L'ITALIA IN DIGITALE





 

                                         ARCHIVIO NEWS


                  Dal 01/01/2011 al 15/01/2011



 15 GENNAIO 2011 - Sabato 

Ore 22.10 - TUNISIA: TV DI STATO CAMBIA LOGO E AL-JAZEERA TORNA A COLLEGARSI DA TUNISI.
(ADNKRONOS/AKI) - TUNISIA
- La tv di stato tunisina ha cambiato logo e nome in seguito alla svolta politica che ha
portato alla caduta del presidente Zin el-Abidin Ben Ali. Da alcune ore e' scomparso il logo storico della tv di Tunisi con
su scritto 'TV Tunis 7' e al suo posto e' apparso un nuovo logo con su scritto, in arabo e francese, 'Television Tunisienne'.
Una seconda novita' nell'ambito dei media arabi riguarda invece la tv satellitare 'al-Jazeera', bandita dalla Tunisia dallo
stesso Ben Ali. Da questa mattina per la prima volta la tv del Qatar ha potuto effettuare dei collegamenti video in
diretta da Tunisi. In questi anni infatti il network non poteva avere propri corrispondenti nel paese ed era costretto a
contattare telefonicamente dei giornalisti locali. Nel corso di un'intervista con il premier Mohammed Ghannouchi
trasmessa questa mattina, quest'ultimo aveva assicurato ad 'al-Jazeera' di poter tornare a operare nel paese nord
africano.


Ore 20.30 - REALIZZATI GLI Z@PPING DEL MUX 6 DI  MEDIASET SUL CANALE 58.
Ch.58 mux MEDIASET 6:
Abbiamo realizzato lo Z@pping TV, con le immagini, e il Video Z@pping TV, con i filmati, di tutti i canali
sintonizzabili nel mux MEDIASET 6. Li potete anche consultare nelle due tabelle con i dettagli del mux,
del canale 58 nella lista tv di Roma,  e del canale 58 nella lista tv di Milano.


Z@pping TV - Canale 58 - MEDIASET Mux 6



Ore 16.10 - DAL MUX DEL VATICANO NESSUN CANALE SINTONIZZABILE, CANALE 45 A ROMA.
Ch.45 mux CTV:
Oggi sulla frequenza del mux del Vaticano CTV, sul canale 45, non si sintonizza nulla, anche se sono presenti
segnale e qualità con livello ottimo, pertanto non è più visibile il solito unico canale CTV 1 con le barre
colorate e l'audio di Radio Vaticana.


Ore 15.45 - ELIMINATA LA NUMERAZIONE LCN DI SUPER 3 SUL CANALE 29 A ROMA.
Ch.29 - SUPER 3 mux 1:
E' stata eliminata la numerazione LCN al canale Super 3 nel mux 1 di Super 3, canale 29, aveva la posizione
645, che era stata inserita qualche giorno fa. Ora questa seconda copia ora viene memorizzata dopo la
numerazione 850. Vi ricordiamo che l'altra copia di Super 3 è nel mux 2 sul canale 42 con LCN 10.


Ore 15.35 - MILANO: MODIFICATA L'EPG DI 7 GOLD E TRS TV.
Sul mux di Telestar canale 41, l'epg di Telecity 7 gold era indicata come  "7 GOLD", adesso è stata nominata
"TELECITY 7 GOLD MI"; abbiamo
modificato lo z@pping del canale 41.
Sul canale 67, TRS TV 2 adesso è nominata sull'epg come EVERGREEN - TRS TV2 e la seconda copia è nominata
2 EVERGREEN - TRS TV, abbiamo modificato lo z@pping TV del canale 67.


Ore 15.05 - CHANNEL 24, IL VIDEO DEL PROMO.

Da ieri è in onda il nuovo promo di Channel 24, il canale è inserito nei mux Profit. Abbiamo modificato lo z@pping TV

del canale 62 e canale 63 della lista de LE TV A MILANO.

UPDATE: Nel sito internet di Channel 24 http://www.channel24.it ci sono, tra le altre cose, i prezzi del listino per la
campagna pubblicitaria; inoltre si parla di Channel 24 plus, quindi sarebbe già in cantiere una seconda rete.

http://www.channel24.it/Listino_Digitmedia_Publiglobal_Definitivo.pdf


Channel 24 promo


Ore 12.30 - A "TIVU 4" IL NUMERO LCN 880 NEL MUX DI TELEPACE SUL CANALE 27 A ROMA.
Ch.27 mux TELEPACE:
Sono state inserite le numerazioni LCN del canale TIVU 4, ha preso la posizione 880, e dei due canali
radiofonici RADIO MATER, a cui è stato assegnato il numero 834, e RADIOQUATTRO, l' 844.
Aggiornata la pagina della LISTA LCN E CONFLITTI A ROMA.

Ore 11.50 - ALCUNI CAMBI DI LCN NEL MUX DI CANALE 10 SUL CANALE 06 VHF A ROMA.
Ch.06 mux CANALE 10:
Sono state cambiate le numerazioni LCN di Canale 10 sport, dal 669 passa al 615, e del canale Album,
che dal 670 passa al 669, e quindi si risolve il conflitto sulla posizione 670 con Canale 10 test sul canale 68.
Abbiamo aggiornato la pagina della LISTA LCN E CONFLITTI A ROMA.


 14 GENNAIO 2011 - Venerdì 

Ore 13.10 - TORNA REGOLARE L'EMISSIONE DI FRANCE 24.
Il canale all news transalpino FRANCE 24, sintonizzabile nel mux di CANALE ITALIA, torna a trasmettere
nel correto formato 16:9. Alcuni giorni fa vi avevamo segnalato che era in onda con l'immagine in 4:3 tutta
allargata e che le scritte delle notizie in sovraimpressione risultavano tutte tagliate e illegibili.
Vi ricordiamo che è visibile a Roma sul canale 39 e a Milano sul canale 53, con numerazione LCN 893.



Ore 12.45 - SPORTELLO TV DIGIT@LE: E' ARRIVATA NUOVA POSTA DA ROMA.
Ci scrive un anonimo da Roma, che si lamenta per lo scarso segnale del mux di Tvr Voxson sul canale 63.
Per leggere l''email completa vai alla pagina dello SPORTELLO TV DIGIT@LE.

Ore 12.35 - Z@PPING TV, MODIFICA SUI MUX VIDEOSTAR E STUDIO 1.
Abbiamo aggiornato lo z@pping tv di due mux presenti a Milano: il primo è quello del canale 31, mux Studio 1, dove è
presente al posto di Punto Sat, la nuova emittente Italia TV. Nel mux di Videostar del canale 42, abbiamo aggiunto
le immagini con il nuovo logo di Super TV di Brescia.


Ore 12.15 - PIU' BLU LOMBARDIA: ATTIVATI NUOVI MUX.

Nella lista delle tv ricevibili a Milano di OTGTV, Piu'Blu Lombardia ha attivato 2 nuovi multiplex. Il primo è nominato

"ABI DVB" e trasmette da Pizzale Biancamano a Milano sul canale VHF 10, il secondo sul canale 69 è nominato "DVBCOM"

e trasmette da via Stamira d'Ancona sempre a Milano. I due mux ripropongono l'offerta già presente sui canali 54 e 68

di Valcava. Abbiamo aggiornato la lista de LE TV A MILANO, dove potete consultare la composizione e gli z@pping TV

dei due nuovi mux sul canale 10 e sul canale 69.

Ore 01.50 - TELESTAR, CORRETTA L'EPG.

E' stata corretta con la dicitura esatta del nome dell'emittente, l'epg del canale Telestar, erroneamente nominata

nei giorni scorsi "Telestat". Abbiamo modificato ulteriormente il nostro z@pping del mux 41.


Ore 01.10 - NUOVO CANALE A MILANO.

Nei mux Profit (canale 62 e canale 63) è stato inserito un nuovo canale nominato Channel 24.


Ore 00.50 - CIAO RENZO.
E' andata in onda su Lombardia Channel una trasmissione che ripercorre la carriera di Renzo Villa di Antenna 3
Lombardia, recentemente scomparso. In studio e' presente Ettore Andenna. Ecco alcune immagini.






 13 GENNAIO 2011 - Giovedì 

Ore 23.50 - ATTIVATO IL MUX DI CANALE ZERO DA MONTE CAVO SUL CANALE 23.
Ch.23 mux CANALE ZERO:
Oggi è stato attivato il mux di CANALE ZERO sul canale 23 anche dalla postazione di Monte Cavo, prima
trasmetteva solo dalla postazione di Monte Mario, quindi finalmente risulta sintonizzabile dal nostro punto
di ricezione, Monterotondo Scalo. Si memorizzano 7 canali e 2 radio, non è presente più TCL
                 TELECENTRO LAZIO
, che si sintonizzava fin quando il mux trasmetteva solo da Monte Mario. E' ancora da
                 verificare se è in SFN con Monte Mario oppure è stato spostato solo a Monte Cavo. Dalle nostre liste
                 eliminiamo il mux 1 della RAI sul canale 23 dal Monte Terminillo che, oramai, non è più sintonizzabile.

