_______________________________________________________________________________________


ARCHIVIO NEWS ABRUZZO
Dal 12 GENNAIO al 21 OTTOBRE 2016


21 OTTOBRE 2016
Venerdì

Ore 23.10 - MUX TELEMAX: ELIMINATA ARTE MODA, INSERITE UNA COPIA DI LA8 E LA9.
MUX TELEMAX

UHF 51


https://lh3.googleusercontent.com/-yek-9ADnzW4/VV2XNL5BG3I/AAAAAAAHpWg/D9xURMKe1oM/s52-Ic42/LA%2525208%252520B%25252052.jpg
Nel mux TELEMAX è stata eliminata ARTE MODA (LCN 168). Nella medesima numerazione è ora on air una copia di la8 già presente in questo mux sulla LCN 81 identificata LA8.



https://lh3.googleusercontent.com/cs397KEkE1NS_6TN7z277hoT84R70UxfWol6C6tSe5Fwe--WZfCfO71D_HSLnKJgPdvVfhCd7qt3iP8DcY4Hm4Fjt7rHKAEPZvFjmc6eZC2HMcCH0R0ZZeImXSiYiCe4szezzNYfVGqfiBJ-W9p-kgTNpek5Pfg4i4484EG4Siv5a6b45I2u3p4tqxOdP-NzECwZCrJz_qb8jVAwhrazZ47h3LDdyp45uuRkkusESVY6osnPXQAFs9Eliw7RLTEZKoveAMH0P6ViOyq6eXD08VazzmYPWtznCQ3dhJbMNCNNT57u1Nc8ikSY6tsf4x8KgLct1pnvr2plaqAAfOtMdXkEgzA2WDB2RHdJngzwo2Ti7b5YGliJnmcCplLsIOpke9MxxVgTsBD6hMwcHzaU4aQCUuwgvYCSBPpBhsOTgsah-iBnF6fP25gmiE83TetYsIJ0lvmVBbFcWXox4MDWVJMJYy_gy5qaQQFd1M72LknmLoOinn-zbB-Tbjvyaz38YTYm7x78l7MpxCPZ_sioMA1xnDR_MUIi2pftzzuxQcZ8oa_fJUuW1Z_KJAYO76C99TtKBW7EmQi0rYBghAuYt3_ca4MhYsZM7gML6ApljjLCJDs92g=w864-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/LaPJoTnQlFuHWyQobNhpO6KaLA5NBYiD6aNug7Mu6O3rqdphr9vCbSwA6HCfTdxJBahyG4oF22Bn1T0=w1680-h1050-no

https://lh3.googleusercontent.com/iGKkwzvENzTmlc91z48sj0rgHE-AeQ-NeafSZbKcH83LI39bEqAleFktSD0LviKreGxPDoHsI73VQxo=w1680-h1050-no
https://lh3.googleusercontent.com/_BRwoaFelu__P5ttVrm5t4fmiYB-qeC2qCsFDrvcXJMaA-UVayofM71DRV4S9Qyeie1rZOMqo9xq7eM=w1680-h1050-no

https://lh3.googleusercontent.com/-uQOz3ND70dU/VVUaQUR2daI/AAAAAAAHnM0/myq53bxFOHo/s52-Ic42/LA%2525209%252520B%25252052.jpg
Anche LA 9 (LCN 76) raddoppia la sua presenza in ABRUZZO, è stata infatti inserita un'ulteriore copia sulla LCN 169 identificata la9.



https://lh3.googleusercontent.com/NayVCQn-TlbXOO0FfsQsXNUJCtFasZHNgGhPXk4kBFSGCKM2BU2wsTGBu121GaKeta3w778Etrdw7wA=w1680-h1050-no
https://lh3.googleusercontent.com/K1tTx-Fh99Cs2hmQtfWmWnd8HvpVmAPzXwzsQa4Argsr_IqAFz04DJb4_mpTgNID8YIVLcZMPbSUfgE=w1680-h1050-no

https://lh3.googleusercontent.com/rVE5JidDHD0F7tRgjiEwtCml5yHV5ATkNOhPCGsWJevEqVStX55-7KK8y9-MmYpH1_x3EZfPZiWIJJw=w1680-h1050-no
https://lh3.googleusercontent.com/VaHEN1jV5knwUK-yrrGFpMvjLOm9S7g3EZaiAGqpLnBN5NuppYlLOSkcUruWzmZyc9jQDrI3ezYjlC8=w1680-h1050-no

https://lh3.googleusercontent.com/vEQLOjz0jVz8hsJMxFsxrmyuoPad3KihKfXxzUWKNp7RDYmlfaYOQ5TmaNoeFKkmjPHwAWxdA-yHS5I=w1680-h1050-no
https://lh3.googleusercontent.com/eVgk9yRTrkj8dvx8RdoDStTz4b52voFOQkGMvpM95iHKiaSerxrrYDF9ejUoQ8ecvb9EQ8F3syJqN3U=w1680-h1050-no

Ore 10.10 - MUX TVR VOXSON (ABRUZZO): INSERITA INFO MEDIA NEWS, ELIMINATA DACIA TV.
MUX ATV7

UHF 23


https://lh3.googleusercontent.com/S_SBLZP-w9QZk0CZ3c1OnqLqTW1FHHdVK8b2LvKM_36pgZ_bjtrYLg0e_uOwWnj6_YbCDoS_8U-dkGsQThFFwoB92PXlk14hHi0ZdXH-6IQFHyTj3bhFS8pxZq4iEvBh5bO9szHZQbOYA6x1NXx3t8O_udGp--oplJoRYvEcJFpOWvmrs22TNhjjiazXHxmwOGWkhSg9N9VHb9qVW17UUJANQClroHeLtnwJaD8PbaJJ2q9WRdxtT3J312J2aqg6ydLXi67o8KEkhhOlYj_7zGRyFJebHkgxthnkJ3h-hZV-qbUO-Ms29MAKS3YosI_D7GGsZbL94nHtSIm5qVHJQbil8Sc9ObENjuwqY7zEROKJC4T1QRQTXWY_DD_foQGTiMWtTVpV-B3edSKO_HjlCwaCBsxuTj1Z--1BawzTajNWGQA-mQfTNm5-VqqM536ipPLDMUyAJ77-JSDV9KSojFB6_ow3e3fQR1gycdLaGZKbg2PKSC-_-m95VM09sjF20Ep3DRAro6MTKz_imHPd8vjQfjokuZ2AkU4UGJ3ZEm8-dQANlAM2neGS0vKpT8Q_gsA9HWyrNr2OQF4yiowMAzGM1V1TVijcH0bbLIglYjM1Ac6_MQ=w52-h39-no
Aggiorniamo la composizione del multiplex abruzzese
ATV7 che da oggi nelle pagine di ABRUZZO IN DIGITALE assume la denominazione di TVR VOXSON (ABRUZZO). E' stato aggiunto sulla LCN 119 l'inedito canale Info Media News R. il logo di stazione è composto da un fumetto che contiene le tre lettere dell' acronimo dell'emittente IMN. In video è presente una maschera con informazioni sul meteo, ultim'ora ed altre news. Info Media News R. è edita da WITEL ed ha sede ad Avezzano (AQ).
https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/riccardo/119%20A%20(2).png
https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/riccardo/119%20B%20(3).png

