contatore di accessi

   ARCHIVIO NEWS ABRUZZO

           MESE DI APRILE 2012  


 30 APRILE 2012 - Lunedì 

Ore 17.15 - PESCARA - SAN SILVESTRO: DAL 7 MAGGIO SCIOPERO FAME E SETE CONTRO LE ANTENNE.
Tornano a protestare, dal prossimo 7 maggio con il passaggio al digitale terrestre, i residenti che vivono sotto le antenne: "La permanenza degli impianti di televisioni e radio è illegale".
Dal prossimo 7 maggio, data di inizio dello switch-off in Abruzzo per il passaggio al digitale terrestre, i cittadini di San Silvestro, a Pescara, riprenderanno lo sciopero della sete e della fame contro l'"illegale permanenza degli impianti televisivi" nella loro zona.
"La delocalizzazione delle emittenti, sia televisive sia radiofoniche", spiegano, "diviene un atto dovuto solo in presenza di un Piano nazionale di assegnazione delle frequenze (Pnaf). Il Piano definitivo per l'Abruzzo è stato emanato con la delibera 93 dell'Agcom del 22 febbraio 2012. Dunque da quel giorno è sorto per il ministero un preciso obbligo di trasferimento. Il sito di San Silvestro", concludono, "non è più idoneo a ospitare emittenti, sulla base del Piano nazionale di assegnazione delle frequenze e indipendentemente dal superamento dei limiti di emissioni, e dall'agosto 2011 vi è un elenco di altri cento siti idonei ma la delocalizzazione non è avvenuta".

Tratto da: http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2012/04/30/news/san-silvestro-dal-7-maggio-sciopero-fame-e-sete-contro-le-antenne

Ore 13.45 - LA RAI FA RICORSO AL TAR PER LA FREQUENZA ASSEGNATA IN ABRUZZO.
Tv digitale in Abruzzo, via il 7 maggio tra i disagi. Problemi per l'uso delle antenne di San Silvestro a Pescara. C'è un ricorso al Tar della Rai: la televisione considera non buona la frequenza che le è stata assegnata sul canale 35. Incrociamo le dita.
Il 7 maggio parte in Abruzzo lo smantellamento della rete televisiva analogica che sarà sostituita con la rete digitale. L'operazione inizia dalla provincia di Chieti il 7 e 8, prosegue con Pescara l'8, poi toccherà a Teramo il 10 e all'Aquila l'11.
In vista di questo appuntamento gli operatori televisivi, pubblici e privati, non sono affatto tranquilli e la Rai ha fatto ricorso al Tar perché considera non buona la frequenza che le è stata assegnata sul canale 35. Motivi ne avrebbe, considerando che in Piemonte a un anno dallo "switch off" ci sono ancora 500mila famiglie che non vedono il Tg3 regionale (in Abruzzo va meglio a Mediaset che si sarebbe assicurata frequenze migliori). A rischio ricezione sono soprattutto le aree interne collinari, dove il segnale potrebbe risultare oscurato o subire interferenze dai segnali di altre regioni o dei paesi dell'altra sponda dell'Adriatico.

Altri disagi, di più facile soluzione, riguarderanno gli utenti più anziani, tradizionalmente i maggiori consumatori di televisione, che potranno avere difficoltà a sintonizzare il decoder, mentre non ci saranno problemi per chi ha già uno schermo piatto di ultima generazione che ha il decoder con la sintonizzazione automatica.

Occhio però alla data di installazione dell'antenna. I tecnici ritengono che il 15-20% delle antenne sistemate sui tetti abruzzesi dovranno essere sostituiti per ottenere la ricezione ottimale del segnale. Regione e Corecom (il Comitato regionale per la comunicazione presiedu
to da Filippo Lucci) hanno firmato la scorsa settimana un protocollo con le associazioni dei consumantori e con le associazioni artigiane Cna e Confartigianato per garantire un codice etico di comportamento da parte degli antennisti e un tariffario certificato.
Un problema più serio per lo switch-off abruzzese è certamente quello delle antenne di San Silvestro. Le antenne non sono più autorizzate a trasmettere dal 2008 dopo i ricorsi dei residenti. Il presidente del Corecom Lucci dice di essere «molto preoccupato», perché «dalla riunione che c'è stata la scorsa settimana con il ministero è venuta la decisione di convocare un tavolo tecnico il 15 maggio, per cui desumo che nel frattempo lo switch off avverrà su San Silvestro in attesa di trovare altre soluzioni».

Il problema è che il sito di San Silvestro non potrebbe essere utilizzato, visto che da gennaio scorso non è più censito nel piano nazionale delle frequenze. La soluzione alternativa di cui si è parlato è una piattaforma a mare avrebbe bisogno di una gestazione lunga, almeno 18 mesi. Ma la soluzione non piace alle imprese televisive, perché è di difficile gestione e comporterebbe lo spostamento di una parte delle antenne abruzzesi oggi orientate sulla collina pescarese.

Tratto da: http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2012/04/30/news/tv-digitale-in-abruzzo-via-il-7-maggio-tra-i-disagi


 29 APRILE 2012 - Domenica 

Ore 10.30 -  IN EVIDENZA  - SWITCH OFF ABRUZZO: IL CALENDARIO CON TUTTI I COMUNI COINVOLTI.
Sul sito della Fondazione Ugo Bordoni è possibile consultare il calendario dettagliato delle date e dei comuni coinvolti nello switch off che inizierà il prossimo 7 maggio.
Clicca sulle immagini per ingrandirle.



