Da Lunedì 27 MAGGIO a Domenica 02 GIUGNO 2013










COLLABORA CON "L'ITALIA IN DIGITALE"
Sei appassionato di tv e radio e vuoi collaborare inviandoci le segnalazioni e le liste della tua zona?
Contattaci alla nostra mail
italiaindigitale@libero.it e inizia subito a condividere le tue informazioni su L'ITALIA IN DIGITALE.


Vuoi condividere le tue impressioni sul digitale terrestre? Ti interessa divulgare le informazioni in tuo possesso per aiutare chi è in difficoltà nella ricezione del DTT?
Vuoi lanciare un messaggio visibile agli utenti de l'Italia in digitale? La nostra mail è: italiaindigitale@libero.it.
Pubblicheremo le vostre mail nello spazio SPORTELLO TV DIGIT@LE.
Potete utilizzare questa mail anche per dare una risposta, consiglio o parere sulle discussioni di questo sito.














Clicca sulle immagini per vederle ingrandite


 2 GIUGNO 2013 - Domenica 

Ore 23.25 -  LOMBARDIA  - MUX TELELOMBARDIA: INSERITA RADIO VIVA FM.
UHF 46 Mux TELELOMBARDIA
Da qualche giorno è stata aggiunta nel mux TELELOMBARDIA l'emittente radiofonica RADIO VIVA FM priva di numerazione LCN.
Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux
TELELOMBARDIA.







Ore 22.20 -  MARCHE  - MUX E'TV MARCHE: ARRIVANO SUPER GAME TV E MARIA VISION.

UHF 33-42 Mux E'TV MARCHE
Sono stati inseriti due nuovi canali in questo multiplex: Super Game TV, con la numerazione LCN 192 e la religiosa Maria Vision, con la LCN 630, che trasmette con il logo di MISSIONI DON BOSCO TV. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali del mux E'TV MARCHE.





Ore 15.45 -  LOMBARDIA  - MUX TELEPACE (LOMBARDIA): ARRIVANO LODI CREMA TV E MONZABRIANZA TV.
UHF 39 Mux TELEPACE (LOMBARDIA)
Rispetto alla nostra precedente rilevazione segnaliamo che sull' LCN 111 è stata aggiunta Lodi Crema Tv, mentre non è più presente sull' LCN 171 DI.TV - Space TV. Inoltre nella posizione LCN 618 è stata inserita MONZABRIANZA TV.. e a sua volta è stato eliminato dalla posizione LCN 626 SPORTCHANNEL.IT... Infine segnaliamo che su TBN ITALIA (LCN 212), mentre effettuavamo la rilevazione, era presente anche il logo di TCI Televisione Cristiana Italiana. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELEPACE (LOMBARDIA).









Ore 10.30 -  LOMBARDIA  - MUX VIDEOBERGAMO: ELIMINATO LUCIANO&LUCIANA.
UHF 29 Mux VIDEOBERGAMO
Rispetto alla nostra precedente rilevazione, è stato eliminato il canale di cartomanzia Luciano&Luciana. (LCN 182). Da qualche tempo l'emittente era a schermo nero. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux VIDEOBERGAMO.


Ore 00.55 -  EMILIA-ROMAGNA  - RAVENNA: 123 FAMIGLIE CONTRO LA RAI AL TAR DEL LAZIO.
È ancora possibile aderire alla battaglia legale fino al 21 giugno. In caso di vittoria sarà possibile chiedere anche il risarcimento del canone.
Il Tar del Lazio ha fissato l’udienza per la discussione della class action contro la Rai per imporre al concessionario del servizio pubblico radiotelevisivo di rimediare al disservizio della cattiva ricezione del segnale del digitale terrestre nella provincia di Ravenna. L'appuntamento è per il prossimo 18 luglio alle 12. Lo rende noto l'avvocato Andrea Maestri che ha assistito gratuitamente le 123 famiglie ravennati firmatarie della class action che confidano così di vedersi riconosciuto il diritto, a fronte del pagamento del canone, di ricevere il segnale tv secondo gli standard previsti dal contratto di servizio.
All’azione collettiva, la prima e unica in Italia su questo tema, ha aderito anche l’associazione di consumatori Cittadinanzattiva Emilia-Romagna.
I cittadini che non hanno sottoscritto il ricorso ma che si trovano nella stessa situazione dei ricorrenti – ricorda Maestri – «possono intervenire nel processo da noi attivato davanti al Tar di Roma entro 20 giorni prima dell’udienza di discussione, quindi entro e non oltre il 27 giugno prossimo». Quindi la platea dei ricorrenti potrà allargarsi fino all’ultimo minuto o quasi, consentendo a tutti coloro che vogliono aderire e che finora non hanno avuto notizia o conoscenza dell'iniziativa, di prendere parte a questa azione collettiva. Il ricorso, se accolto, consente di imporre alla Rai di rimediare al disservizio del digitale terrestre entro il termine che il Tar indicherà. «Se vinceremo il ricorso – spiega ancora l'avvocato – potremo poi agire in sede civile, davanti al Tribunale Ordinario, per il risarcimento dei danni, tenendo come unità di misura l’importo del canone pagato per un servizio che non ci è stato garantito secondo gli standard contrattuali».
Chi volesse aderire alla class action può telefonare allo 0544.30187, dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19 fino a venerdì 21 giugno e non oltre, per consentire di organizzare gli atti da depositare in tempo utile (cioè entro il 27 giugno) al Tar di Roma.
Tratto da: http://www.ravennaedintorni.it/ravenna-notizie/37674/digitale-terrestre-123-famiglie-ravennaticontro-la-rai-il-13-luglio-al-tar-del-lazio

