ROVIGO / LE TV A TREVISO


LE TV A CHIOGGIA (VE) / LE TV A CEREA (VR)



 5 AGOSTO 2013 - Lunedì 

Ore 19.20 - CANALE ITALIA MUX 2 (VENETO): AGGIORNATA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 59 CANALE ITALIA Mux 2 (VENETO)
Abbiamo aggiornato la composizione e le immagini dei canali della versione regionale veneta del secondo mux di CANALE ITALIA che trasmette sulla frequenza UHF 59. E' composto da ben 23 emittenti, di cui 12 effettive e 11 duplicati. Consulta la griglia dei canali, con i dettagli tecnici, e lo z@pping TV di CANALE ITALIA Mux 2 (VENETO).



Ore 10.45 - MUX LA 9: ARRIVA ABC, AGGIORNATE LA COMPOSIZIONE E GLI Z@PPING TV DELLE CINQUE VERSIONI REGIONALI.
UHF 29-51 Mux LA 9 (PIEMONTE) / UHF 28 Mux LA 9 (VENETO) / UHF 43 Mux LA 9 (TRENTINO)
UHF 21-28 Mux LA 9 (EMILIA ROMAGNA) / UHF 28 Mux LA 9 (MARCHE)
Aggiorniamo con le ultime novità il mux dell'emittente padovana LA 9 che è presente con diverse composizioni in cinque regioni, Piemonte, Veneto, Trentino, Emilia-Romagna e Marche. Dall'inizio del mese di agosto è arrivata in questo multiplex l'emittente ABC, con la numerazione LCN 33, sintonizzabile anche in altri mux locali con la stessa LCN, ma questo differisce poichè in alcune ore della giornata ha una diversa programmazione composta dalle televendite che andavano in onda sul canale OK TV. Infatti proprio OkTv, con la LCN 170, ora è diventato un duplicato di ITALIA + (LCN 132) ed entrambe trasmettono senza logo.

Tornando alle composizioni regionali del mux LA 9 c'è da segnalare che alcuni canali hanno la stessa LCN nelle cinque regioni, occupano anche numerazioni che spettano alle emittenti nazionali, ecco l'elenco:

33 - ABC
76 - La 9  (Trasmette anche con il logo di OUTLET CHANNEL)
81 - La 8  (Trasmette anche con il logo di LA NAZIONALE)
132 -ITALIA +  (Senza logo)
151 - LA SPORTIVA  (Duplicato di La 13)
168 - ORLER CHANNEL
169 - OUTLET CHANNEL  (Duplicato di La 9)
170 - OkTv  (Duplicato di ITALIA + senza logo)
184 - Primarete 184
232 - LA NAZIONALE  (Duplicato di La 8)

Mentre gli altri canali, o alcuni duplicati, occupano diverse numerazioni regionali o sono senza LCN.

- La9  (Duplicato)
- 10
- Ch 10  (Duplicato di 10)
- La 11
- La 12
- La 13  (Trasmette anche con il logo di LA SPORTIVA)
- OrlerTV  (Duplicato di ORLER CHANNEL)
- Cafe Tv 24
- CafeTV 24  (Duplicato)
- PRIMA FREE
- Radio Kolbe

Per conoscere le esatte numerazioni di questi canali potete consultare le griglie dei canali e gli z@pping TV nelle pagine realizzate delle cinque versioni regionali.
LA 9 (PIEMONTE)(UHF 29/51)
LA 9 (VENETO)(UHF 28)
LA 9 (TRENTINO)(UHF 43)
LA 9 (EMILIA ROMAGNA)(UHF 21/28)
LA 9 (MARCHE)(UHF 28)

Qui sotto vi alleghiamo alcune immagini e lo z@pping TV tratte dalla versione regionale veneta LA 9 (VENETO), questo è l'ultimo che abbiamo realizzato nel nostro database. Infatti ci troviamo sulla costa veneziana e nei prossimi giorni aggiorneremo le composizioni di tutti i mux locali veneti con le immagini di tutti i canali con il nostro esclusivo zapping TV.











 20 LUGLIO 2013 - Sabato 

Ore 14.55 - ADDIO AL GIORNALISTA IVANO POCCHIESA, PIONIERE DELLA TV PRIVATA BELLUNESE.
BELLUNO – Lutto nel mondo del giornalismo veneto. All’età di 77 anni si è spento Ivano Pocchiesa Cno, considerato il “padre” dell’emittenza televisiva privata in provincia di Belluno. Nato il 1° agosto 1935, era giornalista pubblicista iscritto all’Ordine del Veneto dal 6 settembre 1977. A darne notizia è stata l’Associazione Bellunesi nel Mondo, il cui presidente, Oscar De Bona, lo ricorda come “una figura storica, dinamica, che ha dato la vita per il giornalismo, la televisione, la radio, la cultura locale”.

Documentarista e regista, aveva alle spalle un’intensa attività iniziata giovanissimo nel campo del cinema, della fotografia, della radio e della televisione privata. Nel 1963, assieme ad alcuni amici, aveva infatti fondato il Cinefotoclub di Belluno guidandolo per dieci anni.
Nel 1974 è stato tra i fondatori della prima emittente radiotelevisiva della provincia di Belluno, “Radio Teledolomiti”, che ha diretto fino al 1986. Dal 1980 al 1995 ha, inoltre, diretto “Radio City Belluno” curando, contemporaneamente, le edizioni discografiche “MD Communication” e “Belumat”.
Produttore di decine di documentari radiofonici, televisivi e servizi speciali, dal 1973 è stato consigliere e membro dell’Esecutivo dell’Associazione Bellunesi nel Mondo, oltre che vicedirettore della rivista mensile “Bellunesi nel Mondo”. Dal 1990 al 1995 è stato responsabile dell’Ufficio stampa di Longarone Fiere Srl, mentre dal 1998 al 2000 ha coordinato il Bollettino del Distretto 2060 (Triveneto) del Rotary Club e diretto il Bollettino mensile del Rotary Club di Feltre.

E’ stato anche direttore responsabile di “Radio Company”, “Corriere di Bilt” e “Filò”. I funerali avranno luogo a Belluno, lunedì 22 luglio alle ore 15.30, nella Chiesa di Santo Stefano.
Tratto da:
http://www.giornalisticalabria.it/2013/07/20/addio-al-giornalista-ivano-pocchiesa-pioniere-della-tv-privata


 13 LUGLIO 2013 - Sabato 

Ore 11.40 - CHIUDE LA REDAZIONE DEL FRIULI DI TV7 TRIVENETA.
TRIESTE – L’Assostampa Fvg denuncia la chiusura della redazione regionale dell’emittente Tv7 Triveneta ed è al fianco dei tre giornalisti licenziati.
La situazione: agenzia stampa Ansa staccata, ferie forzate per tutti e lettera di licenziamento a far data dal 30 settembre. Chiude la redazione di Tv7 Triveneta FVG, la televisione del gruppo Triveneta che fa capo alla famiglia padovana di Ermanno Chasen.
L’esperienza di un telegiornale tutto dedicato al Friuli Venezia Giulia, iniziata nel settembre del 2011, termina a meno di due anni dal suo avvio.
Tre i giornalisti che perdono il posto di lavoro: la direzione della società Teleprogrammi (gruppo Triveneta), dove i tre giornalisti erano assunti, ha comunicato con lettera datata 3 luglio il licenziamento e la contemporanea messa in ferie fino a esaurimento delle stesse. A Padova, sede del gruppo, in settembre, 10 tecnici – dopo un periodo di cassa integrazione – saranno lasciati a casa.
Nella sede padovana, tuttavia, sono stati allestiti nuovi studi e si parla di nuovi investimenti con espansione in Lombardia e Trentino Alto Adige.
L’informazione dal Friuli Venezia Giulia era inserita nel tg Nordest delle 13.30 (diretta) e aveva una sua edizione regionale alle 19.45 con repliche su altri canali del gruppo a orari diversi.
Il gruppo Triveneta aveva acquistato alcuni anni fa l’ex Canale55, a Pordenone, rilevandone gli uffici (non disdetti per l’affitto fino a questo momento) e le attrezzature. Dal settembre 2011 erano partiti i lavori di sistemazione degli studi, lasciati a metà dopo un paio di mesi, ed era stato potenziato il sistema di collegamento Fvg-Padova per consentire i collegamenti in diretta.
Il programma redazionale non è mai stato realizzato e prevedeva un canale all-news con tg in diretta, trasmissioni settimanali di vario genere e talk-show. Da tempo non erano più presenti due giornalisti staccati dalla sede centrale di Padova, che erano stati mandati a rimpolpare la scarsa redazione, consentendo la copertura di Trieste e Udine.
Nessuna possibilità di reintegro, al momento, è stata data ai tre giornalisti licenziati. Il gruppo Triveneta – anche grazie alla presenza dei tre giornalisti in Friuli Venezia Giulia che fanno punteggio in graduatoria ministeriale – ha goduto di cospicui contributi pubblici e risulta terzo nell’attuale graduatoria per la concessione dei contributi statali anche per il 2012. In questi giorni, nonostante sul video sia rimasta la scritta “Friuli Venezia Giulia”, il tg manda in onda notizie dal Veneto; sono stati trasmessi anche servizi dal Friuli Venezia Giulia realizzati da persone esterne al gruppo.