Ore 00.10 - LA LISTA DELLE TV A PESCARA E IN ABRUZZO DAL 7 MAGGIO (DOPO LO SWITCH OFF).
Vi anticipiamo le liste delle frequenze tv digitali sintonizzabili a Pescara e in Abruzzo dopo lo switch off. Nelle liste potete consultare i canali dei mux nazionali, invece per quello che riguarda le emittenti locali abbiamo inserito per il momento solo i canali UHF 43 e 45 assegnati a Telemare e Reteotto. Nei prossimi giorni quando saranno rese note le altre frequenze implementeremo queste liste. Consultate la lista delle TV A PESCARA e delle TV IN ABRUZZO.


 28 APRILE 2012 - Sabato 

Ore 18.20 - GRADUATORIA LCN ABRUZZO: LA LISTA ORDINATA PER EMITTENTI.
Dal documento del Ministero dello Sviluppo Economico della graduatoria LCN per la regione Abruzzo, abbiamo elaborato la lista in base al nome del fornitore (emittente) inserendo le posizioni assegnate ai canali. Questo elenco è riferito solo alle richieste che hanno effettuato le varie emittenti al Ministero, pertanto non è detto che esse attiveranno tutti i canali, alcuni potrebbero essere rinominati o
utilizzati da terzi. Clicca qui per visualizzare l'elenco.


 27 APRILE 2012 - Venerdì 

Ore 23.30 -  IN EVIDENZA  - GRADUATORIA PROVVISORIA PER LE ASSEGNAZIONI DELLE FREQUENZE ALLE TV LOCALI DELLA REGIONE ABRUZZO.
Il Ministero dello Sviluppo Economico - Dipartimento per le Comunicazioni ha predisposto la graduatoria provvisoria delle emittenti televisive locali utile per l’assegnazione, nella Regione Abruzzo, delle frequenze televisive in tecnica digitale ai sensi dell’art. 4, del decreto legge 31 marzo 2011, n. 34, convertito con modificazioni, dalla legge 26 maggio 2011, n. 75.
Eventuali osservazioni sull’attribuzione dei punteggi potranno pervenire al Ministero via e.mail all’indirizzo digitale@sviluppoeconomico.gov.it entro le ore 20 del 1° maggio 2012.
Il Ministero provvederà successivamente a pubblicare la versione definitiva.



Ore 15.10 - DIGITALE TERRESTRE IN ABRUZZO: PRATICHE SCORRETTE SULLA VENDITA DEI DECODER.
Sale la tensione per il prossimo switch off al digitale terrestre. Il segnale analogico va in pensione e si passa a quello digitale. Non tutti gli apparecchi televisivi, però, sono pronti a ricevere il nuovo segnale. Quelli più vecchi, le tv datate, avranno bisogno di un decoder specifico che riesca a captare le onde magnetiche e le trasformi in immagini. Per questo, come nelle altre regioni, anche per l’Abruzzo il Ministero ha stabilito una serie di incentivi per favorire il passaggio e contribuire con un bonus immediatamente spendibile. Ma l’associazione Codici questa mattina ha svelato alcune pratiche commerciali anomale, ai limiti della «truffa commerciale» che stanno creando una serie di disagi ai cittadini tra la latitanza delle istituzioni preposte che non controllano.

CAPITOLO INFORMAZIONE
Per il passaggio al digitale il Corecom Abruzzo, l’organo al quale la Regione ha demandato tutti i compiti, gestisce oltre un milione di euro per l’informazione alla popolazione, fondi che sono stati però assegnati di fatto alla fondazione Ugo Bordoni (nella quale vi sono anche importanti aziende del settore telecomunicazioni) . «Con oltre un milione di euro», ha spiegato oggi Domenico Pettinari, «l’informazione viene data attraverso un piccolo bus che gira per i paesi e attraverso l’organizzazione di qualche convegno-. All’ultimo al quale sono stati invitati tutti i sindaci eravamo presenti in 15».
Il prossimo convegno è previsto proprio per oggi a L’Aquila durante il quale si formeranno i volontari che con tanto di camice saranno chiamati ad entrare nelle case di quei cittadini che chiederanno assistenza tecnica o supporto.
«Non si capisce per quale ragione con tutti i milioni di fondi pubblici che sono stati stanziati per lo switch off», ha aggiunto il segretario provinciale di Codici, «la Regione inviti le associazioni a proporre volontari che gratuitamente dovrebbero fare il lavoro sporco ed entrare nelle case della vecchina di Sant’Eufemia a Majella che non sa perché il suo televisore non si vede più».

IL CRUC DIMENTICATO
Le associazioni dei consumatori, che stanno già ricevendo una serie di segnalazioni da parte degli utenti per disservizi e pratiche strane, sarebbero poi state estromesse dalla Regione stessa per concordare il da farsi per quello che è a tutti gli effetti un cambio epocale per l’Abruzzo.
«Le associazioni sono state tagliate fuori dalla Regione», ha spiegato Pettinari, «ma la Regione stessa ha dimenticato che con decreto del presidente Chiodi è stato varato il Cruc, il centro regionale dei consumatori, un organismo nel quale vi sono tutte le associazioni dei consumatori e dunque vi sono gli esponenti più qualificati del mondo dei consumatori. Come mai questo organismo – di cui il massimo vertice è il vice presidente Alfredo Castiglione - è stato scavalcato? E’ assurdo che invece siamo stati chiamati soltanto per ratificare un accordo commerciale ed un protocollo tra la Regione e gli artigiani. A cosa fatte e sul quale non siamo affatto d’accordo».

