Da Lunedì 04 a Domenica 10 FEBBRAIO 2013



COLLABORA CON "L'ITALIA IN DIGITALE"
Sei appassionato di tv e radio e vuoi collaborare inviandoci le segnalazioni e le liste della tua zona?
Contattaci alla nostra mail
italiaindigitale@libero.it e inizia subito a condividere le tue informazioni su L'ITALIA IN DIGITALE.



Vuoi condividere le tue impressioni sul digitale terrestre? Ti interessa divulgare le informazioni in tuo possesso per aiutare chi è in difficoltà nella ricezione del DTT?
Vuoi lanciare un messaggio visibile agli utenti de l'Italia in digitale? La nostra mail è: italiaindigitale@libero.it.
Pubblicheremo le vostre mail nello spazio SPORTELLO TV DIGIT@LE.
Potete utilizzare questa mail anche per dare una risposta, consiglio o parere sulle discussioni di questo sito.








Clicca sulle immagini per vederle ingrandite


 10 FEBBRAIO 2013 - Domenica 

Ore 23.45 -  PIEMONTE  - MUX RETE 7 (PIEMONTE): ARRIVA RADIO VERONICA, ELIMINATA ITALIAMIA SAT.
UHF 32 Mux RETE 7 (PIEMONTE)
Rispetto alla nostra precedente rilevazione aggiorniamo la composizione del mux RETE 7 (PIEMONTE) rilevando che è stata eliminata Italiamia SAT (LCN 694), mentre è stata inserita l'emittente radiofonica torinese Radio Veronica priva di numerazione LCN. Consulta la griglia aggiornata e lo z@pping TV del mux RETE 7 (PIEMONTE).




Ore 19.30 -  MUX NAZIONALI  - MUX RETECAPRI: VERO CAPRI +1 DIVENTA VERO +1.
UHF 32-57 Mux RETECAPRI
Logo modificato per il canale VERO CAPRI +1 (LCN 144), che diventa VERO +1 perdendo la scritta CAPRI, in epg viene ancora identificato come Vero Lady. Qui sotto potete vedere la differenza tra i due loghi, alla destra quello precedente. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux RETECAPRI.




Ore 19.00 -  MUX NAZIONALI  - TIMB MUX 3: CAMBIO DI LOGO PER VERO.
UHF 48-42-57 TIMB Mux 3
Logo modificato per il canale VERO (LCN 55), è stata tolta la scritta CAPRI, anche se in epg viene ancora identificato come VERO CAPRI. Qui sotto potete vedere la differenza tra i due loghi, alla destra quello precedente. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del TIMB Mux 3.






 09 FEBBRAIO 2013 - Sabato 

Ore 22.35 -  LAZIO  - MUX GOLD TV: ARRIVA ABC, VA VIA ITALIAMIA, SENZA LCN STUDIO ITALIA E TV7 TRIVENETA.
UHF 46 Mux GOLD TV
Dopo essere stata eliminata dal mux SUPER 3 arriva in questo multiplex di GOLD TV il canale ABC, con LCN 33. E' stato eliminato Italiamia, aveva LCN 187, ma continua ad essere visibile nella stessa posizione poichè è presente nel mux TELEVITA. Inoltre perdono le loro numerazioni le emittenti STUDIO ITALIA, senza la LCN 225, e TV7 Triveneta Net, che abbandona la LCN 674. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux GOLD TV.





Ore 19.00 - DIGITALE TERRESTRE: PARLARE UN LINGUAGGIO TECNICO COMUNE.
Ci ha scritto l'amico Aq62 di digital-forum, il quale insieme ad un altro utente, il suo nickname è Pipione, hanno realizzato a quattro mani un prezioso documento che approfondisce in maniera chiara e facilmente intuibile le caratteristiche del digitale terrestre. Di seguito Aq62 ci spiega le modalità di realizzazione del vademecum.
"...ecco come ho redatto il manuale, curiosando nelle discussioni tecniche di digital forum mi sono imbattuto in una discussione di Pipione dal titolo: Parlare un linguaggio tecnico comune (capire il DTT con parole semplici), ho raccolto tutti i suoi interventi e gli ho chiesto privatamente se potevo raggrupparli in un manuale da mettere a disposizione degli utenti del forum, lui è rimasto entusiasta così mi ha inviato una bozza da correggere e piano piano siamo partiti a redigere questo manuale che utilizza il materiale degli incontri per antennisti organizzati da Euro satellite, Raiway e Rover per il passaggio al digitale terrestre, come spiegato dalla prefazione di pipione, non è stato facile perchè gli incontri non sono aperti a tutti, ma grazie a
temistoclemario (altro utente di digital-forum) che ha messo a disposizione le sue registrazioni ci siamo riusciti."
Ringraziamo pertanto Aq62 e pipione per il meticoloso lavoro svolto di "sbobinatura", lo pubblichiamo con entusiasmo sulle pagina dell'Italia in digitale perchè il lavoro svolto da queste persone può aiutare a capire meglio il funzionamento del digitale terrestre.


CLICCA QUI PER SCARICARE E LEGGERE IL DOCUMENTO


Ore 18.50 -  SICILIA  - MUX VIDEO REGIONE: ARRIVA LA 4 ITALIA.
UHF 34 Mux VIDEO REGIONE
E' stato inserito un nuovo canale nel mux VIDEO REGIONE, è La 4 Italia con la numerazione LCN 129.