Ore 20.50 - SPERIMENTAZIONI DI TV 3D SUL DTT PER QUARTARETE DI TORINO.
Quartarete Tv ha iniziato trasmissioni sperimentali di segnali 3D in chiaro nell'area del Piemonte sul canale 511 della
numerazione LCN. I programmi, che sono emessi dallo scorso 21 dicembre, contengono reportages in 3D realizzati dalla
stessa emittente torinese e dalla fondazione Ultramundum, organizzazione che dà vita, tra l'altro, a diversi progetti
di rappresentazione 3D di siti di interesse turistico-storico-architettonico e visioni virtuali. La collaborazione con la
fondazione è in via di perfezionamento. Dovrebbero seguire a breve, a detta dell'emittente, documentari live e riprese
di opere teatrali. L'iniziativa nasce dalla collaborazione di Quartarete, emittente regionale piemontese, con Sisvel
Technology e CSP - Innovazione nelle ICT, centro di ricerca partecipato dalla Regione Piemonte, ed è stata presentata
con una conferenza stampa svoltasi presso la sede della Regione Piemonte lo scorso 30 novembre, presso il Palazzo della
Giunta Regionale Piemontese. Con le trasmissioni 3D su TV Digitale Terrestre, Quartarete TV è la prima TV locale Italiana
e a livello internazionale, a trasmettere in chiaro programmi per la TV stereoscopica retrocompatibili con i televisori 2D
full HD e , quindi, visibili in 2D, senza bisogno di un decoder aggiuntivo.
Per fruire delle trasmissioni sperimentali di Quartarete è necessario peraltro avere a casa un televisore in grado di
mostrare immagini 3D ed un set top box distribuito in comodato gratuito dalla emittente.
La tecnologia alla base di queste emissioni, il 3D Tile Format, è stata sviluppata da Sisvel, e permette agli operatori di
trasmettere in tre dimensioni senza avere necessità di raddoppiare l'occupazione di banda. Questo sistema consente agli
apparecchi Tv 3D Ready di visualizzare il programma in maniera tridimensionale, e a quelli Full HD o HD Ready in
tecnologia usuale 2D di ricevere comunque le stesse immmagini in due dimensioni, perché non ricorre alla divisione del
monitor TV nelle due metà del 3D. In pratica viene trasmesso una specie di "mosaico" 720p + 720p, e, con il decoder
distribuito da Quartarete, il file format Sisvel viene adattato per la visione nei due semischermi interpretabile dai
televisori 3D. Le emissioni avvengono in due parti della giornata, dalle 9 alle 12 e dalle 17 alle 19.

Fonte: Quartarete, CSP.

Ore 16.50 - DAHLIA; REDAZIONE, IN ONDA PARTITE DEL WEEK END.
(ANSA) - CATANIA - Le telecronache delle partite delle partite del prossimo fine settimana del campionato di calcio di
Cagliari, Catania, Cesena, Chievo, Lecce, Parma Sampdoria e Udinese saranno regolarmente trasmesse da Dahlia Tv,
nonostante la messa in liquidazione della societa'. Lo annunciano i giornalisti dell'emittente.
"Nonostante il perdurare di un clima di grande incertezza sul futuro di Dahlia Tv, messa in liquidazione lo scorso 10
gennaio - si legge in una nota diffusa dalla redazione - i giornalisti della redazione Filmmaster Televison, che ancora oggi
prestano servizio per i canali sportivi della pay per view italo-svedese, ribadiscono l'intenzione di garantire il miglior
servizio possibile fino a che ne avranno la possibilita"'.
Secondo i giornalisti "non spetta alla redazione decidere del futuro di Dahlia, ma e' diritto dei lavoratori, proprio nei
momenti di grave difficolta', far sentire la propria voce anche attraverso lo sciopero".
"La redazione, rivolgendosi ai tifosi di Cagliari, Catania, Cesena, Chievo, Lecce, Parma Sampdoria e Udinese, ai
sostenitori di tutte le squadre di Serie B e agli appassionati di rugby, Nfl e di sport in genere - conclude la nota dei
giornalisti di Dahlia Tv - ribadiscono che nel corso del prossimo week end sportivo saranno garantite le telecronache per
non penalizzare ulteriormente i telespettatori che, anche in questo momento di profonda crisi, stanno mostrando
solidarieta' ai lavoratori".


Ore 16.20 - LA TV DI SAN MARINO VA SUL SATELLITE E RADDOPPIA.
                 Da MILLECANALI
A lungo annunciata, è arrivata la sigla dell’accordo che porterà San Marino Rtv sul satellite Eutelsat e poi su Sky e Tivùsat.
In più, in digitale terrestre ci sarà l’estensione della copertura diretta a Emilia-Romagna e Marche.
13 Gennaio 2011 San Marino Rtv ha siglato poco prima di Natale con una cerimonia ufficiale alla presenza delle autorità
del Titano, di quelle italiane e di Giuliano Berretta, l'accordo con Eutelsat, il primo provider satellitare europeo, per
trasmettere in Europa e in futuro magari nel mondo due nuovi canali satellitari, che si chiameranno San Marino Channel
Uno e Due. Saranno diffusi sui 13° di Hot Bird e anche sui 9°, fra pochi mesi, a quanto pare. Ma soprattutto l'intesa con
Eutelsat prelude a quella con Sky (ma della partita sarà anche Tivùsat, pare), che inserirà i due canali fra quelli della
numerazione '500' (news e internazionale). Con i due nuovi canali San Marino Rtv potrà raggiungere circa 120 milioni di
famiglie. San Marino Channel 1 proporrà il palinsesto rivisitato della Tv pubblica (Rai al 50%, mentre lo Stato di San
Marino ha l'altro 50) diretta da Carmen Lasorella, mentre San Marino Marino Channel 2 si concentrerà sulla produzione di
servizi.
Ma non è l'unica novità per la Televisione dello stato sammarinese. A fine dicembre il governo di San Marino ha firmato
con l'Italia e il Ministero dello Sviluppo Economico l'accordo tecnico che allarga il bacino terrestre diretto (cioè con
frequenze gestite da San Marino) a Emilia-Romagna e Marche. San Marino è a sua volta passato al digitale assieme alle
regioni del Nord Italia, mentre per le Marche bisognerà attendere ancora qualche mese. Finora la diffusione 'estesa' in
Emilia-Romagna era stata invece assicurata dalla Tv locale di Bologna Nuova Rete, per le ore principali del palinsesto.
Con questa intesa, che fa seguito all'accordo-quadro in materia di collaborazione radiotelevisiva tra i due Paesi,
in attesa di essere ratificato in Italia, sarà appunto allargato il bacino digitale terrestre di San Marino Rtv (Tv gestita
dall'Eras) con una programmazione totalmente rinnovata, a partire da aprile. Ricordiamo che del gruppo fanno parte
anche due Radio. Il canale del Titano ha allo studio inoltre un progetto con Eutelsat dedicato al 3D.


Ore 14.45 - LE TELEVENDITE DI HSE 24 ARRIVERANNO SUL MUX TIMB 1 AL POSTO DI SPORTITALIA ?
                 Da IL GIORNALE.IT
Le televendite potrebbero salvare il bilancio di Ti Media Network (nella foto l’ad Giovanni Stella), ossia della rete per
il digitale terrestre tv di Telecom Italia. Pare infatti che a prendere il posto di Sportitalia nel Mux di Ti Media sia Hse24,
una società di home shopping che dopo Germania, Austria e Svizzera, dovrebbe approdare anche in Italia.
L'avvio della programmazione è prevista per la prima metà del 2011, con una copertura di 24 ore al giorno sul digitale
terrestre e sul satellite. Ti Media non è nuova all’home shopping. Sulle sue frequenze viene trasmesso da ottobre anche
il canale Qvc Italia anch’esso di proprietà di un grande network internazionale specializzato nell’home shopping.
Sportitalia sta invece passando sulle frequenze offerte da Tivuitalia controllata da Screen Service che da poco ha messo
insieme un network di frequenze per fare concorrenza ai grandi brodcaster come Rai, Mediaset e Telecom.
Per ora il segnale di Tivuitalia è visibile soltanto in 9 regioni, ma il prezzo pattuito (base 4,5 milioni annui) per
il noleggio del mux da cui Sportitalia trasmette tre canali è molto interessante.


Ore 14.30 - DI NUOVO IN ONDA MOTORI TV A MILANO.
Ritorna disponibile sul mux di Telenova da via Silva (ch21) l'emittente Motori TV.


Ore 12.00 - REALIZZATI GLI Z@PPING DEL MUX 5 DI  MEDIASET SUL CANALE 56.
Ch.56 mux MEDIASET 5:
Abbiamo realizzato lo Z@pping TV, con le immagini, e il Video Z@pping TV, con i filmati, di tutti i canali
sintonizzabili nel mux MEDIASET 5 dell'offerta a pagamento di Mediaset Premium. Li potete anche
consultare nelle due tabelle con i dettagli del mux, del canale 56 nella lista tv di Roma,  e del canale 56
                 nella lista tv di Milano.


Z@pping TV - Canale 56 - MEDIASET Mux 5



Ore 11.20 - AGGIORNATA E COMPLETATA LA LISTA LCN A ROMA.
E' stata aggiornata la lista delle numerazioni LCN assegnate alle emittenti che si sintonizzano a Roma e provincia,
ed è stata completata con la lista delle emittenti tv senza numerazione, con la lista delle radio e con il riepilogo dei
conflitti LCN tra più emittenti, che sono consultabili in fondo alla pagina. Vai alla 
LISTA LCN DI ROMA.


 12 GENNAIO 2011 - Mercoledì 

Ore 21.45 - SUPER TV BRESCIA, IN ONDA CON UN ALTRO LOGO.
Super tv sta trasmettendo con un logo differente dal solito.



Ore 18.30 - "SUPER 3" NELLA POSIZIONE 645 NEL MUX 1 DI SUPER 3 SUL CANALE 29 A ROMA.
Ch.29 - SUPER 3 mux 1:
E' stata aggiunta la numerazione LCN al canale Super 3, prende la posizione 645.
Gli altri tre canali del mux risultano sempre senza numero. Vi ricordiamo che tutti i canali di questo mux
sono sintonizzabili anche sul mux 2 di SUPER 3, dove l'emittente principale del gruppo ha la numerazione 10.
                 Abbiamo aggiornato anche la LISTA LCN DI ROMA.


Ore 18.20 - TV: BONI, PALINSESTI REGIONALI ACCESSIBILI A NON UDENTI.
(ANSA) - MILANO - La programmazione delle tv regionali sia accessibile anche ai non udenti.
E' l'appello che il presidente del Consiglio regionale, Davide Boni (Lega), rivolge al mondo televisivo lombardo dopo
aver raccolto le sollecitazioni avanzate su questo tema dall'Associazione Onlus 'Diritti e Dignita' Marco Pessina'.
"Nell'era del digitale, che ha ampliato l'offerta di canali, resta pero' ancora molto da fare per rendere le varie
trasmissioni realmente fruibili". Il riferimento, come spiega lo stesso presidente dell'assemblea lombarda in una nota,
e' proprio "alle persone sorde, che ancora oggi, hanno a disposizione ben pochi programmi sottotitolati".
Tra loro, particolare attenzione dovrebbe essere riservata ai piu' piccoli "che meriterebbero di potere vedere i cartoni
animati sottotitolati - afferma Boni - senza sentirsi diversi dai propri coetanei che, a tutte le ore del giorno, hanno a
disposizione svariati programmi dedicati al mondo dell'infanzia".
Di qui l'auspicio del presidente del Consiglio affinche' "su un tema di questa importanza le emittenti televisive, anche
in collaborazione con le istituzioni regionali, siano ancora piu' sensibilizzate per fornire un'informazione piu' accessibile
a tutti".