Tratto da: http://www.giornalisticalabria.it/2013/07/12/chiude-tv7-triveneta-licenziati-3-giornalisti


 22 MAGGIO 2013 - Mercoledì 

Ore 20.15 IN EVIDENZA  - NUOVA REVISIONE DELLE GRADUATORIE DELLE EMITTENTI LOCALI DEL VENETO.
Il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato una nuova revisione delle graduatorie delle frequenze per le emittenti locali del Veneto. A seguito della revisione il Ministero ha infatti dovuto rivedere le posizioni di alcune emittenti laddove ha riscontrato errori materiali o ha recepito ordini giurisdizionali.

Nuova revisione graduatoria EMITTENTI LOCALI VENETO



Ore 18.20 - CANALE ITALIA MUX 2: ARRIVA CANALE ITALIA 2 AL POSTO DI CANALE ITALIA 5.
UHF 22-53 CANALE ITALIA Mux 2
UHF 59
CANALE ITALIA
Mux 2 (VENETO)
Al posto delle tre copie di Canale Italia 5 è arrivato Canale Italia 2, che si sintonizza con le numerazioni LCN 164 (che è ancora denominato Canale Italia 3), 170 e 639. Da segnalare che sono presenti sempre due copie di Canale Italia 6 che entrano in conflitto di LCN avendo la medesima numerazione 283. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV di CANALE ITALIA Mux 2 e CANALE ITALIA Mux 2 (VENETO).







 15 APRILE 2013 - Lunedì 

Ore 11.10 IN EVIDENZA  - RETE A MUX 2: CAMBIO DI FREQUENZA NELLE REGIONI DELL'ALTO ADRIATICO.
UHF 33 RETE A Mux 2
Tra il 17 ed il 24 aprile è in programma la modifica della frequenza di trasmissione di RETE A Mux 2 in alcune province delle regioni Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia-Romagna e Marche.
Dall' attuale UHF 33 passerà alla nuova UHF 54. Pertanto per continuare a seguire le emittenti del multiplex è necessario, in queste zone interessate, effettuare una nuova ricerca automatica dei canali.

Questi gli impianti coinvolti (Fonte OTG TV):
FRIULI VENEZIA GIULIA (5 postazioni): Col Gajardin, Monte San Michele, Muggia, Monte Belvedere, Monte Porzus.
VENETO (1 postazione): Monte Madonna.
EMILIA-ROMAGNA (4 postazioni): Monte Grande di Calderaro, Bertinoro Monte Maggio, Montescudo, Monte Pincio.
MARCHE (8+2
postazioni): Forte Montagnolo, Arcevia, Fabriano, Jesi, Fossombrone, Monte San Paolo, Pesaro Colle della Salute (Santa Veneranda), Urbino Monte di San Cipriano. Verrebbero attivati appena possibile (sempre sul 54) anche Novilara e Ancona via Panoramica.



 7 APRILE 2013 - Domenica 

Ore 10.50 - UTELIT TV: REINTRODOTTO IL MARCHIO ROMIT TV, IL PRESIDENTE SCRIVE A L' ITALIA IN DIGITALE.
PIEMONTE - UHF 41 Mux TELESTAR (PIEMONTE)
LOMBARDIA - UHF 41 Mux TELESTAR (LOMBARDIA)
EMILIA-ROMAGNA - UHF 22 Mux TELEREGIONE EMILIA-ROMAGNA
VENETO - UHF 22 Mux 7 GOLD PLUS
TOSCANA - UHF 35 Mux TOSCANA TV
PUGLIA - UHF 21 Mux DELTA TV
SICILIAUHF 39 Mux 7 GOLD SICILIA 88 (EST) / UHF 39 Mux 7 GOLD SICILIA 88 (OVEST) / UHF 31 Mux 7 GOLD SICILIA 99

E' stato nuovamente introdotto il logo di Romit TV sul canale UTELIT TV (LCN 246) emittente di lingua rumena diffusa in Italia attraverso alcuni mux locali (qui sopra abbiamo elencato i principali).
E' presente sotto il logo anche la scritta UTELIT TV il popolo dei consumatori.
Nella giornata di ieri il presidente dell'emittente Rocco Monaco ha inserito un suo post sulla nostra bacheca Facebook:



Pertanto come ci riferisce il presidente di UTELIT TV a breve partiranno i programmi in lingua italiana, ricordiamo che al momento la programmazione è composta per la quasi totalità della giornata dalla ripetizione dell'emittente satellitare rumena PRO TV.




 27 MARZO 2013 - Mercoledì 

Ore 23.10 IN EVIDENZA  - IL MISE PUBBLICA UNA NUOVA REVISIONE DELLE GRADUATORIE DELLE EMITTENTI LOCALI DEL VENETO.
Il Ministero ha provveduto ad esaminare le osservazioni pervenute sulla graduatoria di revisione delle frequenze digitali del Veneto, di cui alla delibera n. 265/12/Cons, già pubblicata a dicembre 2012, ed ha apportato le dovute variazioni laddove ha riscontrato propri errori materiali.
Inoltre sono stati recepiti gli ordini di esecuzione e di riesame delle posizioni di alcune ricorrenti pronunciati dagli organi giurisdizionali.


Revisione graduatoria EMITTENTI LOCALI VENETO





 16 MARZO 2013 - Sabato 

Ore 20.30 - UTELIT TV IL POPOLO DEI CONSUMATORI: ARRIVA IN PIEMONTE, LOMBARDIA, FRIULI, VENETO E PUGLIA.
Il nuovo canale rumeno UTELIT TV, sparito dal mux RETECAPRI prima ancora di nascere, approda nei mux locali legate alle emittente 7 GOLD, dove in precedenza trasmetteva con il vecchio nome di Romit TV sulla stessa numerzione LCN 246. Al momento non ha una propria programmazione ma ritrasmette l'emittente nazionale rumena PRO TV INTERNATIONAL, presente anche via satellite su sky alla posizione 559. UTELIT TV non ha in onda un proprio logo ma c'è in sovraimpressione in basso a destra la scritta UTELIT TV il popolo dei consumatori. Di seguito l'elenco delle regioni e dei mux locali dove ci avete segnalato l'arrivo di UTELIT TV, molto probabilmente al più presto verrà trasmesso anche nelle restanti regioni italiane.

PIEMONTE: UHF 41 Mux TELESTAR (PIEMONTE)
Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping tv del mux TELESTAR (PIEMONTE).


LOMBARDIA: UHF 41 Mux TELESTAR (LOMBARDIA)
Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELESTAR (LOMBARDIA).


FRIULI VENEZIA GIULIA: UHF 46 Mux 7 GOLD PLUS



VENETO: UHF 22 Mux 7 GOLD PLUS
Abbiamo aggiornato la griglia dei canali del mux 7 GOLD PLUS.


PUGLIA: UHF 21 Mux DELTA TV
Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux del mux DELTA TV.





 14 FEBBRAIO 2013 - Giovedì 

Ore 19.25 - DIGITALE E NUOVE TECNOLOGIE: SEMINARIO A CASTELFRANCO VENETO (TV).
La televisione cambia e con essa lo stile di vita dei trevigiani.
La rivoluzione dall’attuale UMTS o 3G al 4G, LTE (Long Term Evolution) negli standard di telefonia mobile e l'interferenza con il segnale del digitale terrestre: se ne parla sabato 16 febbraio 2013 all'Ipsia "Gallilei" di Castelfranco Veneto in un seminario regionale organizzato da Confartigianato ArcaCna e dagli studenti che hanno realizzato il recente studio sull'evoluzione della televisione e delle comunicazioni.
Saranno presenti Rai RaiWAY, Mediaset EiTowers, Antenna3, ReteVeneta, 7Gold, in rappresentanza Ministero delle Comunicazioni la fondazione Bordoni, alcune aziende di telecomunicazioni Televes spa, Fracarro Radioindustrie, Rower instrument e MyTek.
Il seminario è aperto ad operatori del settore, antennisti e agli utenti che si vedranno oscurare la TV.