Ore 17.50 -  ABRUZZO  - NICOLA E GABRIELE E LA SFIDA DEL DIGITALE: "ECCO A VOI AGORA' TV".
UHF 29 Mux TRSP (ABRUZZO)
UHF 51 Mux TRSP (MOLISE)
AGORA' TV, emittente televisiva di Abruzzo (LCN 119) e Molise (LCN 115).
"Ricordo ancora il giorno che, davanti alla chiesa di San Pietro (sede di Trsp) io e Nicola riflettevamo sulla proposta che ci era stata fatta: gestire uno dei canali del digitale terrestre del bouquet di Trsp. Lui mi disse: io accetto la sfida. E io risposi: l'accettiamo in due". Così parte l'avventura di Agorà Tv, "giovane" televisione di Vasto, gestita da Nicola Cinquina e Gabriele Napolitano. Vengono dall'esperienza come operatori e tecnici televisivi, con una grande esperienza alle spalle. Nicola ormai è un veterano di questo settore, Gabriele è più giovane ma ha imparato in fretta. Insieme sono pronti a far crescere questo canale televisivo.
"Abbiamo scelto il nome Agorà Tv tra tante idee che avevamo avuto - spiegano-. Ci piaceva far riferimento alla piazza, allo stare in mezzo alla gente, l'essere sul campo". Da operatori a gestori di un canale, un passo in avanti e un grande impegni. "E' un qualcosa che bisogna creare, che viene fuori piano piano -spiega Gabriele-. Ci sono anche molti aiuti che vengono dall'esterno. Ad esempio abbiamo affidato un programma musicale a Giacinto Sirbo e Marco Santilli. Siamo contenti di come sta andando, ci sono buoni riscontri. Diamo spazio al territorio e a chiunque ha un talento che magari coltiva da molto tempo".
Agorà Tv è nata da poco e i suoi "leader" vogliono farla crescere in maniera costante. "E' una bella esperienza e speriamo che vengano altri giovani con la voglia mettersi alla prova nel mondo della comunicazione - dice Nicola-. Ci sono già alcuni ragazzi che ci aiutano con grafica, con il montaggio e tanto altro. Sono da formare, però siamo felici di fare un percorso con loro. Andando avanti così possono diventare risorse importanti".
Trattandosi di un lavoro e non un passatempo, quello che poi fa la differenza è la sostenibilità economica della televisione. "E' fondamentale. Puntiamo a rendere i programmi sempre più interessanti, per attirare pubblico e di conseguenza avere una buona raccolta pubblicitaria. Ad esempio, a breve partirà un appuntamento intitolato Al servizio del cittadino, dove verranno segnalati problemi, illustrati i modi in cui risolvere tante situazioni. Saremo lieti di dare risposte a tutti i cittadini di Abruzzo e Molise".
Una nuova tv, di carattere generalista, che punta a conquistare un pubblico vario, affiancandosi alla programmazione di Trsp. "Chiaramente Agorà Tv è parte del bouquet di Trsp. In questo canale vogliamo inserire tradizioni, sport, musica, e tanto altro - dicono i due giovani-. A breve partiremo anche con le dirette, per seguire eventi e altri appuntamenti. E stiamo lavorando anche per trasmettere in streaming, così da raggiungere pubblico anche oltre Abruzzo e Molise".
La voglia e la determinazione non mancano di certo. "Crediamo in questo progetto e vi dedicheremo tante energie. Cogliamo l'occasione anche per ringraziare don Stellerino e Trsp, a cui dobbiamo esprimere tutta la nostra gratitudine per averci formato in questi anni e per averci dato l'opportunità di misurarci in Agorà Tv. E poi Pierpaolo Del Casale, Alessandro De Santis e Francesco Fiore, che sono stati fondamentali per avviare il canale. Non dimentichiamo, poi, tutti coloro che collaborano con Agorà Tv. Speriamo siano sempre di più".
Agorà Tv - digitale terrestre canale 119 (Abruzzo) e 115 (Molise)
Tratto da: http://www.zonalocale.it/2013/02/09/nicola-e-gabriele-e-la-sfida-del-digitale-ecco-a-voi-agora-tv









Ore 17.10 -  LAZIO  - MUX SUPER 3: VA VIA ABC, RITORNA ON AIR SUPER 3 SHOPPING.
UHF 29 Mux SUPER 3
E' stato eliminato il canale ABC, che aveva la numerazione LCN 33, passato ora al mux GOLD TV (nelle prossime news maggiori dettagli). Inoltre rispetto alla nostra ultima rilevazione è tornato a trasmettere il canale di televendite SUPER 3 SHOPPING, con la numerazione LCN 644, che è stato per diversi giorni con le barre colorate in onda. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux SUPER 3.



Ore 15.00 - MENTANA: "VENDITA DE LA7 CERTA, MA NESSUNA PAURA".
MILANO – “Sono sicuro che Telecom Italia venderà La7”. Lo dice il direttore del tg, Enrico Mentana, che in diretta annuncia: “C’é un nuovo cda convocato per lunedì 18 febbraio”. Ma poi aggiunge: “Non c’é da aver paura”. E sottolinea: “Il mio ottimismo non è di facciata”. Ma promette anche di andare via se cambiasse linea editoriale.
“Ieri è stata un’altra giornata del destino per La 7 – ha esordito Mentana prima di lanciare i titoli del suo tg – si doveva decidere se arrivare alla vendita e, nel caso, a chi, se a Cairo o al Fondo Clessidra o all’editore di Europa 7.
Nella notte si sono fatti poi altri nomi di cavalieri bianchi pronti ad entrare in cordate per assumere le redini della nostra emittente. Un nuovo cda è stato convocato per lunedì 18 febbraio. Insomma, pare sicuro che Telecom italia venderà”.
Certo, ha aggiunto, “ci sono preoccupazioni e sono preoccupazioni ben motivate perché il conto economico de La 7 é in passivo si andrà a momenti difficili di confronto. E’ altrettanto certo, però, che non bisogna avere paura del nuovo. lo dicevo ieri e lo ripeto. Noi solo questo mestiere sappiamo fare e continueremo a farlo. E ci ostiniamo a pensare che nessuno verrà per tacitare queste voci. Un’impresa ha bisogno del segno piu nelle sue voci e il telegiornale sta nel segno più. Non abbiamo paura”.
In campagna elettorale, ha assicurato Mentana, “cercheremo di essere il più equilibrati e obiettivi possibile, poi compri chi deve comprare. Certo – ha concluso – se davvero arrivasse qualcuno che ci volesse costringere a cambiare la nostra linea editoriale, la cosa migliore sarà togliere il disturbo. Ma io non lo penso. E il mio ottimismo non è di facciata”. (Ansa)

Tratto da: http://www.giornalisticalabria.it/2013/02/08/mentana-%E2%80%9Cvendita-de-la7-certa-ma-nessuna-paura