ANTENNISTA CONTROLLORE: COSTO ANCHE 250EURO
Il protocollo in vigore con le organizzazioni degli artigiani Cna e Confartigianato (le associazioni che rappresentano gli antennisti) prevede tariffe standard che dovrebbero essere applicate da tutti i tecnici che saranno chiamati dal 7 maggio in poi quando il digitale sarà realtà e magari i televisori faranno i capricci. Le tariffe prevedono 40 euro per il collaudo ed il controllo che sale a 60 euro nelle ore successive con la manodopera.
Insomma in caso di problemi all’antenna e di controlli più specifici e laboriosi il cittadino abruzzese può rischiare di spendere anche 200 euro o più a seconda dei problemi che saranno individuati.

PRONTO CALL CENTER?
Dalle segnalazioni raccolte sembrerebbe che il call center che risponde al numero 800 022 000 non sempre sia pronto o raggiungibile nonostante negli spot venga chiarito che si può chiamare sempre. E’ comunque un punto di riferimento importante al quale i cittadini devono rivolgersi in caso di difficoltà di ogni genere e per chiarimenti.

INCENTIVI E DECODER
La legge parla chiaro e chiarisce che chi ha compiuto 65 anni ed ha un reddito che non superi i 10 mila euro l’anno, ha pagato l’abbonamento Rai per il 2012 deve solo recarsi nei negozi convenzionati con il Ministero e riceverà un decoder gratis se questo costa entro i 50 euro.
E dal sito del ministero la prima sorpresa
: http://decoder.comunicazioni.it/decoder/cap/SearchCAP.jsp
Per la provincia di Pescara i centri convenzionati sono appena due: uno si trova a Montesilvano e l’altro a Città Sant’Angelo. «Vi pare un servizio che funzioni spingere i residenti di 46 comuni in soli due centri ubicati tra l’altro sulla costa e molto lontani da paesi di montagna che pure ci sono in provincia di Pescara?», si domanda Pettinari.
In Provincia de L’Aquila non c’è invece nessun rivenditore, in provincia di Chieti ne viene segnalato uno, ad Ortona, e nel Teramano tre: uno a Colonnella e due a Teramo.
Ma il vero problema è che proprio nei centri convenzionati i cittadini, con tutta la documentazione in regola, vengono respinti e di fatto gli viene negato il bonus ministeriale. Un disagio provocato nonostante le norme siano chiare.
«Abbiamo verificato che per esempio nel centro di Montesilvano i decoder non vengono venduti e non viene concesso il bonus», ha spiegato Pettinari, «abbiamo indagato personalmente e ci è stato risposto con una serie di spiegazioni false. Una di queste era che il Ministero rimborsa solo decoder che costino 50 euro. Siccome però l’Oasi vende un decoder a 49.90 il bonus non sarebbe applicabile. Allora ho chiesto di alzare il prezzo a 50 euro precisi in modo da poter consegnare gratis il decoder e mi è stato detto che non era possibile. Forse lo sarà nei prossimi giorni. Sta di fatto he la situazione è molto strana, si tratta di una pratica scorretta che denunceremo immediatamente».
«Si tratta di una truffa ed un disagio arrecati ai consumatori che non trova spiegazioni», ha aggiunto Pettinari, «ma la responsabilità più grande è proprio degli organi regionali che dovrebbero controllare e sanzionare per primi queste pratiche. Invece deve essere Codici Abruzzo a risolvere tutti i problemi dei cittadini abruzzesi. E questo non va bene. La Regione ha ricevuto milioni di euro per svolgere anche i controlli così come il Corecom ed è incredibile che si pensi solo ad organizzare convegni con 15 persone. Noi mettiamo a disposizione i nostri legali per tutti quelli che hanno da denunciare un problema. Se servirà andremo personalmente in ogni punto per costringere i venditori a concedere il bonus previsto dalla legge».

Tratto da: http://www.primadanoi.it/news/526566/Digitale-terrestre-Codici-%C2%ABpratiche-scorrette-sulla-vendita-dei-decoder


 26 APRILE 2012 - Giovedì 

Ore 19.00 -  IN EVIDENZA  - PUBBLICATA LA GRADUATORIA DELLA NUMERAZIONE LCN DELLE TV LOCALI DELLA REGIONE ABRUZZO.
Il Ministero dello Sviluppo Economico - Dipartimento per le Comunicazioni - ha adottato il bando di gara per l'attribuzione della numerazione automatica dei canali per la televisione digitale terrestre, relativamente alla regione Abruzzo, ai  sensi della Delibera n. 366/10/Cons dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni del 4 agosto 2010 recante “Piano di numerazione automatica dei canali della televisione digitale terrestre, in chiaro e a pagamento, modalità di attribuzione dei numeri ai fornitori di servizi di media audiovisivi autorizzati alla diffusione di contenuti audiovisivi in tecnica digitale terrestre e relative condizioni di utilizzo”.