Tratto da: http://www.trevisotoday.it/eventi/cultura/seminario-ipsia-castelfranco-veneto

Ore 18.40 - REALIZZATA LA LISTA DELLE TV A CRESPANO DEL GRAPPA (TV) E LA COMPOSIZIONE DEI MUX LOCALI.
Nella sezione regionale VENETO IN DIGITALE abbiamo realizzato la lista delle tv ricevibili nella località di Crespano del Grappa, in provincia di Treviso . E' stata possibile pubblicarla grazie alla rilevazione effettuata da Andrea (AG BRASC), che ringraziamo per averci fornito tutti i dati, che ha trascorso alcuni giorni nella zona del Veneto orientale. Sono stati ricevuti i mux dai vari siti dei colli Euganei, Monte Venda, Monte Madonna, Monte Peraro, Monte Ventolone e Monte Gallo. Solo un multiplex è stato sintonizzato dalla postazione emiliana di Serramazzoni (Modena), sul VHF 06 il Mux DI.TV (EMILIA-ROMAGNA). Da segnalare che a Crespano del Grappa si riceve solo il mux 1 della Rai misto con Rai 3 Veneto (LCN 3) e Rai 3 Emilia-Romagna (LCN 123), RAI Mux 1 VENETO/EMILIA ROMAGNA sul VHF 05. Dei multiplex nazianali non era attivo l' UHF 57 del mux RETECAPRI. Si ricevono anche i due multiplex interregionali, uguali per composizioni e numerazioni LCN in alcune regioni del nord, sull' UHF 31 il mux STUDIO 1 e sull' UHF 45 il mux STUDIO NORD - TELEMONDO. Sull' UHF 59 invece c'è la versione regionale del secondo mux di CANALE ITALIA, CANALE ITALIA Mux 2 (VENETO), che differisce da quello sintonizzabile in Umbria e Lazio solo per la presenza del canale Serenissima sulla numerazione LCN 15, anzichè sulla 601. Inoltre la lista delle TV A CRESPANO DEL GRAPPA (TV) l'abbiamo implementata con la composizione di tutti i mux locali ricevibili e con le numerazioni LCN su cui si memorizzano i relativi canali che potete consultare cliccando sul nome del multiplex anche nell'elenco che vi alleghiamo qui sotto.



VHF 06 - Mux DI.TV (EMILIA-ROMAGNA)
VHF 10 - Mux TV7 LADY
UHF 21 - Mux TELE ALTO VENETO
UHF 22 - Mux 7 GOLD PLUS
UHF 23 - Mux ANTENNA 3 NORD EST
UHF 28 - Mux LA 9 (VENETO)
UHF 29 - Mux TRIVENETA (FVG)

UHF 31 - Mux STUDIO 1
UHF 32 - Mux TELEPADOVA (VENETO)
UHF 35 - Mux TELECITTA' PADOVA

UHF 39 - Mux TELECHIARA
UHF 41 - Mux TELEVENEZIA
UHF 42 - Mux RETEVENETA
UHF 43 - Mux TVA VICENZA
UHF 45 - Mux STUDIO NORD - TELEMONDO
UHF 46 - Mux TELEARENA
UHF 51 - Mux TELENUOVO (VENETO)
UHF 59 - CANALE ITALIA Mux 2 (VENETO)


 28 GENNAIO 2013 - Lunedì 

Ore 21.50 -  VENETO  - NULLA E' STATO FATTO PER L'EDITORIA CATTOLICA VENETA.
Il sindacato dei giornalisti richiama l’attenzione dei vescovi su “Telechiara”, “La Difesa del Popolo“ e “Gente Veneta.
Gli stati di crisi dell’emittente televisiva “Telechiara” e dei settimanali “La Difesa del Popolo“ e “Gente Veneta” sono stati al centro del messaggio indirizzato dal segretario del Sindacato Giornalisti del Veneto, Daniele Carlon, ai vescovi di Venezia e Padova, in occasione della festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti. Al vescovo di Padova, mons. Antonio Mattiazzo, e al patriarca di Venezia, mons. Francesco Moraglia, il segretario del sindacato dei giornalisti veneti ha lanciato un appello per una riflessione sulla grave crisi del settore che si abbatte anche sui colleghi che lavorano negli organismi che dipendono dalle due diocesi.
Carlon ha ricordato il contratto di solidarietà firmato al periodico “Gente Veneta”, lo stato di crisi dichiarato a “La Difesa del Popolo” e soprattutto il pesante ridimensionamento deciso per i dipendenti di Telechiara che porterà al licenziamento di nove dipendenti (tra cui quattro giornalisti). Con i dipendenti di Telechiara che saranno licenziati, sei mesi fa, i vescovi della Conferenza episcopale triveneta si erano impegnati moralmente a cercare un ricollocamento. “Purtroppo, ad oggi – denuncia Carlon – devo registrare che per questi colleghi l’unica prospettiva è quella della disoccupazione”.
Il presidente del Consiglio regionale del Veneto, Clodovaldo Ruffato, incontrando gli otto giornalisti e operatori di Telechiara “esodati” a seguito della cessione di quote a TvA Vicenza avviata dalla Conferenza Episcopale Triveneta, ha detto che “di fronte alla sfida imposta dal passaggio al digitale terrestre e alle ricorrenti crisi delle imprese televisive del Veneto urge, da parte della Regione, un progetto strategico di medio-lungo termine per sostenere l’identità, la pluralità e la professionalità delle emittenti televisive regionali, a salvaguardia dei diritti dei cittadini, della democrazia e della completezza dell’informazione”.
Nel corso dell’incontro, presenti anche i consiglieri regionali padovani Stefano Peraro (Udc), Antonino Pipitone (Idv) e Arianna Lazzarini (Lega) e il vicepresidente del Corecom veneto, Silvio Scanagatta, i dipendenti di Telechiara hanno manifestato preoccupazione e allarme non solo per il futuro degli otto “esodati”, attualmente garantiti unicamente da 180 giorni di cassa integrazione in deroga, ma per il futuro della tv padovana e le prospettive dell’intero panorama dell’emittenza locale, segnato da ricorrenti situazioni di crisi, con pesanti riflessi occupazionali e il rischio di concentrazioni editoriali.
Gli operatori di Telechiara hanno proposto all’assemblea legislativa del Veneto di impostare “un incisivo piano di azione per l’emittenza locale” volto ad “accompagnare e ricollocare quanti vengono estromessi dai processi di ristrutturazione aziendale pur avendo maturato professionalità significative ma difficilmente recuperabili in questo grave momento di crisi”, suggerendo che il Corecom assegni i contributi statali per le emittenti secondo criteri che valorizzino i programmi informativi, culturali, sociali e politici realizzati nel territorio regionale.
Quanto alla crisi occupazionale, il piano di azione regionale – secondo la proposta dei dipendenti di Telechiara – potrebbe prevedere per tecnici e giornalisti estromessi dai processi di ristrutturazione “canali di accesso privilegiato al sistema informativo della pubblica amministrazione” e forme di sostegno a iniziative di autoimprenditoria, in forma autonoma o associata, per attività di comunicazione “alternative e innovative”.
Nel corso dell’incontro, Peraro ha dato voce alla preoccupazione e al rammarico per il venir meno di una storica e peculiare “voce” nel panorama televisivo veneto e ha auspicato che con il bilancio di previsione 2013 la Regione riesca a razionalizzare le voci di spesa dedicate ai giovani e alla nuova imprenditoria recuperando così risorse a favore dei precari e dei fuoriusciti del mondo dell’informazione, in ragione della particolare utilità del loro servizio pubblico.
Dal canto suo, Antonino Pipitone ha stigmatizzato la condotta degli editori di Telechiara, che di fronte a una situazione di difficoltà – ha sottolineato – non hanno esitato a scaricare il peso della crisi sui dipendenti e sullo loro famiglie, e ha confermato pieno sostegno a un progetto regionale strategico a favore dell’editoria e dell’emittenza.
Un progetto che vedrà anche l’apporto del Corecom – ha promesso il vicepresidente Scanagatta – nonostante l’organo di garanzia regionale per le comunicazioni non possa cambiare di propria iniziativa i criteri governativi di assegnazione dei contributi all’emittenza (peraltro destinati ad azzerarsi nell’immediato futuro).
“Il Veneto, come dimostra la recente indagine condotta dal Corecom regionale – ha sottolineato il sociologo padovano – è una delle aree del Paese che contano il maggior numero di emittenti locali e dove l’informazione locale gode di buona audience. Tutto ciò rappresenta un patrimonio da valorizzare e da qualificare ulteriormente con progetti di formazione e aggiornamento per i professionisti dell’informazione, per rendere il sistema televisivo regionale ancor più competitivo”.