Ore 14.10 -  ABRUZZO  - ANTENNE SAN SILVESTRO PESCARA: IL TAR ACCOGLIE LA SOSPENSIVA PER ALTRE SEI EMITTENTI.
PESCARA. Nessuna novità, era tutto previsto. Il 4 luglio udienza di merito per tutti.
Sono state accolte dal Tar altre 6 richieste di sospensiva delle ordinanze dirigenziali di disattivazione delle antenne di San Silvestro.
Come negli altri casi anche per questi il primo cittadino Luigi Albore Mascia annuncia che impugnerà questi pronunciamenti dinanzi al Consiglio di Stato, proponendo un appello cautelare.
«La nostra priorità», ripete il sindaco, «resta la delocalizzazione degli impianti da quella collina di Pescara. la Guardia di Finanza ha accertato che 59 emittenti non sono a tutt’oggi provviste dell’autorizzazione comunale necessaria per trasmettere dal colle, verifica che ha determinato la firma delle ordinanze dirigenziali.
Il Tar lo scorso 20 dicembre ha già sospeso l’efficacia dei provvedimenti nei confronti delle prime 4 emittenti che avevano impugnato le ordinanze dirigenziali del Comune di Pescara, Rete 8, Elettronica Industriale Reti Televisive, ossia il gruppo Mediaset, quindi Radio Speranza e Tele Abruzzo Regionale, evidentemente ritenendo necessario garantire la non interruzione del pubblico servizio.
Poi il 10 gennaio, sempre dinanzi al Tar, sono state discusse le richieste di sospensiva delle ordinanze dirigenziali di spegnimento presentate da altre 14 emittenti che hanno impugnato quei provvedimenti del Comune con un ricorso, ossia Nuova Radio Spa, Radio Parsifal, Radio California, Centro Produzione Spa, Radio Studio Più Srl, Prima Tv Spa, Elemedia Spa, Rete A Spa, Rai-Raiway Spa, 4 ricorsi di Radio Delta Uno, ed Edizioni Silvestri Srl. E anche questi ricorsi sono stati accolti con la relativa sospensiva.
Il 24 gennaio sono state accolte le altre due richieste presentate da Radio International e Mon Radio, e oggi sono state accolte, ovviamente, anche le richieste presentate da altre sei emittenti, ossia le società Nove Nove, Studio 5, Radio Dimensione Suono, Tvq, WNN W.80 Comunication, ed SP.
Per tutte l’udienza di merito è fissata al prossimo 4 luglio.
L’appello andrà presentato entro 60 giorni dalla pubblicazione delle prime ordinanze di sospensiva, avvenuta lo scorso 20 dicembre, quindi entro il 19 febbraio.
Sull’intero territorio abruzzese ci sono altri 129 siti a terra inseriti nel Piano su cui le emittenti possono eventualmente decidere di spostarsi.

Tratto da: http://www.primadanoi.it/news/537358/Antenne-San-Silvestro--Tar-accoglie-sospensiva-per-altre-6-emittenti

Ore 12.00 -  EMILIA-ROMAGNA  - MUX TELESTENSE: OGGI INIZIANO LE TRASMISSIONI DI TELE FERRARA LIVE.
UHF 41 Mux TELESTENSE
Oggi alle 16, con la diretta della grande festa del Carnevale Rinascimentale di Ferrara, inizia la programmazione di Tele Ferrara Live, il nuovo canale tematico prodotto da TELESTENSE con la numerazione LCN 188. Dedicato alla cultura, Tele Ferrara Live vuole raccontare il passato e il presente di un territorio sito Unesco patrimonio dell’umanità, scoprire le mille iniziative delle associazioni culturali, le nuove imprese e l’innovazione nei diversi campi del sapere e della tecnologia, le nuove professioni nel settore dei new media , la volonta’ di ripensare gli spazi di ieri e di oggi, ma anche i luoghi della musica, i grandi registi ferraresi, le risorse della formazione e della ricerca scientifica di una città ricca di fantasia e di memoria. Un progetto di comunicazione multimediale ( prossima l’attivazione di un sito internet legato al canale) che ha le proprie radici nell’identità di Ferrara e dintorni, ma anche una sfida che nasce dalla convinzione che sarà proprio l’investimento in cultura, nel senso più ampio del termine, a fare ripartire lo sviluppo non solo della città e della provincia, ma dell’intero Paese.
Abbiamo aggiornato la griglia dei canali del mux TELESTENSE.



Ore 23.10 -  PIEMONTE  - MUX VIDEOGRUPPO PIEMONTE: AGGIORNATA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 35 Mux VIDEOGRUPPO
Oggi aggiorniamo la composizione del multiplex VIDEOGRUPPO PIEMONTE, costola subalpina del gruppo di emittenti lombarde MEDIAPASON.
Il flusso si compone di otto canali:

15 - Telecupole

18 - VideogruppoPiemonte
19 - AzzurraVideonord
94 - Top Calcio 24
180 - TGNORBA24
199 - TORINOW
603 - Videogruppo Piemonte +1
671 - CANALE6 PIEMONTE


AzzurraVideonord in questo multiplex occupa l' LCN 19, mentre nel mux di RETE 7 PIEMONTE trasmette con l' LCN 76. TGNORBA24 (LCN 180) trasmette con il formato errato 4:3, visto che la all news pugliese trasmette nelle altre regioni in 16:9. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux
VIDEOGRUPPO PIEMONTE.

Mux VIDEOGRUPPO PIEMONTE - Z@pping TV


Ore 22.10 -  MUX NAZIONALI  - MUX TIVUITALIA: ARRIVA UN NUOVO CANALE, BRAVA.
UHF 27-43 TIVUITALIA Mux 1 / UHF 22-27-28 TIVUITALIA Mux 2
UHF 34 TIVUITALIA Mux 3 (LAZIO)
Al posto di Tivuitalia test 6, che stava a schermo nero, è arrivato un nuovo canale, Brava, con la numerazione LCN 233. Nel multiplex sintonizzabile sono nella regione Lazio è visibile con l'identificativo Tivuitalia test 6. Al momento trasmette solo un cartello con il logo del canale. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV di TIVUITALIA Mux 1, TIVUITALIA mux 2 e TIVUITALIA Mux 3 (LAZIO).