https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/riccardo/119%20A.png
https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/riccardo/119%20B.png

https://lh3.googleusercontent.com/PgYb0uySebpFrdt8A4aROlylBAz0pKPEc7HlN1CLaxYAqYeG8hm1wtFTARzPkNV6WrXE7_EL6TESgAEVg4ofKybiRWcZVQrCEZBUDPFCamrxP9y-m1TzaZF9kADizZHAX3_CzVVtcw12Vka6gimI6w_Wi26nocOMs42WyUMv8b5fiox6AO4EZsMDdYnBceBH2i8l9rdr7JUWfXKfAkL1BlSChiONog2pJX5aHE_XqBkIP85cUyPEyuBwgf7VCGGFq0-RhUeQJlNTS9_tUNaMXy8RNpmCSuOIEFWAVfZllkKnDIlLEPoKatP6Ssoy6SlY9ZFypIZtC_4Vpz_2iPcc3ys9eB1u_cHLOB563cPQBsQIM4Kkyb05ZEvDC1jRObZn0BPtUsslap4LvrC8GZo3GdmpXNGmaO3lsvIrvIro6gX481-g_Aba7vFuxYWVhfO7qWwK8NPtR0fLzyk0AbmpYT1iIRrWyw7zgYVj6gh1Buqa4M9RsjK9ZAnDNNuRvbRlYWSzq3vS0_u-W05Brqy1m50zcSoWGwIjOaBPzO34OqBAzkK4rXy_JL4_V-sbh_RCJRV6dtNMC_Vb2Zn5uYoRc8yaOn6imbEmkAcNrbTXGdh-_jcgKw=w1144-h644-no
https://lh3.googleusercontent.com/LgRKgoW9_Up6kRlBqf6ISBR-bwIY2Z6gX7Wf9mCMSB-FbDSQM-LicFvGsBMUx5i6zjSDM1ASufH49NBACjKMTK7t7iA74Y68qeu35N9tXgDdQKGvwrd7E26P3ggEm5zbuVO8XLjDtlIjRnyaffZgm8wsXdADZqoRkkYSZOxAq7lJKBzqgBAG53LF335OOkTD1kjVW_ncpfnSYPJJpSFPVgFDXCmohqgqShovr--105mnc5oav5ePbfshVluGzGLUdVWFsjYdK68OYkTiPl8KnQ7snz2swzSI0aEdsFzHv-6OqU6htQ_PZijWequo9KQQZh-mjLJ-KfNCOqqHd7jTkP0LKUt-fsgk3lKnk33SMkHar-axCrjVpLjcYM_mB7404GyNNvZrdnhc5mzT45Rkr0MD67y1-_k191nBVz36N1F2wlpKpSaht37e_3qFzHrrlEM-BXFrh_t6nItW6XalPg5kEeUdoHTm-Y1VnaiMY0NZRhA3JKURurM3bwV0YbOzcbTRsNwdbRFPTon03BBX0GYiJLrCVCpyoNn3i-Amy_mj5SKH_r4ReSJnYOV35Ev-TucO_Y94il21cTJBnZ78PBJFRKjX66nkwK5IfOjeclwhmkSTHA=w1144-h644-no

https://lh3.googleusercontent.com/KECEbygjNFFZO0wUrDECMXD1TWPn2DBXaAYMmRriY0mF73QsaCYaMIFt3t8SbL1YwqUn4rqSIn4RTc65HOW81X9YVCSu9Bm5hoem93oo1j4c-qnTAfa3UITjXBwd4QykXDN8qreStM7E0RH_H__xvQYt49vC-ygp7IoUTszOZkojey17qudhQHlGbBziJfCDNqZUZ-HN-v2IDFZoulFeFYxtmXED457ABDfGca89kS2uACBWsi9gU5YzbOj7YIvKvy5Vak9kYAeR8MtGl4SfUJJdXBgg_zjv0kxIYHJr-hCffq-2dRtH2BClBm-ll8IzcQ3yW2JYO67If-o3_k4tTUWDnt9wcoA3QZckJwCQIcU-ily_FijnmHRUTWoUo_r_SZjjTvdHhMvPPZEv1CautA-2NVqXLsN3xhwNZanLWGZ_5nCeCD5SSaEiHwCKq0nH-x1Ntl4juDetxXMzYCx9b0yk-Sle2pUhK1qiRVO9wWdMXUYutYMrltTcuoLU95JOJgO4NG3uiMbDPPjWNP8DJydX3ysfppooprLE5i1LJ7y5KM4Lg6RfEsKldIzJQcFUS3F9OQUlmzY8WMoJkUNZEMmZukrrqBnA62zVr-jQXVfkDZZIFQ=w1144-h644-no
https://lh3.googleusercontent.com/-ycr6IR04qR4FG9UHfyKn99jkTzkh-Ie1cjkO4bdIf2Vy0wnGU_95_XVropiQEdnaffA-1ok1Hrll-aq9KuGtv8crwaxNLaoH3iKz-IbVk9FkArqLNH20OsKrEOUi79RCjjft9B8l2tGljTmEmnQhrY5BM_pRfvwS7xpiwtUoti8TNTYUEQlKHLxLiq1E_U48zRjIywiSTCJz4kltIqEGr_O1hAX1uHXY2FppSJszz4PLo_kGMvgb1H0HonGZnnGcCpBZIcE0mVQMwMbc6q7X1thG1Dn3xFE7Pq0LWD89vEi42btdunIr9zkRnVYAKW2htbGs8ya-qH_uPCfdVkUHcHJWIrIZ6SAo_jJi20E2u7_Z2H8icpogj_-20mj9SIrvSeBOzl9i0DyZMLEYOnJEZXJ5fKeJtydX1PSh4tu5PB-8ZVSI6dBXq7EKio8nS8MGZ3I-mP0MwLFlS3Z9RbDXD1VQDpKBwIn-uGuXgh6gyNPFhyDVqfN8M5mfDipcXsPmlbAaJPpZBWonh9atH8-KbxOUL9NtMxv2J_w7yyauxIprHuUDoPG49Ba3aqZMnBkLoI-XXIB65JPGGyspi4eUhO-yyMAawOY74VNfLOwdu2mhkgSAA=w1144-h644-no

https://lh3.googleusercontent.com/FMwyoGFa9MeLZpD-t4aW3Ik8tpTAXN057KFMTxmle0lN9rcpY12OzYfPKPUocuekffvkvKXMhofYTrk=w1920-h1080-no