Tratto da: http://www.giornalisticalabria.it/2013/01/27/nulla-e-stato-fatto-per-l%E2%80%99editoria-cattolica-veneta


 25 GENNAIO 2013 - Venerdì 

Ore 19.05 - DIGITALE TERRESTRE: LA MAPPA PADOVANA DEI PROBLEMI DI RICEZIONE.
Suddivise per cap, sono le zone del capoluogo e dei comuni della cintura urbana da cui gli studenti dell'Ipsia Galilei di Castelfranco Veneto, autori di uno studio in materia, hanno ricevuto le maggiori segnalazioni di problemi.
Padova centro, Vigodarzere, Cadoneghe, Albignasego, sono questi alcuni dei comuni e le zone da cui i padovani hanno inviato agli studenti dell'Ipsia Galilei di Castelfranco Veneto, autori di un approfondito studio in materia, le maggiori segnalazioni di problemi legati alla ricezione del segnale tv del digitale terrestre.
I "DISTURBI" DEI PADOVANI. Si tratta di telespettatori che, dopo aver visto un servizio in una rete televisiva locale che presentava la ricerca svolta dagli studenti delle classi 4° e 5°, coordinati dal professor Daniele Pauletto, hanno deciso di alzare la cornetta del telefono per lamentare anche le proprie - purtroppo però molto condivise - difficoltà con il sistema di ricezione dei canali tv. "A chiamare sono stati principalmente anziani e adulti - riferisce il professor Pauletto - La maggior parte abitava in condominio, dove aumentano le probabilità di disturbo del segnale, che può essere rimediato con dei filtri ad hoc. Alcuni lamentavano di non riuscire più a vedere nulla sullo schermo. Gli abbiamo spiegato che bastava risintonizzare i canali e le operazioni da fare, risolvendo loro il problema. Altri invece lamentavano l'effetto mosaico, ovvero vedevano il canale ma con immagini sgranate, o congelate. Infine c'era chi non riusciva più a vedere solo qualche canale specifico. Va poi detto che su Padova i gestori di telefonia mobile stanno avviando la nuova tecnolgia 4G che consente di migliorare esponenzialmente la velocità di navigazione in internet con smartphone o tablet ma che crea interferenze col segnale del digitale terrestre".
LA MAPPATURA PER CAP. A partire dalle segnalazioni ricevute, gli studenti hanno elaborato una mappa (nella foto del riquadro a lato) che identifica per codice di avviamento postale le aree di residenza dei padovani che hanno chiamato. Lo stesso cap utilizzato anche dal ministero dello Sviluppo economico nel portale web creato ad hoc per gestire problemi nella ricezione del segnale. Basta che l'utente inserisca il proprio cap e, nel caso in cui l'area venga riconosciuta come ambito di problema, viene attivato un servizio gratuito a domicilio per cercare di risolverlo.

Tratto da: http://www.padovaoggi.it/cronaca/digitale-terrestre-mappa-padovana-problemi-ricezione-segnale


 24 GENNAIO 2013 - Giovedì 

Ore 18.15 - TELEVISIONE: RUFFATO, URGE PROGETTO STRATEGICO PER VENETO.
ANSA.it - VENEZIA - "Di fronte alla sfida imposta dal passaggio al digitale terrestre e alle ricorrenti crisi delle imprese televisive del Veneto urge, da parte della Regione, un progetto strategico di medio-lungo termine per sostenere l' identita', la pluralita' e la professionalita' delle emittenti televisive regionali, a salvaguardia dei diritti dei cittadini, della democrazia e della completezza dell'informazione". Lo ha affermato il presidente del Consiglio regionale del Veneto Clodovaldo Ruffato, incontrando gli 8 giornalisti e operatori di Telechiara 'esodati' a seguito della cessione di quote a TvA Vicenza avviata dalla Conferenza episcopale Triveneta.
Nel corso dell'incontro, presenti anche i consiglieri regionali padovani Stefano Peraro (Udc), Antonino Pipitone (IdV) e Arianna Lazzarini (Lega) e il vicepresidente Corecom veneto Silvio Scanagatta, i dipendenti di Telechiara hanno manifestato preoccupazione e allarme non solo per il futuro degli 8 'esodati', attualmente garantiti unicamente da 180 giorni di cassa integrazione in deroga, ma per il futuro della tv padovana e le prospettive dell'intero panorama dell'emittenza locale, segnato da ricorrenti situazioni di crisi, con pesanti riflessi occupazionali e il rischio di concentrazioni editoriali. Gli operatori di Telechiara hanno proposto all'assemblea legislativa del Veneto di impostare "un incisivo piano di azione per l' emittenza locale" volto ad "accompagnare e ricollocare quanti vengono estromessi dai processi di ristrutturazione aziendale pur avendo maturato professionalita' significative ma difficilmente recuperabili in questo grave momento di crisi", suggerendo che il Corecom assegni i contributi statali per le emittenti secondo criteri che valorizzino i programmi informativi, culturali, sociali e politici realizzati nel territorio regionale. Quanto alla crisi occupazionale, il piano di azione regionale - secondo la proposta dei dipendenti di Telechiara - potrebbe prevedere per tecnici e giornalisti estromessi dai processi di ristrutturazione "canali di accesso privilegiato al sistema informativo della pubblica amministrazione" e forme di sostegno a iniziative di autoimprenditoria, in forma autonoma o associata, per attivita' di comunicazione "alternative e innovative".
Nel corso dell'incontro Peraro ha dato voce alla preoccupazione e al rammarico per il venir meno di una storica e peculiare "voce" nel panorama televisivo veneto e ha auspicato che con il bilancio di previsione 2013 la Regione riesca a razionalizzare le voci di spesa dedicate ai giovani e alla nuova imprenditoria recuperando cosi' risorse a favore dei precari e dei fuoriusciti del mondo dell'informazione, in ragione della particolare utilita' del loro servizio pubblico. Pipitone ha stigmatizzato la condotta degli editori di Telechiara, che di fronte a una situazione di difficolta', ha sottolineato, "non hanno esitato a scaricare il peso della crisi sui dipendenti e sullo loro famiglie, e ha confermato pieno sostegno a un progetto regionale strategico a favore dell'editoria e dell'emittenza". "Un progetto che vedra' anche l'apporto del Corecom - ha detto Scanagatta - nonostante l'organo di garanzia regionale per le comunicazioni non possa cambiare di propria iniziativa i criteri governativi di assegnazione dei contributi all'emittenza (peraltro destinati ad azzerarsi nell'immediato futuro).



 23 GENNAIO 2013 - Mercoledì 

Ore 09.15 - TREVISO UNO NON PAGA 200 MILA EURO E ANTENNA 3 NORD EST SPEGNE LA TV CONCORRENTE, MA SI TRATTA CON UN'ALTRA TV.
I Panto oscurano l'emittente di Bruno Zago dopo una serie di versamenti mancati. In ballo i 14 posti di lavoro dei dipendenti.
TREVISO - Si annuncia una battaglia legale tra le due televisioni locali della Marca, "Treviso Uno" e "Antenna 3". Motivo del contendere il canale 642 del digitale, di proprietà della seconda e dato in affitto alla prima. Il gruppo T-Vision, che controlla Antenna Tre, ha presentato un'ingiunzione di pagamento per circa 200mila euro di canoni arretrati e, dal 19 novembre scorso, ha «spento» il segnale.
Una decisione contestata dai vertici della tivù legata al re della carta Bruno Zago, titolare del gruppo Pro Gest (riunisce cartiere, ondulatori e packaging): «Il contratto stabiliva il saldo alla fine dei tre anni di durata - conferma l'amministratore delegato Benedetta Zago, figlia del patron - Loro pretendevano gli arretrati dopo un anno. Potevano dare la disdetta del contratto, invece, hanno fatto la cosa peggiore: ci hanno lasciato al buio da un giorno all'altro».