Ore 15.35 - TI MEDIA: SVILUPPO FREQUENZE LTE MOLTO PIU' IN LA' RISPETTO AL 2015.
(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 08 feb - I vertici di Telecom Italia Media si aspettano uno sviluppo delle nuove frequenze Lte dopo il 2015. "Quello che ci e' dato sapere da incontri con l'autorita', uno scenario non certo ma probabile, e' che l'evoluzione degli standard verso il nuovo scenario Lte sara' molto piu' in la' nel tempo rispetto alla fatidica data del 2015", ha dichiarato il responsabile di Timb, operatore di rete di TiMedia, durante la conference call. "L'asta per le nuove frequenze si e' ridotta a sole tre frequenze e non a sei, cio' che ci si attende e' un tempo molto piu' in del 2015 per la realizzazione dello sviluppo delle nuove frequenze".
Tratto da: http://finanza-mercati.ilsole24ore.com/azioni/analisi-e-news/tutte-le-news/news-radiocor/news-radiocor

Ore 11.50 - LA 7: FUMATA NERA PER LA CESSIONE, E' INTERESSATO ANCHE  DELLA VALLE.
(TMNews) - Il dossier su La7 è stato rinviato a un nuovo Cda. Oggi il consiglio di amministrazione di Telecom Italia non ha assunto alcuna delibera sulla controllante Telecom Italia Media. Lo ha spiegato il consigliere Tarak Ben Ammar, al termine del board.
“Per motivi di tempo non abbiamo trattato l’argomento”, ha detto Ben Ammar rispondendo alla domanda se il Cda avesse preso una decisione su La7. “Non abbiamo finito l’agenda, su questo e su altri due punti ci siamo riaggiornati a un nuovo Cda”.
Fumata nera dunque per le sorti de La7 anche se le indiscrezioni degli ultimi giorni parlavano già di un possibile slittamento o addirittura di uno stop al processo di vendita. Il consiglio odierno di Telecom, chiamato ad esaminare i risultati preliminari 2012 e l’aggiornamento del piano, è durato circa sette ore.

Tratto da: http://www.primaonline.it/2013/02/08/114091/telecom-ben-ammar-dossier-la7-rinviato-a-nuovo-cda
(MF-DJ) –Sullo slittamento di una decisione di T.I.Media potrebbe incidere non solo la poca consistenza delle offerte pervenute a Telecom I., ma anche un interessamento dell’ultima ora da parte di Diego Della Valle. 
Lo scrive Repubblica spiegando che con una telefonata a Franco Bernabe’ degli ultimi giorni, Della Valle avrebbe avanzato l’idea di formare una cordata composta da una decina di imprenditori di successo in grado di offrire un assetto azionario stabile a La7, anche per non farla cadere in mano a Urbano Cairo o Claudio Sposito, considerati a torto o a ragione vicini a Silvio Berlusconi. 
”Per costruire un’alternativa di questo tipo - sottolinea il giornale - serve un po’ di tempo e i soci di Telecom sembrano ormai stufi di sopportare perdite e subire pressioni politiche per la partecipata nella televisione”.
Tratto da: http://www.primaonline.it/2013/02/08/114098/timedia-per-la7-spunta-interesse-della-valle-rep

Ore 11.40 -  PIEMONTE  - MUX EDITRICE 21 NETWORK: AGGIORNATA LA GRIGLIA CANALI E LO Z@PPING TV.
VHF 07 Mux EDITRICE 21 NETWORK
E' stato riattivato nei giorni scorsi il multiplex EDITRICE 21 NETWORK sul VHF 07 dalla postazione di monte Giarolo, nell'alessandrino. A causa della modulazione con cui opera e dalla alta quota dove è sito il ripetitore, questa frequenza VHF riesce ad "entrare" anche con le antenne UHF. La postazione del monte Giarolo, lo ricordiamo, garantisce la copertura di parte delle provincie di Alessandria, Asti e Pavia con notevoli sconfinamenti nelle aree limitrofe (nella zona sud di Milano riusciamo ad agganciare sufficientemente il segnale). Consulta la griglia dei canali e lo z@pping TV per visualizzare le emittenti trasmesse dal mux EDITRICE 21 NETWORK.

Mux EDITRICE 21 NETWORK - Z@pping TV


Ore 10.20 -  LOMBARDIA  - MUX VIDEOBERGAMO: ARRIVANO BERGAMO TV E ALTRI CANALI.
UHF 29 Mux VIDEOBERGAMO
Aggiorniamo la composizione di questo multiplex segnalandovi che fa il suo ingresso BERGAMO TV.. (esattamente come abbiamo scritto, con due puntini di sospensione) sull' LCN 17. Aggiunti anche i canali Luciano&Luciana (LCN 182) dedicato alla cartomanzia, BERGAMOTG24 (LCN 213) a schermo nero e MONZABRIANZA TV (LCN 618). Il canale musicale RADIONUMBERONETV (LCN 687) è ora nominato RADION1TV, mentre sono stati aggiunti gli inediti RADION1TV GOLD (LCN 688) che trasmette clip musicali e RADION1TV TOP (LCN 689) che trasmette il cartello fisso di Enti & Comuni TV. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping tv del mux VIDEOBERGAMO.

Mux VIDEOBERGAMO - Z@pping TV



 07 FEBBRAIO 2013 - Giovedì 

Ore 22.40 -  ABRUZZO  - MUX VERA TV (ABRUZZO): ATTIVATO SULL' UHF 34 DA SAN SILVESTRO A PESCARA.
UHF 34 Mux VERA TV (ABRUZZO)
Dopo Teramo il nuovo mux VERA TV (ABRUZZO) arriva anche a Pescara e sulla fascia costiera adriatica, infatti oggi è stato attivato dalla postazione di San Silvestro a Pescara sull' UHF 34. Per conoscere la composizione del multiplex potete consultare la pagina con la griglia dei canali del mux VERA TV (ABRUZZO). Abbiamo anche aggiornato la lista delle TV A PESCARA.