Ore 00.40 -  ABRUZZO  - ANTENNE SAN SILVESTRO PESCARA: ALBORE MASCIA E TESTA SCRIVONO ALL'AGCOM.
PESCARA - “Il sito di San Silvestro deve rimanere fuori da quelli eligibili come sede per le antenne radiotelevisive e, nel merito, chiediamo un pronunciamento ufficiale da parte del Presidente dell’Agenzia per le Garanzie nelle Comunicazioni, il professor Angelo Marcello Cardani al quale abbiamo inviato una lettera ufficiale. Pescara, le sue Istituzioni e soprattutto i residenti di San Silvestro non possono continuare a convivere in una continua incertezza circa il futuro di quegli impianti, un’incertezza che ha inevitabilmente riacceso gli animi dei cittadini, protagonisti di una nuova protesta”. Lo hanno detto il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia e il Presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa che hanno sottoscritto una lettera congiunta indirizzata al Presidente dell’Agcom.
“Come le è certamente noto – si legge nel documento firmato dal sindaco Albore Mascia e dal Presidente Testa – le nostre amministrazioni, Comune e Provincia, d’intesa con la Regione Abruzzo, hanno perseguito con convinzione e tenacia l’obiettivo di delocalizzare gli impianti radiotelevisivi, attualmente ubicati in località San Silvestro, nel nuovo sito off shore antistante la costa adriatica. La solida sinergia e l’unità di intenti con la Regione, stimolate e supportate da un diffuso movimento di opinione che vede nelle antenne di San Silvestro un motivo di grave preoccupazione per la salute pubblica, hanno condotto al raggiungimento di un risultato ‘storico’, ossia l’eliminazione, dal nuovo Piano Nazionale delle Frequenze, del sito di San Silvestro da quelli ritenuti idonei all’accoglimento degli impianti, anche grazie alla disponibilità dell’Agenzia da Lei presieduta, che ha ritenuto di accogliere prontamente le forti istanze provenienti dal nostro territorio. Infatti, nel corso dei ripetuti incontri con il precedente Segretario Generale e il suo staff, abbiamo avuto modo di esporre le motivazioni alla base delle nostre richieste e la sostenibilità tecnica dell’alternativa proposta, elaborata dall’Università dell’Aquila e condivisa dall’Istituto Bordoni, incontrando il favore e l’apprezzamento delle nostre tesi da parte dei rappresentanti dell’Agcom. A oggi tuttavia – prosegue la lettera – sembra che vi sia stata una decisa battuta d’arresto al processo che avevamo costruito con tanta fatica e impegno; infatti, con la deliberazione n.277/13/Cons. assunta dall’Authority in data 11 aprile 2013, sarebbero state poste le condizioni per il reinserimento del sito di San Silvestro tra quelli di possibile utilizzo per l’ubicazione degli impianti di trasmissione del segnale televisivo in tecnica digitale, e precisamente a pagina 4 dell’atto stesso, laddove, pur non citando espressamente tale località, viene assegnata priorità non solo alle postazioni assentite con il precedente Piano Nazionale delle Frequenze, ma anche a quelle indicate nel Piano di Ginevra 2006 e nel Piano di Stoccolma del 1961, che comprendevano San Silvestro tra i siti idonei. Tale atto, considerato il grave ed evidente pregiudizio per la collettività locale, è già stato oggetto di specifica nota lo scorso 3 maggio 2013, inviata all’Agcom, con la quale è stata confermata l’esclusione, da parte della Regione Abruzzo, del sito di San Silvestro tra i possibili siti di ‘piano’. In questa sede, l’Amministrazione comunale e la Provincia di Pescara intendono manifestare, a loro volta, il proprio sconcerto e la propria ferma disapprovazione, nei riguardi dei contenuti della deliberazione n.277/13/Cons., qualora con essa si intendesse ripristinare una situazione divenuta ormai insostenibile per la popolazione interessata. Va tenuto, infatti, presente che la deliberazione citata, paventando il possibile reinserimento del sito di San Silvestro tra quelli utilizzabili, ha creato una situazione di grave allarme sociale nella popolazione residente, spingendo il Comitato cittadino a programmare manifestazioni eclatante e senz’altro pericolose per la sicurezza collettiva, considerato il livello di esasperazione raggiunto dopo anni di speranze deluse. Le chiediamo, pertanto, in qualità di Primi rappresentanti della Comunità pescarese di voler fornire, ove possibile, rassicurazioni in ordine alla volontà dell’Agcom di mantenere il sito di San Silvestro al di fuori di quelli eligibili come sede delle antenne radiotelevisive, ovvero di comunicare eventuali indirizzi contrari rispetto alle precedenti decisioni assunte nel vigente Piano Nazionale delle Frequenze”.
Tratto da: http://www.pagineabruzzo.it/notizie/news/Pescara/61192/Antenne_san_silvestro_albore_mascia_e_testa_scrivono_all_agcom


 1 GIUGNO 2013 - Sabato 

Ore 23.35 -  SICILIA  - MUX TV ALFA: POTENZIATO L' UHF 29, REALIZZATO LO Z@PPING TV.
UHF 29 Mux TV ALFA
Abbiamo realizzato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TV ALFA, emittente con sede a Licata (Agrigento), che trasmette sulla frequenza UHF 29 dalle postazioni di Contrada Finocchiaro a Licata (AG) e di Contrada Balate a Palma di Montechiaro (Agrigento). E' stato potenziato il segnale e ora si riceve con ottima qualità anche nei comuni limitrofi Palma di Montechiaro (AG), Campobello di Licata (AG) e Ravanusa (AG). Il multiplex contiente un solo canale, la stessa TV ALFA con la numerazione LCN 187.
Consulta
la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TV ALFA.





Ore 22.50 -  SICILIA  - PUBBLICATE LE LISTE DELLE TV A PALMA DI MONTECHIARO (AG), VALGUARNERA (EN), MILAZZO (ME) E MARSALA (TP).
Abbiamo implementato la sezione regionale SICILIA IN DIGITALE con l'inserimento delle liste delle emittenti tv che si ricevono in altre quattro località dell'isola: a Palma di Montechiaro (Agrigento); a Valguarnera Caropepe (Enna): a Milazzo (Messina): a Marsala (Trapani). Grazie alla collaborazione di Radio TV Sicilia potete consultare tutti i mux ricevibili, le frequenze, le postazioni da cui trasmettono e le composizioni con i dettagli tecnici di tutti i canali nazionali e locali.
Consulta le liste delle 
TV A PALMA DI MONTECHIARO (AG), delle TV A VALGUARNERA CAROPEPE (EN), delle TV A MILAZZO (ME) e delle TV A MARSALA (TP).



Realizzata in collaborazione con:

Radio TV Sicilia



LE TV A PALMA DI MONTECHIARO (AG) / LE TV A VALGUARNERA CAROPEPE (EN)


LE TV A MILAZZO (ME) / LE TV A MARSALA (TP)


Ore 22.00 -  MUX NAZIONALI  - MEDIASET MUX 2: INIZIATE LE TRASMISSIONI DI TOP CRIME.
UHF 32-36 MEDIASET Mux 2
Come previsto questa sera alle ore 21.00 sono iniziate le trasmissioni del nuovo canale in chiaro di MEDIASET TOPcrime, che si posiziona con la numerazione LCN 39. In programmazione serie investigative e prime visioni dedicate al crimine e al brivido.







Ore 20.20 - STUDIO ITALIA DIVENTA TELEITALIA.
LCN 225 - TELEITALIA
Il canale STUDIO ITALIA, sintonizzabile in ambito nazionale in diversi mux locali con la numerazione LCN 225, dopo aver cambiato l'identificativo due giorni fa, da oggi cambia anche il logo e diventa TELEITALIA. Rimangono invariate la programmazione e la scritta SHOP IN TV sotto il logo, anche se durante i promo è citata ancora STUDIO ITALIA, come potete vedere dalle immagini che vi alleghiamo.




Ore 19.25 -  ABRUZZO  - PESCARA: SCIOPERO DELLA FAME CONTRO LE ANTENNE A SAN SILVESTRO, IL SERVIZIO DEL TGR ABRUZZO.
Digiuno collettivo di venti genitori del comitato "No elettrosmog".
PESCARA. «Da anni abbiamo sete di giustizia e sete di legalità che ci vengono ingiustamente negate».
I cittadini e i genitori di San Silvestro Colle dell’associazione «No elettrosmog» che da anni si battono per lo spostamento delle antenne dal centro abitato di San Silvestro Colle, tornano a fare lo sciopero della fame e della sete come era già avvenuto in passato.
Un digiuno collettivo di cui l’associazione ha informato il presidente della Repubblica, il prefetto e il procuratore della Repubblica di Pescara e di cui illustreranno nel dettaglio i contenuti nella conferenza stampa prevista questa mattina alle 11 in via Farina, a San Silvestro Colle, nei pressi del traliccio Rai Way.
«Alla stessa ora in cui tanti genitori e cittadini inizieranno il digiuno collettivo», sottolineano Brunella Di Lizio, Enio Salle e Marino Candeloro nel comunicato dell’associazione.
«Da domani», vanno avanti i cittadini, «avremo fame anche di cibo, ma qualcuno dovrà vergognarsi per averci costretto a questo gesto estremo».
Saranno una ventina, in tutto, i cittadini che aderiranno al digiuno e che questa mattina si peseranno pubblicamente «per dimostrare», scrive il comitato, «che il digiuno delle mamme e dei papà sarà vero, e non un gesto simbolico di protesta».
«Inizieremo anche a fare i nomi», annunciano i rappresentanti dell’associazione nel loco comunicato, «di coloro che stanno proteggendo ed aiutando Rai Way, Mediaset e tutti gli altri a rimanere per sempre a San Silvestro Colle».