Ore 18.15 - DAHLIA: FEDERCONSUMATORI-ADUSBEF, MINISTRO INTERVENGA.
(ANSA) - ROMA - "La crisi in cui si trova Dahlia Tv desta molta preoccupazione. Non solo per quanto riguarda
la perdita di posti di lavoro che produrrebbe la sua eventuale chiusura, ma anche perche' verrebbe a mancare un
importante elemento di concorrenza in un settore in cui ve ne e' estremo bisogno, oltre, ovviamente, alla questione
relativa al problema che si porrebbe per gli attuali clienti di tale piattaforma. Per questo chiediamo un intervento
immediato del Ministero, affinche' si disponga un tavolo di confronto con lo scopo di dare risposte concrete e risolvere
nella maniera migliore tale situazione": e' questo il commento e la richiesta in merito alla vicenda di Federconsumatori
e Adusbef.


Ore 18.10 - DAHLIA: SINDACATI CHIEDONO INCONTRO URGENTE A ROMANI.
(ANSA) - ROMA - "Le Segreterie Nazionali Slc Cgil,  Fistel Cisl e Uilcom Uil hanno richiesto l'attivazione di incontri
urgenti a Dahlia Tv e al ministro Romani, per evitare soluzioni traumatiche come la messa in liquidazione, alle difficolta'
di mercato": e' quanto richiedono in una nota unitaria le segreterie nazionali.
"I lavoratori di Dahlia Tv e dell'indotto che rischiano di essere travolti da queste scelte sono piu' di 200 - dice la nota -
in un quadro di pesante crisi occupazionale, che in piu' vede il settore televisivo gia' alle prese con le difficolta' della
transizione al digitale. Il sindacato richiamando fermamente Dahlia Tv alle sue responsabilita', non lascera' nulla di
intentato per mantenere i livelli occupazionali e l'attivita' produttiva", conclude il comunicato.


Ore 17.15 - TI MEDIA: DA AFFITTO BANDA A DAHLIA RICAVI PER 34 MLN EURO.
(ANSA) - MILANO - I ricavi di affitto della banda digitale a Dahlia Tv ammontano per Ti Media a circa 24 milioni di euro.
Lo si apprende da una nota diffusa dalla societa' a seguito di una sollecitazione della Consob.
Ti Media ribadisce poi che gli effetti economico-patrimoniali relativi allo scioglimento di Dahlia Tv saranno inseriti nella
bozza di bilancio del 2010, che sara' approvata dal Cda entro il prossimo mese di febbraio.


Ore 17.05 - REGIONE VENETO: CONTRO ANTENNA SELVAGGIA SIGLATO ACCORDO.
(ANSA) - VENEZIA - Un progetto artistico di riqualificazione e recupero del territorio comunale, occupato nel tempo da
numerose istallazioni di impianti di telecomunicazione.

E' questa la finalita' dell'operazione culturale oggetto di un accordo di programma sottoscritto nei giorni scorsi a Palazzo
Balbi dal vicepresidente della giunta regionale e assessore alla cultura Marino Zorzato e dal sindaco di Valdobbiadene
(Treviso) Bernardino Zambon.

"L'accordo di programma - ha sottolineato Zorzato - e' un'iniziativa che ha lo scopo di promuovere l'immagine culturale
del Veneto e, anche mediante la razionalizzazione delle risorse, attuare un'offerta qualitativamente piu' incisiva".
L'obiettivo del progetto e' trasformare un sistema selvaggio di antenne con istallazioni d'arte a Valdobbiadene, che
possono rappresentare anche un motivo di attrazione culturale e turistica, proponendo cosi' una diversa gestione e un
diverso approccio alle politiche di tutela e salvaguardia del territorio e del paesaggio. La Regione partecipa
all'attuazione dell'accordo con un impegno finanziario di 20 mila euro.


Ore 17.00 - DTT: INDAGINE STUDENTI, NEL TREVIGIANO DISAGI PER 15,5%.
(ANSA) - CASTELFRANCO VENETO (TREVISO) - Il 15,5% degli utenti della televisione residenti nella provincia di Treviso
riscontrano ancora disagi in seguito alla transizione al digitale terrestre, completata un mese fa. E' il dato ricavato da
un'indagine eseguita dagli studenti dell'istituto tecnico Ipsia "Galileo Galilei", di Castelfranco Veneto, i quali, prima dello
switch-off, avevano avviato un progetto chiamato "Sos tv" per aiutare la popolazione a familiarizzare con decoder e
nuova gerarchia dei canali.
Secondo la ricerca, effettuata su un campione di 350 famiglie di tutta la provincia, il disagio deriva principalmente dalla
necessita' di risintonizzare frequentemente il decoder e dalla mancata ricezione di alcuni canali, fra cui quelli dei
network nazionali e quelli di alcune emittenti private, fra cui, soprattutto, Antenna Tre Nordest, Rete Veneta e Tele
Citta'. "Problemi - ha spiegato il coordinatore del progetto, Daniele Pauletto - che spesso non derivano dall'incapacita'
degli utenti nel gestire le nuove apparecchiature, ma da un oggettivo deficit di servizio da parte dell'emittente".
Le zone in cui i telespettatori hanno segnalato i disagi piu' frequenti sembrano essere quelli dell'area pedemontana
occidentale, nelle zone cioe' comprese fra Asolo ed il confine con il vicentino. Qui le difficolta' sono rilevate dal 31,25%
degli intervistati. Problemi molto piu' limitati, invece, nella zona di pianura, con un minimo (4,75%) rilevato a Paese, alla
prima periferia di Treviso.

Ore 11.45 - A VITERBO IL MUX GARI TV AL POSTO DI TIMB 2 SUL CANALE 21.
Da ieri c'è stata una modifica sulla frequenza 21 oriz. a Viterbo da Edifizio, è stato sostituito il mux Timb2 con il mux di
GARI TV, con all'interno i seguenti canali: Teletuscolo, Gari Tv, Telecentrolazio, Palco Tv, Gtv Intermotori, Travel Tv,
Home Tv, Even Tv, Plus Tv, Only Market. Aggiornata la LISTA TV A VITERBO.


Ore 11.15 - TELECITY E TELESTAR.
Telecity sat, SKY 838, sta trasmettendo un programma di telestar, durante le fasce pubblicitarie e' in onda anche
lo stacchetto dell'emittente.



 11 GENNAIO 2011 - Martedì 

Ore 22.15 - SPENTI I DUE MUX DI "RETE A" DA MONTE CAVO ROMA.
Ch.33 mux RETE A 2 - Ch.44 mux RETE A 1:
Questa sera risultano spenti i due mux di RETE A sui canali 33 e 44 dalla postazione di Monte Cavo.
Su entrambi assenza di segnale.

Update: Verso le ore 22.40 sono tornati entrambi i mux, il segnale del canale 44, mux 1, pare
                               leggermente migliorato.


Ore 20.50 - TI MEDIA: STELLA, RIMPIAZZEREMO DAHLIA IN TEMPI RAPIDI.
(ANSA) MILANO - Ti Media riuscira' a rimpiazzare Dahlia Tv come cliente e la liquidazione della societa' (di cui detiene
circa il 10%) non impedira' di raggiungere nel 2011 gli obiettivi del piano. L'ad Giovanni Stella spiega all'ANSA di essere
"fiducioso e sereno di rimpiazzare i clienti persi in un tempo abbastanza rapido" e non e' particolarmente preoccupato
del tonfo in Borsa che giudica una reazione "fuori dalle righe" del mercato.
Dahlia Tv incide per 24 milioni sui ricavi del 2010, "una percentuale del fatturato di Timb (la societa' dei mux del gruppo
Ti Media, ndr) importante ma non stratosferica" commenta l'amministratore delegato di Ti Media. "Il mercato - spiega a
chiusura di una seduta nera per il titolo editoriale del gruppo Telecom - ha reagito 'fuori dalle righe' ipotizzando che
quella banda non sia piu' ricollocabile".
In realta', ricorda Stella, bisogna prima aspettare il piano del commissario liquidatore di Dahlia che decidera' se, come
e quando interrompere le trasmissioni e anche nell'ipotesi che le stesse vengano sospese "non sono niente affatto
preoccupato perche' in questo momento tutti gli operatori televisivi stanno ricercando banda". Rimpiazzare Dahlia, cosi'
come SportItalia, un altro cliente perso di recente, "non sara' una passeggiata ma e' assolutamente possibile". Stella cita
come esempio un accordo, "chiuso gia' qualche giorno fa con un grande operatore internazionale per circa un quinto della
banda occupata da Dahlia".

Per quanto riguarda l'impatto sui conti di Ti Media della decisione di sciogliere la societa', il gruppo si attende per fine
2010 di mantenere il margine operativo lordo sui livelli archiviati a settembre. "Ci fermeremo al risultato postato a
settembre - conferma Stella - e questo significa che ho raggiunto gli obiettivi del piano; avevo detto di essere un anno
in anticipo, ora (con questi nuovi eventi, ndr) siamo comunque in anticipo di 8 mesi sul piano". "Non temo disastri nel
2011 - aggiunge Stella - e sono ragionevolmente sicuro di raggiungere gli obiettivi previsti dal piano nel 2011: insomma -
chiosa - non trova un manager affranto. Sono preoccupato come un qualsiasi manager che perde un cliente significativo
ma non vitale".

A Piazza Affari pero' la notizia della liquidazione di Dahlia ha pesato sul titolo che ha chiuso in ribasso dell'11,8 per
cento: "Ritengo eccessiva la reazione di oggi - ha commentato Stella - il mercato e' schizofrenico e poco accorto
perche' impatti ci sono ma non dirompenti e non compromettono - ha di nuovo rassicurato - le basi grazie a cui stiamo
raggiungendo gli obiettivi del piano".