Ore 21.55 -  FRIULI  - TRIESTE: LA NUOVA TELEVISIONE DIGITALE, STATO DELL'ARTE E PROSPETTIVE FUTURE IN ITALIA E IN FRIULI VENEZIA GIULIA.
Trieste, Sala Tessitori, PIazza Oberdan 8, domani 8 febbraio dalle ore 10.00.

L’evento nasce dalla necessità di analizzare gli effetti del passaggio dall’analogico al digitale terreste sia a livello nazionale che a livello locale. A tal proposito verrà presentato al pubblico il risultato di un sondaggio condotto in collaborazione con l’Università degli Studi di Udine con l’obiettivo di valutare il livello di soddisfazione degli utenti del Friuli Venezia Giulia e capire in che modo sono cambiate le modalità di fruizione del mezzo televisivo. Si parlerà, inoltre, di prospettive future, sfide e possibilità del mercato televisivo in Italia.
Interveranno: INFORMEST, APEK (Slovenia), AGCOM, CORECOM nazionali, UNIUD-LAREM, Discovery Channel e Fox International Channel Italia.
La conferenza è organizzata da INFORMEST in collaborazione con CORECOM FVG ed AGCOM nell’ambito del progetto SEE Digi.TV, cofinanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale Europea Transnazionale South East Europe.


Ore 12.35 - TV VIA CAVO IN GRAN BRETAGNA: LIBERTY GLOBAL ACQUISTA VIRGIN MEDIA.
L’operatore via cavo statunitense Liberty Global, il secondo maggiore fornitore di tv via cavo nel Regno Unito, ha annunciato di aver acquistato la concorrente britannica Virgin Media per 23,3 miliardi di dollari. Secondo le due aziende, il matrimonio creera’ “il primo operatore mondiale di comunicazione a banda larga”, con 25 milioni di clienti in 14 Paesi, concentrati soprattutto nel mercato europeo. Il nuovo gruppo e’ destinato a diventare un concorrente di BSkyB del magnate australiano Rupert Murdoch, consigliere delegato di Nres Corp. Dopo l’accordo, gli azionisti di Virgin Media riceveranno 47,87 dollari per azione con una plusvalenza del 24% rispetto alla chiusura di venerdì scorso.
Tratto da: http://www.primaonline.it/2013/02/06/113974/tv-liberty-global-acquista-virgin-media

Ore 09.05 -  MUX NAZIONALI  - RETE A MUX 2: INIZIATE LE TRASMISSIONI DI ALL CHANNEL.
UHF 27-33-42 RETE A Mux 2
Questa mattina è partita la programmazione della nuova emittente televisiva ALL Channel, con la numerazione LCN 133.
Abbiamo aggiornato lo z@pping TV di RETE A Mux 2.




Ore 00.30 -  MUX NAZIONALI  - TIMB MUX 2: PARTITO IL PROMO DI EFFETTO NOTTE.
UHF 60 TIMB Mux 2
Alle ore 0.00 di oggi il nuovo canale EFFETTO NOTTE (LCN 230) ha iniziato le sue trasmissioni. E' in onda solo un promo in cui si vede una stazione da differenti inquadrature, si alternano scritte del tipo: "quando sarà la prossima fermata" oppure "attendi la partenza del prossimo treno" e via di seguito; una di queste stazioni è la fermata della metropolitana-passante ferroviario di Milano Romolo. In base alle informazioni in nostro possesso EFFETTO NOTTE dovrebbe tramutarsi successivamente in EFFE TV, il nuovo progetto editoriale del gruppo Feltrinelli. L'idea di utilizzare il treno per il promo del nuovo canale potrebbe ricordare lo stesso utilizzato per il lancio di LA7D.






EFFETTO NOTTE - Inizio trasmissioni



 06 FEBBRAIO 2013 - Mercoledì 

Ore 22.50 -  PUGLIA  - A MANFREDONIA PROBLEMI CON IL SEGNALE RAI: INTERVIENE IL SINDACO.
Previsti interventi tecnici su alcuni impianti trasmissivi al fine di risolvere i problemi del digitale terrestre nella case dei sipontini“

Non molla la presa, Angelo Riccardi, il sindaco di Manfredonia che da un po' di mesi si batte per "riprendersi" il segnale Rai che con il passaggio dall'analogico al digitale, è praticamente sparito dai televisori dei cittadini sipontini. La scadenza del canone ha rinvigorito le proteste della cittadinanza su un problema tuttora irrisolto, perché che sia giorno o sera, piova o ci sia il sole, non cambia nulla: il segnale non c'è.

Ma la perseveranza del primo cittadino, che dalla scorsa estate si è fatto interprete del disagio dei cittadini, sta sortendo gli effetti sperati. In una telefonata, la dott.ssa Eva Spina, dirigente del Ministero dello Sviluppo Economico - Dipartimento per le Comunicazioni, ha confermato che "Ray Way ha comunicato al Ministero di aver programmato degli interventi tecnici su alcuni impianti trasmissivi al fine di risolvere i problemi lamentati, in particolare nel comune di Manfredonia".
La televisione di Stato - lo ricordiamo - intervenne con un monitoraggio del segnale proprio sul tetto di Palazzo San Domenico, che diede un responso chiaro: evidenti difficoltà nella propagazione del segnale a Manfredonia. Trascorse altro tempo da quei primi giorni di luglio e, in assenza di ulteriori riscontri, Riccardi prese posizione in maniera ancora più decisa chiedendo al Ministero "di verificare la possibilità di far ottenere un rimborso per l'acquisto della parabolica a tutti i cittadini in regola con il pagamento del canone RAI".