Tratto da: http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2013/06/01/news/pescara-sciopero-della-fame-contro-le-antenne-a-san-silvestro

Ecco il servizio andato in onda oggi nelle edizioni del TGR ABRUZZO.

TGR Abruzzo - Pescara: sciopero della fame a San Silvestro.


Ore 07.25 -  LAZIO  - MUX GOLD TV: INIZIATE LE TRASMISSIONI DI OK TV.
UHF 46 Mux GOLD TV
Sono iniziate le trasmissioni del nuovo canale OK TV, con la numerazioni LCN 170. Non è più un duplicato di GOLDTVITALIA, presente sempre con la LCN 128, è stato inserito un nuovo logo e la programmazione consiste sempre di televendite. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali, con i dettagli tecnici, e lo z@pping TV del mux GOLD TV.







Ore 06.50 -  MUX NAZIONALI  - MUX TIVUITALIA: ELIMINATA BRAVA.
VHF 10 / UHF 22-27-28-43 Mux TIVUITALIA
UHF 34 Mux TIVUITALIA (LAZIO)
E' stato eliminato il canale Brava, che aveva la numerazione LCN 233. Ricordiamo che questa emittente non ha mai iniziato le regolari trasmissioni, erano in onda solo dei test notturni di alcune ore e durante il giorno era presente sempre il cartello fisso del logo. Abbiamo aggiornato le griglie dei canali, con i dettagli tecnici, e gli z@pping TV dei mux TIVUITALIATIVUITALIA (LAZIO).




 31 MAGGIO 2013 - Venerdì 

Ore 18.40 -  MUX NAZIONALI  - RETE A MUX 2: LA EFFE - RTV DIVENTA PROVVISORIO.
UHF 27-33-42-54 RETE A Mux 2
E' stato aggiunto nell'identificativo del canale LaEFFE - RTV la scritta provvisorio, pertanto diventa LaEFFE - RTV - Provvisorio, ed è stata tolta la numerazione LCN 50. Rimarrà attivo in questo mux ancora per qualche giorno, dopo sarà visibile esclusivamente nel RETE A Mux 1, l'arrivo in questo multiplex ve lo abbiamo segnalato nella precedente news. Abbiamo aggiornato la griglia canali e lo zapping TV di RETE A Mux 2.




Ore 18.15 -  MUX NAZIONALI  - RETE A MUX 1: ARRIVA LA EFFE - RTV.
UHF 32-44-46 RETE A Mux 1
E' stato aggiunto in questo mux il canale LaEFFE - RTV, con la numerazione LCN 50. Inoltre è stato eliminato Discovery World - Premium, che trasmetteva il cartello di risintonizzazione senza LCN. Abbiamo aggiornato la griglia canali e lo zapping TV di RETE A Mux 1.





Ore 15.40 -  PIEMONTE  - MUX TELECUPOLE (PIEMONTE): ATTIVATO SULL' UHF 58 DA MONTE GIAROLO (AL).
UHF 23-42-58 Mux TELECUPOLE (PIEMONTE)
Il mux TELECUPOLE (PIEMONTE) torna visibile nella parte orientale della regione Piemonte su una frequenza che era in precedenza assegnata all'ex beauty contest: l' UHF 58. Dopo il piano di riassegnazione delle frequenze UHF 61-69 di sei mesi fa, TELECUPOLE che occupava l' UHF 64, si era vista assegnare dal Ministero dello Sviluppo Economico l' UHF 23 per l'est Piemonte, frequenza che inevitabilmente aveva creato disturbi al RAI Mux 1 (LOMBARDIA), che irradia dal monte Penice (PV). Ora pertanto le sette TV e le due radio del provider TELECUPOLE tornano fruibili in questa ampia fetta del Piemonte dalla postazione di monte Giarolo, sito nel comune di Montacuto (Alessandria). Consulta la griglia dei canali e lo z@pping tv per visualizzare tutti i canali trasmessi dal mux TELECUPOLE (PIEMONTE). Inoltre abbiamo aggiornato le liste delle TV AD ALESSANDRIA, LE TV AD ASTI e le TV A NIZZA MONFERRATO (AT).



Mux TELECUPOLE ‎(PIEMONTE)‎ - Z@pping TV


Ore 14.20 -  SARDEGNA  - REALIZZATA LA LISTA DELLE RADIO ASCOLTABILI IN OGLIASTRA.
Nella sezione regionale SARDEGNA IN DIGITALE abbiamo inserito la lista delle emittenti radiofoniche sintonizzabili nella provincia dell' OGLIASTRA. Potete conoscere anche i nomi delle postazioni da cui vengono irradiati i segnali. Ringraziamo Daniele per avercele fornite. Consulta la lista delle RADIO IN OGLIASTRA.


LE RADIO IN OGLIASTRA


Ore 13.40 - RAI, GUBITOSI: ENTRO L'ESTATE I TRE CANALI GENERALISTI RAI IN HD.
ROMA - “Stiamo proponendo ai sindacati di stabilizzarli in anticipo, e cioé di trasformare subito, rispetto ai tempi che ci eravamo dati, i contratti a tempo determinato”. Il direttore generale della Rai, Luigi Gubitosi, risponde così ad una domanda sui precari della tv pubblica nel corso di un’intervista a Panorama in edicola domani. Il dg annuncia sia la novità che da quest’estate Rai1, Rai2 e Rai3 saranno trasmesse in HD, sia la decisione di rifare tutti gli studi televisivi. (ANSA).



Ore 11.05 -  LIGURIA  - MUX PRIMOCANALE: E' STATO INSERITO CIELO.
UHF 44 Mux PRIMOCANALE
I nostri lettori della Liguria ci comunicano che è stato recentemente inserito nel mux PRIMOCANALE il canale cielo (LCN 26), già presente nel RETE A Mux 1 a diffusione nazionale. Evidentemente nel quartier generale di sky, che controlla il canale free cielo, hanno ritenuto che il provider PRIMOCANALE in Liguria possa garantire una migliore copertura di questa regione. Ricordiamo inoltre che prima dello switch off cielo era già diffuso proprio sulle frequenze di PRIMOCANALE.
Infine vi segnaliamo che è stato eliminato dalla numerazione LCN 110 Primocanale Active, sostituito da una copia di Primocanale TG24, presente in questo multiplex anche nella posizione LCN 11. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux
PRIMOCANALE.