L'ad di Ti Media, a una domanda sui motivi del fallimento di Dahlia Tv come azionista di minoranza della societa' spiega
che la pay tv "ha avuto la peggio a causa della guerra sui prezzi dissennata tra Sky e Mediaset che ha fatto saltare
l'operatore piu' piccolo. Anche loro non ne usciranno indenni - ha pero' aggiunto - perche' quando si rovina un mercato
calano i prezzi e di conseguenza i ricavi e i margini e ripristinare i livelli precedenti diventera' impossibile". Oggi i
prezzi "sono stati tagliati del 40% ed e' ragionevole ipotizzare - prevede Stella - che anche il margine di Mediaset e
Sky si e' ridotto del 40 per cento".


Ore 20.40 - DAHLIA; FNSI, SUBITO TAVOLO DI CONFRONTO SU CRISI.
(ANSA) ROMA - La Federazione nazionale della Stampa e l'Associazione Stampa Romana, "considerata la messa in
liquidazione di Dahlia Tv, esprimono la loro solidarieta' ai colleghi della redazione di Filmmaster Television che ancora
oggi forniscono i servizi e garantiscono le produzioni per i canali sportivi di Dahlia".

"L'incredibile vicenda che ha portato alla crisi, oltre alle gravi conseguenze occupazionali che potrebbero scaturire dal
fallimento della struttura, mette seriamente a rischio - continuano Fnsi e Asr in una nota - il libero mercato ed il
pluralismo dell'informazione sportiva nel momento di massimo sviluppo del digitale terrestre. Dopo la sospensione del
titolo Telecom Italia Media di oggi a Piazza Affari, Fnsi e Assostampa Romana sottolineano che le perdite in borsa
odierne avrebbero potuto contribuire non poco al mantenimento degli ottimi standard produttivi che finora erano stati
garantiti dai giornalisti agli abbonati di Dahlia".
Fnsi e Asr "auspicano l'immediata e tempestiva risoluzione della vicenda
con il coinvolgimento del Governo e di tutte le parti sociali interessate, confermando fin d'ora il massimo impegno nella
tutela sindacale dei posti di lavoro giornalistico".


Ore 19.30 - NUOVO LOGO TG 7 GOLD.
Cambio del logo del telegiornale di Telecity 7 Gold, adesso non e' più presente il nome Telecity sostituito
dal solo 7 news.



Il logo in onda in precedenza e' ora riutilizzato per le repliche del tg su Telecity 2.



Ore 19.20 - DAHLIA; VITA (PD), VICENDA INQUIETANTE, RISCHIO PLURALISMO.
(ANSA) ROMA - "Quanto sta avvenendo a Dahlia Tv e ai suoi dipendenti e' estremamente inquietante. La crisi che ha
colpito uno dei nuovi e vitali operatori del settore della tv digitale non fa che confermare la posizione monopolistica
di Mediaset anche al di fuori dell'analogico": e' il commento del senatore del Pd Vincenzo Vita, vicepresidente della
commissione Cultura.

"I temi dei diritti calcistici, della corretta concorrenza e della liberta' di mercato in ogni ambito sono questioni centrali
per il funzionamento democratico di un sistema moderno di telecomunicazioni - aggiunge Vita -. Il ministro Romani,
al di la' di parole di pura formalita', dovrebbe intervenire seriamente affinche' non solo le difficolta' di Dahlia e
dei suoi lavoratori possano essere superate, ma quelle di tutto il settore stretto nell'asfittica morsa di interessi superiori.
Certo, sarebbe necessario che al ministero dello Sviluppo Economico ci fosse un Cuordileone".


Ore 19.15 - DAHLIA; MOSELLA (API), AUTHORITY COMPETENTI SI ATTIVINO.
(ANSA) ROMA - "Cosa ne pensano l'Authority per le Comunicazioni, l'Antitrust e le varie associazioni di consumatori della
probabile messa in liquidazione della piattaforma Dahlia Tv, con tutti i danni che ne conseguirebbero per gli utenti
abbonati e per i 150 lavoratori?": se lo chiede, in una nota, l'on. Donato Mosella di Alleanza per l'Italia.

"In una situazione a dir poco paradossale per il settore televisivo del nostro Paese - prosegue Mosella - con un presidente
del Consiglio e un ministro che incarnano il piu' grande conflitto d'interessi d'Europa, sarebbe il caso che le varie
Authority aprano un'inchiesta per far luce su una vicenda che ha portato un progetto coraggioso e concreto, come quello
di Dahlia Tv, a ridimensionarsi progressivamente fino ad essere costretto al fallimento".

"E' il caso dunque - conclude Mosella - che le Authority competenti si attivino e prendano una posizione forte di fronte
alla ormai praticamente certa chiusura di una piattaforma televisiva che, oltre a limitare la pluralita' dei servizi e
dell'offerta, avrebbe come conseguenza la perdita del posto di lavoro per 150 dipendenti e suonerebbe come
un'autentica beffa per gli abbonati a Dahlia Tv".


Ore 19.10 - TLC: AGCOM, IN ASTA FREQUENZE VADANO ANCHE QUELLE DELLA DIFESA.
(ANSA) ROMA - Nell'asta delle frequenze del cosiddetto dividendo digitale esterno dovrebbero essere comprese anche
quelle attualmente in uso al Ministero della Difesa. Lo afferma l'Autorita' per le tlc, che oggi ha dato il via alle attivita'
di propria competenza in materia di dividendo digitale in attuazione a quanto previsto dalla Legge di stabilita' 2011.

L'Autorita', si legge in una nota, propone inoltre al Governo la costituzione di un Comitato di ministri incaricato di
coordinare la procedura, in particolare per quanto attiene al bando e al disciplinare di gara. Questo, "in considerazione
del carattere di 'particolare rilevanza nazionale' della gara stessa", dalla quale il governo si attende proventi stimati
in 2,4 miliardi di euro.



Ore 16.10 - UN ERRORE CRIMINALE.

Sì effettivamente il titolo è un po' forte ma anche una delle fiction televisive più curate ha i sui punti deboli ed è

scivolata su un banale errore. Stiamo parlando di Romanzo Criminale, la serie televisiva prodotta per Sky che

ripercorre le vicende della banda della Magliana. In questa scena della seconda serie andata in onda su Sky Cinema

lo scorso mese vediamo il commissario di Polizia Scialoia ferito in una discarica. Il nostro occhio si è posato su una busta

o un foglio che reca la scritta "Poste Italiane". Il telefilm è ambientato all'inizio degli anni 90, nell'episiodio si fanno

anche riferimenti ai mondiali italiani, pertanto la società Poste Italiane non era ancora costituita, si chiamava ancora

Poste e Telegrafi.


Errore su Romanzo Criminale 2


Ore 16.00 - TELECITY SAT: LA PROGRAMMAZIONE DI ARTE24.

I giorni scorsi avevamo pubblicato un'immagine relativa al passaggio delle televendite di Arte24 dal canale 938 al

canale 838, pertanto ipotizzavamo un probabile prematuro addio di Telecity sul 13° est. Invece si tratta di un semplice

spostamento della finestra di Arte 24 sulla programmazione pomeridiana di Telecity. In questo video il conduttore dello

spazio redazionale spiega le motivazioni.


Telecity - Arte24


Ore 11.50 - DAHLIA TV CHIUDE I BATTENTI, SOCIETA' IN LIQUIDAZIONE.
La piattaforma digitale terrestre Dahlia Tv dice ufficialmente addio al mercato televisivo in Italia e chiude i battenti.
A deciderlo nella serata di ieri il consiglio di amministrazione della società formato in maggior parte dalla famiglia
svedese Wallenberg, che fallisce così, dopo l'avventura in terra spagnola, anche quella dell'inserimento nel mercato
italiano. Per la dinastia più ricca di Svezia gli affari proseguiranno esclusivamente in Scandinavia.

L'assemblea dei soci ha "conseguentemente deliberato la nomina di un liquidatore con il compito di elaborare a breve
un piano di liquidazione", così recita una nota emessa dalla società dopo l'incontro di ieri, nota che mette in allerta
 anche i 150 dipendenti dell'emittente, che di fatto sono adesso senza lavoro.
E di fatto termina anche la concorrenza
nel mercato delle pay tv, con Sky che domina nel satellitare e Mediaset che è l'unica titolare delle teconologie del
digitale terrestre. Eppure Dahlia Tv era riuscita per un certo periodo di tempo a dare anche fastidio ai suoi più potenti
concorrenti, rubando a questi ben 800.000 abbonati di cui 250.000 attivi, con una programmazione basata prettamente
sullo sport e sull'eros.
Ma i guai sono iniziati quando Bologna, Fiorentina e Palermo hanno deciso di concedere i diritti tv
ai più agguerriti concorrenti, decretando così la fine di Dahlia Tv. Con la caduta dell'ultimo concorrente dei grandi
colossi della televisione satellitare e digitale cade anche l'ultima protezione per i clienti contro un possibile aumento
indiscriminato dei prezzi legati a questo genere di offerta televisiva.


Ore 10.55 - TELESTAR: ERRORE NELL'EPG.
Ancora una volta dobbiamo segnalare che Telestar ha nominato nell'EPG
il suo canale in maniera errata.
Avevamo già portato alla vostra attenzione che dallo scorso mese nella versione piemontese del canale,
il nome aveva una t in più alla fine diventando "Telestart". Oggi invece nella versione lombarda il canale risulta
inserito come "Telestat".



Ore 10.50 - TELESTAR E TG9.
Negli anni 90 da una costola di Italia7 gestione Daps, nacquero 2 altri circuiti che non ebbero molta storia, si trattava
di Amica8 e Amica9. In Piemonte e
Lombardia erano diffusi da TeleStar (Amica9) e da Italia8 (Amica8), per questo
motivo ancora oggi il TG che va in onda su TeleStar (ovvero la replica del TG di TeleCity, sorella maggiore
del gruppo) è ancora denominato TG9.
Ieri sera parte della programmazione successiva al telegiornale è andata
in onda
con il logo del TG9.


TeleStar TV Milano


Ore 10.15 - TELENOVA SENZA LOGO.
Avevamo già segnalato qualche giorno fa che TeleNova stava trasmettendo un programma senza logo.
Anche ieri nella tarda serata ha trasmesso parte della programmazione senza marchio.



Ore 10.05 - PROBLEMI A ROMA NEL MUX DI RETECAPRI.
Ch.57 mux RETECAPRI ALPHA:
Ci sono problemi tecnici questa mattina sul mux di RETECAPRI da Monte Cavo, pur se il segnale è presente
con ottima qualità, non si sintonizza nessun canale.
Update: In giornata il mux è stato ripristinato e i canali sono tornati sintonizzbili.