Treviso Uno sarebbe pronta anche ad avviare un'azione legale per danni. Antonio Barcella, amministrato delegato di Antenna 3, però, dà un'interpretazione ben diversa: «Il contratto prevede il saldo finale, è vero - spiega - ma solo in alternativa al pagamento delle fatture via via che vengono emesse.

Sta a noi scegliere quale possibilità, con ovvio preavviso, e così abbiamo fatto. È tutto nero su bianco». Il manager sottolinea di aver incontrato di persona la stessa Zago e di aver poi inviato vari solleciti, via mail e raccomandata, e che, anche tramite il proprietario Thomas Panto, era stato proposto un piano di rientro dilazionato. «Non avendo mai ottenuto risposta, abbiamo presentato un decreto ingiuntivo: e il giudice, ritenendo evidentemente ci fossero i presupposti, l'ha accolto - ribadisce Barcella -. Ricordo che sia il canale, sia l'autorizzazione ministeriale sono nella disponibilità di Antenna 3. Treviso Uno ha semplicemente affittato il palinsesto. D'altronde, se dopo 9 mesi uno non paga la bolletta del telefono, è ovvio che la Telecom sospende il servizio».
Il saldo unico, secondo il dirigente, sarebbe stato legato ad un diritto d'opzione a favore del gruppo di Panto per convertire l'importo in una partecipazione nella nuova televisione. Opzione che Antenna 3 ha deciso di non esercitare. Spettatori interessati i 14 dipendenti (giornalisti, tecnici ed impiegati) di Treviso Uno, che potranno beneficiare di sei mesi di cassa integrazione straordinaria in deroga fino a giugno. Benedetta Zago smentisce comunque che la vicenda segni la fine dell'avventura di Treviso Uno: «Se avessimo voluto chiudere, l'avremmo già fatto. Invece, abbiamo rinnovato tutti i contratti di lavoro in scadenza - spiega -. Non intendiamo, però, affrettare una ripartenza: faremo con cura tutte le valutazioni necessarie, anche di possibili partnership, per evitare di ritrovarci nella medesima situazione tra qualche mese».

Tratto da: http://www.gazzettino.it/province/nordest/treviso_uno_non_paga_200mila_euro_e_antenna_3_spegne_la_tv_concorrente
http://www.trevisotoday.it/cronaca/trattative-ritorno-in-onda-treviso-uno


 17 GENNAIO 2013 - Giovedì 

Ore 12.10 - I VESCOVI DEL NORDEST PER IL RILANCIO DI TELECHIARA.
La Cet rassicura i 19 dipendenti in stato di agitazione per la ventilata perdita del posto di lavoro.
CAVALLINO (Venezia) – La Presidenza dei Vescovi del Triveneto ha incontrato, a Cavallino dove era in corso la “due giorni” annuale della Conferenza Episcopale Triveneto, i dipendenti di Telechiara.
Pur amareggiati per i toni ed i contenuti del comunicato diffuso ieri dai lavoratori, i Vescovi hanno confermato di voler continuare ad adoperarsi nel modo più concreto ed efficace possibile per concludere positivamente, in tempi molto brevi, la trattativa in corso per la cessione della maggioranza delle quote sociali a Tva Vicenza.
I tempi della trattativa sono stati dettati dalle legittime pretese di Tva di verificare la situazione contabile e finanziaria della società e di poter valutare i costi complessivi per una ristrutturazione aziendale, ritenuta indispensabile, attraverso un dialogo diretto con i dipendenti e le loro rappresentanze sindacali. I Vescovi hanno ribadito che la salvaguardia del più ampio numero possibile di posti di lavoro e il rilancio di Telechiara, col mantenimento della linea editoriale, rimangono priorità e condizioni irrinunciabili per la conclusione positiva del negoziato che dipende ora, essenzialmente, da un equo accordo fra Tva e i dipendenti dell’emittente.
Nel documento, i lavoratori di Telechiara, nel proclamare lo stato di agitazione, hanno preso atto “con profondo disappunto e amarezza del continuo protrarsi delle trattative – date invece per definitive a fine ottobre 2012 dalla stessa Cet – tra l’emittente televisiva Telechiara e TvA Vicenza, che avrebbe dovuto acquisire il pacchetto di maggioranza della tv dei vescovi”.

“L’incisiva e immediata azione di risanamento e rilancio della televisione”, assicurata in un comunicato stampa della Cet alla fine di ottobre 2012, si è invece rivelata, in sede di trattativa, “un mero taglio di personale senza alcun dignitoso risarcimento professionale ed economico. Bocciate le richieste e le proposte dei dipendenti. Nonostante la disponibilità da parte di questi ultimi a rivedere le proprie posizioni, la trattativa non ha prodotto per ora i risultati sperati”.
L’azienda ha, infatti, ventilato per tutti i 19 dipendenti la perdita del posto di lavoro in seguito alla liquidazione della società. “Nonostante le ripetute rassicurazioni da parte dei Vescovi a ricollocare il personale in esubero, nessuna proposta – denunciano i lavoratori di Telechiara – è stata avanzata in questi 7 mesi. La situazione di stallo che si è venuta a creare da maggio 2012 ha subito una improvvisa accelerazione a partire da ieri con la richiesta da parte dell’azienda di trovare un accordo”.
I lavoratori di Telechiara rilevano “per l’ennesima volta in questo logorante periodo di incertezza, l’incoerenza tra quanto predicato dai vescovi del Triveneto in materia di tutela del lavoro e della dignità dei lavoratori e quanto, invece, concretamente fatto (anzi, non fatto) per coloro che negli ultimi 20 anni hanno dato voce ai loro messaggi attraverso Telechiara”.

Tratto da:
http://www.giornalisticalabria.it/2013/01/08/i-vescovi-del-nordest-per-il-rilancio-di-telechiara


 01 GENNAIO 2013 - Martedì 

Ore 22.25 - MUX STUDIO 1: AGGIORNATA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 31 Mux STUDIO 1
Rispetto alla nostra precedente rilevazione aggiorniamo la situazione del mux di STUDIO 1, segnalando le seguenti variazioni: STUDIO STORE occupa ora ora l' LCN 178 ed aggiunge in basso al proprio logo la scritta TELEVENETO. ITALIA TV si posiziona sull' LCN 179 e aggiunge al proprio logo in video la scritta CANALE 179. E' stata aggiunta GALAXY TV (LCN 183) che aggiunge al proprio logo la scritta TLC 3. Inoltre durante la nostra rilevazione STUDIO1 (LCN 80) e la relativa versione in alta definizione trasmessa sull' LCN 580, STUDIO1 HD , stavano trasmettendo una televendita di LIGURIA TV 88, mentre QTV (LCN 176) stava trasmettendo una televendita del canale pugliese Antichità Chiossone. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali, con i dettagli tecnici, e lo z@pping tv del mux STUDIO 1.







 12 DICEMBRE 2012 - Mercoledì 

Ore 17.15 IN EVIDENZA  - RIASSEGNAZIONE DEI DIRITTI D'USO: GRADUATORIE DELLE FREQUENZE PER LE TV LOCALI NEL VENETO.
Il Ministero dello Sviluppo Economico rende pubbliche le graduatorie previste dalla procedura di revisione del piano di assegnazione delle frequenze per il servizio televisivo digitale terrestre nelle regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Lazio e Campania - aree transitate al digitale prima dell’anno 2011 - in attuazione della delibera Agcom 265/12/CONS.


 23 NOVEMBRE 2012 - Venerdì 

Ore 11.25 - ANTENNA TRE SPEGNE IL SEGNALE DI TREVISO UNO.
Video muto, da tre giorni, per Treviso Uno, emittente riferibile al gruppo ProGest della famiglia Zago. I canali sulle frequenze del digitale terrestre normalmente utilizzati per veicolare il segnale in Veneto e Friuli Venezia Giulia sono infatti stati bloccati, a quanto è stato possibile apprendere, su decisione del concessionario del «Multiplexer», cioè la portante condivisa sulla quale la televisione di Lanzago di Silea si era accasata circa un anno e mezzo fa, dopo una partenza con altri gestori di rete. Il quale concessionario altri non è se non il gruppo «T-Vision» (famiglia Panto), editore di Antenna Tre Nordest, TeleAltoVeneto, Free ed altre testate. Oggetto della contesa sarebbe il mancato pagamento del canone per l'occupazione della fetta di etere presa in affitto, sul cui valore sarebbero in atto controversie difficili da mediare, al punto da indurre ProGest a cercare una nuova migrazione. Fino a quando non si trova un'altra frequenza disponibile, insomma, la redazione di Treviso Uno - una quindicina di persone fra giornalisti e tecnici - rimarrà in stand-by. Per oggi è previsto un incontro sindacale fra la Cgil di Treviso e la proprietà per affrontare il nodo degli ammortizzatori sociali da riconoscere ai lavoratori per la durata del periodo di inattività forzata.