Sarà stata la provocazione lanciata, oppure l'invito ai cittadini di farsi tutelare nelle sedi e forme più opportune, o forse solo una questione organizzativa, fatto sta che qualcosa si è mosso e lascia intravedere spiragli positivi. "Alla luce di quest'ultimo dialogo avuto stamattina ritengo opportuno - conclude il sindaco - cercare di avere ancora un po' di pazienza, oltre a quella che abbiamo già avuto sino ad ora. Riusciremo nel nostro intento. I lavori, secondo il cronoprogramma stilato e comunicatomi, dovrebbero terminare entro la metà di aprile. Noi restiamo attenti e guardinghi, non lasceremo nulla d'intentato".
Tratto da: http://www.foggiatoday.it/cronaca/digitale-terrestre-manfredonia-segnale-rai-canone

Ore 22.15 -  LIGURIA  - CAPO CERVO (IMPERIA): RUBATI RIPETITORI TV, BOTTINO DA 150 MILA EURO.
IMPERIA - Danni per migliaia di euro per Imperia Tv, Rete A, Canale Italia, Telegenova e Tele Cupole. Gravi problemi di trasmissione per tutte le emittenti.
Un colpo da veri professionisti quello messo a segno a Capo Cervo, sopra il parco del Ciapà, da una banda specializzata nel furto e nella rivendita di ponti di trasmissione e ripetitori in uso alla emittenti televisive che trasmettono con il nuovo segnale digitale. Secondo le prime ricostruzioni effettuate dai Carabinieri, accorsi sul posto su segnalazione di alcuni proprietari delle emittenti televisive, preoccupati per i gravi problemi di trasmissione verificatisi nella giornata odierna, potrebbe trattarsi di una banda internazionale che nei mesi scorsi ha già colpito in altre regioni d'Italia, quali Umbria e Lazio, compresa la Liguria, nello specifico a Genova e La Spezia.
Le emittenti televisive che hanno subito i maggiori danni, il bottino complessivo del maltolto si aggirerebbe intorno ai 150 mila euro, sono Imperia Tv, Rete A, Canale Italia, Telegenova e Tele Cupole. Tutte emittenti locali, che hanno dovuto fare i conti con gravi problemi di trasmissione sia nel genovese che nel ponente ligure. Nessun danno, invece, per le apparecchiature di Mediaset e Rai, ovviamente più difficili da rivendere, a dimostrazione dell'accuratezza del colpo. Probabilmente le apparecchiature andranno ad arricchire il mercato dei Balcani e del Sud Italia, fortemente interessato allo smercio illegale del segnale digitale.

Tratto da:
http://www.puntoimperia.it/news/2013/02/06/capo-cervo-rubati-ponti-di-trasmissione-e-ripetitori-in-uso-a-emittenti-locali


Ore 22.10 -  MUX NAZIONALI  - TIMB MUX 2: CARTELLO SU EFFETTO NOTTE, INIZIO TRASMISSIONI A MEZZANOTTE.
UHF 60 TIMB Mux 2
il nuovo canale EFFETTO NOTTE, con la numerazione LCN 230, non è più a schermo nero, ma ora c'è un cartello con il logo che avvisa che le trasmissioni andranno in onda tutti i giorni da mezzanotte. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del TIMB Mux 2.




Ore 21.30 -  MUX NAZIONALI  - RETE A MUX 2: ARRIVA UN NUOVO CANALE, ALL CHANNEL CON LCN 133.
UHF 27-33-42 RETE A Mux 2
E' stata aggiunta una nuova emittente ALL Channel, con la numerazione LCN 133. Al momento sta trasmettendo solo un promo con il logo del canale che ricorda quello del vecchio canale analogico ALL MUSIC che poi diventò DEEJAY TV. In alcune regioni la posizione LCN 133 entra in conflitto con Italia 133 di CANALE ITALIA Mux 2. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV di RETE A Mux 2.



Ore 15.25 -  MUX NAZIONALI  - MUX TIVUITALIA: FIRE SENZA PROVE TECNICHE.
UHF 27-43 TIVUITALIA Mux 1 / UHF 22-27-28 TIVUITALIA Mux 2
UHF 34 TIVUITALIA Mux 3 (LAZIO)
Non è più in prove tecniche di trasmissione il canale Digitmedia Fire, con LCN 138, nel Lazio con identificativo Tivuitalia test 2, infatti la scritta in sovraimpressione è stata eliminata. Viene trasmessa una programmazione di film con il formato video errato, appaiono in stile francobollo, come potete vedere dalle immagini che vi alleghiamo. Abbiamo aggiornato lo z@pping TV di TIVUITALIA Mux 1, TIVUITALIA mux 2 e TIVUITALIA Mux 3 (LAZIO).




Ore 15.05 - ANTONELLA D'ERRICO NUOVO DIRETTORE DI CIELO.
Ansa.it - Antonella d'Errico ha assunto da ieri la carica di Sky Terrestrial Channels Director e sara' alla guida di Cielo, il canale free di News Corp lanciato in Italia nel dicembre 2009.
"Sono molto felice di assumere questo incarico, negli ultimi anni la televisione in Italia sta cambiando radicalmente e Sky e' sicuramente la realta' piu' rappresentativa per l'innovazione e la qualita"', dichiara Antonella d'Errico. "Da parte mia, desidero portare la mia esperienza e metterla a disposizione di questo bellissimo canale che ha grandi potenzialita', per contribuire ulteriormente alla sua crescita e alla sua visibilita"', conclude la d'Errico.
Laureata in Scienze Politiche, dal 2007 ricopriva il ruolo di VP Channels Sud Europa dei Discovery Networks con l'obiettivo di identificare la strategia di sviluppo dei brand e canali e guidarne la crescita, occupandosi - tra gli altri - del lancio sul Digitale Terrestre Free di Real Time in Italia e Discovery MAX in Spagna. Dopo l'esordio all'inizio degli anni Novanta a Tele+ come Product Manager del canale cinema, ha proseguito la sua carriera a MTV Italia, con la responsabilita' di lanciare il brand e i key franchise programs di Mtv sul target giovani. Dal 1999 al 2007 e' stata Direttore Marketing, Prodotto e Trade Marketing dei marchi Levi's e Dockers in Italia.
D'Errico subentra a Susan Wakefield, gia' direttore Broadcasting di Sky Italia, a cui e' stata affidata la posizione di direttore Customer Experience di Sky.


