NEWS 2014


                   GENNAIO 


    LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA

    Da Lunedì 19 a Domenica 25 GENNAIO 2015





www.litaliaindigitale.it
Aggiungilo ai tuoi siti preferiti.



Sei appassionato di tv e radio e vuoi collaborare inviandoci le segnalazioni e le liste della tua zona?

Contattaci alla nostra mail
info@litaliaindigitale.it
e inizia subito a condividere le tue informazioni su L'ITALIA IN DIGITALE.

Vuoi condividere le tue impressioni sul digitale terrestre?
Ti interessa divulgare le informazioni in tuo possesso per aiutare chi è in difficoltà nella ricezione del DTT?
Vuoi lanciare un messaggio visibile agli utenti de l'Italia in digitale?
La nostra nuova mail è: sportello@litaliaindigitale.it
Pubblicheremo le vostre mail nello spazio SPORTELLO TV DIGIT@LE.
Potete utilizzare questa mail anche per dare una risposta, consiglio o parere sulle discussioni di questo sito.



https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/archivionewssettimana/news2015/news05-11gen2015/NEWS%20DELLA%20SETTIMANA.png


https://lh4.googleusercontent.com/-8-L1EG8a4kE/VKVLXfSJeHI/AAAAAAAG5ic/6z7JSXs2j2g/s1600/ANNO%25202012.png









Il nostro indirizzo internet è:
www.litaliaindigitale.it




MUX NAZIONALI

RAI Mux 1 (ABRUZZO)
RAI Mux 1 (BASILICATA)
RAI Mux 1 (CALABRIA)
RAI Mux 1 (CAMPANIA)
RAI Mux 1 (EMILIA-ROMAGNA)
RAI Mux 1 (FRIULI V.G.)
RAI Mux 1 (LAZIO)
RAI Mux 1 (LIGURIA)
RAI Mux 1 (LOMBARDIA)
RAI Mux 1 (MARCHE)
RAI Mux 1 (MOLISE)
RAI Mux 1 (PIEMONTE)
RAI Mux 1 (PUGLIA)
RAI Mux 1 (SARDEGNA)
RAI Mux 1 (SICILIA)
RAI Mux 1 (TOSCANA)
RAI Mux 1 (TRENTINO)
RAI Mux 1 (UMBRIA)
RAI Mux 1 (VALLE D'AOSTA)
RAI Mux 1 (VENETO)
RAI Mux 1 (VENETO/EMILIA-ROMAGNA)
RAI Mux 2
RAI Mux 3
RAI Mux 4
RAI Mux 5
RAI Mux 5 (PIEMONTE)
RAI Mux 6 (LAZIO)

MEDIASET Mux 1
MEDIASET Mux 2
MEDIASET Mux 3
MEDIASET Mux 4
MEDIASET Mux 5
TIMB Mux 1
TIMB Mux 2
TIMB Mux 3
RETE A Mux 1
RETE A Mux 2

Mux DFREE


Mux LA 3

Mux RETECAPRI

Mux EUROPA 7

CANALE ITALIA Mux 1
CANALE ITALIA Mux 2

LCN NAZIONALE

Mux START UP
COMMUNICATION

Mux STUDIO 1

Mux LA 9 (PIEMONTE)
Mux LA 9 (VENETO)
Mux LA 9 (TRENTINO)
Mux LA 9 (EMILIA-ROMAGNA)
Mux LA 9 (MARCHE)

FRANCIA IN DIGITALE
SVIZZERA IN DIGITALE



Le TV a ROMA Le TV a MILANO Le TV a TORINO
Le TV a PESCARA
LISTA LCN A ROMA
LE TV A MILANO
LE TV A TORINO
LE TV A PESCARA
Le RADIO a ROMA
Le RADIO a MILANO Le RADIO a TORINO Le RADIO a PESCARA

Lista LCN ROMA Lista LCN MILANO Lista LCN TORINO Lista LCN PESCARA
https://lh6.googleusercontent.com/-pbWiqyb-MWI/Uy615CQvIEI/AAAAAAAFUEg/3fje_5yah8o/s1600/MILANO%25202.jpg
LISTA LCN A PESCARA

LCN NAZIONALE



Clicca sulle immagini per vederle ingrandite


25 GENNAIO 2015
Domenica

LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 14.35 - LA RADIO A BRESCIA IN UN LIBRO: 40 ANNI DI STORIA INFINITA.

Un'iniziativa studiata e curata da Franco Zanetti «Ripercorrerò il lungo tragitto dell'emittenza locale con 40 interviste a 40 personaggi per me cruciali».
Ottobre 1975. All'ombra del Cidneo tirava aria di cambiamenti epocali: un nuovo cortocircuito massmediale stava per detonare in un'onda elettromagnetica pronta ad infrangersi, per la prima volta nella storia, su tutta la città.
Viaggiando a frequenze medie, tempo zero anche a Brescia la radio divenne lo strumento perfetto per catalizzare quel clima di profondo rinnovamento che a metà degli anni Settanta si respirava in tutto il Paese.
A quarant'anni di distanza, un'eternità in cui tutti i linguaggi mediatici sono stati sconvolti e ricodificati, l'abbagliante stagione delle radio libere – purtroppo – si è ridotta ad un flebile ricordo naif per cuori nostalgici. Ai quali, malgrado tutto, è toccato arrendersi (o meglio, adeguarsi) al progresso tecnologico e guardare avanti. «Sign o' the Times», per dirla con Prince.
Tra i pionieri delle radioestensioni bresciane in prima fila, allora, c'era anche Franco Zanetti, oggi giornalista e scrittore, che al giro di boa del 40esimo anniversario dall'accensione del primo ripetitore ha pensato di dare forma concreta a un progetto bibliografico d'impronta retrò, il cui obiettivo è quello di far rivivere ai lettori i sogni, le utopie e, soprattutto, quella straordinaria sensazione d'ebbrezza collettiva che scandì l'avvento della radio tra città e provincia.
«IL LIBRO, al quale sto lavorando dallo scorso dicembre, racconterà la storia dell'emittenza radiofonica locale attraverso 40 interviste a 40 personaggi per i quali la radio a Brescia è stata un lavoro e una passione», spiega Zanetti, che fino alla metà degli anni '80 lavorò come speaker in diverse emittenti autoctone. «Oltre a queste ci saranno 40 schede di personaggi che pure hanno fatto radio a Brescia, magari meno importanti dei primi 40 ma comunque significativi». Qualche nome? Da Roberto Squillario e Piero Preda - «iniziatori della prima radio pirata, che si chiamava Radio 1» - a Sergio Bonzi (fondatore di Radio Brescia) e Giusi Legrenzi, che dopo una lunga militanza nella radio locali oggi frequenta regolarmente il palinsesto di Rtl 102.5, passando per Andrea Rosi e Jean Luc Stote, storica voce «antagonista» di Radio Onda d'Urto.
Il titolo del volume non potrebbe essere più emblematico: «La radio a Brescia». «A scriverlo fisicamente – annuncia lo stesso Zanetti - saranno Giancarla Paladini, radiofonica di lungo corso, e il giornalista Andrea Croxatto, mentre io ne sarò il curatore oltre che l'organizzatore e l'ideatore: la volontà è quella di riuscire a pubblicarlo entro il prossimo ottobre in concomitanza con la Fiera del libro, presentandolo in anteprima a giugno durante la Festa della musica».
Per tutti gli appassionati che volessero contribuire attivamente al progetto promosso da Zanetti, è già attivo l'indirizzo e-mail laradioabrescia@gmail.com.

Tratto da: www.bresciaoggi.it/stories/Spettacoli/1030943_la_radio_a_brescia_in_un_libro_40_anni_di_storia_infinita

FRIULI VENEZIA GIULIA IN DIGITALE

Ore 08.40 - UDINE, IL CORECOM BACCHETTA LA RAI: "AVREBBE POTUTO FARE DI PIU' ".

«La Rai avrebbe potuto fare di più per evitare i disagi ai cittadini dopo il cambio di frequenza».
A tirare le orecchie al servizio pubblico radiotelevisivo è stato il presidente del Corecom Fvg, Giovanni Marzini, parlando ieri in via Sabbadini, a Udine, a margine del report sull’attività 2014 del Comitato regionale per le comunicazioni del Friuli Venezia Giulia.
http://messaggeroveneto.gelocal.it/polopoly_fs/1.10728728.1422095927!/httpImage/image.jpg_gen/derivatives/detail_558/image.jpg
Un comitato che ha funzioni di consulenza e gestione in materia di comunicazione oltre a un potere di controllo e vigilanza a tutela del cittadino.
Alla fine del 2013 la Regione ha rinnovato la struttura del Corecom, «riorganizzando anche l’inquadramento funzionale all’interno del consiglio regionale per riportare l’autorità di garanzia al centro dei temi sul tavolo – spiega il presidente del consiglio regionale, Franco Iacop –. Dopo un anno di lavoro, con moderata soddisfazione presentiamo un’attività che ha consentito di recuperare e svolgere la funzione istituzionale del Corecom, attività delegata dall’Agcom. Non nascondo che il consiglio regionale è contrapposto proprio all’Agcom in un contenzioso che vede al centro della discussione le relazioni fra l’Agcom e il sistema dei Corecom regionali. Puntiamo a rivedere e definire la delega delle funzioni per migliorare il servizio ai cittadini».
Ma a proposito di emittenti, c’è un altro problema incipiente. Probabilmente a febbraio si terrà l’asta per la riassegnazione di alcune frequenze regionali e alcune televisioni private rischiano di scomparire.
«Alla fine ci sarà spazio per tutti – assicura Marzini –, ma noi saremo a fianco delle emittenti per garantire il diritto alla pluralità dei cittadini».
Intanto un primo risultato il Corecom l’ha già portato a casa con l’istituzione del tavolo regionale periodico fra l’amministrazione rappresentata dall’assessore Gianni Torrenti e la Rai. Il “core business” del Corecom – come la definisce lo stesso Marzini – è l’assistenza all’utente.
«La conciliazione a favore dell’utenza è una delle nostre attività principali che a livello italiano nel 2014 è riuscita a restituire ai cittadini oltre 25 milioni di euro, circa 500 mila nel solo Friuli Venezia Giulia – chiosa Marzini –. Abbiamo un ruolo di conciliatore per venire incontro alle utenze nelle controversie, molte soprattutto nel campo della telefonia mobile ma anche in quella fissa. Un ruolo intensificato con l’apertura del nuovo sportello di Udine che si trova in via Ippolito Nievo».