 10 GENNAIO 2011 - Lunedì 

Ore 20.30 - ALCUNI AGGIORNAMENTI DA ROMA SUI CANALI 23, 28 E 62.
Riceviamo con la collaborazione di Marco di Roma (Fabbry70) alcune novità che riguardano le tre frequenze che non
riusciamo a sintonizzare. Vediamole in dettaglio.


Ch.23 mux CANALE ZERO:
Il canale New Television cambia numerazione LCN, dal 610 passa alla posizione 293. Si risolve
quindi il conflitto con Gari TV 1 sul canale 53, e se ne crea un altro generato però dalla stessa
emittente che è presente anche nel mux Supernova sul canale 69.

Ch.28 mux NAPOLI TIVU'-TELETIBUR:

L'emittente di Tivoli (Roma) TELETIBUR, pur essendo presente come slot ed è sempre senza LCN,
non è più ricevibile da diversi giorni. Schermo nero e messaggio del decoder "Nessun servizio"
.


Ch.62 mux RETE ORO:
L'emittente Rete Oro 6, con LCN 668, non trasmette più con il logo RDM Channel, ma ha il suo normale
logo stile Rete Oro con il numero 6.


Ore 15.55 - ARRIVANO LE NUMERAZIONI LCN NEL MUX DI "CANALE 10".
Ch.06 mux CANALE 10:
Sono state aggiunte le numerazioni LCN ai quattro canali del gruppo di CANALE 10.
Finalmente Canale 10 si posiziona al numero 19, Canale 10+1 prende il 211, Canale 10 sport il 669 e
il canale Album il 670, ma entra in conflitto con Canale 10 test che è presente nel mux di TELEAMBIENTE
                 sul canale 68. Abbiamo aggiornato anche la
LISTA LCN.

Ore 15.25 - REALIZZATI GLI Z@PPING DEL MUX "MEDIASET 1" SUL CANALE 52.
Ch.52 mux MEDIASET 1: 
Abbiamo realizzato lo Z@pping TV, con le immagini, e il Video Z@pping TV, con i filmati, di tutti i canali,
sintonizzabili nel mux 1 di MEDIASET, dell'offerta a pagamento di Mediaset Premium. Li potete anche
consultare nelle due tabelle con i dettagli del mux, del canale 52 nella lista tv di Roma, e del canale 52
                 nella lista tv di Milano.


Z@pping TV - Canale 52 - MEDIASET Mux 1



Ore 14.40 - TELESTAR TORNA DISPONIBILE NEL SUO MUX.
Negli ultimi giorni a Milano Telestar non era più diffuso tra i canali nel suo mux del ch 41, era trasmessa solo dal mux di
Italia 8 sul ch 43. Oggi il canale e' stato nuovamente inserito sul ch 41 e tolto dal mux del ch 43.
Nelle prossime ore inseriremo la nuova composizione dei mux.


Ore 11.45 - REALIZZATI GLI Z@PPING DEL MUX "DFREE" SUL CANALE 50.
Ch.50 mux DFREE: 
Abbiamo realizzato lo Z@pping TV, con le immagini, e il Video Z@pping TV, con i filmati, di tutti i canali
sintonizzabili nel mux DFREE dell'offerta a pagamento di Mediaset Premium. Li potete anche consultare
nelle due tabelle con i dettagli del mux, del canale 50 nella lista tv di Roma,  e del canale 50 nella
                 lista tv di Milano.


Z@pping TV - Canale 50 - Mux DFREE




 09 GENNAIO 2011 - Domenica 

Ore 23.55 - AGGIORNATA LA LISTA DELLE NUMERAZIONI LCN A ROMA.
E' stata aggiornata la pagina della lista delle numerazioni LCN con tutte le emittenti memorizzabili a Roma.
Ora sono tutte elencate fino alla posizione 999 comprese di tutti i conflitti che si generano.
Per consultarla vai alla LISTA LCN.


Ore 23.20 - LO SPOT SULLA NUMERAZIONE LCN IN ONDA SU ROMA UNO.
Ch.31 mux ROMA UNO:
E' in onda spessissimo sul canale ROMAUNO, LCN 11, uno spot con cui si pubblicizza la nuova
numerazione LCN dell'emittente e dei suoi altri cinque canali. Come si può notare i canali ROMAUNO 5
e ROMAUNO 6, che per adesso sono solo dei duplicati, presto diventeranno nuovi canali di televendite.
    


Ore 22.30 - CANALE 5 E TELENORBA.
Nella prima puntata del nuovo programma di Barbara d'Urso "Stasera che sera", in onda su Canale 5, è stato ospite
Checco Zelone; nel corso dell'intervista sono stati riproposti brani tratti dalla tv pugliese di Conversano TeleNorba.
Come potete notare il logo di TN7 è stato appositamente ricreato.








Ore 22.20 - ITALIA IN DIGITALE VINTAGE: TELEBIELLA E ITALIA 7.
Questa sera il programma di Rai3 Blob ha riproposto una puntata degli anni 90. Abbiamo visto, tra le altre cose,
uno spot di TeleBiella e stralci di un film di TVR VOXSON ITALIA 7. Ecco alcune immagini e il video.




Telebiella


Ore 19.20 - SPORTELLO TV DIGIT@LE: E' ARRIVATA NUOVA POSTA DA FEDERICO DI ACQUI TERME (AL).
Ci scrive Federico da Acqui Terme (Alessandria), che ci aggiorna sulla ricezione dei mux di Rete A.
Per leggere l''email completa vai alla pagina dello SPORTELLO TV DIGIT@LE.

Ore 18.50 - CAMBIO LOGO PER "ARTE OGGI TV" NEL MUX DI ROMA UNO.
Ch.31 mux ROMA UNO:
Il canale
Arte Oggi ATV2, LCN 637, ha cambiato il logo. Potete vedere quello nuovo nelle
immagini che vi proponiamo. Vi ricordiamo che nelle ore serali viene ritrasmesso il canale
Italiamia 2 senza il logo di Arte Oggi TV.






Ore 18.25 - ERRORE NELL'EMISSIONE DI FRANCE 24.
Il canale FRANCE 24 nel mux di CANALE ITALIA sta andando in onda con l'immagine in 4:3 tutta allargata e quindi,
come potete vedere dalle immagini, le scritte delle notizie in sovraimpressione risultano tutte tagliate e illegibili.


Ore 16.25 - TELENOVA SENZA LOGO.
La scorsa notte Telenova ha trasmesso per molte ore senza logo.



Ore 16.05 - RADIO DATA SYSTEM DI ERRE 101.
Nel Principato di Monaco l'emittente radiofonica Erre 101 trasmette l'rds con un trattino tra la lettera R e 101.



 08 GENNAIO 2011 - Sabato 

Ore 23.25 - AGGIORNATI I LIVELLI DEI SEGNALI DELLE FREQUENZE TV A ROMA.
                     Sono stati aggiornati i  LIVELLI SEGNALE   della potenza e della qualità di tutte le frequenze.
       
         Rispetto alla precedente segnalazione del 24 ottobre 2010:


Ha subito un leggero miglioramento del segnale il seguente canale:
69
(SUPERNOVA)

Hanno subito un leggero peggioramento del segnale i seguenti canali:
27 (TELEPACE) - 44 (RETE A mux 1) - 46 (GOLD TV)

Ha subito un notevole peggioramento del segnale il seguente canale:
37 (LA 3 DVB-H)



Ore 18.25 - IMMAGINE BLOCCATA SU TOP MUSIC.
In questo momento il loop, che annuncia la partenza del nuovo canale Top Music, e' bloccato.

Update: In serata torna regolare il loop di top Music.


Ore 18.20 - PROSSIMAMENTE SKY 838, ADDIO TELECITY SAT ?
Questa e' la scritta presente sullo schermo del canale "La vetrina dell'arte": prossimamente SKY 838, dove ora
c'è Telecity, quindi diremo presto addio a Telecity sul sat o sara' scambiata con Italia 8 Prestige, sul sat 938 ?
Ecco una immagine del dtt e del canale 938.



Ore 11.10 - MUX TBNE CANALE 42 A MILANO: MODIFICATA EPG DI NEW TELEVISION.
E' stata inserita l'epg di New television nel mux del canale 42 di Tbne. Prima era inserito il nominativo Telepace
ma e' sempre stato presente New Television.


Ore 11.05 - MUX TRS: AGGIORNATO LO Z@PPING TV.
Lo scorso 31 dicembre, TRS tv, oltre ad aver compiuto 32 anni, ha aggiunto le copie dei suoi 4 canali presenti
nel mux, abbiamo pertanto aggiornato nell'elenco delle TV di Milano lo z@pping del canale 67.


Canale 67 Z@pping - Mux TRS


Ore 10.25 - ANNI 60 TV, IL VIDEO E LE IMMAGINI.
Come sarà il nuovo canale Anni '60 TV messo in piedi dal gruppo di Radio Italia? Al momento non ne sappiamo di più,
ma è in onda, come annunciato ieri, il nuovo
promo che abbiamo messo su Youtube. Abbiamo inoltre aggiornato il
nostro
z@pping TV del canale 41 nella lista dei mux che si ricevono a Milano.


Anni 60 TV Promo



Canale 41 Z@pping - Mux TELE STAR LOMBARDIA



 07 GENNAIO 2011 - Venerdì 

Ore 23.25 - ERRORE NELL'EPG DI RAI 4.

Ch.26 RAI mux 3:
Errore nelll'EPG di RAI 4 durante il film L'ERSORCISTA - Versione integrale.
Il ittolo del film viene riportato con l'articolo attaccato senza apostrofo "Lesorcista".





Ore 23.00 - BETTING CHANNEL A NERO SUL MUX TELE A+, CANALE 21 A ROMA.

Ch.21 mux TELE A+:
Da qualche giorno non è più visibile il canale Betting Channel, è in onda una schermata nera.