 24 APRILE 2012 - Martedì 

Ore 22.35 - MUX EURONEWS PUGLIA: ELIMINATI TELEREGIONE E CORATO TV.
VHF 11 Mux EURONEWS PUGLIA:
Il mux EURONEWS PUGLIA, sul canale 11 VHF dalla postazione di San Giovanni Teatino (CH), perde altri due canali. Dopo l'eliminazione di Bisceglie tv, oggi sono spariti anche Teleregione e Corato TV, che stavano a schermo nero. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping tv del multiplex. Questa l'odierna composizione della rete:

12 - Teleregione + 1 (Teleregione)
13 - Euronewspuglia HD
15 - Diretta Sport
(Teleregione)
19 - Euroshopping TV
579 - VIVA L'ITALIA CHANNEL



 21 APRILE 2012 - Sabato 

Ore 00.30 -  MUX NAZIONALI  - MUX TIVUITALIA: ELIMINATI CINQUE CANALI TEST NELLE MARCHE E IN ABRUZZO.
Mux TIVUITALIA:
Ci comunicano che nella zona delle Marche e dell'Abruzzo sono stati eliminati cinque dei sei canali test, Tivuitalia test 4, Tivuitalia test 5, Tivuitalia test 6, Tivuitalia test 7 e Tivuitalia test 9. E' rimasto solo Tivuitalia test 8, sempre a schermo nero, insieme ai tre canali di SPORTITALIA.


 20 APRILE 2012 - Venerdì 

Ore 11.30 - CHIETI: IL VIDEO Z@PPING TV DIGITALE.
Dopo le ultime novità in Abruzzo Samuele da Chieti, che ringraziamo, ha realizzato un video z@pping TV con una carrellata delle emittenti digitali sintonizzabili nella città di Chieti.


 19 APRILE 2012 - Giovedì 

Ore 22.45 - MUX TIVUITALIA: ATTIVATO DALLA MAJELLA SUL CANALE 35 UHF AL POSTO DI TELE 9.
Mux TIVUITALIA:
Dopo San Silvestro a Pescara è stato attivato il mux TIVUITALIA anche sul canale 35 UHF, ex frequenza di TELE 9, dalla postazione della Majella. Nicolantonio da Chieti ci fa notare che, per quanto riguarda il canale 24 UHF da San Silvestro, il segnale è così potente da oscurare persino il mux CANALE ITALIA da Chieti - San Salvatore. Si riceve infatti un segnale forte dal mux posizionato nella C.da S. Salvatore ma non carica nessun canale. Due impianti sulla stessa frequenza a solo 5 km in linea d'aria. Per il momento ci sono molte complicazioni che si risolveranno dal giorno dello switch off. Vi alleghiamo alcune immagini che ci ha inviato Samuele da Chieti.


 



Ore 01.40 - MUX TELEMAX: ARRIVA TELE 9.
UHF 27 Mux TELEMAX:
Contestualmente alla cessione dei propri impianti alla società TIVUITALIA, TELE 9 ha fatto la sua comparsa nel multiplex di TELEMAX, con LCN 18. Dalle informazioni in nostro possesso, TELE 9 dispone ancora della regolare concessione, pertanto la presenza in questo mux è solo momentanea, in attesa del piano delle frequenze e dello switch off. Abbiamo aggiornato la griglia con la composizione dei canali e lo z@pping TV del mux TELEMAX e la lista delle TV A PESCARA.


Ore 01.05 -  MUX NAZIONALI  - MUX TIVUITALIA: ATTIVATO A PESCARA SAN SILVESTRO AL POSTO DI TELE 9.
Mux TIVUITALIA:
E' stato attivato il mux TIVUITALIA sul canale 24 UHF dalla postazione di San Silvestro a Pescara. Ha preso il posto del multiplex di TELE 9, che conteneva la sola TELE 9. Quest'ultima emittente alcuni giorni fa ha venduto le due frequenze di San Silvestro e Majella (UHF 35) a TIVUITALIA.



 18 APRILE 2012 - Mercoledì 

Ore 23.25 - SWITCH OFF ABRUZZO: IL RESOCONTO DEGLI INCONTRI DI RAIWAY.
RaiWay, Eurosatellite e Tivù stanno organizzando una serie di incontri nelle regioni interessate allo Switch off DTT del 2012. Questi incontri tecnici di aggiornamento sul digitale terrestre, per quanto riguarda l'Abruzzo, ci sono stati il 12 aprile a Città Sant'Angelo (Hotel Ekk) (alle porte di Pescara) e il 13 aprile ad Avezzano (Hotel dei Marsi).
Nella splendida cornice del Centro Congressi dell'Hotel Ekk (parola che in abruzzese significa anche qui, qua, in questo luogo), ricavato nell'ex Cantina vinicola di Città Sant'Angelo, c'è stato l'incontro con oltre 200 tra tecnici installatori e rappresentanti delle più importanti aziende del settore. Nel corso del convegno, RaiWay zona Territoriale di Pescara, ha diffuso alcuni documenti interessantissimi (che sono riuscito ad avere grazie ad un amico titolare di una azienda di elettroimpianti):
- la mappa completa ed aggiornata di tutti i mux Rai che verranno attivati nella regione abruzzese. Ci sono tante novità; ad esempio, l'impianto L'Immacolata nel sulmonese verrà disattivato, mentre, quello che sembrava in un primo tempo come superfluo, come l'impianto Pietragrande nel comune di Casacanditella (CH), verrà addirittura potenziato.
- l'elenco dei programmi contenuti nei 5 mux. (Vai alla pagina dei MUX NAZIONALI per consultare la composizione).
- l'elenco completo degli impianti RaiWay in Abruzzo con i relativi canali dei vari mux.
A cura di: Nicolantonio Frammolini.




 PROVINCIA DE L'AQUILA 

N. Postazione MUX 1 Pol.

MUX 2 MUX 3 MUX 4 Pol.