Tratto da: http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2015/01/24/news/il-corecom-bacchetta-la-rai-troppi-disagi-con-le-frequenze

https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/archivionewssettimana/news2015/news19-25gen2015/CORECOM%20FVG%20800.png

MUX NAZIONALI

Ore 08.10 - TIMB MUX 2: ELIMINATO ILIKE.TV.

UHF 55 TIMB Mux 2 / UHF 60 TIMB Mux 2 (PROVVISORIO)
E' stato eliminato il canale iLike.TV che occupava la posizione LCN 163 nel TIMB Mux 2 e che era identificato iLike.TV Provvisorio nel TIMB Mux 2 (PROVVISORIO) sempre con la LCN 163. Ricordiamo che iLike.TV aveva terminato le trasmissioni sul digitale terrestre lo scorso 31 dicembre ed era in onda un cartello fisso che invitava i telespettatori sul proprio sito web www.ilike.tv. Consulta la lista aggiornata della LCN NAZIONALE.
https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/muxnazionali/timbmux2/00%20B2.jpg
https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/muxnazionali/timbmux2/00%20B.jpg


24 GENNAIO 2015
Sabato

LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 19.25 - CORRIERE DELLA SERA: "TELENOVA RISCHIA FUTURO A LUCI ROSSE?"

Dalle messe solenni in diretta dal Duomo alle luci rosse? È questo il brusco salto temuto dai lavoratori di Telenova, storica emittente milanese di ispirazione cattolica.
I conti sono in passivo e Multimedia San Paolo, la società controllata dal gruppo editoriale che fa capo alla congregazione della Società San Paolo (editrice di Famiglia Cristiana , Jesus , Il Giornalino e altre), ha annunciato l’intenzione di vendere la frequenza sul canale 14 del digitale terrestre (alquanto appetibile). Chi la compra potrà farne ciò che vuole.
Ai giornalisti di Telenova è giunta «voce» dell’interessamento di Paolo Romani, capogruppo in Senato di Forza Italia con un passato da editore televisivo con Lombardia 7, ricordato per programmi «forti» (come Vizi privati condotto da Maurizia Paradiso) e perché l’esperienza di quell’emittente si concluse con il fallimento. Quanto basta per suscitare un doppio allarme a Telenova: «Per il futuro delle 38 famiglie dei dipendenti che, in caso di vendita senza garanzie, potrebbero essere lasciati a casa dal nuovo proprietario, in mancanza di un progetto editoriale», e per «il rischio che Telenova sia trasformata in uno dei tanti canali che si finanziano con programmi e pubblicità a luci rosse o legati al gioco d’azzardo, in contraddizione con la tradizione e i valori della Chiesa».

Tratto da: http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/15_gennaio_24/telenova-rischia-futuro-luci-rosse

NEWS 2014

Ore 19.10 - PRIMAONLINE: "CLASS EDITORI LASCIA A CASA I GIORNALISTI DI CLASS TV".

Class Editori ha deciso di lasciare a casa i giornalisti di Class Tv dopo aver ceduto il canale 27 del digitale terrestre a Sky.
Giovedì sera, poche ore prima della presentazione ufficiale del nuovo SkyTg24 sul dtt, nella sede di Via Burigozzo il gruppo di Panerai ha riunito i cinque giornalisti che da anni operavano in Class Tv, con un contratto Frt e sotto il coordinamento di Andrea Cabrini e Franco Tagliaferri, e gli ha comunicato senza troppi giri di parole che per loro non c’era più il posto di lavoro.

Tratto da: www.primaonline.it/2015/01/24/197183/il-gruppo-di-panerai-lascia-a-casa-i-giornalisti-di-class-tv

MOLISE IN DIGITALE

Ore 18.30 - MUX TRSP (MOLISE): SU FARMABRUZZO ARRIVA TELE MAIA, TELEUNIVERSO E MEDIACENTRO A SCHERMO NERO.

UHF 51 Mux TRSP (MOLISE)
https://lh5.googleusercontent.com/-bL7rO4lU5Pc/VADDy5rlbwI/AAAAAAAGN_w/bXcXZTT_awc/s1600/TELE%2520MAIA%252052.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-RW5AoQ5nlz8/UxdoritNP3I/AAAAAAAFO4M/zS7OQaOIkgc/s1600/TELEUNIVERSO%252052.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-YdPikeAvu-M/UkdIB8_lk8I/AAAAAAADpTk/tRa6hz1tkII/s1600/MEDIA%2520CENTRO%2520B%252052.jpg
Aggiorniamo la composizione del mux molisano di TRSP segnalando le novità rispetto alla nostra ultima rilevazione di questo multiplex del mese di maggio dello scorso anno. FARMABRUZZO (LCN 616) trasmette l'emittente teatina Tele Maia; l'emittente ciociara Teleuniverso (LCN 617) ha dei problemi tecnici, infatti non è in onda la propria programmazione ma uno schermo nero con la scritta Non c'è segnale!, generato da un decoder da cui viene ripetuto il segnale del canale; infine MEDIACENTRO (LCN 618) non trasmette, è sempre a schermo nero. Consulta la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TRSP (MOLISE).
https://lh5.googleusercontent.com/-y6zvXncPsbA/VMIc_l8sIQI/AAAAAAAHAfo/j3iUVfzy-yU/s1600/00%2520B%2520%25282%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-o0nFofvRadA/VMIc1xIC3CI/AAAAAAAHAeI/To7-jVfXKz8/s1600/616%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-_PnyAYQCvuA/VMIc28Lfd6I/AAAAAAAHAeQ/wsMj485GDm8/s1600/616%2520B.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-Hy7OBvOYyTM/VMIc8tAM53I/AAAAAAAHAfI/-lDmjTdxZfQ/s1600/617%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-b0Q5Prh6mqc/VMIc3ii1gOI/AAAAAAAHAeY/qxfgwmLtmqE/s1600/617%2520B.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-2j7W7-ZR7X8/VMIc9axS3II/AAAAAAAHAfQ/Er37ztsyx_g/s1600/618%2520A.jpg

MUX NAZIONALI

Ore 11.40 - RETE A MUX 1: IL PROMO DI CHIUSURA DI CLASS TV E IL VIDEO PROMOZIONALE DI SKY TG24.

UHF 32-44 RETE A Mux 1
https://lh5.googleusercontent.com/-3QkviJyVFKo/Ub7X7q4gchI/AAAAAAAC-go/Ku2J9kucA-c/s1600/ClassTv%252052.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-_d64T3Kbt84/VIjSVLvwLJI/AAAAAAAGz7E/DYq5_bUx4Rs/s1600/SKY%2520TG24%252052.jpg
Qui sotto vi alleghiamo due video che abbiamo registrato da ClassTv (LCN 27). Il primo riguarda un promo sulla chiusura di ClassTv che saluta il suo pubblico e li ringrazia per la visione del canale in tutti questi anni, il secondo video è un loop promozionale di Sky TG24, dalla durata di 27 minuti circa, che va in onda in alcune fasce orarie tra un programma e l'altro di ClassTv.


PROMO CHIUSURA CLASS TV

PROMO CANALE 27 SKY TG24


MUX NAZIONALI

Ore 11.05 - TIMB MUX 3: ARRIVA UNA COPIA DI VERO SULLA LCN 144.