Ore 22.45 - BLOCCATA L'EMISSIONE DI CANALE 10 +1 DI OSTIA (ROMA).
Ch.06 mux CANALE 10:
Questa sera risulta bloccata l'emissione di Canale 10+1. E' in onda un freeze del TG.
Nessun tecnico se ne accorto? Ecco cosa appare in TV:




Ore 22.00 - EUROPA 7 HD SUL SATELLITE.
E' stata attivata sul satellite EUROBIRD 3 a 33,2° Est la frequenza 11.513, polarità verticale, symbol rate 30.000,
in dvb-s2/8psk, con i canali di EUROPA 7 HD. Si sintonizzano sette canali, SENTIMENTAL HD, HORROR HD,
ACTION HD, CLASSIC HD, FAMILY HD, MOVIE HD e ADULT. Sicuramente questa slot satellitare servirà da ponte
per alimentare i vari ripetitori terrestri in DVB-T2.

Ore 19.40 - L'ITALIA IN DIGITALE VINTAGE: RADIO MONTECARLO.
Lo scorso mese di settembre, Luisella Berrino voce storica di Radio MonteCarlo che attualmente conduce un
programma mattutino sulla stessa emittente con Alfonso Signorini
direttore del settimanale CHI, è stata ospite di
Tele Pavia; nella presentazione è stato riproposto un promo
della radio con le immagini dei conduttori dell'epoca e
della vecchia sede della radio sita in
Boulevard Princesse Charlotte nel Principato di Monaco.
Una curiosità : l'edificio è stato abbattuto negli anni scorsi ed ora al suo posto c'è un albergo e proprio a fianco c'è
la famosa casa che quest'estate è stata al centro
dell'attenzione di una nota vicenda politica.
L'attuale sede di RMC è sul porto nei pressi della sede di TMC e RMC in lingua francese.



Ore 13.00 - NUOVO PROMO ANNI 60 TV.
E' in onda un nuovo promo sul canale Anni 60 TV che annuncia la nascita di questa nuova emittente.
Quindi l'annunciato canale Radio Italia TV sarebbe al momento sostituito da questo differente progetto dedicato alla musica del passato.



 06 GENNAIO 2011 - Giovedì 

Ore 23.55 - TV: DOPO FLOP DEL 3D, SI PUNTA ALLA SMART TELEVISION.
(ANSA) - NEW YORK - Dopo il flop della televisione in tre dimensioni, si punta ora sempre di piu' alla smart tv.
Cioe' la tv intelligente che permette di collegarsi ad internet e di usufruire di servizi sempre piu' numerosi: dai filmati
in streaming ad alta definizione ai social network, passando per i videogiochi.
Numerose piattaforme concorrenti si affronteranno al Consumer Electronic Show (Ces) di Las Vegas, il maggiore salone
internazionale dedicato all'elettronica di consumo. Assente come di consueto la Apple (tra i primi su mercato con la sua
piccola Apple Tv), ad affrontarsi direttamente saranno altri giganti tecnologici come la Microsoft (che punta a
trasformare la sua Xbox in un hub televisivo) e Google.

Il colosso di Mountain View  accusa pero' ritardi con la sua Google tv incontrando problemi sia tecnologici sia di
contenuti. Le principali network americane rifiutano per ora di partecipare alla piattaforma, temendo di perdere
introiti, sulla scorta di quello che sta succedendo con l'editoria, o per il dilagare della pirateria informatica.
In Italia tra i protagonisti c'e' Telecom, presente a Las Vegas nello stand della Intel con il suo Cubovision, una scatoletta
del costo di 199 euro per fruire sia del digitale terrestre sia di una serie di servizi web e on demand. Nel nostro paese
e' anche disponibile l'Apple Tv (119 euro, ma senza decoder ne' hard drive). Microsoft giunge a Las Vegas con in tasca
il successo di Kinect, l'accessorio dell'Xbox 360 che permette di partecipare ai videogiochi senza joystick o controller.
Indovinare la prossima tappa per l'hub del salotto di casa non e' difficile: la fine del (o meglio dei) fastidiosi
telecomandi. C'e' quindi attesa per il tradizionale keynote mercoledi' sera (durante la notte in Italia) di Steve Ballmer,
il Ceo di Microsoft, che per la prima volta anticipera' le novita' in una conferenza stampa alle 22:00 ora italiana.
Infine, tra i grandi produttori di tv, una marca di primo piano come la Sony prevede di vendere 80% dei suoi televisori
Bravia con un collegamento internet. Giunge invece nella citta' del peccato con un anno di ritardo la tv in 3D senza
gli occhiali speciali che ne hanno decisamente frenato la diffusione, contrariamente alle aspettative dei produttori,
convinti di conquistare il mercato grazie anche ai mondiali sudafricani di calcio (e perche' no le curve di Shakira).
Non e' andata molto bene nel 2010, anche se gli esperti del settore sostengono che tra i televisori piu' cari il 15% delle
vendite e' rappresentato dalle tv in 3D. E' probabilmente vero, com'e' anche vero che senza gli occhiali il sistema si
diffondera' molto piu' rapidamente. Il nodo e' quello dei contenuti, che potrebbero rimanere marginali o di nicchia.
Dopo il trionfo di Avatar al cinema, i tentativi successivi non hanno sedotto. Per citare un esempio, gli effetti speciali
nel recente Alice nel Paese delle Meraviglie non hanno colpito piu' di tanto. Il successo e' esclusivamente da legare
al talento e alla poesia di Tim Burton.

Ore 23.05 - TV: DIGITALE; CORECOM, VALUTARE PROBLEMI ANTICIPO SWITCH OFF.
(ANSA) - CATANIA, 1 GEN - "Valutare le problematiche" connesse al possibile anticipo dello switch off, il passaggio
definitivo alla tv digitale terrestre, "anche alla luce dell'esperienza fin qui acquisita dalle altre regioni che hanno gia'
visto il passaggio dall'analogico al digitale". E' l'auspicio espresso dal presidente del Corecom Sicilia, Ciro Di Vuolo,
sulla richiesta del ministro allo Sviluppo economico, Paolo Romani, al presidente della Regione, Raffaele Lombardo,
di anticipare al 2011 lo switch off nell'isola.
"Pur riconoscendo la grande opportunita' per il territorio siciliano in termini di cambiamenti e di modernizzazione
per l'intero settore delle comunicazioni - osserva Di Vuolo - e' mia intenzione, nell'ambito dei compiti riconosciuti
al Corecom, attivarmi per sottoporre ai presidenti della Regione, Lombardo, e dell'Ars, Francesco Cascio,
le problematiche sullo switch off confidando sul grande senso di responsabilita' che accomuna entrambe le cariche
istituzionali ".
"Senso di responsabilita' che avrebbe prevalso sul governo nazionale che - aggiunge il presidente del Corecom Sicilia
- nella stesura definitiva pubblicata in gazzetta del decreto Milleproroghe avrebbe tolto il pesante taglio di 45 milioni
a sostegno dell'emittenza televisiva e radiofonica locale, che avrebbe comportato, probabili tagli occupazionali di cui
 nessuno, in questo momento cosi' delicato, puo' o deve ritenersi responsabile ".


Ore 23.00 - RAI: RUZZANTE (PD), BLACK OUT CANALI NEL VENETO ORIENTALE.
(ANSA) - VENEZIA, 3 GEN - "Dai primi del dicembre scorso, da quando cioe' si e' compiuto lo switch off per
abbandonare la tecnologia della televisione analogica e passare a quella del digitale terrestre, oltre centomila
abitazioni del Veneto orientale non ricevono piu' i canali Rai". Lo afferma il consigliere regionale del Partito
Democratico Piero Ruzzante che ha presentato un'interrogazione per sapere se la Giunta veneta intende intervenire
presso la Rai per risolvere il problema ed ottenere per i cittadini coinvolti, l'esenzione dal pagamento del prossimo
canone televisivo.
"Le maggiori difficolta' - ricorda il consigliere - riguardano soprattutto il Portogruarese e il Sandonatese dove per
poter di nuovo vedere i canali Rai gli utenti devono provvedere, a proprie spese, all'installazione di una nuova
antenna, orientandola verso un nuovo ripetitore, quello di 'Castaldia-Aviano"'. Ma una volta compiuta l'installazione,
rimane, comunque, per Ruzzante, "il problema di sintonizzarsi sul Telegiornale regionale veneto, e questo e' possibile
solo dotandosi di una seconda antenna orientata verso Padova (Monte Venda) altrimenti si riceve il segnale del TGR
del Friuli Venezia Giulia".


Ore 22.30 - CAMBI DI DENOMINAZIONI PER DIAMANTE TV E ARTE OGGI TV NEL MUX DI ROMA UNO.
Ch.31 mux ROMA UNO:
Il canale DIAMANTE TV, con LCN 634, cambia denominazione da M SAT a Diamante TV TT, e il canale
ARTE OGGI TV,
con LCN 637, cambia da BUS TV a Arte Oggi ATV2.


Ore 22.00 - RAI: PEDICA (IDV),DG CHIARISCA STRATEGIA AZIENDA SU DIGITALE.
(ANSA) - ROMA, 3 GEN - "Chiedo a Masi quale sia la strategia industriale che intende perseguire sul digitale terrestre,
considerato che ha fatto chiudere Raisat pochi mesi fa,  nonostante fosse l'unica societa' del gruppo Rai, oltre alla
Sipra, con un bilancio in attivo. A noi pare che l'unico deficit strutturale alla Rai sia la permanenza di Masi alla
direzione generale". Lo dichiara in una nota il senatore dell'Italia dei Valori, Stefano Pedica, responsabile nazionale
indirizzo politico eventi e manifestazioni del partito.
"Da quando il primo ottobre scorso Raisat si e' fusa con Rai - spiega - il direttore generale Masi non ha ancora firmato
le deleghe per la direzione dei canali digitali terrestri che erano prodotti da Raisat (Rai4, RaiCinema, RaiPremium,
RaiGulp, RaiYoyo, Rai5). Ricordo che Masi, non rinnovando il contratto con Sky, ha causato all'azienda un danno
patrimoniale di 60 milioni l'anno, oltre ad aver facilitato la concorrenza, poiche' l'interruzione dei rapporti commerciali
ha condotto al brillante risultato che Murdoch si avvale, oggi, gratuitamente degli stessi canali, che prima pagava
profumatamente all'azienda televisiva di stato". "Masi - prosegue Pedica - ha utilizzato la Rai per favorire le ragioni
concorrenziali di Mediaset e la lotta fra Murdoch e Berlusconi ha comportato il raddoppio del deficit del bilancio.
Nei prossimi giorni daremo vita ad azioni di protesta perche' l'azienda di stato si liberi della 'berlusconizzazione' che
la sta portando al fallimento"