MUX 5 Pol.
01
ALFEDENA
41*
H








02
ALTIPIANI DELLE ROCCHE
35
H








03
ANVERSA DEGLI ABRUZZI
21*
V








04
ARINGO
05
H








05
BARREA
09
V








06 BASSA VALLE ATERNO
05 H







07 CAGNANO AMITERNO
09 V







08 CAMPO DI GIOVE
05 V







09 CAMPO IMPERATORE
35 V
30 26 40 V


10
CAMPOTOSTO
09 V







11
CANISTRO
05 H







12
CAPISTRELLO
35 H








13
CASTEL DI SANGRO
09 H-V








14
CASTELLAFIUME
05 V








15
CIVITA D'ANTINO
09 V








16
CIVITELLA ROVETO
35 H








17
COLLELONGO
05 V








18
FUCINO
35 V








19
GORIANO SICOLI
35 V








20
L'AQUILA - MONTE LUCO
35 H

30 26 40 H
11
H-V
21 LECCE NEI MARSI
09 V








22 LUCOLI
05 V

30 26 40 H


23 MONTE CIMARANI - AVEZZANO
35 H

30 26 40 H


24 MONTE DELLA SELVA
35 V

30 26 40 V


25 MONTE SAN COSIMO - SULMONA
35 H

30 26 40 H


26 MONTEREALE
35 H








27 ORICOLA
35 H








28 OVINDOLI
09 H-V








29 PACENTRO
46*
V








30
PESCASSEROLI
05 H








31 PESCASSEROLI - MONTE VITELLE
35 H








32 PESCINA
05 V








33 PIANA DI NAVELLI
09 V








34 POGGIO CANCELLI
22*
V








35 ROCCA DI CAMBIO
35 V








36 ROCCA PIA
05 H








37 ROCCARASO
05 H








38 SAN BENEDETTO IN PERILLIS
35 H








39 SCANNO
09 V








40
SCANNO - FUNIVIA
05 H








41
SULMONA
09 V








42
VALLE ATERNO
35 H








43
VERRECCHIE
35 V








44 VILLE DI FANO
05 V









 PROVINCIA DI CHIETI 

N. Postazione MUX 1 Pol.

MUX 2 MUX 3 MUX 4 Pol.

MUX 5 Pol.
01
ARCHI
35
H
30 26 40 H


02
BUCCHIANICO
35
H

30 26 40 H


03
CASOLI PALOMBARO
35
H








04
FRESAGRANDINARIA
35
V








05
GAMBERALE
05
H








06 GISSI
35
V








07 GOLFO DI VENERE
35
V








08 LANCIANO
09
V








09
MONTE FARANO
35 V







10
MONTEFERRANTE
35 H-V







11 ORTONA
35 V







12 PIETRAGRANDE
35 V







13 ROSELLO
35
V







14 SAN VITO CHIETINO
35
V







15 SCHIAVI D'ABRUZZO
35 V
30 26 40 H-V


16 TORNARECCIO
35 V







17 TORRICELLA PELIGNA
09 H

30 26 40 V


18 VASTO (TV 1)
09 V







19 VASTO (TV 2-3) 35 H
30 26 40 H




 PROVINCIA DI PESCARA 

N. Postazione MUX 1 Pol.

MUX 2 MUX 3 MUX 4 Pol.

MUX 5 Pol.
01
CAPPELLE
09
V








02
CARAMANICO
09
H








03
CARPINETO DELLA NORA
35
H








04
CIVITELLA CASANOVA
35
H








05
FARINDOLA
35
H








06 MANOPPELLO
09
V








07 PESCARA - SAN SILVESTRO
05
H

30
26
40
V



08 PIETRACORNIALE - BUSSI
35 H
30 26 40 H


09 SERRAMONACESCA
35 H







10
VILLA CELIERA
35 H
       
   


 PROVINCIA DI TERAMO 

N. Postazione MUX 1 Pol.

MUX 2 MUX 3 MUX 4 Pol.

MUX 5 Pol.
01
CAMPLI
09
V








02
CASTELLI
35
H








03
FANO A CORNO
09
H








04
FANO ADRIANO
35
V








05
ISOLA DEL GRAN SASSO
35
H








06 MONTORIO AL VOMANO
09
V








07 PINETO
35
H








08 SANT'ONOFRIO
35 V








09
TERAMO - CASTELLALTO
35 V
30 26 40 V


10
TERAMO - SAN VENANZIO 35 V
30 26 40 V


11 TORRICELLA SICURA
35 H







12 VALLE CASTELLANA
35 V







13 VALLE DELLA VIBRATA
11* V







14 VALLE SAN GIOVANNI
46*
H







15 VILLA RUZZI
35 V
30 26 40 V


16 VILLA VOMANO
35 V








* In rosso le postazioni con attivi tutti e quattro i mux
* Con l'asterisco* frequenza diversa da quelle assegnate in Abruzzo


 16 APRILE 2012 - Lunedì 

Ore 22.05 - TOUR INFORMATIVO SUL PASSAGGIO AL DIGITALE IN ABRUZZO.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha organizzato un tour informativo sullo switch off nei 4 capoluoghi di provincia e nelle città di Avezzano e Vasto, mediante incontri itineranti, per aiutare i cittadini a familiarizzare con la nuova tecnologia, e informare sulle semplici operazioni da seguire per non farsi trovare impreparati.
Un furgoncino bianco e giallo si muoverà sul territorio, comunicando che sta arrivando Nando il Telecomando, che aiuterà nel passaggio al digitale. Il mezzo si posizionerà nel luogo di maggior frequentazione, nella piazza principale o davanti al Municipio di ogni comune previsto nel tour.
Insieme al furgoncino verrà posizionato un gazebo, dentro al quale Nando, insieme a tecnici e ingegneri della Fondazione Ugo Bordoni effettueranno una semplice ed esaustiva dimostrazione su come installare il decoder, programmare e sintonizzare il televisore. A supporto di ciò verrà distribuito, al termine della dimostrazione un opuscolo informativo con la procedura passo a passo per eseguire l'installazione e il numero verde da contattare in caso di necessità.