E' stata eliminata l'emittente in lingua romena Dacia TV (LCN 684).
https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/riccardo/00%20B%2021102016.png


7 OTTOBRE 2016
Venerdì

Ore 13.25 - TERAMO, CASO TELEPONTE: CONCORDATO IN BIANCO, 60 GG PER UN PIANO INDUSTRIALE.
Sessanta giorni di tempo per presentare un piano industriale per fare in modo che il concordato preventivo possa essere approvato.
Altrimenti si spalancheranno le porte del fallimento.
E’ quanto deciso in mattinata dal giudice della sezione fallimentare del Tribunale di Teramo, Giovanni Cirillo, in merito alla richiesta presentata dalla proprietà di Teleponte, l’emittente teramana spenta dallo scorso mese di luglio dopo che i dipendenti hanno presentato istanza di fallimento.
Erano presenti i dipendenti, c’era anche il referente della proprietà assente l’amministratore delegato Mario Schindu, il consulente e commercialista Marco Fraticelli.
Un concordato preventivo in bianco, in attesa del piano industriale, quello esposto nei giorni scorsi al giudice Cirillo che ne ha preso atto concedendo quindi i 60 giorni, il minimo previsto dalla legge.
Nuova udienza fissata per il 13 di dicembre. La statistica dice comunque che il 98 per cento delle aziende che presentano un concordato in bianco, alla fine viene inghiottito dal fallimento.
Insomma, questa mattina in aula dipendenti ed ex dipendenti hanno avuto la conferma che la situazione non è affatto buona. E che forse ci si trova dinanzi all’ennesimo tentativo di guadagnare altro tempo.
Nel frattempo, la proprietà ha convocato per il 10 ottobre i lavoratori rimasti (in tre, tutti tecnici, hanno già presentato nelle settimane scorse le dimissioni), cioè tre giornalisti e un tecnico. Obiettivo è quello di ripartire con le trasmissioni dal prossimo 14 ottobre. Ai dipendenti rimasti verrà fatta la proposta di lavorare part time. Ma i giornalisti hanno già un contratto part time, mentre l’unico tecnico rimasto ha un full time.

Tratto da: www.cityrumors.it/notizie-teramo/cronaca-teramo/316919-teramo-caso-teleponte-concordato-bianco-60-giorni-un-piano-industriale

http://www.cityrumors.it/wp-content/uploads/2016/06/teleponte-sede.jpg


6 OTTOBRE 2016
Giovedì

Ore 23.55 - IL MISE ASSEGNA NUOVE FREQUENZE ALLE TV LOCALI ABRUZZESI.
Il Ministero dello Sviluppo Economico, ha emesso un ulteriore comunicato in merito alla graduatorie regionali per il rilascio dei diritti d’uso di frequenze attribuite a livello internazionale all’Italia (frequenze coordinate) non assegnate ad operatori di rete nazionali per il servizio televisivo digitale terrestre a conclusione delle procedure avviate con i bandi pubblicati il 2 maggio 2016.

Oggi tocca alla regione ABRUZZO, qui il MISE ha assegnato tramite bando 2 frequenze, il VHF 06 e l' UHF 58.
Tratto da: www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/comunicazioni/televisione/operatori-di-rete


ABRUZZO IN DIGITALE

In questa regione si aggiudica il VHF 06 l'operatore di rete TVQ.

VHF 06
TVQ


L' UHF 58 è invece stata assegnata ad un consorzio di emittenti formate da RETE 8, TELE MOLISE e le società EUROPEAN BROADCASTING COMPANY di TELEMOLISE DUE insieme a MEDIASIX, editore dell'emittente TV SEI.

UHF 58
RETE 8
TELEMOLISE
TELEMOLISE DUE
TVSEI



30 SETTEMBRE 2016
Venerdì

Ore 17.50 - LA PARTENOPEA TELE A AGGIUNGE IL NUMERO 18 AL PROPRIO LOGO.
https://lh3.googleusercontent.com/9vEEdC_SzbZQ8uTjDB892vjBFXcEmDjbCI0tVnf_dNqSXMFYV9ySKCHKkNxWqfAobl6ynb6HWZdSYa0KUu50AxBy7sLgKvDsa0D6TUsNEcwTQMxTHwmWHxE4N48lSSJqaych_-ymVW9glgQw_G8dxFcMC9AcAzDzh_z60go8HIo0UskqDSlJLcR3JqayVxTgP0QwPO5-eMjCCDVI40nwMMsPaOFOACTe5tPIAbVbUWF0YlaXO-C0KMb--xtt0OG7FOF2nfbax2uEuaNx_9up2KhR8XWbYDmchWBIad5NYZc3OBURV8aBDw4Ap8vcw8Ve9PPwK5P1AbTLuPItgaSFI5DaA6kPCZE9gH3vEsak6PGEYN2VnrRgWd92W03aNNi2p0vwyn9a0JGrrNUMwF1CV8rR0UlZkhI3BH-GPH-NnSQDDxbjE2guNGTjUluuzUYBWUCiSQhhk8hq75yGCFUBcC6jQ09VSkVskfBh8a3lQj5ZdbdcMsiPg_k4Bg4l0ECNvPSSNJ33jcKY5dqJWOvhgGg9fonPaJLMJYIL2XpevfJOfFWR9ytSpUlgRnIeIkAMEAq0nHls-HV9wjY-LXa8DtTvwx2RZjhThuT0gbfIiD2niFYC7A=w52-h39-no
Rileviamo una novità nel logo dell'emittente partenopea Tele A. Accanto al logo di stazione è ora presente il numero 18, ovvero la numerazione automatica utilizzata in CAMPANIA nei mux TV CAPITAL e LIRA TV, inoltre ora trasmette nel formato video 16:9. Nelle altre regioni la tv campana utilizza sempre il medesimo logo, anche se la numerazione automatica è differente.


A sinistra il nuovo logo, a destra quello precedentemente utilizzato.