Mux PRIMOCANALE - Z@pping TV



 30 MAGGIO 2013 - Giovedì 

Ore 22.30 -  SICILIA  - MUX 7 GOLD SICILIA 99: ATTIVATA LA POSTAZIONE DI FORZA D'AGRO' (ME).
UHF 31 Mux 7 GOLD SICILIA 99
E' stato attivato il mux 7 GOLD SICILIA 99 dalla postazione di Contrada Cocuzzina a Forza D'Agro (Messina) sulla frequenza UHF 31. Così 7 GOLD SICILIA 99 amplia la copertura nello stretto di Messina per servire meglio la città di Reggio Calabria.


Ore 18.20 -  LAZIO  - MUX GOLD TV: ARRIVA OK TV.
UHF 46 Mux GOLD TV
Al posto del fantomatico canale denominato C, che stava a schermo nero senza numerazione LCN, è stata inserita una nuova emittente OK TV, che si posiziona con la LCN 170. Al momento sta trasmettendo la programmazione di GOLDTVITALIA, già presente in questo multiplex con la LCN 128. Risulta in conflitto di numerazione con Canale Italia 2 presente nel CANALE ITALIA Mux 2, anch'esso con la LCN 170. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali, con i dettagli tecnici, e lo z@pping TV del mux GOLD TV.




Ore 16.40 -  MOLISE  - L'ITALIA IN DIGITALE SU TERMOLIONLINE.
TERMOLI. Riflessioni sul digitale terrestre da un nostro lettore, quasi un bollettino a onde medie…
“In questi ultimi giorni di maggio e di primavera (si fa per dire) a parte le piogge, il freddo, i maglioncini e giacche ancora presenti, stranamente il segnale digitale terrestre del bouquet Rai (famoso canale 39 che da Montesambuco in provincia di Foggia, irradia su una buona parte del Molise e quasi l'intera cittadina di Termoli, i suoi segnali di cui il famoso Tg regione è sempre stabile e affidabile.
Le basse temperature, sembrano bloccare tutte le interferenze dovute alla buona propagazione, che di norma si manifestano con il caldo (a detto degli esperti del settore). Girovagando sul web,ho trovato questa pagina: (
https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/moliseindigitale/postazioniraimolise), leggendola ho visto che in effetti in Molise ci sono varie postazioni Rai per il canale 39, paesini piccolissimi in provincia di Campobasso, come Acquaviva Collecroce, Castellino del Biferno, Castelbottaccio, ecc, (stranamente non è segnalato quello di Larino, presente sulla cittadina già da moltissimi anni anche se operante con una frequenza diversa canale 05 ma con lo stesso bouquet) per non parlare poi di quelli della provincia di Isernia, che da quello che vedo sembra che ogni comune abbia un suo ripetitore.
Vi invito a dare uno sguardo alla tabella per farvi un idea. Termoli, invece, si deve accontentare di un solo segnale o al massimo di due, quello di Schiavi di Abruzzo, che serve una piccola zona di Termoli quando è stabile.
Entrambi i ripetitori, nonostante tutto, non sono nella nostra regione, ma bensì in Regioni limitrofe, e con il depotenziamento del segnale (circa la metà della potenza irradiata rispetto all'analogico) è quasi logico che lo stesso, essendo meno robusto e più distante, sia facilmente influenzabile dalle interferenze dovute alla buona propagazione.
Di conseguenza non mi spiego come i tecnici di Raiway, pur essendo a conoscenza del problema sulla costa, continuano a essere sordi alle richieste delle problematiche, preferendo attivare (o tenendo ancora attivi) ponti ripetitori in zone collinari o montagnose con un basso bacino di utenza, infischiandosi di una cittadina molto più popolata, colpevolizzando gli impianti, che a loro parere sarebbero realizzati non a regola d'arte.
A questo punto mi chiedo perché non sia possibile realizzare un ponte ripetitore proprio a Termoli, affinché la problematica possa essere risolta una volta per tutte.....”.
Tratto da:
http://www.termolionline.it/notizie/semplice-riflessione-sul-digitale-terrestre-a-termoli

Ore 13.10 - STUDIO ITALIA DIVENTERA' TELEITALIA ?
LCN 225 - TELEITALIA (STUDIO ITALIA)
Il canale STUDIO ITALIA, sintonizzabile in ambito nazionale in diversi mux locali con la numerazione LCN 225, ha cambiato il proprio identificativo da STUDIO ITALIA a TELEITALIA, anche se sta continuando a trasmettere con il logo STUDIO ITALIA. Nei prossimi giorni ci sarà anche un cambio di logo e programmazione? Rimaniano in attesa di eventuali novità.




Ore 12.10 -  LAZIO  - MUX TRO - TELE RADIO ORTE: INSERITA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 45 Mux TRO - TELE RADIO ORTE
Nella lista delle emittenti TV che si ricevono a ORTE (Viterbo) inseriamo la composizione dettagliata dei canali trasmessi dal mux TRO - TELE RADIO ORTE, emittente con sede proprio nella località di Orte nel viterbese. Trasmette sulla frequenza UHF 45 dalla postazione di Monte Guadamello, sito nel comune di Narni (Terni). Sono sintonizzabili quattro canali TV e una radio.

71 - TELE RADIO ORTE (mentre effettuavamo la rilevazione stava trasmettendo EURONEWS)
173 - RADIO ORTE TV (schermo nero)
273 - TRO 2 (mentre effettuavamo la rilevazione era a schermo nero con la presenza del logo)
666 - TELE RADIO LEO
(mentre effettuavamo la rilevazione stava trasmettendo EURONEWS)
777 - RADIO ORTE
(si sintonizza come canale TV con schermo nero)

Consulta la griglia dei canali con i dettagli tecnici e lo z@pping TV del mux TRO - TELE RADIO ORTE.




Mux TRO TELE RADIO ORTE - Z@pping TV


Ore 11.55 - COME CREARE UN CANALE TV IN PROPRIO.
Di Maghdi Abo Abia - Con l'arrivo del digitale terrestre le emittenti nazionali in possesso di un mux possono concedere parte della propria banda in capacità trasmissiva a soggetti terzi. Pagando un affitto annuale si può coprire una regione o l'intero paese con i propri contenuti.
Nonostante si possa pensare che il sistema radio-televisivo italiano sia in mano ai “soliti noti”, è possibile trasmettere nell’etere regionale - o anche nazionale - a patto che nel luogo in cui sceglierete di trasmettere via sia banda libera. Quindi, con un minimo di spirito imprenditoriale, si potrebbe addirittura dare vita alla propria rete con una programmazione, uno studio e perché no, anche un talk-show. Stupiti, vero? La questione è tornata d’attualità grazie alla politica ed in particolar modo al MoVimento Cinque Stelle, vittima di un crollo dei consensi rispetto alle elezioni politiche di fine febbraio

L’IDEA DI UN MILITANTE - Nelle pagine del blog di Beppe Grillo e nei vari gruppi di Facebook più di un militante ha chiesto se forse è arrivato il momento di “modificare” l’approccio comunicativo del MoVimento cambiando in primis il rapporto con la stampa e, successivamente, agire con un impatto netto nei confronti dell’opinione pubblica. Basta web, basta meet-up, visto che con questi non si riesce a sfondare per davvero. Nello specifico un anonimo ha chiesto di usare i 42 milioni del rimborso elettorale per la nascita di una tv. Evidentemente costui non ritiene più efficace l’uso de “La Cosa”, la web-tv del MoVimento. Ripetiamo, non si tratta della posizione dei membri della creatura di Beppe Grillo ma solo di un suggerimento tra i tanti piovuti in rete nelle ore immediatamente successive al risultato elettorale.