Ore 21.40 - TELECOM: PRESENTA AL CES DI LAS VEGAS CUBOVISION, TV INTERATTIVA.
(AGI) - ROMA, 5 GEN - Telecom Italia ha presentato al Consumer Electronics Show di Las Vegas con Cubovision,
il nuovo dispositivo che trasforma il televisore di casa in un vero centro multimediale online con il quale gli spettatori
possono accedere in maniera interattiva a contenuti televisivi "su misura" e senza vincoli di palinsesto. La volonta' di
Telecom Italia, informa una nota, "di presentare Cubovision come prodotto all'avanguardia nel panorama internazionale
dell'elettronica di consumo riafferma la capacita' di innovare e la vocazione dell'azienda a operare in mercati
caratterizzati da una forte complessita' tecnologica". Il nuovo prodotto di Telecom Italia porta, infatti, direttamente
sullo schermo TV i contenuti di Internet e le migliori web TV. Cubovision e' anche un decoder Digitale Terrestre che
consente di vedere non solo la programmazione della tv digitale terrestre free, ma anche contenuti on demand e i
pacchetti Premium. "Cubovision - dichiara Paolo D'Andrea, responsabile broadband content di Telecom Italia -
rappresenta il raggiungimento di un ambizioso obiettivo, quello di rendere l'esperienza televisiva dei nostri clienti
molto piu' coinvolgente e personalizzata. La nostra piattaforma permette oggi di offrire tramite la connettivita'
broadband una nuova modalita' di fruizione dei contenuti digitali e a breve consentira' l'accesso tramite TV ai
principali servizi disponibili su Internet"

Sul piccolo schermo anche i contenuti Internet e web Tv.
(TMNEWS) - ROMA, 5 GEN - Telecom Italia è presente al Consumer Electronics Show (Ces) di Las Vegas con
Cubovision, il nuovo dispositivo che trasforma il televisore di casa in un vero centro multimediale online con il quale
gli spettatori possono accedere in maniera interattiva a contenuti televisivi "su misura" e senza vincoli di palinsesto.
"Cubovision - dichiara Paolo D`Andrea, responsabile Broadband Content di Telecom Italia - rappresenta
il raggiungimento di un ambizioso obiettivo, quello di rendere l`esperienza televisiva dei nostri clienti molto più
coinvolgente e personalizzata". "Cubovision - spiega una nota - fa evolvere l`intrattenimento domestico verso
una nuova esperienza di fruizione attraverso il televisore e rende disponibili ai clienti Adsl di Telecom Italia
un ricco bouquet di contenuti, anche in Hd e 3D. Il nuovo prodotto di Telecom Italia porta, infatti, direttamente
sullo schermo Tv i contenuti di Internet e le migliori web Tv. Cubovision è anche un decoder digitale terrestre che
consente di  vedere non solo la programmazione della tv digitale terrestre free, ma anche contenuti on demand e i
pacchetti Premium".


Ore 16.00 - CINA: COMUNISMO CONTRO SERIAL, PRIMA TV SATELLITARE 'ROSSA'.
(ANSA) - SHANGHAI, 5 GEN - Per contrastare la moda delle serie tv, un'emittente satellitare cinese ha cominciato a
trasmettere in prima serata
programmi che esaltano la cultura "rossa", come parte di una campagna ufficiale per
ricordare ai cinesi il loro passato rivoluzionario guidato dal
Partito Comunista.
I programmi vengono trasmessi dalla televisione satellitare di Chongqing,
la megalopoli di 30 milioni di abitanti che ha
rango di provincia e sono i
primi del loro genere in Cina, anche se molti canali hanno annunciato trasmissioni simili.
Chen Xiushen, direttore del canale satellitare, ha detto
al Global Times che la sua intenzione e' quella di creare il
primo canale
satellitare cinese che "onori il partito comunista e i momenti importanti della legittimazione del
socialismo".
Chen ha detto di aver preso l'idea da Bo Xilai, il capo del partito di Chongqing, che ha aperto un suo
blog 'rosso', per diffondere la cultura
comunista contro la maggioranza dei canali televisivi cinesi che sono invasi da
programmi di intrattenimento.
I programmi 'rossi', che piu' avanti, nelle intenzioni della muicipalita', occuperanno
l'intera giornata iniziano con i canti rivoluzionari e
proseguono con la lettura dei classici e con film e documentari di
regime. Non tutti pero' hanno reagito bene. Molti, soprattutto i giovani, si lamentano dei programmi 'rossi', preferendo
quelli di intrattenimento.
Queste reazioni preoccupano molti funzionari della televisione che temono un calo degli
ascolti e della raccolta pubblicitaria, visto che
alcune aziende hanno ritirato le loro sponsorizzazioni dopo la svolta
'rossa' del canale. Ma Chen e' sicuro di sfondare, contando anche sul pubblico adulto, soprattutto di anziani che, a
differenza dei giovani
che passano le ore su internet, preferiscono stare dinanzi alla televisione e non disdegnano le
trasmissioni 'rosse'. Senza contare
poi che questi programmi costano molto meno di quelli dell'intrattenimento solito.
I vertici del canale puntano su quest'anno, nel quale ricorre il
novantesimo anniversario della fondazione del partito
comunista cinese,
per un incremento di spettatori e pubblicita'.


Ore 15.10 - TV: DIGITALE; MURA, 35% IN EMILIA ROMAGNA SI VEDE TG VENETO.
(ANSA) - BOLOGNA - "A piu' di un mese dal passaggio al digitale terrestre e' ormai insostenibile che il 35% dei cittadini
emiliano-romagnoli sia impossibilitato a vedere il Tg3 regionale, coperto dal segnale Rai del Veneto". A ribadirlo e'
stata Silvana Mura, coordinatrice regionale dell'Idv. "Questa situazione arreca un doppio danno. Agli utenti che pagano
il canone e non possono usufruire di un servizio molto importante di informazione locale, e ai professionisti del Tgr
dell'Emilia Romagna che vedono il proprio lavoro mortificato".
Mura ha sottolineato di aver presentato "da diverse settimane un'interrogazione parlamentare per sollecitare la
risoluzione del problema" ma, ha concluso, "ad oggi non c'e' stata ne' risposta, ne' il disservizio e' stato ancora risolto
da parte della Rai".


Ore 11.40 - CAMBIO DI LCN PER IL DUPLICATO DI TELEAMBIENTE SUL CANALE 68 A ROMA.
Ch.68 mux TELEAMBIENTE:
Il canale TeleAmbiente, duplicato di TeleAmbiente lazio, cambia numerazione LCN, passa dalla
posizione 79 alla 78, quindi si risolve un conflitto con il canale Tele A+ sul canale 21 ma se ne crea uno
inutile su questo stesso mux con la stessa emittente.


 05 GENNAIO 2011 - Mercoledì 

Ore 18.25 - USCITA LA LISTA UFFICIALE DELLA NUMERAZIONE LCN PER LE TV DEL LAZIO.
Sono state pubblicate sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico le graduatorie con l'assegnazione della
numerazione LCN per l'emittenti della regione Lazio. Potete consultarla nel link seguente:
http://www.sviluppoeconomico.gov.it/primopiano/dettaglio_primopiano.php?sezione=primopiano&tema_dir=tema2&id_primopiano=824
Stranamente porta una data dell' 11 agosto 2010 anche se è stata messa sul sito solo ieri.
Si può notare che la posizione 19, che al momento su tutti i decoder e tv risulta vuota, è stata assegnata a Canale 10 di
Ostia ma da sempre questa emittente non ha mai messo le numerazioni ai canali del mux e quindi viene memorizzata
dopo le posizioni 850. Molte numerazioni rispettano quelle che hanno messo in questi giorni la maggior parte delle
emittenti ma in molti casi ci sono denominazioni diverse, un esempio ci sono sul 653 e 654 T9 Pandora e T9 Store che
non esistono ma nelle loro numerazioni effettivamente trasmettono T9 Donna e T9 Lab, che invece sono nella lista delle
escluse. Manca 7 Gold, che ora trasmette sul 77, ma ci sono altre emittenti del gruppo che non esistono ancora,
come sul 219 Assist TV, sul 621 Cani e Gatti TV e sul 683 Primafila TV. Di Canale Italia risultano solo due emittenti, sul 601
Canale Italia 6 e sul 639 Canale Italia 7. Poi nella seconda pagina, la lista delle escluse, ci sono molte emittenti che
invece trasmettono ed hanno la loro numerazione, non capisce effettivamente che destino hanno quelle escluse, possono
continuare a trasmettere senza numerazione o dovranno chiudere? Sicuramente è una lista non aggiornata con le ultime
richieste fatte per le nuove emittenti, quindi non è da considerare affidale al 100%, speriamo che ne pubblicheranno
un'altra meno datata e che rispecchi di più la realtà dell'etere laziale.

Ore 12.25 - CAMBIO DI LCN PER "VIRGINRADIO TV" NEL MUX 2 DI SUPER 3, CANALE 42 A ROMA.
Ch.42 - SUPER 3 mux 2: 
Il canale musicale Virginradio TV ha cambiato numerazione LCN, passa dalla poszione 645
alla 69
, ed ora genera un conflitto con il canale CINQUESTELLE nel mux TELESTUDIO
sul canale 61.