UHF 26-42-48 TIMB Mux 3
E' stata inserita una copia del canale VERO sulla LCN 144, numerazione in precenza occupata da CineMax Television che dallo scorso mese di settembre era stata eliminata. Vi ricordiamo che VERO è visibile anche sulla LCN 55 con identificativo VERO CAPRI (LCN 55) e nella posizione LCN 137 con il nominativo VERO. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV di TIMB Mux 3.


https://lh3.googleusercontent.com/-P5XJtgq9Jnw/VMNjc8yIsLI/AAAAAAAHAws/DwhGvombEFc/s1600/00%2520B%25201%2520%25283%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-ptE5zgGWpRE/VMNjbpGU-4I/AAAAAAAHAwk/Cj3FMHkBlZc/s1600/00%2520B%25202%2520%25283%2529.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-XC4jHIRdLaQ/VMNi2LngBRI/AAAAAAAHAvE/ZjAPbxFutdE/s1600/144%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-F5uh03eLWng/VMNi8_gRTBI/AAAAAAAHAv0/pE2ELV9Z1pQ/s1600/144%2520B.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-8XLH0UHjhbg/VMNi3e-8Y2I/AAAAAAAHAvM/UOCjrkI3Nc8/s1600/144%2520C.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-Vb4xFPQZHKU/VMNi7rQExEI/AAAAAAAHAvs/NDiZlGHzVxY/s1600/137%2520B%2520%25283%2529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-OFf6VGcP0Yc/VMNi4q6NvwI/AAAAAAAHAvU/Y3XzOHNMaZ4/s1600/55%2520A%2520%25283%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-F5uh03eLWng/VMNi8_gRTBI/AAAAAAAHAv0/pE2ELV9Z1pQ/s1600/144%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-V3AJskHky_w/VMNi5rE-j0I/AAAAAAAHAvc/rSQRPzNu8XM/s1600/137%2520A%2520%25283%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-aEuvtkjISr8/VMNi6m5oF7I/AAAAAAAHAvk/7a0mLrxtvrk/s1600/55%2520B%2520%25283%2529.jpg


23 GENNAIO 2015
Venerdì

MUX NAZIONALI

Ore 21.00 - RETE A MUX 1: SU CLASS TV IN ONDA IL PROMO DI SKY TG24.

UHF 32-44 RETE A Mux 1
https://lh5.googleusercontent.com/-3QkviJyVFKo/Ub7X7q4gchI/AAAAAAAC-go/Ku2J9kucA-c/s1600/ClassTv%252052.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-_d64T3Kbt84/VIjSVLvwLJI/AAAAAAAGz7E/DYq5_bUx4Rs/s1600/SKY%2520TG24%252052.jpg
Intorno alle ore 20 su ClassTv (LCN 27) è andato in onda un promo (che vi mostreremo per intero nelle prossime ore) inerente l'arrivo sul digitale terrestre della tv all news Sky TG24.



https://lh6.googleusercontent.com/-eX03I7gHe8s/VMK0X9xARNI/AAAAAAAHArI/4l3GbCvh00g/s1600/11.png
https://lh3.googleusercontent.com/-FBVIYCJ-zr4/VMK0YE4koHI/AAAAAAAHArM/cbaznNzHdWE/s1600/12.png

https://lh4.googleusercontent.com/-irx_Leh-KYU/VMKxE9AyfOI/AAAAAAAHAqI/rYLYKARkqWE/s1600/1.png
https://lh6.googleusercontent.com/-t0wQ7Omk7bU/VMK0ZVtOC3I/AAAAAAAHAr8/KU10S2d6agE/s1600/2.png

https://lh6.googleusercontent.com/-MalLMu6oVb4/VMKxEfJ-MTI/AAAAAAAHAqA/w4p7WdzBDzI/s1600/3.png
https://lh6.googleusercontent.com/-JOdW4BBz_g0/VMK0cIvLo6I/AAAAAAAHAsM/33MKWi6O-P8/s1600/ClassTv%2520-%252023%2520gennaio%2520-%252021.43.35.png

https://lh3.googleusercontent.com/-0vH_oiZNPbo/VMK0YBKQRPI/AAAAAAAHArQ/DK-nPBvutuQ/s1600/13.png
https://lh4.googleusercontent.com/-NAwusaom2ko/VMK0YtovmSI/AAAAAAAHArg/3oUGrxhhh5c/s1600/14.png

https://lh4.googleusercontent.com/-Bf0XeutdzqQ/VMKxFQd0UcI/AAAAAAAHAqQ/z5kAOnAKHp4/s1600/5.png
https://lh6.googleusercontent.com/-OklQ0tKX1zs/VMK0adi6aWI/AAAAAAAHAr4/Hm9z7jlqyvM/s1600/6.png

https://lh3.googleusercontent.com/-JIIvUNcd8HE/VMKxGotax-I/AAAAAAAHAqg/38EbudMscts/s1600/7.png
https://lh6.googleusercontent.com/-0yheaTNLFpA/VMK0a4OEP4I/AAAAAAAHAsA/rGOBL-3k8yA/s1600/8.png

https://lh3.googleusercontent.com/-JzDUJMlshcQ/VMKxJAbEZsI/AAAAAAAHAqw/wAQ9d6-z46c/s1600/9.png
https://lh3.googleusercontent.com/-4fXH4Y985zA/VMK0ag_iT8I/AAAAAAAHAsI/RV5ZJgSaoOs/s1600/ClassTv%2520-%252023%2520gennaio%2520-%252021.38.06.png

https://lh3.googleusercontent.com/-HxzQI9SauA8/VMK0ZUzLSfI/AAAAAAAHArk/-a1ljow7R6M/s1600/15.png
https://lh3.googleusercontent.com/-BGQgc0tJtg0/VMK0ZhT2u4I/AAAAAAAHAro/0aYNQDIOaRc/s1600/16.png

NEWS 2014

Ore 17.30 - CDR RAINEWS 24: AGITAZIONE E PACCHETTO DI 3 GIORNI DI SCIOPERO.

(Ansa.it) - ROMA - "La redazione di Rainews24 e' in stato di agitazione, per denunciare l'assenza di un progetto chiaro sul ruolo e i mezzi messi a disposizione del canale".
La dichiarazione del cdr arriva poche ore dopo la notizia che Sky Tg24 andra' in chiaro sul canale 27, con l'annuncio anche di un pacchetto di tre giorni di sciopero, "il primo dei quali sara' proclamato per il mese di febbraio".
"Nel giorno in cui la concorrenza annuncia il posizionamento dell'informazione all news anche sul digitale terrestre - si legge nel comunicato del cdr di Rainews24 - il consiglio di amministrazione della Rai evita di approvare la procedura d'urgenza che avrebbe consentito di rinnovare il sistema digitale utilizzato da Rainews24 per produrre e mandare in onda servizi e notiziari. Il sistema attuale, ormai obsoleto e inadeguato, si blocca quotidianamente e la regolare programmazione del canale e' garantita solo dallo sforzo e dal sacrificio dei lavoratori di Rainews24, nonostante gli organici giornalistici e tecnici insufficienti, l'assenza di salette di montaggio e di strumenti adeguati alla produzione di news 24 ore su 24. Non possiamo piu' attendere, come ci chiede l'azienda, il completamento di un percorso di riforma dell'informazione Rai, ancora oggi in alto mare".
"Sembrera' paradossale, ma la nostra prima forma di protesta sara' l'applicazione del contratto di lavoro giornalistico che a Rainews24 viene continuamente violato, per garantire al canale all news del servizio pubblico una copertura pressoche' totale dei principali avvenimenti sul territorio nazionale e internazionale. L'assemblea di redazione di Rainews24 - conclude la nota - ha affidato inoltre al comitato di redazione un pacchetto di tre giorni di sciopero, il primo dei quali sara' proclamato per il mese di febbraio".

MUX NAZIONALI

Ore 12.40 - MUX RETECAPRI: BARRE COLORE SU RADIOCAPRI TELEVISION.

https://lh5.googleusercontent.com/-65gkWl9OQTM/UocxcmTvBmI/AAAAAAAEG5o/umJJpydLSk0/s1600/RETECAPRI%2520N%252060.jpg
UHF 32-57 Mux RETECAPRI
https://lh6.googleusercontent.com/-Pnm6xPFjneU/UocqvJnWd8I/AAAAAAAEGkg/HYii8SoeOJQ/s1600/RadioCapriTelevisiON%252052.jpg
Problemi tecnici per il canale RadioCapriTelevisiON (LCN 520) sintonizzabile nel mux RETECAPRI. No è più in onda la consueta programmazione con i video clip musicali ma sono presenti le barre colore con il logo di stazione sempre in sovraimpressione in alto a destra.


https://lh5.googleusercontent.com/-u583-3Ty9xw/VMIuooq4vWI/AAAAAAAHAmA/ribLptq0wwc/s1600/RadioCapriTelevisiON%2520-%252023%2520gennaio%2520-%252012.15.53.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-HyA-0vjj8g4/VMIupRPaR5I/AAAAAAAHAmI/qLqwSpK-UyQ/s1600/RadioCapriTelevisiON%2520-%252023%2520gennaio%2520-%252012.15.56.jpg

NEWS 2014

Ore 12.30 - IL COMUNICATO UFFICIALE: SKY TG24 SUL DIGITALE TERRESTRE DA MARTEDI' PROSSIMO.

(AGI) - Roma - Offensiva di Sky anche sul digitale terrestre: da martedi' 27 gennaio infatti prendono il via le trasmissioni di Sky Tg24 in chiaro.
Sara' sul canale 27, all'interno di un palinsesto dove non ci saranno solo news ma anche documentari, approfondimenti, film e speciali. L'iniziativa e' stata lanciata questa mattina con una conferenza stampa al Maxxi tenuta dall'amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Zappia, dal vice president con responsabilita' anche dell'intrattenimento, Andrea Scrosati, e dalla direttrice di Sky Tg24, Sarah Varetto.
Il via alle ore 7 di martedi' prossimo, mentre in serata, alle 20:20, in onda il primo speciale 'Le mani sul Paese', con intercettazioni inedite su mafia capitale e nuovi dati sul fenomeno della corruzione in Italia. Con questa iniziativa del Tg in chiaro, Sky Tg24 conferma e rilancia - e' stato sottolineato da Zappia e Scrosati - la scelta di dare spazio a nuovi linguaggi dell'informazione.
L'indipendenza, l'equilibrio e la correttezza nel riportare i fatti continuano ad essere - e' stato aggiunto - i punti fermi di Sky Tg24. Come pure i contenuti e l'innovazione tecnologica restano i pilastri dell'azienda.