CAMPANIA IN DIGITALE

https://lh3.googleusercontent.com/lCHW_C1dyqPMjxOI9fRT-VtkIMQ0QOefVa0ebupynZROasRkS-ziz3APQ4iI40OdXg9d78pMKOiB0ZY=w340-h68

UHF 31

MUX LIRA TV

UHF 31

Foto:
https://lh3.googleusercontent.com/qmtWWJd578twl-NE2_R1Lh1dw8WECg7A_nTZxwJYVmBkeb4_SeoHQPuTZReu05OvPCN2HbqUjgt3D1R0y8Asvt7uYPExd4N1Z-n36B7Yb-AVUn6YOT6LEOf0GyGbpPEYexghUyTDHOzZFzMRPhWpiIIUXLF5_j4ABWNd28UBNK3uTOHFEYxw-5XdZE9NBBHdhTc8I9KCuK74SiFygGga7wQNNlRmaChlfrncTK0InyWavGhohJaH2rIAYuiE9Uh0BJffL5-b37EGckj-RFHvjU6D_0gIUdBqR93w-zl9GOjeXZx6llI2AXE_mBNDYRjbko9XB8lJ-uuE8RH6ZsWCyViU77ABB6XkQQzyTExcOYvwC9KbIvBOmXsWmbtkU80LEFAWvjkkn_Ta2pgOQZPBPWiajDG4Mh5aHVXgkVlSdejmPajKDy3itfETEsLH_tUlYMlcWxfF3OCoI0bgKjzPPh0QflXOfAU494To9d4phZb_E5b9FiNgzB6PbcoajwhumBl0IauFOqkNIv2bDwvx70RleNZx7HnYjQEQeAo-AxJTBys1QEbOWnntRKLa5jf1DnLfXkgWc6e5XRO5j0htgBekAHw0OHe7ckRW53OZLFZR1LSlpQ=w1144-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/m1RsaJfW0ZQb1xhNKpqzfNDHhx9Ra7Bmg13nztfpR4ajIfEbX6xGA5DEgBHWCTVO5WWPlesGOrWq3X7r54EgW98tOEsanCW-Aqk0X9CP5xG3M_DjToCIfvHpUgmnY4gTkCFF9JvNg6FuFHLBRX969wa2-RJ8gAk3oryThM1YQ8Yu7Dj6BK0ICUQDwpEBgNRrsF0B7ySzOTxnXPIFQY0fMGTXaVsTMQIfYGlhb9bCiIyhPX5ZjiF-BAYddvlIZpKdniMLHrtby6W_gd1LLmggV4irrew7GlmVTgG6IKU0fXmNyblcFwSo4zWzakfqs0rEGO8HRLrUQRpC8XIDWYFvf-yJAOZ-HniX9aPOLY5VbL7yI3lVlIGsxX6u5uL9bsp4kFA1ZG-lHA2MylYGh41Yo4P6K1C9Z2GGk8mGuMgtXl3zOey2DxC8NkjHCyska1nWUnU3Lnls9d4VJrsyjRDhgAHgEWZfHHKQ8rQMOr0ITjCHBAmWPj5yh0rp-NHOgMhgR9TvjMw7Krwo3YjdLVnBGrUo-ZzLqf5Wv_IeXCtInSXgoDHpgrKXYQi6m-kMTueLBp8DOUz1RR2AW3L7e01zeIjej0rnEiq01JKXWasDU8Dfiyh-aA=w1144-h648-no

Nel LAZIO il canale TELE A è in onda nel mux RETESOLE (LAZIO) sulla LCN 189.

https://lh5.googleusercontent.com/-kWHaNiQe0Ps/U2fr__cif5I/AAAAAAAFjeY/jVHpWCL4qNo/s1600/Lazio%2520320.gif

MUX RETESOLE (LAZIO)

UHF 21-24-27


https://lh3.googleusercontent.com/HDqLRKTiaobfRQenx4P9c8Q0CGqErh0w2lhULVkJWczJ0O3vHWlXJbQisFGOzCq_lHdX5i2g0r3cP_dPSBkY4vV29YAqQMbKlwXm4QMAYnML5olp-wXcVQYcnGWw-wYBATsd-EPZ5brQwZevIEdTgQfY20mD5o-s-KSgPqmtXLL7ffs_8S-KbM5TUGh5HFdQJ0jcp0dBEFpyZ_fG8uFfbpU-L3HOPm7LfeGHNwJ0liaiuxewRJ5rSqrM5piau02j1vHAEiesxZmY-HTrGa0KKF1UGLDILlVUigsk8hLHMIkOoco3f3R-mPfF6UW82f93TDYe6n8FcK_i___J3-HJjxEUAft5R8EpukWF1Cfll2PYCc1Mk1fJPuKdDDJx9tFC6ewM3TMbo8bNgIBzSr0BihTTZoYdlXTDxht3tshhWlnqBR7atlH7l8Wt2q1P0BfslVF5JqKlaL6epNI4FFgZysoH8c0SYj6AG14PuHJBw_QYCS9J0T1YN62gzunnhsMRbt-AnmL20hFiIldaRoY-az3xQyyKK5iJBo0twhQeX21KgOpws8rdgV5iD40WbT__dTi5vTIr7LOb_dKcL9knUKT3ApNZhxepPw9RxmQ92UM7BBnkwQ=w1144-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/MHw9LIVs4GUyLfL_u_Qi1ysAeUTfRxPT7KL_rfJZUbBl1RnLELDPaeImN_f1VH3iQ4RDRpz0A0oSbkkymgtVum_MAVu4MBc2tc2BvwwpG1-Qe4cf5Aqx81AgtHJ8iFIOK1zQ2CRPuXzEaTMqeJFKW1fR9lYi98FMjwTVrOxNWg_kwxMZ3KA_fU6bkOskNIYzHVZWSoC9RhRk1KSRSk9bhOI-eRGemDWc08KsHVyKrKZlEcKVNYrFiFSlPJbixryXxgTeLAlthG5LwyUPTA8Bhe3AOKb4S8TCwRgt0kYCdqmK2xbSRA4Psl_e4az4ULTu17eQO2JcoTOZMTCUEMTeh6HVrcGVKoqHmlg_dOreEvGumf7iAzkRvf64VMTAvKzFe3nU-XaQrIzU0drgrZoK3MKZCwi48oX_mXLkZ6WUGAKJI-fXUooAxbcCXG8_bVVjdJOtXPGE7NwR-iQzs4e2ffBvt3qrVTNXF_9Zgt6Ei8kcxc-L6-YeLY5NFD7HZivX0ftX5cK_Hl3UG6_pM-0Zmm6qy0xHYRBCHkvZuHY76FH50HCIjv3IUYtuWUT3kedRtpxSLXnbqAbC09xXUiBDLgkrF8ETsJG3Ohk1UW7aN4NUAg0gpg=w611-h346-no