Tratto da: http://www.cislveneto.it/Rassegna-stampa-Veneto/Lite-fra-Panto-e-Zago-Antenna-Tre-spegne-il-segnale-di-Treviso-Uno
Per la segnalazione dell'articolo si ringraziano gli amici di LA TENDA TV.


 09 NOVEMBRE 2012 - Venerdì 

Ore 15.50 IN EVIDENZA  - RAI MUX 1 - VENETO: I COMUNI INTERESSATI ALLA RISINTONIZZAZIONE DAL 19 NOVEMBRE AL 21 DICEMBRE.
 

La prossima asta per l'assegnazione da parte del Ministero dello Sviluppo economico di alcune frequenze per la diffusione digitale terrestre obbliga la Rai ad effettuare alcuni cambi di frequenza per il multiplex 1 (Rai 1, Rai 2, Rai 3 e Rai News) in alcuni comuni. Tali interventi verranno effettuati nel periodo 19 NOVEMBRE - 21 DICEMBRE 2012. Pertanto gli utenti che ricevono il multiplex 1 della Rai dagli impianti interessati dallo spostamento dovranno provvedere ad una nuova sintonia del decoder o TV con decoder integrato.


CONSULTA LE DATE E I COMUNI COINVOLTI IN VENETO



 06 NOVEMBRE 2012 - Martedì 

Ore 14.30 - CORRIERE DEL VENETO: I GIOVANI BOCCIANO LA TV, MEGLIO IL WEB.
Lo studio: la platea delle reti locali? Casalinghe e pensionati. Analisi Corecom a 2 anni dal passaggio al digitale. Editori divisi: «Persi ascolti». «No, uguali».
VENEZIA — A due anni dall’avvento del digitale terrestre la situazione delle televisioni locali è ancora in salita. Il 90% dei veneti guarda le reti nazionali (prima la Rai con il 31,5% di share, seconda Mediaset con il 23%, terza La7 con il 14,5% e quarto Sky, con il 7,5%) e il 51% che si sintonizza anche o solo sulle emittenti private è pubblico adulto, dai 56 anni in su. Soprattutto pensionati e casalinghe, che scelgono le tv della loro regione in media per una o due ore al giorno, dalle 19 in poi. Il 96% predilige i tg, il 32% lo sport, il 31% i talk show e i programmi di informazione politica. Ma i giovani, in particolare gli under 30, bocciano il piccolo schermo con un sonoro 4 in pagella, perchè preferiscono informarsi sul web. Lo rivela la ricerca «Televisione e nuove tecnologie in Veneto», commissionata dal Corecom al Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università di Padova, che ha intervistato 677 residenti tra i 18 e 19 anni.
Il dato più rilevante è proprio che l’85% dei veneti sotto i 30 anni utilizza i contenuti multimediali della rete, contro il 42% degli over 65. E allora gli editori si sono organizzati, riproponendo l’informazione video sui rispettivi siti Internet. «Da quattro anni stiamo investendo molto nelweb, che ci consente di recuperare il pubblico giovane — conferma Luigi Vinco, amministratore delegato di Telenuovo— e i risultati sono ottimi. "Spacchettiamo" i telegiornali e selezioniamo i servizi che possono interessare la fascia under 30: così facendo non abbiamo perso pubblico nel passaggio dall’analogico al digitale. Un cambiamento inevitabile e alla fine positivo, nonostante i massicci investimenti che ha comportato, circa 3/4 milioni per ogni emittente locale, riassorbibili nel tempo, non certo in due anni ». Resta però il problema di un 34% di veneti che denuncia ancora difficoltà di ricezione del segnale, perchè vanno ritarate le antenne centrali. Il 54% del campione apprezza però il notevole aumento di canali gratuiti portato in dote da questa rivoluzione. «Una parcellizzazione dell’offerta che penalizza i network nazionali, non noi — precisa Thomas Panto, editore di Antenna 3, altro gruppo dotato di sito che garantisce anche il live —. Facciamo gli stessi ascolti del 2010, solo con un po’ più di fatica: oggi raccolgo i medesimi utenti con tre canali, prima con uno solo. Ma lo share non è cambiato, così come le abitudini della gente: chi guardava il nostro tg continua a farlo, magari si sintonizza su un canale diverso per il film di prima serata.
La battaglia non è fra tv della stessa piattaforma, ma con Sky. Benvengano dunque nuovi contenuti che arriscono il digitale a scapito del satellite». Le emittenti locali però devono fare i conti anche con il calo di pubblicità indotto dalla crisi, che aggrava i costi legati all’addio all’analogico. E così è sparita Tne, il cui marchio è stato acquisito da Rete Veneta, mentre Telechiara, destinata a chiudere, potrà salvare con l’ingresso di un nuovo socio solo il 50% dell’organico. «La verità è che prima eravamo aziende, ora siamo precari — riflette Giorgio Galante, editore di 7 Gold Telepadova— abbiamo ancora autorizzazioni provvisorie, avanziamo soldi dal governo e aspettiamo i nuovi bandi per il Nord. Entro l’anno verranno ridistribuite le frequenze, perchè dal 61 al 69 sono state vendute alle compagnie telefoniche, per la banda larga. In più viviamo una rivoluzione tecnologica continua, le attrezzature acquistate all’inizio di questo cambiamento non funzionavano come previsto, perciò abbiamo dovuto cambiarle, con ulteriori spese. Insomma, il digitale è fatto per le tivù nazionali, noi stiamo resistendo, ma è una guerra. Siamo in prima linea con l’elmetto, combattiamo tutti i giorni e purtroppo non è vero che gli ascolti sono salvi: le locali hanno perso almeno il 3%-4%, le nazionali il 10%-12%». Di tutto questo si parlerà oggi in un convegno a tema, organizzato a Palazzo Ferro Fini.

Tratto da:
http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2012/6-novembre-2012/i-giovani-bocciano-tv-meglio-web


 02 NOVEMBRE 2012 - Venerdì 

Ore 20.40 - VITTORIO VENETO (TV): CAMBIANO LE FREQUENZE, ANZIANI IN DIFFICOLTA'.
VITTORIO VENETO. Anziani nel caos a causa del recente cambio delle frequenze Rai nel Vittoriese: in molti si sono trovati con le reti nazionali disperse nell’etere, senza la capacità di risintonizzare i nuovi decoder. Gli antennisti della zona in molti casi sono dovuti intervenire per sanare i problemi di sintonizzazione a casa di persone in là con gli anni: «E ci aspettiamo che nei prossimi mesi le chiamate continuino» dice un professionista vittoriese. «Non tutti, specialmente tra gli anziani, sono capaci di maneggiare i nuovi decoder. Molti stanno per settimane senza vedere i canali che hanno cambiato frequenza, sperando che il problema si sistemi da solo. Addirittura, con la crisi di questi anni, rimandano la chiamata non volendo spendere soldi. E’ capitato di fare anche degli interventi in forma gratuita, a casa di famiglie che non potevano permettersi di pagare la fattura». Per Ceneda, Costa e Serravalle il servizio Rai multiplex dalla stazione della Madonna della Salute ha recentemente cambiato frequenza passando dal 58 Uhf – 770 Mhz a 34 Uhf – 578 Mhz. In sostanza i canali interessati sono Rai 1 – 2 – 3 e Rai News 24.