Ore 15.00 - RETECAPRI: RIAFFERMARE IL DIRITTO SULLE FREQUENZE E SULLA NUMERAZIONE DEI CANALI.
Nell’attuale fase delicata che attraversa l’intero comparto televisivo nel mercato della televisione digitale terrestre ReteCapri, emittente nazionale a carattere generalista che opera dal 1982, richiama l’attenzione di Autorità e Ministero competente su due importanti e strategici nodi che dovranno essere sciolti nel corso dei prossimi mesi. Si tratta della questione frequenze e della regolamentazione della numerazione dei canali sul telecomando. Sul primo tema – affermano i vertici di Retecapri - siamo di fronte ad una situazione mai normalizzata al 100%. Dalle ultime notizie, infatti, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom), sarebbe al lavoro per risolvere potenziali disastri causati dalle interferenze con le reti di telecomunicazione (LTE) e con gli irrisolti “accavallamenti” frequenziali con i paesi confinanti (tra i più gravi quelli con Croazia, Slovenia e Svizzera). L’azione dell’Agcom – ritiene ReteCapri - risulta di primaria importanza poiché la stessa Autorità nella normativa sulla pianificazione e assegnazione delle frequenze stabilisce che i multiplex DVB-t assegnati devono rispettare precisi standard di qualità, esenti da interferenze. Nello specifico, poi, tutti i primi multiplex per ogni assegnatario devono rispettare gli stessi standard qualitativi non essendo, nel complesso, di pari qualità. ReteCapri, oltre ad aspettarsi l’ottimo lavoro dell’Agcom che possa scongiurare qualsiasi pericolo di discriminazione, ricorda anche di essere in attesa dell’assegnazione di un secondo multiplex avendo pari se non migliori requisiti rispetto ai concorrenti che ne hanno ottenuti due (ReteA). Altra spada di Damocle è quella che pende sul telecomando. Come noto, il Tar prima e il Consiglio di Stato poi, hanno annullato la delibera Agcom 366/10/CONS che regolamentava la numerazione. Ben conclamata, tra gli altri motivi, l’illegittimità di MTV e DeeJayTV nell’aver ottenuto rispettivamente le posizioni n. 8 e 9 riservate, invece, alle tv nazionali a carattere generalista, come ReteCapri, per altro emittente storica che trasmette dal 1982, finita ingiustamente alla posizione n. 20. Per tale motivo l’emittente guidata da Costantino Federico aspetta la corretta e legittima assegnazione nel primo arco delle tv nazionali. Nel caso le due questioni non trovino soluzione nel rispetto della normativa vigente in materia che tutela concorrenza e pluralismo ReteCapri, non esclude di ricorrere nuovamente alla giustizia amministrativa.

Tratto da: http://www.telecaprisport.it/leggi

Ore 08.45 -  ABRUZZO  - MUX VERA TV (ABRUZZO): ATTIVATO SULL' UHF 34 DA COLLE IZZONE A TERAMO.
UHF 34 Mux VERA TV (ABRUZZO)
E' stato attivato dalla postazione di Colle Izzone a Teramo sull' UHF 34 il nuovo mux in versione abruzzese dell'emittente VERA TV di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno). Il multiplex è composto da sei tv: Vera TV (LCN 79), TVP Italia (LCN 213), E20.TV (LCN 613), Vera News (LCN 692), Vera Sport (LCN 693) e Vera TV Abruzzo (LCN 640), quest'ultima non trasmette, è a schermo nero. Ricordiamo che VERA TV ha acquisito le frequenze abruzzesi dell'emittente napoletana Tele A+, a cui era stata assegnata la frequenza UHF 34, e sarà attivata anche da San Silvestro a Pescara. Abbiamo realizzato la nuova pagina con la griglia dei canali del mux VERA TV (ABRUZZO) e abbiamo anche aggiornato la lista delle TV A TERAMO. Ringraziamo Cesare e Massimo che ci tengono sempre aggiornati in tempo reale con le ultimissime novità dalla città teramana.


 05 FEBBRAIO 2013 - Martedi 

Ore 15.10 -  MUX NAZIONALI  - TIMB MUX 2: ARRIVA UN NUOVO CANALE, EFFETTO NOTTE CON LCN 230.
UHF 60 TIMB Mux 2
E' stato aggiunto in questo multiplex un nuovo canale, si tratta di EFFETTO NOTTE, inserito con la numerazione LCN 230. Al momento non trasmette ancora, è a schermo nero. Dovrebbe essere il segnaposto per la nuova emittente EFFE TV, che nasce in collaborazione tra LA7 e il Gruppo Editoriale Feltrinelli e che inizierà le trasmissioni verso la fine di marzo. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del TIMB Mux 2.







Ore 14.40 -  MUX NAZIONALI  - MUX TIVUITALIA: ARRIVA CHANNEL 24.
UHF 27-43 TIVUITALIA Mux 1 / UHF 22-27-28 TIVUITALIA Mux 2
UHF 34 TIVUITALIA Mux 3 (LAZIO)
Arriva in questo mux un altro canale del Gruppo Digitmedia, è Channel24, con la numerazione LCN 130. Ha preso il posto di Tivuitalia test 1, che non aveva LCN. Nel differente multiplex nella regione Lazio Channel24 è invece sintonizzabile con l'identificativo Tivuitalia test 1, sempre con LCN 130. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV di TIVUITALIA Mux 1, TIVUITALIA mux 2 e TIVUITALIA Mux 3 (LAZIO).





