Ecco le tappe del Tour in Abruzzo:

  • 26 aprile Avezzano - giovedì
  • 27 aprile L'Aquila - venerdì
  • 28 aprile Teramo - sabato
  • 30 aprile Pescara - lunedì
  • 1 maggio Chieti - martedì
  • 2 maggio Vasto - mercoledì
Ore 16.45 - SINDACO DI PESCARA: SPOSTARE IMMEDIATAMENTE LE ANTENNE DA SAN SILVESTRO.
Mascia sollecita le emittenti: «non si può più aspettare».
La decisione è irrevocabile: le antenne televisive di San Silvestro colle dovranno andarsene da San Silvestro e spostarsi sulla piattaforma off shore nel più breve tempo possibile. Lo ha detto il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia ufficializzando l’esito di ieri del vertice svoltosi a Pescara alla presenza del Presidente Chiodi, dell’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco, del consigliere regionale e comunale Pdl Lorenzo Sospiri e del Dirigente del Settore Ambiente Antonio Sorgi.
Lo scorso 13 marzo, esattamente un mese fa l’Agcom ha pubblicato il Piano Nazionale di Assegnazione delle Frequenze radiotelevisive che ha confermato quanto già ci era anticipato nei mesi scorsi dal Segretario generale, l’ingegner Roberto Viola, in ordine all’esclusione definitiva permanente del sito di San Silvestro. A questo punto le antenne dovranno andare via, non ci sono ulteriori indugi, né atti, San Silvestro verrà bonificato.
E peraltro al posto di San Silvestro l’Agcom ha inserito, come richiesto dal Comune e dalla stessa Regione Abruzzo, la piattaforma off shore, denominata ‘Francavilla’, che secondo lo studio condotto dalla Facoltà di Ingegneria de L’Aquila, è idonea a ospitare le antenne, anche sulla base degli studi che hanno certificato l’assenza di interferenze radioelettriche con l’altra sponda dell’Adriatico.
«Abbiamo raggiunto un risultato storico», ha detto Mascia, «sul quale in pochi credevano, e noi invece ce l’abbiamo fatta, sostenuti anche dalla caparbietà di quei cittadini che da anni si battono per riportare tranquillità sulla collina e per la tutela della salute collettiva. Ovviamente non è finita: il Comune ha fatto la sua parte, esercitando un’azione di pressing sugli Enti locali e soprattutto facendo sentire in modo chiaro la voce della città sui tavoli romani».
Ora anche la Regione dovrà fare la propria parte, ossia attivare la piattaforma off shore e per tale ragione Mascia ha subito scritto una lettera al presidente della giunta regionale Gianni Chiodi chiedendo un incontro al fine di avviare la seconda fase di intervento per rendere operativo il nuovo sito ‘off-shore’ e consentire, quindi, il trasferimento degli impianti sulla piattaforma marina.
Nel corso del vertice di ieri è stato chiarito che il passaggio al digitale terrestre, previsto a Pescara per il prossimo 8 maggio, non determinerà alcun oscuramento.
«Io ho ribadito al presidente Chiodi», ha insisto Mascia, «la necessità di mantenere la linea della massima fermezza sul ‘caso’ degli impianti televisivi che, come previsto dall’Agcom, devono lasciare San Silvestro, ricorrendo a tutte le misure necessarie». Per tale ragione il Presidente Chiodi ha annunciato la convocazione per il prossimo 24 aprile, a L’Aquila, di un vertice tecnico, al quale saremo presenti, con le emittenti stesse per ricordare alle emittenti che devono lasciare San Silvestro e per capire come si stanno attrezzando per il trasferimento sulla piattaforma off shore, il nuovo sito individuato dall’Agcom. «Del resto», ha chiuso il sindaco, «ricordiamo che quelle antenne dovevano lasciare San Silvestro già dal 2008, quindi oggi nessuna può dirsi impreparata a tale provvedimento».

Tratto da: http://www.primadanoi.it/news/526242/Antenne-San-Silvestro-%C2%ABspostare-immediatamente-le-antenne


 14 APRILE 2012 - Sabato 

Ore 22.55 - MUX LA 9: REALIZZATA LA GRIGLIA CANALI E AGGIORNATO LO Z@PPING TV.
UHF 36 Mux LA 9:
Abbiamo realizzato una nuova pagina con la griglia dei canali, la frequenza e lo z@pping TV del mux LA 9, che in Abruzzo trasmette in digitale solo dalla postazione di San Silvestro a Pescara sul canale 36 UHF. Da segnalare che l'unica emittente tv presente nel multiplex non è LA 9 ma ORLER TV, anche se l'identificativo è LA9 con LCN 8. Abbiamo anche aggiornato la lista de LE TV A PESCARA.