Tratto da: http://tribunatreviso.gelocal.it/cronaca/2012/10/31/news/rai-cambiano-le-frequenze-anziani-in-difficolta

Ore 19.10 - TELECHIARA E' SALVA: IL "MIRACOLO" LO FA TVA VICENZA.
Svolta per Telechiara, l'emittente televisiva delle diocesi del Triveneto, con sede a Padova e redazioni staccate in Friuli e Trentino, una ventina di dipendenti, avviata verso una funesta liquidazione a fine anno dopo che gli editori, i vescovi del Nordest, cinque mesi fa avevano annunciato la decisione di tagliare il finanziamento di 400mila euro vitale per la televisione.
E invece ecco il “miracolo”. Il salvataggio arriva dall'emittente televisiva TVA Vicenza, azienda che sfiora i 5 milioni di fatturato, tra le prime per ascolti a livello regionale, che di miracoli ne sa qualcosa. Minacciata da uno “scherzetto” dell'Agcom due anni fa nel passaggio al digitale terrestre era riuscita a farsi valere a suon di ricorsi e pressing. E ora si avvia al rilancio dell'emittente cattolica. L'OPERAZIONE. I dettagli sono in via di definizione, così come il valore dell'operazione. TVA Vicenza è destinata ad acquisire il pacchetto di maggioranza della tv dei vescovi, mentre alcune diocesi tra cui a quanto pare Vicenza, Padova e con tutta probabilità Treviso rimarranno socie seppure di minoranza, per garantire dall'interno la continuità delle linea editoriale e dei valori a cui la loro tv si è sempre ispirata. A partire dalla sua nascita, fu il risultato del primo convegno di Aquileia delle chiese del Nordest ormai 20 anni fa. Per questo l'annuncio della resa avvenuta lo scorso maggio, con Francesco Moraglia arrivato alla guida del Patriarcato di Venezia nel dopo-Scola e alla presidenza della Cet (Conferenza episcopale triveneto) e appena chiuso il secondo convegno ecclesiale di Aquileia con il rilancio delle radici della fede, era suonata come una sconfitta pesante. Dove erano strisciati come serpenti pure i dubbi. Coincidenze. Quella per esempio che legava Moraglia all'emittente della Cei Tv 2000 diretta da Dino Boffo. Allora perché - malignava qualcuno - mantenere viva in Veneto, Friuli e Trentino una televisione locale cattolica quando c'è già un canale digitale nazionale che punta allo stesso pubblico? GLI APPELLI. I posti di lavoro a rischio erano senz'altro la grana maggiore: una ventina di dipendenti, tecnici, operatori e mezza dozzina di giornalisti, quasi tutte donne. Si erano levati la solidarietà e la preoccupazione dell'Ordine regionale dei giornalisti e del sindacato. Il presidente dell'Ucsi (Unione cattolica stampa italiana) di Vicenza Giandomenico Cortese era andato oltre ponendo l'interrogativo se regioni importanti come quelle a Nordest, terra di confronto fra culture e religioni differenti, potessero sopravvivere senza una voce autorevole che uscisse dagli ambienti cattolici. LE OFFERTE. Nel frattempo sul tavolo della Cet erano arrivate le offerte, un paio ad onor del vero le più interessanti, quelle di Reteveneta (sede legale a Bassano del Grappa) e quella di TVA Vicenza.
Pesate e misurate le due proposte, alla fine la scelta è caduta sull'operatore con sede in viale Fermi, controllato dagli Industriali di Vicenza, per la maggiore garanzia nell'affermare la linea editoriale e i contenuti fin qui espressi dalla tv delle Diocesi. Ruolo importante nell'indirizzare la trattativa avrebbe avuto il vescovo di Vicenza mons. Beniamino Pizziol che ha sostenuto fin da subito la proposta di Vicenza e sarebbe arrivato poi a convincere, anche insieme al vescovo di Padova Antonio Mattiazzo, mons. Moraglia e gli altri alti prelati.
L'OPPORTUNITÀ.
Certo una sfida impegnativa per l'emittente vicentina che si trova divisa tra opportunità e problemi non da poco. A pesare in positivo senza dubbio la possibilità di occupare uno spazio extra provinciale agganciando soprattutto un pubblico nuovo. Telechiara è una bella rete, si vede in maniera pressoché perfetta ed è un'azienda con una vocazione diversa da TVA: più specialistica e legata in particolare ad un target ecclesiale e devozionale. Telechiara ha un pubblico che va dai 120 ai 140 mila utenti giornalieri (TVA supera i 230 mila) e può rappresentare davvero uno sbocco regionale importante verso l'area adriatica e oltre, avendo peraltro l'emittente vicentina già avviato operazioni anche come operatore di rete verso Verona e Belluno. Controverso e aperto il tema del personale: la sede di Padova e gran parte del personale sarà salvaguardato. Ma si studierà una robusta ristrutturazione
Tratto da: http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Regione/427974_telechiara_salva_il_miracolo_lo_fa_tva_vicenza


 01 NOVEMBRE 2012 - Giovedì 

Ore 02.05 - PROCESSO A LA TENDA TV, ECCO IL VERDETTO: ASSOLTI DON FABRIZIO E FEDERICO CAMPODALL'ORTO (CON VIDEO).
Ieri 31 ottobre presso il Tribunale di Conegliano si è tenuta l'udienza finale del processo a carico di don Fabrizio Mariani e Federico Campodall'Orto, con l'accusa di trasmissioni non autorizzate. Il giudice Piera De Stefani, intorno alle 14, ha assolto gli imputati perchè il fatto non sussiste.
Anche il pubblico ministero De Lorenzi aveva chiesto l'assoluzione in formula piena. Viva soddisfazione da parte di don Fabrizio Mariani e Federico Campo dall'Orto per l'esito della vicenda, che consente all'emittente di continuare nel suo operato.
Tutto lo staff de La Tenda Tv desidera ringraziare i telespettatori e i sostenitori che in questi giorni hanno fatto pervenire la loro vicinanza.


Nel link che segue potete vedere un'edizione straordinaria del TG di LA TENDA TV.
www.latendatv.it

Campane a festa: assolta la Tenda Tv. La parrocchia di SS. Pietro e Paolo festeggia.
Assolti perché il fatto non sussiste. Poco prima delle 14 di mercoledì il giudice Piera De Stefani del Tribunale di Conegliano ha prosciolto don Fabrizio Mariani e Federico Campodall'orto dall'accusa di trasmissioni non autorizzate per l'emittente dei SS. Pietro e Paolo “La Tenda Tv”.
Anche il pubblico ministero Antonio De Lorenzi aveva chiesto l'assoluzione con formula piena. Soddisfatto Campodall'orto, presente in aula, mentre don Fabrizio e' stato informato della sentenza al telefono. La pubblica accusa, nelle sue conclusioni, ha giudicato “condivisibili” le argomentazioni della difesa di Campodall'orto e don Mariani. “La diffusione del segnale de “La Tenda Tv” - ha detto il pm De Lorenzi – ha un ambito limitato, che non interferisce con la ripartizione dell'etere”.

Parole ovviamente condivise dagli avvocati difensori Stefano Arrigo e Claudia De Pellegrini. Quest'ultima ha sostenuto che “le Telestreet come La Tenda non possono essere equiparate a un'emittente televisiva che opera in ambito locale. Stiamo parlando di un cono d'ombra di frequenza, di uno spazio di etere libero. La Tenda Tv non ha leso alcun bene giuridico, né il mercato dei fornitori, e non ha interferito con altre frequenze”.

Per fare capire quanto sia modesta la potenza del segnale della tv di SS. Pietro e Paolo, l'avv. Arrigo ha spiegato che “l'amplificatore utilizzato dalla Tenda Tv è stato comprato su Ebay per 170 dollari. Un nostro perito ha valutato la sua potenza reale, che è inferiore a un watt”. Queste le prime parole di Federico Campodall'orto dopo la sentenza: “Affrontare questo processo è stato un po' logorante, forse perché non eravamo abituati a trovarci in situazioni del genere. L'importante, però, è potere continuare a trasmettere momenti della vita della parrocchia come ci hanno richiesto, anche in questi giorni, i nostri spettatori”.

Sereno anche don Fabrizio Mariani, che è stato informato della sentenza da un volontario presente all'udienza: “Come mi sento? Noi preti siamo sempre un po' in croce. Il pensiero era più che altro per i ragazzi de La Tenda e per la continuazione di un servizio prezioso rivolto alla comunità”. Il parroco dei SS. Pietro e Paolo si è ripromesso di informare della sentenza il vescovo diocesano mons. Corrado Pizziolo, che ha seguito da vicino il caso giudiziario auspicando l'assoluzione di Campodall'orto e don Mariani.

Tratto da: http://oggitreviso.it/campane-festa-assolta-tenda-tv


 30 OTTOBRE 2012 - Martedì 

Ore 06.35 - LA TENDA TV: DOMANI L'UDIENZA IN TRIBUNALE.
E' fissata per domani, mercoledì 31 ottobre, l'udienza in tribunale a Conegliano Veneto (Treviso) per discutere il caso de LA TENDA TV, emittente parrocchiale citata in giudizio per trasmissione non autorizzata. La piccola TV si difende appellandosi al fatto che realizza un servizio pubblico per la comunità, trasmettendo la Santa Messa e rubriche di carattere sociale, senza intermezzi pubblicitari e pertanto senza scopo di lucro.

