LIGURIA IN DIGITALE

_______________________________________________________________________________________







Mercoledì 8 Luglio 2020


LIGURIA IN DIGITALE: SPENTI I MUX TELESTAR E SESTARETE.

In Liguria sono stati ben 6 i multiplex locali che sono stati spenti negli ultimi mesi.
Tra fine Maggio e inizio Giugno avevano cessato l'attività di operatore di rete i Mux IMPERIA TV, ANTENNA BLU e TELECITTA.


IMPERIA TV e ANTENNA BLU oltre ad esercitare la rinuncia alla titolarità di provider,
avevano anche alienato la loro numerazione automatica a terzi,
cessando definitivamente anche l'attività nell'emittenza locale.
Dopo la prima fase fatta di rottamazioni spontanee si è passati alla seconda ovvero quella della liberazione,
in questo caso forzata, delle frequenze comprese tra l' UHF 50 e 53 della banda 700 MHz nella area ristretta A (Liguria).

Foto:

In questo caso sono state spente a fine Giugno le frequenze UHF 51 di TELESTAR (LIGURIA)
del gruppo Tacchino di Castelletto D'Orba (AL) e UHF 53 del Mux SESTARETE (LIGURIA) la cui società è denominata
TeleLiguria S.r.l. del gruppo Beacom dell'editore torinese Benasciutti.
Dal portale Giustizia Amministrativa apprendiamo che entrambi
avevano fatto ricorso al Consiglio di Stato per la seguente motivazione, ovvero non erano a conoscenza della cifra
che avrebbero ottenuto come indennizzo per lo spegnimento delle rispettive frequenze ed avevano fatto richiesta
di poter tenere gli impianti accesi sino a quando non si fosse saputo l'ammontare del risarcimento.
La prima udienza del 29 Giugno ha ottenuto una sentenza sfavorevole per le due ditte
che hanno pertanto spento i loro ripetitori liguri.
La discussione in Camera di Coniglio si terrà invece domani, Giovedì 9 Luglio 2020.