https://lh3.googleusercontent.com/Fbe04GWiXUf3ClZelvndvGkCN394-GeNwQyG-wpkWyUspjAnYuFAEOBptQP3yDlYlIJUa2BA9d8uZXvYG6FRwF3dbmRzn5erbbdnP7iR3ql6m8smpMZBLQum94GSUmdLZkCpiHO2EkvBPI3JCA_pyTos3l3rT_J0I22FW85JpVoOP6XubJuJpccN4lAHkddhUvyd256gUNNrzuBxhSuiMZkt8NjrAp-EBDAPUN0lWr9evdPsja5Bg2ksb6-BYvNqgEVSa1pHztrNtAvRU0zXOwEbZIGvVoZ2t_lfAW7MTsVN6wzYTffWVEBmk2TWXxlFtqqouwkn6_wloJPRqWNscHNG0SZybrzxBHEx47_0ouKhVyscncc01KTeBhaQYXqR8B5vEbcAqR5lPFCCCWQ0WBXEs70Bto3V4_lyDpPQQVmOxKOgUgnYzzD8SB82jgi6ABXC-0n2sGdgfTwywKUaKM9qlhKqN4FeMazU1rtiwkpV-jcseTetWeBWK3NLv8OeErdK7ge8aPORh8UKVHxD6QGpqY84ZO0NTZBQQO7u03loadh6tGmDLeRfEpNfOwd8Fh2dZsKoZeODq_FajHLyX2CXjIfLpAqNVUIbAR59ku0heTViGQ=w1144-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/10eWDPTsFTMRKLgSfLnzwlwbHAVamgChVx_wNFnkefEauVl3QzLaIR5xq4-Kir_WbV_c0KqWFN_YMv7Ir99EjGqtwgwIRvP4u0DswBetu5NDknUHZGETZzsLaeCVHEIjuL-3c-RmgC6PD6gmIMOlOBorNnCLChhBGKgOTO5NnUPm6YTmMlwXxLPSb4d8hDazFf8Ybt9Q8jk3NoTCTA545xSwOjUiOnEOjZirlvwWldltgi0usaQmODtWM7PWuhzDEzDNOlo1czOwZtPgJmhvoQo-y1MOkqx6KcJxYgGM_40hP3aJ7mYBxMpTUGvGy3loli3xFIAH4bUSImnSefY2p7pFGigq7v2Ly5LfrEJcpdB9qgCvBDhlW4Ahm-MTgWAMlqz6VOjXiGpGEjzT837aAOwBT6DT7NWCxvXwbGP2a_5rEnMXSzNir7WxcpEAwROy9Tkem4nimvmK69cInNkePfHzExz0EaHdPet6BZtR70Il9MPnWnr8WidbUjpFoi3pNfL2ZshLIMHe70lFPGZ7AOa07ky01ASRdpS4UYyccMRgwk4YRs-bHea3pr5nNoC-xztyj9krsWOTWDiXJkw8Q9pJIr5kYQJ2zLEQwtA8FlEkbz1TiQ=w1144-h648-no

https://lh3.googleusercontent.com/FWwLEIDErNaezZp4JioG2aE-p5DORFzjSbKxispIJNk7qDL8pECgyNN0L4G5RGISkWM8i9Re4xV_tBTKeDji8WGtZ0YSzy2Wj1odpmwZgi4fctGFoob6Zr5QOamP25jR2wVZpm_KdIu-OUZGbk0TfUpf2YohWd5x-Ter9Pd0V8NW8KCx970U4W-Cm98IQ7Ncr4kirwDGYZd8VZU6qdQwOnzZlbnrO2Stbve2hhi1TQdj6nSXfOwGnD5pOh4CpRW0eVmprTqqGQ1CghYzWKxvqh88lH2BjPvroIBGLfObRML300ibvbSo4jV8Rr89rIDry7_hQbgv-_temAg3eGf0Wc449A7yzsiTs6f3FuRCaUDHUrMrm7PBPuZJRGsBlxGUlhssn3RMWCejNy7mojDmkne71eEy-_cbxzpNiclf1A5DIh-dxO7LwBADqeWqaHBaH1nJlwkxsSFozQ9quswcI3dVD4tDkpQEdI6N8j5FacOZ4BzXcng63FeEdP4x8i15U1CxKFYQLDCYQ-rys1Y6dVq9ZKH2irp3JumdITtGX28nPIhJIiWu7gGV52PG_8fqTYrhSzgo_mIiZnRnNlgX9fwQPnVr16AQ4CkaUcefOPPuYyrmoA=w1144-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/iNcAe7KPI57QKnYRLpCU7FK-M72iSa2-1l0-DaR4SxpAXED5LNttMcor2gWRzWvnvUP-Cxf3Bpm9w4KQtKQEbSJ-mW2IkxOVYLJ7BXsBRJyBO2eqYsgEMde9aeQ3FgXeM4HmBIPg_MQY4dlaTYvo-TB3LU-wq0FVtfQ55i3xFHBMidqbZ1R-PWMXrNPCw5Q5H_2MNpUxvLBFqirB9q5ef30W_NjUwzjrDZbTRx6q7POGK0Jy9lqxo5xr4SyWAecfMiM7Uox1kfwAv7V0m8F6a01bf9gwVqZ6_mBoYc7FTMrzaRydeDhdtw6FSzSxwUIsTHTTNZsAAdH_-klWFRYtRk9O66XZ0tESulk_H-Rn3cErcpb_gbSzWhvOKeRipzS5pwVsXNr0c01DMnAHON_iYdUnZzL9FFwLGwbnKX3An60jCd5DN_8TuNlGbsgqm_p5ZGR3wVbM5bKnBI5pzJGTzIEdoY8LdNVZ--ggJffs7FZPb8JdIUGTRuV9DTXibI-IxGGxw7nEi5frE5eAvck9mC_trO0S-5UZq_Y38hBGmsDXEkFsCa3AGnx3HHGbrtEm2fXtjTz91Fa_IaqkDjDzzk7dHc7ocPZPgGBJZJklsLcDolfHNw=w1144-h648-no

https://lh3.googleusercontent.com/HxKvc8DAie6WVOaCxgmomPO4DCwwVT4cKklkB9aAxnY7z9pMxolcfwKv4cg-tnUonRzRvMs31p4kfZdRjSvgJw9X4aZEOk0CB5pR1QtNcoz2Lj3yxYDwW7Od0hOijyEpLn7XWaO_5W87UXaIzHrWmb0SBHJCOA6gcY6QWBd6UHrCtdWX2osfR7JvXfeSNhT88bQXq8mEff_4WeRhzOgP6PhFzm9nCx0IL3XqMA2HhOAlHYNUXG-Oe4abenPVSdG5oPSt2QDcUFvBrg3dNhZBFeiDEobq-YhDra5-mY7gpo-drqFwL3nbekd2DFNFtcyndnHXq3Lm_yLPaOqZpCnO_mPvFfy2p5rpFuBXx4_69tjMFeI6qqiPIpHVss4Nle6QvZxUj6jMTDblChve7SXcwKVmCFlC3moSnuGW4axlEP-DJrJ-Jlz2PrZnsmzTmQ1lumDYHF7QTaBF2EuzCXRzehRhbB8xtiPJnRKIgIgB4L4Ey4RRziWOIL3yVu9-4BYLpizc838YN2-fps9gFO9egLd7DX4hPsCsuyS8tBJJD3E3xOrwDfShQQqv_mvCGRL6w7rcRjMwmtPli-HkPialcKyOJUnjwq6tYzMykn79R4uiiAj1Lg=w864-h648-no
LCNLogoIdentificativo TVSidV.pidA.pidPmtPcrTextp.RisoluzioneBit-rateRapportoCodificaSito internetNote
16
https://lh3.googleusercontent.com/-8RqJMNZbED4/UjbQBsVOooI/AAAAAAADjNE/R0f8PdpB5dI/s1600/TELEUNIVERSO%252052.jpg
TELEUNIVERSO654085409537654080720 x 576Kbit 23004:3No