Il canale 27, acquisito da Sky Italia dopo l'accordo con Class, sara' di tipo semigeneralista. E in questo modo, di fatto, viene gia' a smussare l'iniziativa legale che la Rai sarebbe intenzionata a proporre contro Sky che posizionandosi al canale 27 del digitale terrestre viene a - secondo viale Mazzini - depotenziare RaiNews24, che e' invece al canale 48. E non a caso la Rai starebbe pensando di spostare RaiNews24 al posto di Rai Movie, canale 24. Nel corso della conferenza stampa Zappia ha detto che questa iniziativa sul canale 27 "e' una notizia positiva per il panorama televisivo, perche' non puo' che essere tale la nascita di un nuovo canale tv in chiaro", ed e' un canale diverso da quello di sole news a cui Sky ha abituato e fidelizzato il proprio pubblico, ma e' anche una buona notizia "in un momento in cui la liberta' di espressione e' stata messa a dura prova, ed allargare il panorama e' positivo, da parte di Sky e' quindi rendere un servizio". L'amministratore delegato ha aggiunto che elemento di business fondante e' il fatto che Sky non sia solo pay tv, "e' una azienda che compete in tutte le aree del mondo televisivo, anche se il 'core' e' e rimarra' sempre la pay tv in tutte le sue forme". Sky in tutti questi anni "ha continuato ad investire sui contenuti e sull'innovazione tecnologica, e continua a farlo. Crediamo ancora nelle potenzialita' di crescita della pay tv nei prossimi anni". Zappia ha anche rilevato l'andamento molto positivo nel 2014 del canale Cielo, che manda in chiaro i programmi Sky, ed ora "lanciamo la versione free di Sky Tg24. L'accordo con Class ha portato ad un ottimo risultato. Il canale 27 non sara' un canale di sole news, avra' anche ben altro". E a sua volta Scrosati, vice president programming (news, cinema e intrattenimento), ha ribadito la convinzione che questo canale "contribuirà a creare un linguaggio nuovo nel fare informazione". A Sky Tg24 "c'e' un team forte che si e' aperto coraggiosamente a collaborazioni esterne (come nel caso di 'Vice', ndr). L'idea che in una testata giornalistica ci siano elementi distintivi esterni contribuisce a dare forza al linguaggio dell'informazione, senza aver paura di 'contaminarsi' e mettersi in discussione".

https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/archivionewssettimana/news2015/news19-25gen2015/01.jpg
https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/archivionewssettimana/news2015/news19-25gen2015/02.jpg


MUX NAZIONALI

Ore 11.30 - RETE A MUX 1: SU CIELO IN ONDA I PROMO DELL'ARRIVO DI SKY TG24 SUL CANALE 27 DEL DIGITALE TERRESTRE.

UHF 32-44 RETE A Mux 1
https://lh5.googleusercontent.com/-_d64T3Kbt84/VIjSVLvwLJI/AAAAAAAGz7E/DYq5_bUx4Rs/s1600/SKY%2520TG24%252052.jpg
Da questa mattina sono in onda sul canale cielo (LCN 26) i promo che annunciano lo sbarco dell'emittente all-news SKY TG24 sul digitale terrestre nella posizione LCN 27, attualmente in uso dall'emittente ClassTv sintonizzabile su RETE A Mux 1. Per il video ringraziamo il nostro collaboratore Pierfrancesco.




https://lh5.googleusercontent.com/-7f1SefNoGDY/VMJhVS09t6I/AAAAAAAHAnA/C5nMEAK5YDo/s1600/26%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-AwVl1zi1w0c/VMJhWaqNwvI/AAAAAAAHAnI/Ugwvv4_DrOw/s1600/26%2520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-NaKIh6NlrjY/VMJhX-ptW2I/AAAAAAAHAnQ/v-KB-lYfUxQ/s1600/26%2520C.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-og7E4dMgjTQ/VMJhZxXOvKI/AAAAAAAHAnY/3Scr7pKPgLI/s1600/26%2520D.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-G79Su6sRZT0/VMJhbCf0F3I/AAAAAAAHAng/9N9_GbTyPKM/s1600/26%2520E.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-IMhYLGG0HZY/VMJhcLEOXtI/AAAAAAAHAno/2YlQRoxMQtE/s1600/26%2520F.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-I1Q9o7QOkGA/VMJhdeJzlnI/AAAAAAAHAnw/0sO8YuogVFs/s1600/26%2520G.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-3OkDRI61G_U/VMJhe6JGVGI/AAAAAAAHAn4/aIMIQZtQIeQ/s1600/26%2520H.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-RP-weexW-0g/VMJhh43YIRI/AAAAAAAHAoA/8qyfCVS0h1U/s1600/26%2520I.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-J7emg_L2VMI/VMJhixU0osI/AAAAAAAHAoI/NxQZC7HTYpc/s1600/26%2520L.jpg

NEWS 2014

Ore 10.10 - CORRIERE DELLA SERA: RAI, PRONTO IL RICORSO CONTRO SKY PER L'ACQUISTO DEL CANALE 27.

ROMA (MF-DJ) - Rai contro Sky, che a fine 2014 ha acquistato il canale 27 del digitale terrestre messo in vendita dal Gruppo Class, per far vedere un mix di informazione e approfondimenti che avra' il suo pilastro in Sky Tg 24, tutto gratis.
Lo scrive La Repubblica spiegando lo sbarco di Sky Tg 24 sul digitale terrestre e' un siluro al canale informativo della tv di Stato (Rai News 24). Ora la Rai ha incaricato il suo Ufficio Legale di verificare se l'acquisizione del canale 27 sia legittima. E gli avvocati stanno spulciando le mille leggi nazionali trovando forse un appiglio in una determinazione ministeriale del 22 novembre del 2010. Questa determinazione stabilisce che il canale 27 - quello che Sky ha comprato - dovrebbe ospitare un palinsesto "semi generalista", e non un notiziario. Cosi' dice il "piano regolatore" delle frequenze. Su questa base, la Rai potrebbe fare un ricorso, ma la vittoria giudiziaria non e' ne' scontata ne' immediata. L'a.d. di Sky Andrea Zappia ha autorizzato il varo di un palinsesto (sul 27) che non sara' di pura e semplice informazione, ma piu' ampio e vario nell'offerta. Allora Viale Mazzini ha pronta una contromossa tutta editoriale che prevede lo spostamento di Rai News 24 - dal canale 48 al canale 24, al posto di Rai Movie. Sky I. e' una delle emittenti di 21st Century Fox, newco che raggruppa le attivita' cinematografiche e televisive di News Corp. A quest'ultima fa capo anche Dow Jones & Co., che assieme a Class E. controlla quest'agenzia.

https://lh5.googleusercontent.com/-kWHaNiQe0Ps/U2fr__cif5I/AAAAAAAFjeY/jVHpWCL4qNo/s1600/Lazio%2520320.gif

Ore 01.00 - MUX IES TV: IES MUSIC E IES MUSIC VINTAGE SENZA LOGO.

https://lh3.googleusercontent.com/-GN748oNEJuY/UxroEYmPmNI/AAAAAAAFQM8/wh8jxjsZ3xA/s1600/IES%2520TV%252060.jpg
UHF 53 Mux IES TV
https://lh5.googleusercontent.com/-IbMqLv6Hazs/UxroAUUpJhI/AAAAAAAFQL8/G3rMm71A8PM/s1600/IES%2520Music%252052.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-rJIuSdw22p8/UxroB69s_1I/AAAAAAAFQMg/ukSnNC0UYDQ/s1600/IES%2520Music%2520Vintage%252052.jpg
Le due emittenti televisivive musicali del gruppo IES TV, IES Music (LCN 617) e IES Music Vintage (LCN 674), da alcuni giorni stanno trasmettendo senza il consueto logo di stazione in sovraimpresione.



https://lh6.googleusercontent.com/-HWMhvNN4868/VMGLTIX86SI/AAAAAAAHAX8/EpxtLsnEk4w/s1600/617%2520C.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-ti-HNanoZTU/VMGLUHfamDI/AAAAAAAHAYE/Au5cKT4vPNA/s1600/617%2520D.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-TeKXSbwOMW0/VMGLPkjeA3I/AAAAAAAHAXk/AvuujCVgkGo/s1600/617%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-SH0MwBemzQ4/VMGMR27BPKI/AAAAAAAHAYc/UDxssfH0PnU/s1600/617%2520E.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-kYFkTs5VAPo/VMGLW2VqBXI/AAAAAAAHAYU/eU_ZNmAtr10/s1600/674%2520C%2520%25282%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-D-Ek3npMe_I/VMGLVXEWFII/AAAAAAAHAYM/ikzwji11j3s/s1600/674%2520D.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-546Ubtpj6Zc/VMGLNXsPy4I/AAAAAAAHAXU/OpJlFIaf9gk/s1600/674%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-lc_Y63FVr8A/VMGLSNLSLfI/AAAAAAAHAX0/jNBF-ey1Lug/s1600/674%2520C.jpg


22 GENNAIO 2015
Giovedì

LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 23.55 - MUX SAN PAOLO TELEVISION: ARRIVA TELECUPOLE.