Ore 13.00 - DIGITALE TERRESTRE: ECCO QUANTO PAGANO ALLO STATO I GRANDI NETWORK E LE PICCOLE EMITTENTI.
Lo switch-off dall’analogico e il passaggio al digitale terrestre ha imposto al mondo dell’emittenza radiotelevisiva grossissimi sacrifici economici, difficilmente colmabili, in tempi brevi, con gli introiti pubblicitari, peraltro in un momento economico così critico come quello attuale. Tralasciando il fatto che la Regione Siciliana, Governo Lombardo, è stata l’unica in Italia a non garantire aiuti alle imprese del settore (poi certi politici si sorprendono se qualche editore è stato costretto a licenziare i suoi dipendenti), oggi vogliamo dirigere l’attenzione di voi telespettatori su certe strane proporzioni che vigono in Italia.
Con la definitiva cessazione delle trasmissioni in tecnica analogica le emittenti non sono più tenute al pagamento della tassa di concessione governativa. Tuttavia da quest’anno dovranno corrispondere i contributi per i diritti d’uso delle frequenze televisive, determinati secondo il regime di contribuzione previsto da due articoli del codice delle comunicazioni elettroniche approvati dal governo e dall’Agenzia per le comunicazioni.
Scadenza del pagamento era il 31 di gennaio. Gli importi fissati prevedono che chi trasmette coprendo l’intero territorio nazionale (ad esempio: Rai, Mediaset, La 7 ma anche i network minori) deve pagare 111.000 euro di contributo. Chi copre zone pari a 10 milioni di abitanti deve pagare la metà, ossia 55.500 mila euro. Chi, come Tele Radio Monte Kronio, copre un territorio fino a 200 mila abitanti, deve pagare 27.750 mila euro. Sì, insomma: un quarto di quanto pagano Mediaset o la RAI. Come se Rmk (o qualunque altra piccola azienda editoriale di comunicazione televisiva) valesse un quarto di RAI, Mediaset o La7.
Tariffe decise nel 2003. Da tempo la Federazione Radio e Televisioni, organizzazione di categoria che raggruppa il mondo dell’emittenza, ha evidenziato l’iniquità di tali importi, sostenendo anche che, se riferiti agli operatori di rete in ambito locale, questi possono risultare insostenibili, in quanto calcolati in base alla struttura delle reti di trasmissione e alla conseguente loro copertura della popolazione.
Se sono troppi 27.750 mila euro per le piccole emittenti, sono decisamente pochi i 111 mila euro che dovranno pagare i grossi nomi dell’editoria radiotelevisiva. La Federazione ha segnalato da tempo la questione all’AGCOM e al Ministero dello Sviluppo Economico. Si spera in chiarimenti che, in piena bagarre elettorale, appaiono lontani. In ogni caso se non verranno forniti chiarimenti su tali disposizioni, le emittenti televisive locali si troveranno a dover pagare importi assolutamente al di sopra delle loro possibilità. E tutte quelle che stiamo ascoltando sulla salvaguardia delle imprese e sulla necessità (parliamo del nostro settore) di garantire il posto di lavoro a giornalisti, tecnici, operatori e amministrativi, si riveleranno ancora una volta chiacchiere da campagna elettorale.
Tratto da:
http://rmk.italiabit.net/digitale-terrestre-ecco-quanto-pagano-allo-stato-i-grandi-network-e-le-piccole-emittenti

Ore 01.35 -  LOMBARDIA  - MUX TELELOMBARDIA: ARRIVANO HOLIDAY E UNA COPIA DI ESPANSIONE TV.
UHF 46 Mux TELELOMBARDIA
E' stato aggiunto HOLIDAY (LCN 210), TV del turismo e del tempo libero nella città di Como, sul lago, nelle valli e sui monti lariani. HOLIDAY è presente anche in modalità provvisoria nel mux di TELECOLOR (UHF 51) dove nei prossimi giorni sarà eliminato e sarà fruibile solo in questo multiplex (per maggiori dettagli, leggi la news precedente). Infine segnaliamo che è stata inserita un'ulteriore copia di Espansione TV con la numerazione LCN 621. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping tv del mux TELELOMBARDIA.




Ore 00.45 -  LOMBARDIA  - MUX TELECOLOR: ESPANSIONE TV, HOLIDAY E TELEPAVIA DIVENTANO PROVVISORI.
UHF 51 Mux TELECOLOR
L'emittente comasca EspansioneTV (LCN 19), la sua versione clone EspansioneTV HD (LCN 519) che in realtà trasmette in standard definition, HOLIDAY (LCN 210) e telePAVIA (LCN 691) aggiungono alla propria epg la denominazione "Provvisorio". Pertanto ora sono sintonizzabili come EspansioneTV Provvisorio, EspansioneTV HD Provvisorio, HOLIDAY Provvisorio e telePAVIA Provvisorio; nei prossimi giorni questi tre canali saranno eliminati e visibili solo nel multipex di TELELOMBARDIA (UHF 46). Inoltre sono state eliminate tre radio: LifeGate, Radio TSN, e Radio Padania Liber (quest'ultima era sintonizzabile senza la "a" finale) tutte senza LCN. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping tv del mux TELECOLOR.







 04 FEBBRAIO 2013 - Lunedi 

Ore 13.05 -  MUX NAZIONALI  - RETE A MUX 2: NUOVA GRAFICA PER REPUBBLICA TV.
UHF 27-33-42 RETE A Mux 2
E' stata rinnovata la grafica del canale d'informazione del Gruppo Editoriale L'Espresso, Repubblica TV, visibile con la numerazione LCN 50. Il logo è stato spostato in alto a destra ed il suo riquadro ora ha lo sfondo trasparente. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV di RETE A Mux 2.






Ore 12.00 -  LOMBARDIA  - MUX TELENOVA: LOMBARDIA CHANNEL, IN ONDA RADIO LOMBARDIA.
UHF 59 Mux TELENOVA
LOMBARDIA CHANNEL (LCN 615) trasmette in alcune fasce orarie la programmazione direttamente dagli studi di RADIO LOMBARDIA, con gli speaker in diretta.
www.radiolombardia.it







Ore 11.15 -  LOMBARDIA  - MUX CANALE 11: IN ONDA RADIO MACH 5 DI LIMBIATE (MB).
VHF 10
Mux CANALE 11
Nella fascia mattutina CANALE 11 (LCN 94) trasmette un programma direttamente dagli studi dell'emittente radiofonica Radio Mach 5 di Limbiate (Monza Brianza).
www.radiomach5.com





Ore 10.50 -  LAZIO  - ITR SORA: IL SUO MUX E' ATTIVO, ECCO IL COMUNICATO DELL'EMITTENTE.
UHF 34-35 Mux ITR SORA (LAZIO)
Riceviamo direttamente un comunicato dell'emittente ITR SORA, con cui ci informa che il proprio mux è attivo sull' UHF 35, in piena osservanza dell'ordinanza cautelare del TAR del Lazio.
Vi alleghiamo qui sotto i due documenti.