COSA OFFRE IL MERCATO - Ma poniamo caso che questo possa essere messo in pratica. Creiamo una televisione ex-novo. Come si fa? Ed il discorso non vale solo per il MoVimento ma per tutti coloro che vorrebbero sfondare nel mondo della comunicazione televisiva con la speranza di fare qualche soldo con la pubblicità. Per spiegare bene di cosa stiamo parlando dobbiamo fare un salto indietro nel tempo e più precisamente al 2007, ovvero quando l’Agcom, come spiega Key4biz, aveva approvato il disciplinare per la cessione del 40 per cento della capacità televisiva da parte dei soggetti concessionari, ovvero Rai (1 mux), Mediaset (2 mux), Telecom (2 mux). Costoro avevano a disposizione 9,5 Mbt / secondo di banda.

LA BANDA DISPONIBILE - Di questi era predisposto solo per il regionale il mux Mbone-Telecom. Così facendo l’Agcom avrebbe dato una possibilità anche alle emittenti nazionali desiderose di completare la copertura della propria rete ed a quelle locali che non dispongono d’impianti editoriali. Key4biz conferma poi che la Rai ha messo a disposizione solo il Mux 2 in quanto l’1 è riservato al servizio pubblico. Al 2008 il Mux 2 raggiungeva solo il 70 per cento della popolazione e sarebbe stata affittata una banda di 9,34 Mbit/s su 23,47 totali. Mediaset, invece, avrebbe ceduto il 40% dei Mux 1 e 2: 9,64 Mbit/s su 24,1 totali.

IL SERVIZIO CONTO TERZI - Non ci sono poi solo i “grandi nomi”. Ad esempio nel mercato del digitale terrestre esistono altri nomi detentori di concessioni che in realtà non sono minimamente interessati alla trasmissione ma “affittano” al miglior offerente. Parliamo ad esempio di Tivuitalia, società del gruppo Screen Service Broadcasting Technologies S.p.A., che nel suo sito specifica di essere un operatore di rete che affitta capacità trasmissiva della sua rete di diffusione. In sostanza loro ci mettono l’infrastruttura. Il cliente, invece, il contenuto. E tra i clienti di Tivuitalia spiccava (fino a qualche tempo fa n.d.r.) Sportitalia, ospitata con i suoi tre canali corrispondenti alla posizione 60, 61, 62 del telecomando.

I COSTI PER MEDIASET - L’accordo, della durata di quattro anni, ha un valore complessivo di 8 milioni annuo ed è composto da un minimo garantito di 4,5 milioni ed una parte variabile corrispondente alla copertura raggiunta dal contratto. Segno che è possibile. E non fatevi spaventare dalla cifra, del resto parliamo di un’emittente nazionale. Elettronica Industriale, società del gruppo Mediaset che si occupa di concedere la capacità trasmissiva, questo il nome tecnico dell’affitto del segnale digitale, aggiunge poi che il contratto dura cinque anni ed è a copertura nazionale (ricordiamo che il mux regionale è quello di Telecom). Il costo, al netto dell’Iva, di ogni Mbit per abitante ad una copertura dell’80 per cento è di 1,5 centesimi di euro, e questo sale fino a 2,5 nel caso di una copertura al 95. Qualora si scelga di stipulare un accordo della durata di sei anni, ecco che viene previsto uno sconto del 4 per cento.

COSA OFFRE LA RAI - La Rai invece per una copertura nazionale chiede, al netto dell’Iva, un corrispettivo di 1,88 centesimi di euro per abitante raggiunto se la frequenza ha una copertura dell’80 per cento e si arriva a 2,47 euro qualora si raggiunga il 90. A differenza di Mediaset vengono però proposti sconti corposi. Parliamo del 13 per cento della tariffa per capacità pari ad almeno 2 mbps, del 22% per almeno 3 mbps, del 25% per almeno 4 mbps e fino al raggiungimento dell’80% di copertura, alla tariffa associata alla capacità trasmissiva usufruita verrà applicato uno sconto del 30%. Il meccanismo sembra in effetti molto semplice, forse pure troppo. Infatti l’inghippo sta altrove e Millecanali ce lo illustra nel contenuto del regolamento 2007 emanato dall’Agcom, che stabilisce le tariffe praticate.

LE CONDIZIONI AGCOM - Le tariffe non possono essere inferiori a 0,01 e superiori a 0,016 per un megabit per abitante e queste sono soggette ad aggiornamento annuale in base agli indici Istat. Coloro che vogliono realizzare un canale in “affitto” comunicano la propria manifestazione di interesse alla Agcom indicando l’operatore di rete, la capacità trasmissiva richiesta e l’area territoriale di interesse. La capacità trasmissiva non può essere offerta a fornitori di contenuti nazionali che siano controllati da operatori di rete televisiva nazionale o che siano ad essi collegati. Inoltre sempre l’Agcom definisce quelle che sono le condizioni che deve rispettare chi fornisce la capacità trasmissiva con tanto di comunicazione dei mbit impiegati ed il costo degli stessi.

IL TARIFFARIO TI - Telecom Italia poi ci dà una mano per capire quanto costino le frequenze regionali, essendo l’unica azienda delle tre “mammasantissima” a garantire questo servizio. Le cifre in questo caso sono espresse in milioni di euro e si parla di 1.950.000 euro per un anno per una copertura nazionale all’87,25 per cento per una capacità disponibile fino a 3,94 Mbit. Questi prezzo era valido per contratti stipulati entro il 31 dicembre 2008 ma come vedremo la realtà ad oggi non sembra poi così differente. Per quanto riguarda invece i canali regionali, la capacità di banda è di 3 mbit con codifica Mpeg2 double pass con riduzione del rumore main profile.

SPAZIO ALLE REGIONI - Il servizio prevede la trasmissione, da parte del soggetto terzo, dei contenuti da diffondere sulla rete di distribuzione digitale presso la sede del Re-Mux Regionale di TIMB competente per ciascun territorio. Nello specifico anche queste tariffe si riferivano fino al 31 dicembre 2008 e comunque non oltre lo switch-off delle varie regioni. Questo ci aiuta però ad avere un chiaro termine di paragone con quanto è stato fino ad un paio di anni fa. Le condizioni economiche sarebbero state adeguate in caso di aumento della copertura in funzione della maggiore popolazione raggiunta e dei costi sostenuti per l’installazione e gestione degli impianti. E questi sono i prezzi praticati.

(I prezzi si riferiscono ad una tabella del 2009)



MILANO 2015 - Prendiamo il riferimento del contratto lombardo. Un anno sarebbe costato 514.000 euro mentre un contratto di quattro anni sarebbe valso 466.000 euro l’anno. Eppure c’è chi offre meno. Come ci spiega Repubblica nella corsa alla rielezione a sindaco di Milano, Letizia Moratti ha affittato per un anno una capacità trasmissiva appartenente a Telenova, emittente regionale lombarda, per trasmettere il suo canale Milano 2015 pagando appunto un “affitto” di 300 mila euro. Fino al 1 gennaio 2013, poi, era necessario per prendere in gestione una banda disporre di un capitale sociale minimo di 155 mila euro oltre a 4 dipendenti regolarizzati. Ora non è più così, sempre dopo una decisione dell’Agcom.