UHF 21-32 Mux SAN PAOLO TELEVISION
Dopo aver segnalato la riaccensione dell'impianto milanese di VIA GUGLIELMO SILVA del mux SAN PAOLO TELEVISION che modula sull' UHF 21 procediamo ad aggiornare la sua attuale composizione. Rispetto alla nostra precedente rilevazione segnaliamo l'ingresso della tv piemontese telecupole che si colloca sulla LCN 119 mentre è stata eliminata TopMilano che si posizionava sulla LCN 602 e trasmetteva la programmazione di Medjugorje Italia TV. Consulta la composizione aggiornata del mux SAN PAOLO TELEVISION.
https://lh4.googleusercontent.com/-7QzOv4AboCE/VMF_iRFZpsI/AAAAAAAHAW0/TuQ2myd_b_E/s1600/00%2520B%2520%252817%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-1LJcp6Qy0VU/VMFP4J6ke5I/AAAAAAAHAVA/dF5aMZ1ZLgo/s1600/119%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-C-hEb8oObjQ/VMFP5bNBR8I/AAAAAAAHAVI/q344qmMga1I/s1600/119%2520B.jpg

NEWS 2014

Ore 09.50 - L'OCCHIO SEMPRE ATTENTO DE "L'ITALIA IN DIGITALE".

Di seguito vi mostriamo alcune immagini che hanno attirato la nostra attenzione e che vi mostriamo nella gallery di questo breve articolo.


AIR ITALIA, emittente veicolata in differenti mux locali, nei giorni scorsi stava trasmettendo la programmazione di CANALE NAZIONALE con i loghi sovrapposti.


https://lh5.googleusercontent.com/--w5s0cz0Tis/VMCtCB8MYNI/AAAAAAAHASc/GinR6zsQeGk/s1600/138%2520A.png
https://lh5.googleusercontent.com/-OTzbL2r83Lk/VMCtB58d8HI/AAAAAAAHASg/Km-czWIqitI/s1600/138%2520B.png

ODEON, veicolata a livello nazionale dal mux
RETECAPRI (identificata Odeon 24) sulla LCN 177, trasmette ancora alcuni station break con il logo utilizzato in precedenza. Queste immagini sono state catturate dalla tv piemontese Videonord che in alcune fasce orarie trasmette la programmazione di ODEON.


https://lh3.googleusercontent.com/-LgbiJnkM5UI/VMCtDY-pr_I/AAAAAAAHASY/UJKD7CFI7z8/s1600/72%2520A.png
https://lh3.googleusercontent.com/-MTTzvXaILDg/VMCtDi9cYjI/AAAAAAAHASQ/RvMhWJ70u4c/s1600/72%2520B.png


In Lombardia su MILANOW (emittente veicolata dal mux TELELOMBARDIA) abbiamo intercettato un programma che era in onda a pieno schermo.


https://lh6.googleusercontent.com/-4OawJIvazzI/VL4YTW067vI/AAAAAAAG_W4/qVGBhshNox4/s1600/MILANOW.png
https://lh5.googleusercontent.com/-IvE3qsWpmzk/VMCtCKZsKRI/AAAAAAAHAR8/nBKYWNk871Q/s1600/191%2520A.png
https://lh4.googleusercontent.com/-X7qIf278fCU/VMCtCz5QhkI/AAAAAAAHASI/RVCEg8yqfGg/s1600/191%2520B.png

Questa emittente infatti trasmette la sua programmazione in un riquadro circondato da una maschera (o griglia) di informazioni grafiche.

https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/archivionewssettimana/news2015/news19-25gen2015/191%20A.jpg
https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/archivionewssettimana/news2015/news19-25gen2015/191%20B.jpg

NEWS 2014

Ore 08.00 - IL SOLE 24 ORE: "DISCOVERY COMPRA DAL GRUPPO L'ESPRESSO IL CANALE 9 DEEJAY TV".

Il Cda del Gruppo l’Espresso avrebbe venduto All Music: la società editrice di Deejay Tv, emittente che trasmette sul canale 9 del digitale terrestre. La voce circolava da tempo e fra i potenziali acquirenti era stato fatto il nome di Discovery.
Se le voci sulla vendita – sancita dal Cda ieri – dovessero essere confermate si tratterebbe del debutto di Discovery nella tv generalista. Discovery ha chiuso l’anno con il 6% di share come terzo editore per share e come quarto editore per ricavi: l’ultimo bilancio pubblico era attorno ai 140 milioni di euro che dovrebbero salire a 180 quest’anno, visto che le previsioni sono quelle di un aumento della pubblicità nell’ordine del 20-25 per cento.
Si parla comunque di una sfida importante per la emittente guidata in Italia dall’amministratore delegato Marinella Soldi, che fa il miglior colpo possibile nell’operazione che stava studiando da tempo: avanzare nella numerazione Lcn. Si era parlato infatti di un interessamento per Rete Capri (20 del Dtt) o di Tv 2000 (28 del Dtt). Certo, occorrerà valutare quanto succederà sul fronte regolamentare, visto che il canale 9 è sub judice e potrebbe anche essere attribuito a una tv locale dal commissario ad acta che sta lavorando sul punto, a seguito di tutta una serie di ricorsi.
Ma la posizione 9 è un boccone troppo ghiotto, che forse si è presentato anche perché il Gruppo L'Eespresso aveva tutta la convenienza a vendere. Il rosso, solo nel 2013, è stato di 5,5 milioni di euro per All Music. Meglio concentrarsi sul core business.

Tratto da: http://andreabiondi.blog.ilsole24ore.com/2015/01/22/discovery-compra-dal-gruppo-lespresso-il-canale-9-deejay-tv

Gruppo Espresso e Discovery Italia annunciano di aver raggiunto l'accordo per il passaggio di proprietà di All Music, società editrice della televisione nazionale generalista Deejay TV. La finalizzazione dell'operazione è prevista entro la fine del mese di gennaio.
In base all'accordo, il nuovo editore Discovery Italia produrrà il canale in partnership con Elemedia (società editrice delle emittenti radiotelevisive di Gruppo Espresso) sempre col brand Deejay TV. Deejay TV potrà così beneficiare dell'esperienza e della competenza di Discovery Italia che, mantenendo le caratteristiche del canale, ne valorizzerà target e contenuti, come il programma di punta "Deejay chiama Italia", oltre a prevedere accordi di collaborazione artistica e promozionale.
Il valore dell'operazione è stimabile prudenzialmente in circa 17 milioni di euro, con variazioni in funzione di alcuni parametri tra i quali i risultati di posizionamento del canale nell'ambito del settore della televisione digitale terrestre free anche con riferimento al consolidamento del brand e ad iniziative congiunte legate al mondo digitale e pubblicitario.
Il canale continuerà ad essere distribuito sui multiplex di Persidera (Joint Venture fra TIME del Gruppo Telecom Italia e Gruppo Espresso).
Marinella Soldi, President & Managing Director Discovery Networks Southern Europe e Amministratore Delegato Discovery Italia, dichiara: "Con l'acquisizione di Deejay TV, Discovery Italia debutta nella tv generalista e, grazie al proprio modello innovativo di fare tv, porta nuova linfa anche a questo settore dell'intrattenimento televisivo. Forte di un portfolio sempre più rilevante, che si arricchisce di un brand di valore, il gruppo Discovery si consolida come terzo editore nazionale per share e dà vita a un sistema multipiattaforma e digitale basato su contenuti di qualità".

Tratto da: http://finanza.lastampa.it/Notizie/0,678384/Deejay_TV_passa_da_Gruppo_Espresso_a_Discovery

Le indiscrezioni si sono rivelate più che fondate. Gruppo Espresso e Discovery Italia annunciano di aver raggiunto l'accordo per il passaggio di proprietà di All Music, società editrice della televisione nazionale generalista Deejay TV. La finalizzazione dell'operazione è prevista entro la fine del mese di gennaio.
In base all'accordo, il nuovo editore Discovery Italia produrrà il canale in partnership con Elemedia (società editrice delle emittenti radiotelevisive di Gruppo Espresso) sempre col brand Deejay TV. Deejay TV potrà così beneficiare dell'esperienza e della competenza di Discovery Italia che, mantenendo le caratteristiche del canale, ne valorizzerà target e contenuti, come il programma di punta Deejay chiama Italia (condotto da Linus e Nicola Savino), oltre a prevedere accordi di collaborazione artistica e promozionale.
L'operazione sarebbe costata circa 17 milioni di euro, con variazioni in funzione di alcuni parametri tra i quali i risultati di posizionamento del canale nell'ambito del settore della televisione digitale terrestre free (ora è in posizione 9) anche con riferimento al consolidamento del brand e ad iniziative congiunte legate al mondo digitale e pubblicitario.
Il canale continuerà ad essere distribuito sui multiplex di Persidera (Joint Venture fra TIME del Gruppo Telecom Italia e Gruppo Espresso).
È stata resa nota la dichiarazione di Marinella Soldi, President & Managing Director Discovery Networks Southern Europe e Amministratore Delegato Discovery Italia.
"Con l'acquisizione di Deejay TV, Discovery Italia debutta nella tv generalista e, grazie al proprio modello innovativo di fare tv, porta nuova linfa anche a questo settore dell'intrattenimento televisivo. Forte di un portfolio sempre più rilevante, che si arricchisce di un brand di valore, il gruppo Discovery si consolida come terzo editore nazionale per share e dà vita a un sistema multipiattaforma e digitale basato su contenuti di qualità."
Ricordiamo che Discovery Italia ha 12 canali distribuiti su diverse piattaforme: Real Time, DMAX, GIALLO, Focus, K2, Frisbee, Discovery Channel/+1 e in HD, Discovery Science, Discovery Travel&Living, Animal Planet, Discovery World ed Eurosport. A questi da oggi si aggiunge Deejay Tv.