 11 APRILE 2012 - Mercoledì 

Ore 16.15 - LA REGIONE ABRUZZO VERSO LO SWITCH OFF.
A cura di Nicolantonio Frammolini.
Manca meno di un mese al fatidico Switch off abruzzese. La Regione Abruzzo ha da tempo realizzato, nel suo sito ufficiale www.regione.abruzzo.it, uno spazio apposito (Passaggio alla televisione digitale in Abruzzo) per informare i cittadini abruzzesi su quello che i vari organi competenti (Regione, AGCOM, CORECOM, Ministero dello Sviluppo Economico, Fondazione Ugo Bordoni, ecc) stanno facendo per pianificare il passaggio dal sistema analogico a quello digitale.
Varie sono state, in queste ultime settimane, le iniziative inerenti l'argomento Digitale Terrestre:
- Il 26 marzo u.s. si è tenuto, a Pescara, un incontro con la Direzione regionale Affari della Presidenza e l'ispettorato Territoriale per le Comunicazioni Abruzzo e Molise del Ministero dello Sviluppo Economico. Vi hanno partecipato i rappresentanti della Provincia di Pescara, della Provincia di Chieti, del Comune di Roccaraso, del Comune di Tollo, del Comune di Bisenti, del Comune di Lecce dei Marsi e della Comunità Montana Amiternina; assenti quindi i rappresentanti di tanti comuni abruzzesi dove sono ubicati i grandi impianti di trasmissione.
Scopo dell'ncontro: L'adeguamento tecnologico dei ripetitori di segnale della regione Abruzzo.
Molti di questi impianti sono di proprietà di Comuni e Comunità Montane e dovranno essere convertiti nel nuovo sistema digitale. Questi Enti territoriali dovranno, d'accordo con le emittenti che utilizzano gli impianti, comunicare quale sarà l'attribuzione degli oneri per la conversione, tenendo anche conto delle somme già stanziate dalla Regione Abruzzo (1 milione di euro).
Gli Enti suddetti dovranno anche valutare se è più conveniente installare nuovi impianti o, convincere gli abitanti delle varie zone di copertura ad acquistare decoder per la ricezione del segnale digitale satellitare.

































- Il 2 aprile, la Giunta Regionale ha emanato la Delibera n. 216 riguardante: Norme per la tutela della salute e la salvaguardia dell'ambiente dall'inquinamento elettromagnetico. Norme e procedure alle quali dovranno attenersi coloro che installeranno i nuovi impianti di trasmissione e i relativi elettrodotti per convogliarvi l'energia necessaria al loro funzionamento. Dovranno evitare il rischio di danni alla salute degli abitanti e dell'inquinamento ambientale da radiofrequenze.



- Infine la F.U.B.-Fondazione Ugo Bordoni, che si occupa della comunicazione sul digitale terrestre a livello nazionale, ha emanato un apposito volantino di informazione nonchè spots pubblicitari già trasmessi da Rai3 Abruzzo e da alcune emittenti locali (Antenna 10, ecc).


Ore 12.00 - MUX TVQ: INSERITO IL CORRETTO LOGO DELL'EMITTENTE.
UHF 28-39-40-43 Mux TVQ:
Abbiamo ricevuto una email dall'amministrazione di TVQ, emittente televisiva con sede nella città di Pescara, nella quale ci hanno fatto presente che il logo che avevamo usato era sbagliato. Abbiamo provveduto a correggerlo sia nella pagina con la griglia dei canali e sia nello z@pping TV del mux. Ci scusiamo con l'emittente per l'errore e la ringraziamo per avercelo segnalato. Qui sotto potete vedere i due loghi, a sinistra quello attuale in onda e a destra quello vecchio non più utilizzato, che avevamo preso dal loro sito all'indirizzo http://www.tvq.it.




 10 APRILE 2012 - Martedì 

Ore 23.00 - TERAMO: RIATTIVATO IL CANALE 35 UHF DI TELE A.

UHF 35 TELE A:
E' stato riattivato dopo parecchie settimane il segnale analogico del canale napoletano TELE A, sul canale 35 UHF dalla postazione di Colle Izzone a Teramo. Ne danno il lieto annuncio Massimo e Cesare di Teramo, che ringraziamo, entrambi sono sempre solerti ad informarci sulle novità della zona del teramano.


Ore 07.40 - MUX TV SEI: REALIZZATA LA GRIGLIA CANALI E AGGIORNATO LO Z@PPING TV.
UHF 26-32-34-48-59 Mux TV SEI:
Abbiamo realizzato una nuova pagina con la griglia dei canali, le frequenze e lo z@pping TV del mux TV SEI.




 08 APRILE 2012 - Domenica 

Ore 22.50 - MUX TVQ: REALIZZATA LA GRIGLIA CANALI E AGGIORNATO LO Z@PPING TV.
UHF 28-39-40-43 Mux TVQ:
Abbiamo realizzato una nuova pagina con la griglia dei canali, le frequenze e lo z@pping TV del mux TVQ. Da segnalare che tutti i canali sono privi di numerazione LCN. Inoltre TVQ 1 trasmette la stessa programmazione di TVQ, TVQ 2 non trasmette nulla, è a schermo nero, e TVQ 3 trasmette LA.TV, LA TV dell' ADRIATICO. Abbiamo anche aggiornato la lista de LE TV A PESCARA.


Ore 20.20 - MUX EURONEWS PUGLIA: REALIZZATA LA GRIGLIA CANALI E LO Z@PPING TV.
VHF 11 Mux EURONEWS PUGLIA:
Abbiamo realizzato una nuova pagina con la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux EURONEWS PUGLIA, che irradia sul canale 11 VHF dalla postazione di San Giovanni Teatino, in provincia di Chieti, con copertura delle città di Pescara e Chieti e parte delle loro provincie. Da segnalare che tutti i canali ora sono privi di numerazione LCN. Inoltre Diretta Sport e Teleregione +1 trasmettono la programmazione di Teleregione, Euronewspuglia HD trasmette la versione SD del canale, mentre il canale Teleregione e Corato TV sono a schermo nero.