LA NORMA - E non è detto che possano farcela solamente i “soliti noti”. Su Yahoo! Answers tale Aldo ha spiegato che è possibile ottenere due canali autorizzati alla diffusione alla Liguria e Piemonte il cui costo è di 3000 euro al mese. Come spiegato in precedenza, secondo le procedure previste dall’Agcom ogni funzione burocratica dev’essere espletata da chi fornisce la banda spiegando quali sono le caratteristiche della stessa, le tipologie di trasmissione e la tariffazione. Probabilmente 3000 euro al mese per Piemonte e Liguria possono essere ritenute “pochine” e comunque è l’emittente a fare il prezzo. Resta comunque un dato indicativo. Con poche centinaia di migliaia di euro è possibile avere accesso ad una frequenza televisiva ed è colui che affitta a comunicare le condizioni all’Agcom.

ALTRE REALTA’ - Videomakers.net propone un altro calcolo. Una piattaforma da poche ore al giorno può costare anche 8000 euro annui, il che spiegherebbe la presenza di maghi e professionisti di varia natura nei canali “secondari”. Ci sono emittenti regionali che offrono spazi a pagamento destinati a tutti coloro che vogliono diffondere i propri contenuti, come ad esempio Teletrullo, mentre per chi vuole andare sul satellite deve tenere conto sia del fornitore di servizi sia dell’apparecchio al quale ci si affida. Ci si può rivolgere a società come la Aeranti-Corallo le quali si occupano di dare spazio ai consociati o affidarsi ad altre agenzie. Oppure ci si può rivolgere direttamente ad Astra (o Eutelsat n.d.r.), e qui un canale non in Hd costa circa 10.000 euro al mese. Quindi la tv si può fare. Bastano poche decine di migliaia di euro, delle idee ed un finanziatore. Ed il gioco è fatto.

Ore 11.35 -  LAZIO  - REALIZZATA LA LISTA DELLE EMITTENTI TV RICEVIBILI A ORTE (VITERBO).
Implementiamo la sezione regionale LAZIO IN DIGITALE con la nuova lista delle emittenti TV sintonizzabili nella località di ORTE (Viterbo), cittadina del viterbese ai confini con la regione Umbria. Potete consultare tutti i mux nazionali e locali che si possono ricevere con le proprie composizioni dei canali, con i dettagli tecnici e le immagini. Consulta la lista delle TV A ORTE (Viterbo).





 29 MAGGIO 2013 - Mercoledì 

Ore 23.30 -  MUX NAZIONALI  - MUX DFREE: ARRIVANO PREMIUM CINEMA HD E PREMIUM CALCIO HD, AGGIORNATA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 38-50 Mux DFREE
Aggiorniamo nel dettaglio l'ultimo multiplex coinvolto nella giornata di ieri nella riorganizzazione dei canali MEDIASET, è quello DFREE, in cui sono arrivati i due canali in alta definizione Premium Cinema HD (LCN 320) e Premium Calcio HD (LCN 381). E' stata inserita con la numerazione LCN 310 anche la versione in alta definizione di Premium Play HD al posto di quella SD Premium Play. Sono stati eliminati quattro canali: Premium Cinema (LCN 311) - Premium Emotion (LCN 312) - Premium Energy (LCN 313) - Premium Crime (LCN 324), ma rimangono sintonizzabili su questo multiplex con gli identificativi Premium Cinema - Provvisorio, Premium Emotion - Provvisorio, Premium Energy - Provvisorio e Premium Crime - Provvisorio, senza numerazione LCN e con un cartello di cambio frequenza e di invito alla risintonizzazione. Vi ricordiamo che la programmazione di queste quattro emittenti, facenti parti dell'offerta pay di MEDIASET PREMIUM, è visibile ora nel mux MEDIASET Mux 5. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali, con i dettagli tecnici, e lo z@pping TV del mux DFREE.








Mux DFREE - Z@pping TV


Ore 20.40 -  EMILIA-ROMAGNA  - MUX RETE 8 VGA (A): AGGIORNATA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 27-59 Mux RETE 8 VGA (A)
Procediamo ad aggiornare le composizioni dei mux locali dell' EMILIA-ROMAGNA con l'inserimento della griglia dei canali e i relativi dati tecnici del mux RETE 8 VGA (A). Questo multiplex infatti ha anche una diversa composizione, denominata RETE 8 VGA (B), che vedremo nel dettaglio nei prossimi giorni. Al momento della nostra rilevazione PLAY.ME (LCN 68) stava trasmettendo una televendita con il logo in basso a destra (solitamente è posizionato in alto a destra); sotto il logo di CANALE 78, in questa versione emiliana, è presente la scritta nuovarete; mentre LepidaTVRTITV (LCN 118) era schermo nero. Visualizza la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux RETE 8 VGA (A).









Mux RETE 8 VGA (A) - Z@pping TV


Ore 13.35 -  MUX NAZIONALI  - RETE A MUX 1: RIORGANIZZAZIONE MEDIASET, VA VIA DISCOVERY WORLD, AGGIORNATO LO Z@PPING TV.
UHF 32-44-46 RETE A Mux 1
Aggiorniamo lo z@pping TV di un altro multiplex che ieri è stato coinvolto nella riorganizzazione dei canali MEDIASET. Si tratta del RETE A Mux 1, dove è stato eliminato il canale  Discovery World - Premium dalla numerazione LCN 331. E' rimasto solo uno slot con lo stesso identificativo, senza LCN, che trasmette il cartello fisso di cambio frequenza, che invita alla risintonizzazione per continuare a vederlo. Ricordiamo che Discovery World - Premium, che fa parte dell'offerta pay di MEDIASET PREMIUM, è passato nel MEDIASET Mux 5. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali, con i dettagli tecnici, e lo z@pping TV del multiplex RETE A Mux 1.





RETE A Mux 1 - Z@pping TV


Ore 10.25 -  SICILIA  - MUX RTP 2: ARRIVA RADIO TAORMINA TV, REALIZZATA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 29 Mux RTP 2
Abbiamo realizzato la griglia dei canali e lo z@pping TV del secondo mux dell'emittente peloritana RTP, che irradia sulla frequenza UHF 29, segnalando l'arrivo del nuovo canale musicale Radio Taormina TV con la numerazione LCN 631. Il multiplex è composto da cinque emittenti, sono sintonizzabili anche R.T.P. (LCN 17), R.T.P.RETEDUE (LCN 72), TREMEDIA_ (LCN 112) e R.T.P. DUE+1 (LCN 646). Consulta la composizione dei canali trasmessi e lo z@pping TV del mux RTP 2.








Mux RTP 2 - Z@pping TV



 28 MAGGIO 2013 - Martedì 

Ore 23.55 -  CALABRIA  - NUOVE ATTIVAZIONI DI RETE A A ZAMBRONE (VV).

Come vi avevamo anticipato in questo articolo, dopo i dovuti lavori alla postazione di Zambrone (VV) con l’installazione di un nuovo impianto radiante e sistemazione degli apparecchi, risultano attivi i due mux ReteA (UHF 42 - 44) .
Dunque da oggi a Pizzo (VV) e zone limitrofe, che puntano il sito di Zambrone, è possibile seguire i programmi dei canali ospitati nei 2 mux del gruppo l'Espresso (Deejay Tv,M2oTv, Radio Italia TV, ecc.), tra i quali segnaliamo LaEffe - RTV (LCN50) edito da Feltrinelli.
Nella foto seguente possiamo notare i dettagli della copertura dei 2 mux eserciti da Zambrone (VV) (in rosso le aree a maggiore copertura).