Tratto da: www.tvblog.it/post/722718/discovery-acquista-deejay-tv

NEWS 2014

Ore 07.10 - DAVIDE MAGGIO: "RAI YOUNG, GUBITOSI ANNUNCIA L'ENNESIMO CANALE DEDICATO AI GIOVANI".

Invece di razionalizzare l’offerta per renderla coerente e al tempo stesso più competitiva, anche in virtù del modello di riferimento inglese, in Rai si pensa ad un ennesimo potenziamento con l’incremento dei canali.
Stando alle dichiarazioni del Direttore Generale Luigi Gubitosi rilasciate durante il convegno L’offerta del servizio pubblico, infatti, a breve l’offerta dell’azienda pubblica potrebbe passare dagli attuali 14 canali a ben 15, con l’arrivo di una new entry ancora in fase di studio ma con un target già ben definito: Rai Young.
Già il nome è tutto un programma: nelle intenzioni sarà un canale rivolto ad un pubblico giovane e giovane adulto, vero cruccio per il settimo piano, che vive su molteplici schermi, del televisore ovviamente ma anche dei computer e degli smartphone, grazie ad un’interazione senza precedenti con il web.
Un canale – promettono – che nascerà con l’obiettivo primario di sperimentare nuovi talenti e formati. Insomma, Rai Young si preannuncia come il nuovo Rai4, nato con le stesse premesse grazie a Carlo Freccero e poi gradualmente depotenziato fino alla trasformazione a mero raccoglitore di serie tv e pellicole (spesso in diretta concorrenza con Rai Movie e con le generaliste). Evoluzione che peraltro si è ripercossa -e non poco- sugli ascolti medi mensili, crollati al di sotto dell’1% di share.
Pur di non sfruttare i brand attuali, insomma, dalle parti di viale Mazzini si aggiunge ulteriore carne al fuoco, nonostante le evidenti difficoltà nel raggiungere un pubblico così sfuggente, come peraltro dimostrato dalle continue rivoluzioni operate da Mediaset su Italia 2. Curioso poi che con Young si voglia creare un ponte con il web, considerando che l’azienda pubblica ha ancora seri problemi a sfruttare il mezzo, al di là di qualche lodevole iniziativa (spesso in appalto ai produttori esterni) e agli spoglissimi siti web dei programmi.
Tutto tace, invece, sui destini dei tre canali educativi e culturali del gruppo: Rai Scuola, Rai 5 e Rai Storia. Nonostante gli evidenti ascolti fallimentari, tant’è che assieme superano a fatica lo 0.50% di share nelle 24 ore, l’azienda non sembrerebbe più intenzionata ad accorparli per dar vita a Rai Quark, con un taglio più documentaristico e di maggiore attrazione per il pubblico.

Tratto da: www.davidemaggio.it/archives/111705/rai-young-gubitosi-annuncia-lennesimo-canale-dedicato-ai-giovani-e-a-che-serve-rai4

NEWS 2014

Ore 06.30 - MEDIASET PREMIUM VENDUTA A SKY? ARRIVA LA SMENTITA DEL BISCIONE.

Di seguito riportiamo un articolo del sito TVBLOG.IT che inizia con la smentita effettuata ieri sera da Mediaset attraverso un comunicato stampa (letto anche nel TG5 delle 20) sulle insistenti voci che sono circolate nei giorni scorsi riguardo la vendita a Sky Italia della piattaforma a pagamento del biscione Premium.
Subito dopo tale smentita, sempre nell'articolo di TVBLOG, viene anche riportato uno stralcio del sito DAGOSPIA che invece parla di un incontro che ci sarebbe già stato tra la famiglia Murdoch (il magnate australiano che controlla Sky Italia) e la famiglia Berlusconi intenzionata a disfarsi di Mediaset Premium.
Noi del L'ITALIA IN DIGITALE aggiungiamo un'ulteriore indiscrezione che alimenterebbe ulteriormente il campo delle ipotesi.
Ebbene sarebbe anche stata opzionata l'ipotesi di coprodurre gli eventi attraverso un apposito nuovo inedito canale TV targato Champions League, come detto cooprodotto a quattro mani da Sky e Premium. Quanto ci sia di vero non è dato sapere (per ora) con certezza, la cosa invece alla luce del sole è che la pay tv satellitare per il prossimo triennio è meno competitiva dal punto di vista dell'offerta calcistica, a causa della mancanza della Champions Legue; viceversa dall'altra parte Mediaset Premium deve in qualche modo fare cassa e conti alla mano le previsioni direbbero che gli introiti pubblicitari e i nuovi clienti che sottoscriverebbero l'abbonamento, non riuscirebbero a coprire l'ingente esborso economico fatto dalla tv di Cologno Monzese per l'acquisto dei diritti TV della Champions.


Tratto da: www.tvblog.it/post/722220/sky-acquista-mediaset-premium
Sarebbe in corso anche la trattativa tra Mediaset e Sky per accordarsi sui diritti tv della Champions League
UPDATE - Riportiamo di seguito la già citata smentita di Mediaset.
In relazione a indiscrezioni e ambiguità di stampa sul tema diritti tv “Champions League 2015-2018”, Mediaset invita i mezzi di informazione a non alimentare fantasiose ipotesi fatte circolare con la sola finalità di confondere il pubblico. Non sono in corso trattative per accordi di sub-cessione ad altre emittenti dei diritti tv della Champions League acquisiti in esclusiva da Mediaset per il triennio 2015-2018. Trattative che non si apriranno né ora né nei prossimi mesi.
Mediaset ribadisce, al contrario, che per i prossimi tre anni, un match del mercoledì sera sarà trasmesso in esclusiva da Canale 5, mentre tutti gli altri incontri del martedì e del mercoledì saranno un’esclusiva assoluta di Mediaset Premium fino al 2018. Ne consegue che da settembre 2015 le serate televisive del martedì e mercoledì della pay tv satellitare non ospiteranno più nessuna partita del torneo di calcio più importante d’Europa.
Mediaset conclude che eventuali ulteriori indiscrezioni future su questo tema, saranno come sempre frutto del tentativo di lasciare aperte opzioni inesistenti con l’obiettivo di disorientare i telespettatori se non di praticare concorrenza sleale.Premettiamo che, almeno ufficialmente, il Biscione ha smentito l'indiscrezione. La sensazione però è che qualcosa di vero ci sia.
Secondo Dagospia, Mediaset Premium sarebbe in vendita e i contatti con Sky andrebbero avanti ormai da sei mesi. Addirittura ci sarebbe stato anche l'incontro tra Silvio berlusconi e Rupert Murdoch per impostare i termini dell’accordo.
Le ipotesi in campo al momento sarebbero due: la cessione tout court di Mediaset Premium a Sky Italia, con uscita totale del gruppo di Cologno Monzese dalla tv a pagamento e contemporaneo disimpegno dell’emittente inglese dal digitale terrestre, dove Mediaset - si legge su Dagospia - "è preoccupatissima di avere una nuova concorrenza non certo controllabile politicamente come la Rai". La seconda prevede che Mediaset mantenga una quota non di controllo, con il passaggio della gestione operativa a Sky. In entrambi i casi il canale 26 Cielo e il 27 (che Class potrebbe cedere a Sky), verrebbero tenuti in condizioni di 'non concorrenza attiva' nei confronti di Rai e Mediaset.
C'è poi un altro tema caldo, che riguarda i diritti tv della Champions League per il triennio 2015-2018. Mediaset, che se li è aggiudicati in esclusiva, ritieni che essi valgano qualcosa come mezzo milione di clienti soffiati a Sky.
Al contempo Mediaset, consapevole anche della non altissima competitività delle squadre italiane nella competizione europea per club più importante, si sarebbe resa conto che Premium da sola non sta in piedi e che il pareggio di bilancio previsto per il 2017 potrebbe svanire.
Per questi motivi alla fine si potrebbe arrivare ad un - neanche troppo poco prevedibile - accordo con Sky, per la quale la Champions da sempre riveste un ruolo fondamentale per gli abbonamenti.


LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 06.00 - MUX SAN PAOLO TELEVISION: RIATTIVATO L'UHF 21 DA MILANO VIA SILVA.

UHF 21-32 Mux SAN PAOLO TELEVISION
Da ieri è stato ripristinato l'impianto milanese di VIA GUGLIELMO SILVA del mux SAN PAOLO TELEVISION che modula sull' UHF 21. Notiamo che in questo provider ci sono state delle variazioni dei canali trasmessi, nelle prossime ore provvederemo ad aggiornarne la composizione.