Ore 18.30 - MUX TELEMARE: NUOVO LOGO PER RETE 8 SPORT, REALIZZATA LA GRIGLIA CANALI E AGGIORNATO LO Z@PPING TV.
UHF 30-48-54-61-63-66-69 Mux TELEMARE:
Rispetto alla nostra ultima rilevazione segnaliamo il cambio di logo del canale RETE 8 SPORT, con LCN 9. Abbiamo realizzato una nuova pagina con la griglia dei canali, le frequenze e lo z@pping TV del mux TELEMARE.






 07 APRILE 2012 - Sabato 

Ore 22.45 - TERAMO: ATTIVATO IN DIGITALE IL MUX TELEPONTE SUL CANALE 34 UHF.
UHF 34 Mux TELEPONTE:
E' stato digitalizzato il canale 34 UHF dalla postazione di Castellalto (Teramo) dell'emittente TELEPONTE, il mux contiene una sola tv, la stessa TELEPONTE. Per la città di Teramo e parte della provincia rimane visibile anche in analogico sul canale 61 UHF dalla postazione di Colle Izzone a Teramo. Ringraziamo Cesare e Massimo di Teramo per avercelo segnalato.


Nelle due foto potete vedere l'impianto con il ripetitore di Castellalto.









 05 APRILE 2012 - Giovedì 

Ore 12.30 - AVEZZANO (L'AQUILA): LE IMMAGINI DALLA POSTAZIONE DEL MONTE CIMARANI.
Un nostro lettore, Massimo di Avezzano (AQ), che ringraziamo, ci ha inviato delle interessanti foto che ha realizzato alcune settimane fa sul sito di Monte Cimarani, postazione i cui ripetitori irradiano verso la città di Avezzano e l'intera Marsica.

Ecco due foto con ampia panoramica di tutti i ripetitori, nella terza si vede invece la visuale verso il tx di Monte Meta che permette le dorsali da e verso la Valle Roveto e quindi l'arrivo dei segnali da Itr Sora e Tele A.


Qui sotto potete vedere alcune foto della postazione e del traliccio Rai. Vi ricordiamo che dal 14 Maggio prossimo, giorno dello switch off della Marsica, in questo sito la RAI attiverà tutti e quattro i multiplex, il mux 1, con Rai 3 TRG Abruzzo, sul canale 35 UHF, il mux 2 sul canale 30 UHF, il mux 3 sul canale 26 UHF e il mux 4, con il canale RAI HD, sul canale 40 UHF, tutti in polarizzazione orizzontale.








Invece qui sotto a partire dal sinistra il traliccio MEDIASET, sempre dal 14 Maggio dovrebbe attivare tutti i multiplex, il mux 1 sul canale 52 UHF, il mux 2 sul canale 36 UHF, il mux 3 DVB-H sul canale 38 UHF, il mux 4, con le tre principali tv generaliste Rete 4, Canale 5 ed Italia 1, sul canale 49 UHF, il mux 5 sul canale 56 UHF, inoltre anche il mux DFREE sul canale 50 UHF.
Nella seconda foto potete vedere il traliccio TIMB, che attiverà il mux 1 sul canale 47 UHF, il mux 2, con i tre canali Sportitalia, sul canale 60  UHF, ed il mux 3, con LA 7 ed MTV, sul canale 48 UHF.
Le ultime due foto sono di vari ripetitori di altre tv e radio.


Infine vi proponiamo con il nostro z@pping una carrellata con altre foto realizzate da Massimo.


Ore 10.15 - MUX TVSEI: ATTIVATO IN DIGITALE A MONTORIO AL VOMANO (TERAMO).
UHF 26-32-34-48 Mux TVSEI:
L''emittente di Silvi Marina (TE), TVSEI, ha annunciato di aver completato la digitalizzazione anche nella zona di Montorio al Vomano, in provincia di Teramo.




 04 APRILE 2012 - Mercoledì 

Ore 19.15 -  IN EVIDENZA  - REGIONE ABRUZZO: CONTRIBUTI PER LE EMITTENTI TELEVISIVE LOCALI.
La Giunta Regionale ha approvato lo schema di disciplinare fra Regione Abruzzo e Corecom Abruzzo finalizzato all'adozione di un bando per la concessione di contributi alla emittenti televisive locali che, in occasione dello switch off, sosterranno interventi strutturali che consentono l'abbattimento delle emissioni di onde elettromagnetiche mediante il passaggio dal sistema televisivo analogico a quello digitale.
Il bando darà quindi l'opportunità di sostituire gli attuali impianti di trasmissione e di ripetizione in tecnica analogica, la cui dismissione è obbligatoria, con impianti in tecnica digitale. La conseguente riduzione di potenza delle onde elettromagnetiche immesse nell'ambiente è pari a circa un terzo della attuale.


 02 APRILE 2012 - Lunedì 

Ore 23.55 - TRSP: RIATTIVATO IL CANALE 57 UHF A L'AQUILA.
UHF 57 (Monte Luco - L'Aquila) TRSP:
Finalmente, dopo diverse settimane l'emittente televisiva TRSP di Vasto (Chieti), ha riattivato in analogico il canale 57 UHF (729,25 MHz) dell'impianto di Monte Luco di Roio (L'Aquila). L'audio non risulta perfetto con rumori di fondo e basso di modulazione, tuttavia il ripristino ci è sembrato già un passo avanti in attesa dello switch off.
Fonte: Tony (L'Aquila).