 04 GENNAIO 2011 - Martedì 

Ore 16.35 - PER LE TV NAZIONALI "OSPITI" DI MUX LOCALI NESSUNA CERTEZZA SULLA COPERTURA.
                     Da Digital-sat.
Un programma nazionale veicolato su multiplex locali non avrebbe la sicurezza del raggiungimento della diffusione
nazionale. Si potrebbero, inoltre, generare conflitti di numerazione nel caso di sovrapposizione delle coperture delle
reti locali che trasmettessero quel programma.
Sono questi i due motivi principali contenuti nel parere fornito dall'Agcom al Ministero dello Sviluppo, su richiesta di
quest'ultimo. A seguito di tale parere, il Ministero ha assegnato, a partire dalle regioni del Nord Italia passate al
digitale, a tv nazionali come Virgin Radio Tv, la numerazione sul telecomando di quelle emittenti locali che trasmettono
su più di due regioni.
Il parere
, firmato dalla direzione contenuti audiovisivi e multimediali, è stato approvato il 28 ottobre scorso dal
Consiglio dell'Agcom. Un programma nazionale può sì essere veicolato su multiplex diversi da quelli nazionali - tutti
gestiti, peraltro, da editori di contenuti concorrenti - ma, in tal caso, mancherebbe la sicurezza della copertura
nazionale. E si potrebbero generare conflitti di numerazione, se il decoder degli utenti ricevesse due dati differenti
per lo stesso programma e generasse quindi un conflitto. Il Testo unico dei servizi media audiovisivi prevede un
ordine predefinito alla numerazione automatica della tv digitale per non danneggiare gli utenti. Ecco, allora, la
decisione di equiparare i fornitori di contenuti nazionali alle emittenti pluriregionali
.
Quando sono state assegnate le numerazioni per le regioni del Nord passate al digitale, a partire dalla Lombardia a
novembre per finire alla provincia di Udine a metà dicembre, il "caso" è esploso. Il Ministero ha applicato alla lettera
il parere dell'Agcom. L'effetto, secondo gli operatori locali, è di rendere meno appetibile, a livello commerciale,
l'offerta di banda
trasmissiva da parte degli operatori di reti locali. A ciò si aggiunga quanto previsto dalla legge di
stabilità 2011: il Ministero e l'Agcom, entro trenta giorni dalla sua approvazione, dovranno fissare «ulteriori obblighi»
per valorizzare e promuovere «le culture regionali e locali». Molti operatori regionali hanno costituito da tempo dei
consorzi per trasmettere sull'intero territorio nazionale i programmi di fornitori di contenuti nazionali.
Gli «ulteriori obblighi» sembrano a tali operatori ispirati dalla volontà di impedire l'avvio di tale mercato della capacità
trasmissiva.
Quella sulla numerazione automatica - la "guerra del telecomando", com'è stata chiamata - è solo uno
degli interventi legislativi o regolamentari che hanno portato le associazioni delle emittenti locali ad uscire
dall'associazione Dgtvi e a preparare clamorose azioni di protesta. Un altro intervento è la previsione della legge di
stabilità sulla "gara" per le frequenze televisive dei canali 61-69 della banda UHF. Canali tutti assegnati, nelle regioni
digitali, alle emittenti locali (in alcuni casi ad Europa 7). Il tutto, mentre altre cinque frequenze nazionali saranno
assegnate, senza asta, ad altrettanti operatori nazionali, tra i quali quelli con maggior potere di mercato.

Marco Mele per "Il Sole 24 Ore" (02/01/11)

Ore 15.35 - RIPRISTINATA LA NUMERAZIONE LCN DEL CANALE "SUPER TENNIS".
Ch.42 - SUPER 3 mux 2: 
E' stata reinserita la numerazione LCN del canale Super Tennis, è la posizione 180.




Ore 15.00 - SPARISCE "CLASS HORSE TV" DAL MUX DI TIVUITALIA.
Ch.34  mux TIVUITALIA:
Il canale Class Horse TV non trasmette più su questo mux. Al suo posto è presente il cartello di
TIVUITALIA ancora con l'identificativo e la numerazione LCN dell'emittente dedicata ai cavalli.





 03 GENNAIO 2011 - Lunedì 

Ore 21.55 - SUPER TENNIS TORNA SUL MUX 2 DI SUPER 3 A ROMA.
Ch.32 mux 7 GOLD LAZIO - Ch.42 - SUPER 3 mux 2:
Nella precedente notizia vi avevamo segnalato la scomparsa del canale di tennis
dal mux 2 di SUPER 3, e l'arrivo della versione 16:9 sul mux di 7 GOLD LAZIO.
Ma pochi momenti fa è stata ripristinata la vecchia configurazione su entrambi i mux,
ora è ritornata la versione 4:3 di Super Tennis, senza numerazione LCN nel mux 2 di
                                                  SUPER 3
ed è stata eliminata la versione 16:9 dal  canale 32, mux 7 GOLD LAZIO.



Ore 21.40 - PRECISAZIONE SULLA SCOMPARSA DI MOTORI TV NEL MUX LA 6 A MILANO.
Nella precedente news vi avevano segnalato la scomparsa di Motori TV dal mux di LA 6, ma quasi sicuramente
questa anomalia, con l'inserimento di una radio straniera, è dovuta dal fatto che il ripetitore del ch.21, via Silva
a Milano, è alimentato dal segnale satellitare, ed è appunto sul sat che Motori TV ha cambiato frequenza, dalla 11.200
è passato alla 11.604, è il suo posto sulla vecchia frequenza è stata presa dalla radio London Tamil Radio.
Pertanto i tecnici di LA 6 dovrebbero rincofigurare i parametri di ricezione sul ripetitore per ripristinare la visione
del canale.


Ore 20.30 - SUPERTENNIS CAMBIA FREQUENZA A ROMA: ARRIVA SUL CANALE 32 DEL MUX DI "7GOLD LAZIO".
Ch.32 mux 7 GOLD LAZIO - Ch.42 - SUPER 3 mux 2:
Arriva sul canale 32, mux 7 GOLD LAZIO, il canale Supertennis, per il momento è
senza numerazione LCN, ed è in versione 16:9 rispetto a quella 4:3 presente fino
ad ieri sul mux 2 di Super 3, canale 42. Infatti su quest'ultimo mux il canale dedicato
allo sport del tennis da oggi non è più presente.
Va via dal mux di 7 GOLD LAZIO
                                                  il canale RTL 102.5, che dal primo gennaio era passato sul mux 2 di Super 3, e che
                                                  oggi ha preso la numerazione LCN 181. Quindi tra i due multiplex c'è stato uno
                                                  scambio di canali.


Ore 19.55 - MILANO MUX LA 6, ARRIVA UNA NUOVA RADIO.
Nel mux del ch 21 di via Silva a Milano, arriva London Tamil Radio. Contemporaneamente al momento non e' più
inserita nel mux Motori tv.


Ore 10.45 - PUGLIA IN DIGITALE: LISTA DELLE RADIO A ISCHITELLA (FOGGIA).
Grazie alla collaborazione di Francesco, è stata inserita la lista delle frequenze radio sintonizzabili a Ischitella in
provincia di Foggia. Consultala qui >
  LE RADIO A ISCHITELLA (FG) 

Ore 09.20 - AUMENTANO LE VISITE AL NOSTRO SITO, PUBBLICATO IL RESOCONTO DEL MESE DI DICEMBRE. 
Continuano ad aumentare le visite al nostro sito, anche se con una percentuale minore rispetto all'incremento del mese
di novembre 2010. Abbiamo pubblicato il resoconto con il totale delle visite e delle pagine viste nel mese di
dicembre 2010. Lo potete consultare in fondo alla 
home page e nella pagina dedicata alle VISITE.
Ringraziamo ancora i nostri assidui utenti e anche quelli che ci leggono per la prima volta.

Ore 08.30 - SPORTELLO TV DIGIT@LE: E' ARRIVATA NUOVA POSTA DA FEDERICO DI ACQUI TERME (AL).
Ci scrive Federico da Acqui Terme (Alessandria), ha il dubbio da quale postazione arrivano i segnali dei due mux
di Rete A e ci fa gli auguri per il nuovo anno. Ringraziamo e contraccambiamo.
Per leggere l''email completa vai alla pagina dello SPORTELLO TV DIGITALE.


 02 GENNAIO 2011 - Domenica 

Ore 18.45 - RIPRISTINATE LE NUMERAZIONI LCN DI TRE CANALI NEL MUX 2 DI "SUPER 3".
Ch.42 - SUPER 3 mux 2: 
Sono state ripristinate le numerazioni LCN dei tre canali che per errore ieri avevano preso la vecchia
numerazione e pertanto Super 3 Cinema torna alla posizione 192,
Super 3 House alla 606 e
Super 3 Shopping
alla 644. Resta senza numerazione il canale
RTL 102.5 TV.

Ore 09.40 - TRS TV COMPIE 32 ANNI.
31 dicembre 1978 - 31 dicembre 2010 Trs Tv di Vailate compie 32 anni, ecco la prima trasmissione di questa tv locale.

1978 - Trasmissione inaugurale TRS TV



 01 GENNAIO 2011 - Sabato 

Ore 22.30 - RTL 102.5 TV ARRIVA ANCHE NEL MUX 2 DI "SUPER 3", CANALE 42 A ROMA.
Ch.42 - SUPER 3 mux 2: 
E' arrivato anche in questo mux RTL 102.5 TV, è senza numerazione LCN. E' stato eliminato
il canale BCTV, che aveva come numerazione il 247. Ci sono stati alcuni cambi di numerazione
LCN, Super 3 Cinema, passa dalla posizione 192 alla 185,
Super 3 Shopping, passa dal 644 al 186
e
Super 3 House, passa dal 606 al 188.

Ore 17.05 - 2010: UN ANNO DI NEWS CON IL NOSTRO ARCHIVIO.
Per rileggere tutte le news che vi abbiamo proposto durante l'anno 2010 passato, con notizie e aggiornamenti
anche in tempo reale, tutti i mesi,  24 ore su 24, 7 giorni su 7, consultate il nostro ARCHIVIO NEWS.

Ore 15.55 - NUOVA WEBCAM PANORAMICA HD SULLA MAJELLA.
Il sito SNOWPL ha inserito una nuova webcam in HD motorizzata in località Majelletta Passo Lanciano, che permette
la visualizzazione a 360° tramite il movimento del mouse. Le immagini sono aggiornate ogni 15 minuti.
All'estrema sinistra delll'immagine in alto sullo sfondo potete vedere i ripetitori radio televisivi del Rifugio Pomilio,
invece all'estrema destra si vedono alcuni ripetitori radio. Potete consultarla qui > WEBCAM HD MAJELLA.

Ore 15.35 - AGGIORNATA LA LISTA RADIO A MONTEROTONDO (ROMA).
E' stata aggiornata la lista delle frequenze radio sintonizzabili nella città di Monterotondo, in provincia di Roma.
La frequenza di LATTEMIELE da Monte Porzio Catone (Roma), nelle ultime settimane, era stata spostata dagli 89.900 ai
90.100 Mhz, ora provoca una sovrapposizione del segnale con RADIO DEEJAY da Monte Cosce (Rieti), che arrivava con
un buon segnale fin alle porte di Roma. Consulta la
  LISTA RADIO A MONTEROTONDO .