79
TELE A+34356015602560056010720 x 576Kbit 21004:3No

87
RETESOLE 114814824804810720 x 576Kbit 25004:3Nowww.retesole.itTrasmette RETESOLE
189
TELE A12855015503550055010720 x 576Kbit 270016:9No

218
https://lh3.googleusercontent.com/-Z6IggNg2Gyc/Vo5T0aGm4sI/AAAAAAAI3dk/_HDiF5Rhuls/s52-Ic42/RADIO%252520RADIO%252520TV%2525202%25252052.jpg
RADIO RADIO243844385435243840720 x 576Kbit 200016:9Nowww.radioradio.it
620
RETESOLE346404641460846400720 x 576Kbit 19004:3Nowww.retesole.itTrasmette RETESOLE 3
681
RETESOLE 4448964897486448960720 x 576Kbit 18004:3Nowww.retesole.itTrasmette CineClub RETESOLE
682
RETESOLE 5551525153512051520720 x 576Kbit 19004:3Nowww.retesole.it

Nelle MARCHE, in ABRUZZO, in MOLISE e in PUGLIA è on air sulla LCN 80 rispettivamente nei mux TELE A (MARCHE), TELE A (ABRUZZO), TELE A (MOLISE) e TELE A (PUGLIA), l'identificativo associato è Tele A.

MARCHE IN DIGITALE


UHF 21


https://lh3.googleusercontent.com/64Bej-lwMGRzhJeh6nzoCHyqtKMCdBq-SGoO8EPakJvAw1w6K-mR9GmUxlW5ZFmfqEjqwNe8ZbzZeOZ1B6zXltl-bwRxERwCxDeSzZjfXIpXy6M6NxltW1V82ZCKnpJvUjoZfM_Fa-RySuPVKwE2IRdgNNYr9KSvQ7MIFgr6wOFqiozua6Ur1zDmCWGuWrXY2XFqm_62sHUznt14vcCtk_u2XJ1k5NTUQR36NLoyI8tc-ZOh-1L7FOQ5WL1Wo4sFq1z-WammrB2-KQIMzcM4E2xUBnYO-JG3FdK2n-06bg5zGlMFoODZ1oqOpXf5VOtGBKU7WOsCM7PLss0nU4uTQg8r_OwyoVtjdRa5QY1Uu8r8xAJi6BOvZoBpuBVbvXJNw7dptMOwv288uL4z2oOjSJqSrOLI3yA1nd_tar-0LQN5ys06mmz0CxzMIzL4u6imVcdGEt7eJOSBs1KoFrhowmLmK0ptMWqdM5wgUcTDqAvZnbm5MAKubC28P61fTyjg-thSY6M5dqjBbG69fuoITtzyeJnZohr9RatSZ4OA9SOt9XPR3_lWA6AhYeJOAsQriPxs5JvGsURKPxNFASmPNfLuugtuo4Tk8Z77at2KSgly7bj9mw=w1144-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/eoMMvgxwKHHn6XlbynuQYQa-VQO9mx62AgkRpOzkS6qNd7CAwxCIOWHQSS3Ra4uIgwjP_ufDxGZT_wY0rV83kim0qPecZ91S4W9JA4nlpe0Pw7vhz7y_Z9s7ks0IvGO06X71w4bJbZDiaMXJAxj4pZoNLewmETKu9jjBjDgEIQ2Q1a3Z58Y4oF6kFfyxWwXgHFy3Pq4rz-Te9T4S8NnhPfeGUTxM7pGesDUBFV2BjgiKFpYNiG2VKjA28JdM17ri2Lp9KbjKlzYi0qa9z5evupfWCVTXq162pe6f4LSx2qUdjdPmVCpnRDmZ_Qhbo80aTdXN5RaMb81f2JgG8yqDSnekGqIJkoG2XS1panACuu3rOk9lY0upNmKvEkm5L9j0FrVm9-YGZZ76ywkoDukiT6IwNcyd9NeMHCTDvcNLjf0b27K5odtIzUeCpUW5gi45ovWgQiDb8AIP2iOLRyfk9MILIh-smxbZUrKy1WJuPogs2XoDWTWp47bHdfCodrrXzlbVl-EAEaD37pThHN8GUduibxvmaDXrIWOwZnna_K_ZJ2z4YRFI0XvDZtuQe5bZp8X3Z3mEa9Do5fBs91E-40cRtAejLVHZY1v7MSSwSrfjHNCR7A=w1144-h648-no

https://lh3.googleusercontent.com/Kd_LsdrQ8MZNpYOv4e8DPRKrJQzkHYDHcOMrve6L6_KSJjOUAMWdgjUEL1-gjupll8KkvDKw9iitXJ4=w1920-h1080-no
LCNLogoIdentificativo TVSidV.pidA.pidPmtPcrTextp.RisoluzioneBit-rateRapportoCodificaSito internetNote
80Tele A12855015503550055010720 x 576Kbit 270016:9No

118Tele A+34356015602560056010720 x 576Kbit 21004:3No

217Tele A3 TV Capital34955115512551055110720 x 576Kbit 16004:3No

622https://lh3.googleusercontent.com/-kn25Q6C1sfg/UpNCL6P780I/AAAAAAAEMXk/QWGfE8WemzQ/s800-Ic42/ARTE%252520OGGI%252520TV%25252052.jpgTele A 4 Arte Oggi TV35655215522552055210-Kbit -4:3No
Schermo nero
623
https://lh3.googleusercontent.com/-RjS4ke4HMwE/VZJnpVelxpI/AAAAAAAH7xU/LqDsgGQogjc/s1600/TELE%252520A%2525202%25252052.jpg
Tele A Shop34555315532553055310480 x 576Kbit 17004:3No
Trasmette Tele A 2

ABRUZZO IN DIGITALE

MUX TELE A (ABRUZZO)