Ore 22.15 -  MUX NAZIONALI  - TIMB MUX 1: QVC, MEDIASET EXTRA E MEDIASET ITALIA DUE DIVENTANO PROVVISORI, AGGIORNATO LO Z@PPING TV.
UHF 47-56 TIMB Mux 1
Aggiorniamo con nuove immagini il TIMB Mux 1, dove i tre canali QVC (LCN 32), Mediaset Extra (LCN 34) e Mediaset Italia Due (LCN 35) diventano provvisori, esattamente con gli identificativi QVC provvisorio, Mediaset Extra - PROVVISORIO e Mediaset Italia Due - PROVVISORIO. Continueranno ad essere visibili in questo multiplex, con le stesse LCN, ancora per alcuni mesi. Dopo di chè saranno sintonizzabili solo nel MEDIASET Mux 2, dove oggi sono arrivati. Per chi riceve entrambi i mux durante la risintonizzazione si vengono a creare i tre conflitti di numerazione LCN. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali, con i dettagli tecnici, e lo z@pping TV del TIMB Mux 1.









TIMB Mux 1 - Z@pping TV


Ore 19.30 -  MUX NAZIONALI  - MUX LA 3: RIORGANIZZAZIONE MEDIASET, ARRIVA ITALIA 1 HD, AGGIORNATA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 22-37 Mux LA 3
Un altro multiplex interessato alla riorganizzazione MEDIASET della scorsa notte, il mux LA 3, dove è arrivato il canale Italia1 HD (LCN 506), migrato dal MEDIASET Mux 2. Ora le tre emittenti generaliste MEDIASET in alta definizione sono sintonizzabili sulla stessa frequenza. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali con i dettagli tecnici e lo z@pping TV del mux LA 3.





Mux LA 3 - Z@pping TV


Ore 15.50 -  MUX NAZIONALI  - MEDIASET MUX 5: NUOVA CONFIGURAZIONE DEI CANALI MEDIASET PREMIUM, AGGIORNATA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 42-56 MEDIASET Mux 5
Continuiamo ad aggiornare le griglie dei canali e gli z@pping dei multiplex che oggi sono stati coinvolti nella riorganizzazione dei canali MEDIASET, adesso tocca al MEDIASET Mux 5 dove sono arrivati cinque canali dell'offerta pay di Mediaset Premium: Premium Cinema (LCN 311) - Premium Emotion (LCN 312) - Premium Energy (LCN 313) - Premium Crime (LCN 324) - Discovery World - Premium (LCN 331). Nella numerazione LCN 310 è stata inserita la versione SD di Premium Play al posto di Premium Play HD. Infine sono stati eliminati i due canali in alta definizione che ora trasmettono nel mux D-FREE: Premium Cinema HD (LCN 320) e Premium Calcio HD (LCN 381), ma rimangono sintonizzati su questo multiplex con gli identificativi Premium Cinema HD - ProvvisorioPremium Calcio HD - Provvisorio, senza numerazione LCN e con un cartello di risintonizzazione in definizione standard. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del MEDIASET Mux 5.

















MEDIASET Mux 5 - Z@pping TV


Ore 09.55 -  MUX NAZIONALI  - MEDIASET MUX 2: ARRIVANO QVC, MEDIASET EXTRA E MEDIASET ITALIA DUE, AGGIORNATA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 32-36 MEDIASET Mux 2
Come già vi avevamo annunciato nella precedente news su questo multiplex sono arrivati, provenienti dal TIMB Mux 1, i tre canali QVC (LCN 32), Mediaset Extra (LCN 34) e Mediaset Italia Due (LCN 35) ed è stato eliminato Italia1 HD (LCN 506), che ora è sintonizzabile nel mux LA 3. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali con i dettagli tecnici e lo z@pping TV del MEDIASET Mux 2.









MEDIASET Mux 2 - Z@pping TV


Ore 09.00 -  MUX NAZIONALI  - NUOVA CONFIGURAZIONE DEI CANALI MEDIASET: ECCO TUTTE LE NOVITA'.
Questa notte c'è stata una nuova configurazione dei canali MEDIASET con spostamenti di frequenza per diversi canali che hanno coinvolto oltre i multiplex MEDIASET, anche quelli di DFREE, LA 3, TIMB Mux 1 e Rete A Mux 1. Vediamo in breve cosa è successo, nelle prossime news vi dettaglieremo ogni singolo multiplex con aggiornamento delle griglie dei canali e degli z@pping TV.


UHF 52-50 MEDIASET Mux 1
Nessuna variazione

UHF 32-36 MEDIASET Mux 2
Sono stati aggiunti tre canali: QVC (LCN 32) - Mediaset Extra (LCN 34) - Mediaset Italia Due (LCN 35).
E' stato eliminato Italia1 HD (LCN 506).

UHF 29-38 MEDIASET Mux 3 (DVB-H)
Questo multiplex trasmette ancora in modalità DVB-H, non è stato convertito al momento in DVB-T.

UHF 49-52 MEDIASET Mux 4
Nessuna variazione

UHF 42-56 MEDIASET Mux 5
Sono stati aggiunti cinque canali: Premium Cinema (LCN 311) - Premium Emotion (LCN 312) - Premium Energy (LCN 313) - Premium Crime (LCN 324) - Discovery World - Premium (LCN 331).
E' stata inserita la versione SD di Premium Play (LCN 310) al posto di Premium Play HD.
Sono stati eliminati due canali: Premium Cinema HD (LCN 320) e Premium Calcio HD (LCN 381), ma rimangono sintonizzali su questo multiplex con gli identificativi Premium Cinema HD - ProvvisorioPremium Calcio HD - Provvisorio, senza numerazione LCN e con un cartello di risintonizzazione in onda.

UHF 38-50-53 Mux DFREE
Sono stati aggiunti due canali: Premium Cinema HD (LCN 320) - Premium Calcio HD (LCN 381).
E' stata inserita la versione ina alta definizione di Premium Play HD (LCN 310) al posto di quella SD Premium Play.
Sono stati eliminati quattro canali: Premium Cinema (LCN 311) - Premium Emotion (LCN 312) - Premium Energy (LCN 313) - Premium Crime (LCN 324), ma rimangono sintonizzabili su questo multiplex con gli identificativi Premium Cinema - Provvisorio, Premium Emotion - Provvisorio, Premium Energy - Provvisorio e Premium Crime - Provvisorio, senza numerazione LCN e con un cartello di risintonizzazione in onda.

UHF 22-37 Mux LA 3
E' stato aggiunto Italia1 HD (LCN 506).



UHF 47-56 TIMB Mux 1
I tre canali QVC (LCN 32) - Mediaset Extra (LCN 34) - Mediaset Italia Due (LCN 35) continuano a trasmettere su questo mutiplex con le rispettive numerazioni LCN ma con i nuovi identificativi QVC provvisorio, Mediaset Extra - PROVVISORIO e Mediaset Italia Due - PROVVISORIO.


UHF 32-44-46 RETE A Mux 1
E' stato eliminato Discovery World - Premium (LCN 331), ma rimane sintonizzabile su questo multiplex con lo stesso identificativo, senza numerazione LCN e con un cartello di risintonizzazione in onda.