L'ITALIA IN DIGITALE si è messa in contatto con i responsabili che ci hanno raccontato quanto segue:
"In sintesi il processo riguarda ancora il nostro operato in analogico. Ora però trasmettiamo in digitale. In questo momento stiamo utilizzando un cono d'ombra sul canale 43 uhf, che qui a Vittorio Veneto è libero. Mercoledì sapremo se potremo continuare a trasmettere, oppure se dovremo spegnere! Grazie per l'interessamento alla nostra vicenda!"


IL SERVIZIO DEL TG DI EDEN TV SULLA VICENDA DI LA TENDA TV:

http://www.latendatv.it/index.php?option=com_hwdvideoshare&task=viewvideo&Itemid=106&video

http://www.latendatv.it/index.php?option=com_content&view=article&id=885:comunicato-stampa-la-tenda-tv-citata-in-giudizio-per-trasmissione-non-autori



 26 OTTOBRE 2012 - Venerdì 

Ore 14.15 - TV DI STRADA: IL 31 OTTOBRE IL PROCESSO A LA TENDA TV.
Ecco il servizio andato in onda ieri su Antenna 3 N.E. sulla vicenda di LA TENDA TV, telestreet di Vittorio Veneto (Treviso). L' emittente andrà a processo il 31 ottobre per trasmissioni non autorizzate e se verrà condannata dovrà spegnere il segnale. www.latendatv.it



Ore 14.00 - CANALE 68 A RISCHIO CHIUSURA: L'APPELLO DEI LAVORATORI.
CORNEDO. La storica televisione privata di Spagnago sta cercando partner commerciali. Fra un mese il ministero oscurerà le frequenze. «Ci rivolgiamo a imprenditori che possano aiutarci a salvare la decina di posti di lavoro fra giornalisti, tecnici e cameramen».
Canale 68 è a rischio chiusura. La storica televisione privata di Spagnago di Cornedo fra un mese si vedrà chiudere le frequenze dal ministero delle Telecomunicazioni, in virtù di un decreto legge che impone la restituzione di 9 frequenze televisive in Veneto che saranno consegnate alle compagnie telefoniche.
Per continuare l'attività della tv commerciale della famiglia Barbieri e della redazione del telegiornale “68 News” (i dipendenti sono una decina, fra giornalisti, tecnici e cameramen, diretti da Matteo Carollo) i lavoratori lanciano un appello. «Cerchiamo un imprenditore che possa aiutarci ad affittare una nuova frequenza che sia visibile nel territorio vicentino: per noi è necessario individuare chi possa affittare il ramo d'azienda o lo possa acquistare, consentendoci di continuare le trasmissioni a favore di tutti i cittadini del Veneto». La tv è particolarmente seguita in tutto l'Alto e l'Ovest Vicentino.
Come si è arrivati a questo punto? In primo luogo hanno pesato gli investimenti economici per passare dalla tv analogica a quella digitale; in secondo la crisi economica che ha comportato ad una diminuzione della raccolta pubblicitaria; in terzo il decreto legge che impone la “rottamazione” delle frequenze.

Tratto da: http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/dalla_home/425484_cornedo_canale_68_a_rischio_chiusura_lappello_dei_lavoratori


 22 OTTOBRE 2012 - Lunedì 

Ore 22.25 - NUOVE FREQUENZE RAI A VITTORIO VENETO (TV): DECODER DA RISINTONIZZARE.
Da martedì 23 ottobre 2012 i cittadini di Ceneda, Serravalle e Costa dovranno risintonizzare i loro decoder perché cambieranno le frequenze dei canali Rai.

Ray Way e il Comune di Vittorio Veneto informano i residenti delle zone di Ceneda, Serravalle e Costa che da martedì 23 ottobre prossimo il servizio Rai Multiplexl dalla stazione di Vittorio Veneto - Madonna della Salute, cambierà frequenza, passando dall'attuale canale 58 UHF frequenza 770 MHz polarizzazione verticale, al canale 34 UHF frequenza 578 MHz polarizzazione verticale.
I canali televisivi interessati saranno quindi Rai1, Rai2, Rai3 e Rainews24. Per poter continuare a ricevere il servizio, gli utenti di Ceneda, Serravalle e Costa potrebbero dover risintonizzare i loro decoder. Tutti gli utenti che invece fanno riferimento ai ripetitori su Col Visentin e al ripetitore di Valle Lapisina - Maren non saranno interessati dall'operazione.

Tratto da:
http://www.trevisotoday.it/cronaca/nuove-frequenze-rai-vittorio-veneto


 19 OTTOBRE 2012 - Venerdì 

Ore 21.45 - ANTENNA 3: PAGAMENTI RISPETTATI SECONDO ACCORDI.

I pagamenti degli stipendi, anche quelli arretrati, sono stati onorati a giornalisti e tecnici dell'emittente televisiva Antenna 3 secondo gli accordi, anticipando tra l'altro il tempo fissato. Lo precisa l'Ad dello stesso gruppo Antonino Barcella. il quale ha definito "improvvida" la notizia contenuta in un comunicato in cui si parlava di fatto di un "mancato rispetto" da parte della proprieta' degli accordi.
L'Ad ha ribadito che l'azienda "sta uscendo da una fase di ristrutturazione durata due anni, con confusioni interne del gruppo e quello che ne consegue" ed ha precisato che nei primi giorni di settembre " sempre mio tramite" ha interloquito con le rappresentanze sindacali per dare il quadro dei ritardi delle erogazione e degli stipendi. "L'oggetto - ha osservato - e' solo sugli stipendi. Si e' operato per un taglio dei costi senza licenziamenti nel 2011 di 2 mln, e di altri 680 mila nel primo semestre il 2012, senza anche qui toccare il posto di lavoro".
Barcella ha inoltre ricordato che il 17 settembre, in un comunicato congiunto tra sindacati e azienda e inviato a tutti dipendenti, e' stato chiarito "che si stava lavorando per avere delle linee di finanziamento dalle banche e che sarebbe stato dato un acconto di 1.500 euro entro il 15 settembre, e cio' e' avvenuto, il saldo delle tredicesime, ed anche questo e' avvenuto; entro ottobre una mensilita' e ragionevolmente entro novembre il saldo delle altre 4 mensilita' e mezzo. Tutto questo e' avvenuto con ieri quando sono state inviate e saldate tutte le mensilita' arretrate dopo 5 mesi di trattativa con le banche che alla fine hanno erogato l'importo a beneficio di dare la priorita' a tutti i dipendenti, anticipando cosi' la data degli accordi stabiliti". Barcella ha infine evidenziato che Antenna Tre a giugno ha avuto un risultato positivo di 940 mila euro.

Fonte: Ansa.it


 17 OTTOBRE 2012 - Mercoledì 

Ore 09.00 - IN FUGA DA ANTENNA 3 NORD-EST: NON RISPETTATI GLI IMPEGNI.
Torna ad aggravarsi la vertenza dell’emittente televisiva Free/Antenna 3. A denunciarlo è l’Associazione della Stampa del Friuli Venezia Giulia, presieduta da Carlo Muscatello, evidenziando che dopo una prima tranche di arretrati, ottenuta a settembre a seguito della sospensione delle attività lavorative, i dipendenti denunciano il mancato rispetto della seconda scadenza di pagamenti da parte dell’editore veneto.
Per questo cinque collaboratori delle redazioni del Friuli Venezia Giulia, tra giornalisti e tecnici, hanno deciso di lasciare la redazione e di sospendere nuovamente tutte le attività. Tramite il loro legale hanno chiesto all’azienda un incontro urgente entro tre giorni.
Scaduto tale termine chiederanno al giudice l’emissione di un decreto ingiuntivo denunciando alla Procura il mancato accantonamento da otto mesi del Tfr presso i fondi e il mancato versamento dei contributi previdenziali. Procedura già avviata dai legali per conto di altri due colleghi che hanno ritenuto di non attendere ulteriormente.
Intanto l’editore promette il pagamento degli arretrati entro la fine di ottobre. E il 22 ottobre è previsto un nuovo incontro nella sede di Treviso dell’emittente, fra azienda e rappresentanti sindacali.

Tratto da: http://www.giornalisticalabria.it/2012/10/16/in-fuga-da-antenna-3-non-rispettati-gli-impegni