UHF 41


https://lh3.googleusercontent.com/5O0QIfdq1f9rZ4A0xc4qEdrvqkZ0J8syplhtMwKu7W3z-jhRs5yByMp2VJQ1fQykvsnvFj4CarZMlFPHJRU3GvDuz9dMlQWTotuMVJ51IA1ZdrqgqD9-U7LmJ7c6eC6FMIQ3J3gFSfs3s-2b3bc4-vEj-Yz59Et3asghxBWOWCZTLvzrSXULBEtjitM1Hi58A5rhHYSjHL7_R-jo1kaAT8zTaB3Wmm88tfyhpVEytvb1_2N2Px6OJwaura33nCLs2Z1PQmu0sK1JSG-IHESVa1paycuHtCo3uX_ncS2GrvrNV49ODD7QF-30ecB0Ru9LHYBOJsQeYiNkfXJVnfCqPimtEmNNgkF_xPQe61OGNXV5SpGadNY2T0qEhQ626UmudItYbKGhIdOieGvoextvm_4OpZqRG7sGuc7M_sPYf3OVaqopAKBTLgg7L5uwksNAmoqvAQmB69nlhBXJg8tXfUdHGk2JG-8Ogcu28Bu6W8Oei24Pz8AmSjxTkAKvDSXR_aNyDSv-NgFMHey7sjIsNz6Z4XUD14AnQHtcnSHzXYHYQUraHXQt05QlDml2iSo0Oy7FO8ChIV_J9zD7qF6rgLvxunZp5llVHrFtqf6_6OIaAkd_qA=w1144-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/NkqCl2p9vcr-T6eNQ498xnHsQQSKsXzrAbnOpSATDAwln52xvjioSE_rFRV7rVBf1ERHAayxNox9IjwSXM9RmH3tZQ45sOL5QHOS9CGKoDZs-w3jyVpB2O7exfO1s09XKFHfoACD5KkqmmIcpxaadoly4hfEfsHzzomN-dcGJdJoKEBIf3Wy-E2U8kCKHI3Sk7lMHbA0h96MrkCN6gGTpFo2lEbnUUO8ERBtVkPgsn6EPl29Ax7q5jdh4dUHiv2M9Cx7bo9NyIpCe4i12CI0F7AZ6EEY4qkQr1wsQF_yHRX6peu-5vpUo6JbncDlHQCjiic9n81p_6jHDpg6dNpoF1dJ3qff2t9MFpPkKkGpcdaMCg6eEoZVIbgXsI_t5rdXIMbWHJ5sQBrZenayw_nCtUcgx6MBT9V83cD7F_jj1WQIf5A1gAMbUR8boYb7YinaNUzavBcROqw053vz2oApwqqzTad_RrFO0hxmG7VHzKYTw6iQYpp4F6CYBQgE095LTqfBma894-vFV0OttgpEEi2vryWyEP3chFXDTDmHPDjwoVESshuEL5B5hBGUfjuJEsOyTG8YG3ONLw5Mnzw0PYzS7Q6ncYDwJAGtz7DTbQ9GjoN1YA=w1144-h648-no

https://lh3.googleusercontent.com/jszXW2YdA4Pwl90Eu_7PjV--v9Vc9QYSJ8qtxeEM3NYkJBj7sisMOe0kyibfuDnTbS8M7D7sdu7_Wj70ohhKrt4TD6IgMj3G2aSl5_NsdWFxhokM3QXzhYXxdumOCJcLp0PEXdmiGfxGMqyOTkWqNLbKEpUO-IK9eEDfRwcdvWkFXWV86GhDOBKMQcZFOhC5UiNav9H56cikgKLrNKcqeFb9HpNuSFCBqqr_8rh2HJFcfg2wnjnvv_PwcvsZaT7_JxP7wJYijI-nviqZipXhc5Ddl87vj8AE64UDJb1nrCRBMaSa5FCiOlYiGrYESw-XpzvOIIHdEqV3Ob_jF4o5eWyF81vr-GxjVf5njDJCNeJTBv4jFjCYowfQpMEHnzvoeMvjTutIxkQausLGd4Nrj2kOyOmbGMG0w5cR-qHRv2y_eP0YVOmj210tWCILmTl4WEdWMC2q4D7ks_A-_xrtJoxGNUD9SSV3f0p2t0b9ExA-jFJNhbWie7VyUX9S2bqHQVctOypgX_dGcmr7yVQyaK3uq7ZTAVpSjNlzO_w1OMr71GqORu9tksPtTyROtQZA48BbmjOSPiCiDeqXIfMUK9OfHBPpMRlGnTxO5AF4r7nu76vXZQ=w864-h648-no
LCNLogoIdentificativo TVSidV.pidA.pidPmtPcrTextp.RisoluzioneBit-rateRapportoCodificaSito internetNote
80Tele A12855015503550055010720 x 576Kbit 270016:9No

89https://lh3.googleusercontent.com/-8RqJMNZbED4/UjbQBsVOooI/AAAAAAADjNE/R0f8PdpB5dI/s1600/TELEUNIVERSO%252052.jpgTeleuniverso13014018213010720 x 576Kbit 40004:3No

212Tele A+13055115512551055110720 x 576Kbit 21004:3No

237
https://lh6.googleusercontent.com/-tu9gJ6cv_Ys/VB2lBxe5QOI/AAAAAAAGZdg/TodBghN3IpM/s1600/CANALE%2520NAZIONALE%252052.jpg
CANALE NAZIONALE35456215622562056210-Kbit -4:3No
Schermo nero
612
Tele A 4 TV Capital34556115612561056110720 x 576Kbit 18004:3No

690
https://lh3.googleusercontent.com/-kn25Q6C1sfg/UpNCL6P780I/AAAAAAAEMXk/QWGfE8WemzQ/s800-Ic42/ARTE%252520OGGI%252520TV%25252052.jpg
Tele A Arte Oggi TV35655215522552055210-Kbit -4:3No
Schermo nero
691Tele A Shop34655315532553055310720 x 576Kbit 14004:3No
Trasmette TV Capital senza logo



https://lh3.googleusercontent.com/pKAkVZ19vsGrPy1lu3X2isBSNhuFZuKEdXnsTgZ8GR9DCZdmleKEDwigOebMIn625WM6nojf10vb_HfNwtvUWZycHEgG0hzI8b7kZOnVv2GCiBiWGUa46aH3tdYy5Us3MqnRqAQ2bHkBD9sJrO_o-cJhVGtF0FA0onFLHRhxoapCTouXPAQh1XWKEVETJr6m_MTSrXWOKeC-9SmSpW2wCMnpZxywmSEYemi4ZEeZzIKYFi9IgG0MMnROv3cfBDVKvvwGhvE9CMo0nlGatgd9cEzrpz9N98R5HBxm6YpqaRTOgcn6JD_GJ9XgYSD5fN4TcMUorq4a3qbHNKhKrIM6vEBxrg8ELtbC-SGOMNPRL1LRu13T8av6R9oEeaGaF7g1-ADvLVSNm76TdStKwpBsMFUhAEfU_y-qgsTaCvJI7n3IofuJCzRjTs6d1bfEvdjj6EnCXK1u2Jt_U6eMX1RTdBplktvzDQi42cyLN93MYTlz0NP6klq0fVu9UlPDGRuuFNhgkT6OIX2L8ZGack73ZBX-ommkWx2sjIYiAyL1_BIYxIMxjzU-I1ncMTnbeznSEuKq9Lgii7JP2WbzXTHVH8HYaB-Igj5_csFdUE7EdcEvGElJfQ=w1144-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/LJ1uk9NxWBJjhC_PHgu1KdD7oqnKhp0uuRsPW4q5Syd0zZKhtL_3CHfoomrpdTtFwnjVkNR7nIexojU19K_ZxGxhKdJmMF-RzWi86aLVFYU9kIzvcxVHGFHFHPWa0pYze7G6tRGkhe1r_Ylrk6rLxihKtEfqV0yjSog_LaD2Izgin27PqQ69M5JetOw2jZDJd-v3Us4ka6HrKDCLduSO9w0yvCsfAXdTnRjCdMCPWro0XzSNhonqHz6r143WFRjRc92uuiHvS9jLw8SAiKXdtrHnKQnJfNUF4A1ycf9i_vehZj8emYNpOJ_Hhw0ZbjjvOY5Vtjige2oAY3jGuoJkSzJvx_vv8bR_iMj-crCHMuOVt6hl0zm7k2XMb7QaYw1wWsdpkCdbOysxAjy5P7Ssoq0Eh__wXkE7cND0FJ2AjLGjWFZI3iLtpAKh9CIEBZhluu7Zid_rZIqC9A1r627XsCpN1qVBtPaeunaB7RHHg6o4M5Yq0E6bPNbDAIZhbQDfQnPTBrJYCpO3u04utHg_OlsJjR8gOhyy4gYUMHwghdZWzm2cKumyC_Ie-t_Qvf6lATS9N4IYxTByMpVm_WhAtJWHh9WcvEH7eEa0rPektGjn0QG9OQ=w1144-h648-no