 27 MAGGIO 2013 - Lunedì 

Ore 21.55 -  CALABRIA  - TORTORA (COSENZA), ANCHE QUESTA E' CALABRIA.
Come ben sapete su DiarioTv pubblichiamo di volta in volta le varie rilevazioni fatte dai vari lettori che ,per collaborazione o per rendere gli altri partecipi della proprio situazione “digitale” , vengono inviate alla mail del sito.
Ad una di queste voglio però dedicare un articolo , nello specifico quella di franzdvb fatta a Tortora (CS) in contrada Poiarelli vicino al ripetitore Rai, appena sotto il confine con la Basilicata e saltata all’occhio per la sua singolarità.
Infatti, ad oggi gli unici segnali ricevibili nella zona sono i 3 mux Rai 1 (Campania – Basilicata – Calabria) , il mux 4 Rai proveniente dalla Campania e l’emittente locale Rete3DGS.
Da ciò che si nota risultano irricevibili tutti gli altri principali operatori Nazionali (Mediaset , Timb , ReteA) ed operatori locali (tranne Rete3DGS a cui va fatto un plauso per essere presente sul proprio territorio).
E’ vero che la conformazione del territorio non aiuta molto a risolvere la situazione in questa zona di confine tra Calabria e Basilicata,ma forse, con qualche sforzo qualcosa in più si poteva fare per rendere meno problematica la ricezione , in quanto al momento l’unico modo per avere un’offerta più ampia di canali è l’installare un’antenna parabolica sul polo satellitare EUTELSAT HotBird a 13° Est ed usare un decoder TivùSat , collegabile però ad un solo televisore, a meno di non possedere più di un decoder ai quali bisogna collegare una propria discesa distinta (altra parabola o convertitore ad uscite multiple).
Ch 06 -Rai 1 Mux Campania (S. Giovanni a Piro -SA)
Ch 29 -Rai 1 Mux Basilicata (Poiarelli)
Ch 31 -Rete3DGS (Poiarelli)
Ch 35 -Rai 1 Mux Calabria (Poiarelli)
Ch 40 -Rai 4 (S.Giovanni a Piro -

Tratto da:  http://www.diariotv.it/2013/05/23/anche-questa-e-calabria

Ore 13.35 -  LAZIO  - MUX TELE TIBUR: REALIZZATA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 28 Mux TELE TIBUR
Nella sezione LAZIO IN DIGITALE, dopo aver inserito l'elenco delle TV che si ricevono a TIVOLI (Roma), è possibile consultare la composizione dei canali trasmessi dal mux TELE TIBUR diffuso dalla sola postazione di via Lago dei Tartari a Bagni di Tivoli (Roma) sulla frequenza UHF 28. Sono presenti sei canali TV e una emittente radiofonica.

89 - TeleRomaDue
97 - Canale 31
119 - Teletibur (trasmette Parole di Vita che a sua volta in alcuni orari ripete TBNE)
597 - Canale 31 HD (trasmette la versione SD del canale)
622 - TeleRomaTre (trasmette Medjugorie Italia TV)
627 - Pax TV (trasmette con un proprio logo la programmazione di Parole di Vita che a sua volta in alcuni orari ripete TBNE).
- Simply Radio (priva di LCN)


Al momento pertanto non sarebbe più operativa l'emittente Tele Tibur, con sede a Tivoli (Roma), che ha cessato la programmazione locale nello scorso mese di dicembre dopo la nuova riassegnazione delle frequenze alle tv locali nella regione Lazio.
Consulta l'elenco delle emittenti TV che si ricevono a
TIVOLI (Roma e la griglia dei canali con tutti i dettagli tecnici insieme allo z@pping TV del mux TELE TIBUR.




Mux TELE TIBUR - Z@pping TV


Ore 13.25 -  LAZIO  - REALIZZATA LA LISTA DELLE EMITTENTI TV RICEVIBILI A TIVOLI (ROMA).
Implementiamo la sezione regionale LAZIO IN DIGITALE realizzando una nuova lista TV con le emittenti sintonizzabili nella località di TIVOLI (Roma), storica cittadina che sorge sulle colline alle porte di Roma. Potete consultare tutti i mux nazionali e locali che si possono ricevere con le proprie composizioni dei canali, con i dettagli tecnici e le immagini. Consulta la lista delle TV A TIVOLI (Roma).




Ore 12.30 - HSE24: HOME SHOPPING, TIROCINI IN DIRETTA.
Da HSE24 tante opportunità per l’inserimento presso gli studi televisivi e non solo.
Ci sarete capitati facendo zapping, tra i tanti canali del digitale terrestre. HSE24 è un canale televisivo che trasmette a tutte le ore del giorno secondo il modello dell’Home Shopping.
Con sede a Roma, la società offre interessanti opportunità a giovani stagisti.
La maggior parte delle posizioni di tirocinio attualmente aperte sono finalizzate all’inserimento dei ragazzi all’interno degli studi televisivi.
Si cerca un Assistente Scenografo che abbia svolto studi tecnici di scenografia/visual marketing; c’è bisogno di un Assistente Producer con studi tecnici e/o universitari nel settore televisivo; opportunità anche per lo Stage TV Operations in possesso di diploma presso istituti tecnici – specializzazioni informatiche.
Al momento è possibile candidarsi anche per lo Stage WEB Shop rivolto ad un laureato in comunicazione/web marketing/marketing e lo Stage Merchandising per una persona che abbia una laurea specialistica in economia o altro indirizzo affine (voto di laurea pari o superiore a 105/110 ed età massima 27 anni).
Tutti i profili ricercati e le modalità di invio dei curricula le trovare qui:
www.hse24.it/profili-ricercati
Tratto da: http://www.corriereuniv.it/cms/2013/05/home-shopping-tirocini-in-diretta


Ore 11.50 -  LAZIO  - MUX NAPOLI TIVU' (LAZIO): AGGIORNATA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 28-53 Mux NAPOLI TIVU' (LAZIO)
Nei giorni scorsi abbiamo effettuato una rilevazione del mux NAPOLI TIVU' (LAZIO) trasmesso in questa regione sull' UHF 28 dalla postazione di Monte Mario a Roma e sull' UHF 53 di Monte Lungo ad Alatri (Frosinone). Segnaliamo in particolare che Teletibur (LCN 119) e Napoli Tivu' HD (LCN 580) erano a schermo nero. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping del mux NAPOLI TIVU' (LAZIO).



Mux NAPOLI TIVU' (LAZIO) - Z@pping TV


Ore 10.30 -  ABRUZZO  - MUX ONDA TV: EURONEWS IN ONDA SU ALCUNI CANALI.
UHF 59 Mux ONDA TV
Aggiorniamo la composizione del mux dell'emittente di Sulmona (AQ) ONDA TV segnalando che AB Channel (ONDATV Provider) LCN 171 trasmette la sola programmazione della tv satellitare Euronews; pertanto nonostante sia ancora presente l'identificativo di AB Channel, durante la nostra rilevazione, la ritrasmissione era della sola Euronews. ONDA TV L'AQUILA (LCN 291) e ONDA TV SPORT (LCN 646) erano a schermo nero, mentre ONDA TV PLUS (LCN 647) e ONDA TV SHOPPING (LCN 648) trasmettono Euronews. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping tv del mux ONDA TV.







         © 2009-2013