21 GENNAIO 2015
Mercoledì

CAMPANIA IN DIGITALE

Ore 13.35 - TRUFFA SU CONTRIBUTI: SEQUESTRO BENI A 3 EMITTENTI CAMPANE.

(Ansa.it) - NAPOLI - Un sequestro di beni per equivalente - valore complessivo circa 1,9 milioni di euro - e' stato eseguito stamane dalla Guardia di finanza, su disposizione del gip presso il tribunale di Napoli, nei confronti di tre emittenti televisive campane che, secondo gli inquirenti, sarebbero responsabili di una truffa per l'indebito percepimento dei contributi previsti dalla legge sul sostegno all'emittenza privata, nelle annualita' 2008 e 2009.
Destinatarie del sequestro, si apprende da una nota della Procura di Napoli, le emittenti televisive Julie Italia (700mila euro circa), Telelibera 63 (670mila euro circa) e Telecolore Salerno (530mila euro circa).
Nella nota si sottolinea che la truffa "e' stata rilevata attraverso l'analisi della documentazione a corredo delle domande di contributo presentate al Corecom Campania, documentazione risultata in parte non rispondente al vero". In questo modo sarebbe stato ottenuto "indebitamente un maggior punteggio per la collocazione in graduatoria" al fine di conseguire "maggiori risorse economiche in sede di ripartizione dei fondi stanziati".
Il sequestro odierno - eseguito dal Nucleo di polizia tributaria di Napoli e dal Nucleo speciale per la radiodiffusione e l'editoria della Gdf, al termine di indagini coordinate dalla Procura di Napoli, sezione reati contro la pubblica amministrazione - riguarda beni immobili e disponibilita' finanziarie, in parte giacenti al ministero dello Sviluppo economico, relative ad annualita' successive dei fondi per il sostegno all'emittenza e non ancora erogate alle tre televisioni.


20 GENNAIO 2015
Martedì

PIEMONTE IN DIGITALE

Ore 23.55 - MUX TELECUPOLE (PIEMONTE): ARRIVA RETE 7, ELIMINATA TERRAMIA.

UHF 42 Mux TELECUPOLE (PIEMONTE)
Novità nel mux piemontese di TELECUPOLE che veicola 7 canali TV e 2 radio nell'area occidentale di questa regione. Rispetto alla nostra precedente rilevazione sulla LCN 12 è stata inserita la tv torinese RETE 7 mentre è stata eliminata TERRAMIA (LCN 623); al momento pertanto quest'ultima emittente (edita dal gruppo TELECUPOLE) non è più operativa in Piemonte in nessun multiplex. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELECUPOLE (PIEMONTE).
https://lh5.googleusercontent.com/-q3YU2Bh-EJ0/VL7YkSqV5kI/AAAAAAAHACU/npNzIE_rfOQ/s1600/00%2520B%2520%25285%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-EQWOaEElJK4/VL7Yi-JJK3I/AAAAAAAHACE/tZGClxQ74t0/s1600/12%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-P_z8tO47e5E/VL7Yjqa3HyI/AAAAAAAHACM/xB-QcE0qRSk/s1600/12%2520B.jpg

NEWS 2014

Ore 23.05 - TI MEDIA: TELECOM PREPARA DELISTING DOPO STOP A CESSIONE PERSIDERA.

Uscita da Piazza Affari attesa entro il primo semestre (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 20 gen - Telecom Italia prepara il delisting per Telecom Italia Media. Dopo lo stop alla cessione delle frequenze televisive, secondo quanto risulta a Radiocor, il gruppo telefonico ha avviato le operazioni per presentare un'offerta sul flottante di TiMedia, pari al 22% del capitale, in modo da arrivare a ritirare il titolo da Piazza Affari. TiMedia, che capitalizza circa 100 milioni, e' controllata al 78% da Telecom.
L'obiettivo e' completare l'uscita dal listino entro il primo trimestre, o al massimo, considerata l'esistenza di alcuni contenziosi, entro il primo semestre dell'anno.
Dopo il passaggio di La7 e La7d al gruppo Cairo e la vendita agli americani di Viacom della partecipazione in Mtv, Telecom Italia Media e' rimasta ormai una holding con un'unica partecipazione: il 70% di Persidera, la nuova societa' delle frequenze televisive creata insieme al gruppo l'Espresso che e' partner di minoranza (30%). Al termine del lungo processo di integrazione tra gli asset tv di TiMedia e quelli dell'Espresso, durato piu' di un anno, l'intenzione dei soci era quella di valorizzare il business delle frequenze cedendole per un valore di 450-500 milioni. La cessione della controllata Persidera sarebbe stata accompagnata probabilmente anche dal riassetto della holding quotata, ma la risposta dei potenziali acquirenti e' stata deludente e la dismissione e' stata per il momento sospesa.
A seguito di questo stop pero' e' stata avviata l'operazione di delisting di TiMedia che potrebbe avvenire anche attraverso un'offerta pubblica di scambio in azioni Telecom Italia. L'obiettivo e' una semplificazione della catena di controllo dell'unico business operativo della societa' che portera' Persidera a essere controllata (sempre al 70%) direttamente da Telecom Italia. Con l'accorciamento della catena societaria rientreranno in Telecom anche i circa 20 dipendenti della holding quotata.
Se l'operazione avra' successo, Telecom Italia Media uscira' da Piazza Affari dopo circa 13 anni. La quotazione infatti era avvenuta nel 2003 in seguito alla scissione delle attivita' di Seat Pagine Gialle. Nei primi nove mesi del 2014, TiMedia ha registrato ricavi per oltre 50 milioni di euro con un margine operativo lordo vicino ai 19 milioni.
L'indebitamento al 30 settembre era di 263 milioni.
Andrea Fontana e Simona Rossitto (RADIOCOR).

Tratto da: http://finanza-mercati.ilsole24ore.com/azioni/analisi-e-news/tutte-le-news/news-radiocor/news-radiocor

https://lh5.googleusercontent.com/-kWHaNiQe0Ps/U2fr__cif5I/AAAAAAAFjeY/jVHpWCL4qNo/s1600/Lazio%2520320.gif

Ore 23.05 - MUX TELEDONNA: NUOVO LOGO PER TELEAMBIENTE.

https://lh6.googleusercontent.com/-hsmGIrf3pyA/U0jv1Ia9rOI/AAAAAAAHALY/wUpIM-7WHI0/s1600/Teledonna%25202%252060.jpg
VHF 05 Mux TELEDONNA
https://lh4.googleusercontent.com/-A8fpw-oCNqc/VL7MMQp0ZPI/AAAAAAAG_9g/bekrUupIgCY/s1600/ta%252052.jpg
Nuovo logo di stazione per l'emittente romana Teleambiente (LCN 78) presente nel mux TELEDONNA. E' stata rinnovata anche la programmazione ed è online il nuovo sito internet www.teleambiente.it. Consulta la pagina con la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELEDONNA.


https://lh3.googleusercontent.com/-gBSHmKKG8Vw/VL7M2C-4jVI/AAAAAAAG_-Q/dlR0AY3ZjOY/s1600/00%2520B%2520%252819%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-eZVrv39gou4/VL7M6vNFVsI/AAAAAAAG_-w/D0xQZYllfCA/s1600/78%2520A%2520%25283%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-_Mf5Aje6w_E/VL7M7aiZ--I/AAAAAAAG_-4/3T3hUzgWCJA/s1600/78%2520B%2520%25282%2529.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-Rg3H30RRhv0/VL7M8fV5B7I/AAAAAAAG__A/CPEoYLGAGok/s1600/78%2520C.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-mQFRTaBqTFI/VL7M59CIYpI/AAAAAAAG_-o/Y9V2hmwclY4/s1600/78%2520D.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-7-Em-vzUdbo/VL7M4mx-V0I/AAAAAAAG_-Y/-qC8TRBRaVI/s1600/78%2520E.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-eRFA_HMSdE0/VL7M5AzzUdI/AAAAAAAG_-g/9djLGVV-ZTs/s1600/78%2520F.jpg


LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 18.50 - MUX VIDEOSTAR: ARRIVA RADIO NORTHERN LIGHTS, AB CHANNEL SENZA LCN.

UHF 24-54 Mux VIDEOSTAR
https://lh6.googleusercontent.com/-JIojFgb0vMw/VB3o08-tNDI/AAAAAAAGZrM/fC_ZM3-UyE0/s1600/AB%2520CHANNEL%252052.jpgNovità nel mux di VIDEOSTAR, dove notiamo che, rispetto alla nostra precedente rilevazione, è stata inserita la tv abruzzese AB Channel, sintonizzabile a schermo nero ed è priva di LCN. Per quanto riguarda invece le radio alla posizione 790 è stata eliminata Rocktune e sempre in questa numerazione LCN fa il suo ingresso l'inedita Radio Northern Lights. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux VIDEOSTAR.

https://lh3.googleusercontent.com/-45QVBSuiXA8/U4BSdb5RVZI/AAAAAAAFuD4/ljaHDh6eQh0/s1600/00%2520B%25201.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-D095ANWy2og/U4BSeRgqm5I/AAAAAAAFuEA/PPtlrpnpEvw/s1600/00%2520B%25202.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-Pd17wAUVrrc/VL6QFb42AjI/AAAAAAAG_hY/vnnRDURpscI/s1600/AB%2520Channel%2520%25282%2529.png
https://lh4.googleusercontent.com/-rgkY0Vn3QVc/VL6ORS1IEZI/AAAAAAAG_fc/EcHsRxsv9ks/s1600/NO%252003%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-ljlJIu6oTcs/VL6OSFf0rcI/AAAAAAAG_fk/zaipaF9T1aY/s1600/R%2520790.jpg

PIEMONTE IN DIGITALE

Ore 10.45 - MUX VIDEOGRUPPO PIEMONTE: ARRIVA TOP TECH, AGGIORNATA LA GRIGLIA DEI CANALI.

UHF 35 Mux VIDEOGRUPPO PIEMONTE
https://lh6.googleusercontent.com/-z51US3Y_cik/UNxjIvBPmoI/AAAAAAACNMI/0sCwR-hHnAo/s1600/MILANOW%252052.jpg
Procediamo ad aggiornare la composizione dei canali TV veicolati dal mux
VIDEOGRUPPO, attivo solo con un solo impianto sito sul COLLE DELLA MADDALENA a Moncalieri (TO), quindi ricevibile solo in una determinata area del Piemonte occidentale. Prima di tutto vi ricordiamo che il mux VIDEOGRUPPO fa parte del gruppo editoriale Mediapason di cui fanno parte le tv lombarde ANTENNA 3 e TELELOMBARDIA. Rispetto alla nostra precedente rilevazione dello scorso aprile segnaliamo che è stata aggiunta TOP TECH sulla LCN 672 che a sua volta trasmette la programmazione dell'emittente all news MILANOW.
https://lh6.googleusercontent.com/-4OawJIvazzI/VL4YTW067vI/AAAAAAAG_W4/qVGBhshNox4/s1600/MILANOW.png
https://lh4.googleusercontent.com/-e_mB6LkgaE4/VL4XqRDAbUI/AAAAAAAG_WY/dHdqzK7XylM/s1600/672%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-xBVupTFnSgU/VL4Xri1_IaI/AAAAAAAG_Wg/hI9c3JHqT9M/s1600/672%2520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-MzW---JdoQk/Ul-y3NhA2XI/AAAAAAADzUA/WW_29xOkLUg/s1600/CHANNEL%25204X4%252052.jpg
L'emissione di Top Calcio 24 (LCN 94) è ora in 16:9 ed è sempre presente la scritta CHANNEL 4X4 sopra il logo di stazione della tv sportiva (anche se dalle immagini della nostra gallery, a causa del mancato contrasto dei colori, tale scritta si nota con difficoltà).


https://lh4.googleusercontent.com/-052vCXcINTw/VL4XeXtAOmI/AAAAAAAG_VI/vR1mUqTrkjw/s1600/94%2520A%2520%25284%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-t8RS7UZeBl0/VL4XgUpSZkI/AAAAAAAG_VQ/f7_NAjV-V9w/s1600/94%2520B%2520%25284%2529.jpg


TGNORBA24 (LCN 180) ha attivato (finalmente) il flag per il 16:9 ed ora le immagini appaiono regolari e non deformate come succedeva in precedenza.


https://lh6.googleusercontent.com/-bmUmPL6yGX0/VL4XhSAWk5I/AAAAAAAG_VY/IaTvYbwXgCQ/s1600/180%2520A%2520%25284%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-GUOzgPVDuJE/VL4XitW3ZAI/AAAAAAAG_Vg/2NtJJoBGkiU/s1600/180%2520B%2520%25283%2529.jpg


TORINOW (LCN 199) ha rimpicciolito il logo di CANALE 6, posto in basso a destra. Ora è presente il solo numero 6 con dimensioni decisamente ridotte.


https://lh4.googleusercontent.com/-noIP6cmCfL0/VL4XjqYzgdI/AAAAAAAG_Vo/L6ZURCl8jKE/s1600/199%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-bgjQEvkyV4U/VL4Xk26aobI/AAAAAAAG_Vw/mE8vMqw3KZ0/s1600/199%2520B%2520%25282%2529.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-ZjOabhcXli0/VL4aWZeF0KI/AAAAAAAG_Zw/COAUItqx1iw/s1600/video%2520gruppo%2520%252B1%252052.jpg

Videogruppo Piemonte +1 (LCN 603) inserisce la scritta +1 (in giallo) affianco al logo dell'emittente.


https://lh4.googleusercontent.com/-kdN6aCKKNcI/VL4Xl_Wi2bI/AAAAAAAG_ck/_W-CLPdqKdg/s1600/603%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-oJP9PeYxgfk/VL4XnB_hcoI/AAAAAAAG_WA/LImMzR8Sef0/s1600/603%2520B.jpg


Infine CANALE6 PIEMONTE (LCN 671) trasmette ora nel formato panoramico 16:9, anche se le emissioni (il canale trasmette TOP GUSTO LOMBARDIA) sono in realtà in 4:3 allargato.


https://lh3.googleusercontent.com/-aYOcIWFnmbA/Uq8UBdhOaXI/AAAAAAAEdvQ/O8KKGMk0ljE/s1600/TOP%2520GUSTO%2520LOMBARDIA%2520133.png
https://lh5.googleusercontent.com/-XIhcz9HT6Z0/VL4XoZ3ZvqI/AAAAAAAG_WI/DXuDMdBtFMM/s1600/671%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-UmIKTEWMxCg/VL4XpSM34EI/AAAAAAAG_WQ/nXgs_zGi_4E/s1600/671%2520B%2520%25282%2529.jpg

Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux VIDEOGRUPPO PIEMONTE.
https://lh4.googleusercontent.com/-VJVxTT76yAw/VL4XcgQXL7I/AAAAAAAG_cc/Hr8DiIKFRqM/s1600/00%2520B%2520%25284%2529.jpg


19 GENNAIO 2015
Lunedì

PIEMONTE IN DIGITALE

Ore 12.00 - MUX TELECUPOLE (PIEMONTE): SCHERMATA DI UN DECODER IN ONDA SU 4RETE. **(CON UPDATE ORE 16.30).

UHF 42 Mux TELECUPOLE (PIEMONTE)
Ieri sera intorno alle ore 22 sintonizzandosi su 4Rete (LCN 11), attraverso il mux TELECUPOLE (PIEMONTE), era in onda la schermata di un decoder che vi mostriamo in queste immagini.



https://lh6.googleusercontent.com/-9XmL30gAVTc/VLzhlC0VSoI/AAAAAAAG_IA/FaKHgIjHQD4/s1600/11%2520AA.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-nq4ZbF3UfwQ/VLzhmYfBxgI/AAAAAAAG_II/sTI6WbP5Lrg/s1600/11%2520BB.jpg

Pertanto si evince che la ritrasmissione di 4Rete in questo mux (attivo solo nella parte occidentale del Piemonte) avviene tramite un comunissimo decoder consumer.

 ** UPDATE ore 16.30 ** 
Il nostro lettore Andrea di Torino ci comunica che, in seguito ad un controllo recentemente effettuato, le trasmissioni di 4Rete (LCN 11) sono tornate regolarmente on air sulla frequenza UHF 42 del mux
TELECUPOLE (PIEMONTE).

PIEMONTE IN DIGITALE

Ore 11.15 - MUX TELEGRANDA: CAMBIO DI FREQUENZA.

UHF 43 Mux TELEGRANDA
Cambio di frequenza per i 5 canali TV veicolati dal mux TELEGRANDA, infatti da qualche giorno è stato disattivato l' UHF 23 (498.0 Mhz) ed è stato attivato l' UHF 43 (490.0 Mhz). Il mux TELEGRANDA è attivo con 5 impianti nell'area occidentale del Piemonte, di seguito elenchiamo le postazioni che hanno modificato la frequenza di trasmissione:

Postazione
Comune
Provincia
Polarizzazione
CROCE SERRA
AndrateTOVerticale
MONTE BELICE ChiesanuovaTOMista
REVIGLIASCO - VIA DE FERNEX
MoncalieriTOOrizzontale
COLLE DELLA MADDALENA - STRADA DELLA VETTA
MoncalieriTOOrizzontale
Come detto l' UHF 23 è già stato spento pertanto è necessario rieffettuare la sintonizzazione dei canali per ricevere nuovamente il mux TELEGRANDA che è composto dai seguenti canali TV.

https://lh5.googleusercontent.com/-O6etK4D9v7I/VLzM3xyt2XI/AAAAAAAG_HE/ge24BioNYSs/s1600/00%2520B.jpg

Abbiamo inoltre aggiornato la lista delle emittenti TV che si ricevono a TORINO.
Ed è proprio lo spegnimento dell'
UHF 23 che permette al RAI Mux 1 (LOMBARDIA), attivo dal sito pavese di MONTE PENICE, di arrivare in molte zone della cintura torinese con una notevole incisività. Nelle aree attorno alla città Subalpina, in particolare nella zona sud (noi abbiamo monitorato anche alcune aree di Moncalieri e Nichelino) il mux lombardo come detto è ricevibile con ottimo livello e qualità.






©
L'ITALIA IN DIGITALE 2009 > 2015


www.litaliaindigitale.it


Copyright
ANDREA POMILIO - RICCARDO GAFFOGLIO