https://lh3.googleusercontent.com/sARfDg8hhS03Oo46QBbmuFf0Nv3vvbc-eEAIV9i5h5IeJDWyrg_qcjIMf8lwfRKe2bFwsL0nV1r26js=w1920-h1080-no
LCNLogoIdentificativo TVSidV.pidA.pidPmtPcrTextp.RisoluzioneBit-rateRapportoCodificaSito internetNote
79
Tele A+34356015602560056010720 x 576Kbit 21004:3No

80Tele A12956615662566056610720 x 576Kbit 270016:9No

173
Tele A+ 2 TV Capital34556115612561056110720 x 576Kbit 18004:3No

237
https://lh6.googleusercontent.com/-tu9gJ6cv_Ys/VB2lBxe5QOI/AAAAAAAGZdg/TodBghN3IpM/s1600/CANALE%2520NAZIONALE%252052.jpg
CANALE NAZIONALE35456215622562056210544 x 576Kbit 19004:3No

629Tele A 4 Arte Oggi TV35655215522552055210720 x 576Kbit 270016:9No
Trasmette TELE A
630
https://lh6.googleusercontent.com/-XCACj1CC_4o/U_yUi-ZSPHI/AAAAAAAGJA8/QRo9RDFuQN4/s1600/TELE%2520A%25202%252052.jpg
Tele A+ Shop adriatica3505641564256401280720 x 576Kbit 14004:3No
Trasmette TELE A 2
631
https://lh4.googleusercontent.com/-h3vXqnL9KJg/U_yUbu0h4VI/AAAAAAAGI_Y/5lQiClRH7lU/s1600/AB%2520CHANNEL%252052%2520%25282%2529.jpg
ab channel34656515652565056510-Kbit -4:3Nowww.abchannel.itSchermo nero

PUGLIA IN DIGITALE


UHF 31


https://lh3.googleusercontent.com/-4n93wDt8qfz3ON4gzlxNgCe3BTN6R4vZKlikzA_C7TfykZLnocRHmH144dVW8Zg64pHPxN_JOvKTcrodZRSYiUY4Vn56D2g3wjJPWuKotoTfunP2r511vPIvYN3iEBzzKKAefbIcFdLr_6f6GGkXP9J73UItGx5yRCBhO_mmi3ttsr2I1Wgyp4VWPdRP6FnxkKg0DVzrI7OcmyMS01Zuj8oCutTVz4NSXJJ24u992nBUwdIE2QF-nSymLZ46vBnF2BjT98QVuJ2OuGtq2cbkzmtm1yW4zNh0JE39hx-b2ZZ2IX1Mv4LK3pD3hp4qPnPJdNl0TMombFPtSOAAYqVttFOKl7A3PpCbcQ0gyH_N807mCgzbGWmlIEW2i0g9PvifpD1UurTEGLaHE3zGLQXM6kfLIc1GxspXQfM63N0jH_hLZlVUEb-gQ8Nb3DWayoDzbU0SlN6nhbqR1H6sSTAee052yCjR3HuwrBRrgenW6Y12ZvwxyNI0dVhNRuZ_vBBExc5s2eKpfQAcXiOM0w9UUT-15zDJQz_cZ4tcWsodt-YmBYlPdeeEN4YMDLM3ogNuGlHondUCYT6Q2w1V-ar8YRqHt1q-g-J1BmvGro5_yQiWyANAQ=w1144-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/eu22KWLkcxsWF0iB4lKDj_resd3uwLzR5I6EfN6oo4DYKRKQrdXvtgLG_Vr-MrS6GqouPZiVEOZrT1GkMxbk2V19Bjd_FTl3HqhCQIKADu7EiSTRcQZYNtWIJJoxWiWiVErd8IPHNRqk1WvpWxGMjm8bfFKJVDiNyhVslmYtcDllMjMfZw20lTw8uGXUFVsRfnDCIzibTMNLfkp91PKg5id3PeJ2iQBJtPOcqOtL_tHCxlxRxxSMAdtj_fscKpzUI-onnPQ3S05m_xEJdGMEPhFWekzQwGOtylyMDpMlyCeHIj3fCoDelPrQZEKZBe6JKOxqpkV1MWckcUYuMoV15gIA22OgciGiFvVNlrw6roC5k8XSD7lZwastT0badtMcsN9OQLItJDTSWF9s26DcdETryEwQuX38jAyU8knwPiaLAmiMH684RK586OwovLO86hmTwiWZL8qYMy84rLLm8t0-okf6y0tKPidM0lvda51C-EQCzM8x1KLaU93ZQKKIcLpFjyyVfRJEWfluOl3-7OynBS2W1fsPsJvflP9UXcxnPyl8NJVMKT0kP0UYKKC7iX0XgYfh2vHSQp8n18m5HrfvjTGd5W4pme5Jssqpq7yK8ot0ig=w1144-h648-no
LCNLogoIdentificativo TVSidV.pidA.pidPmtPcrTextp.RisoluzioneBit-rateRapportoCodificaSito internetNote
79Tele A+130551155123255110720 x 576Kbit 22004:3No

80Tele A128550155033355010720 x 576Kbit 270016:9No

117
https://lh4.googleusercontent.com/-J8JZfD8wUeg/UqNlBTTP9iI/AAAAAAAG9-k/81TOB5-9Jmk/s1600/Canale%252021%2520B%252052.jpg
CANALE 2115016018215010640 x 576Kbit 16004:3Nowww.canale21.it
118
TV CAPITAL4552155223455210720 x 576Kbit 19004:3No

272
https://lh6.googleusercontent.com/-XCACj1CC_4o/U_yUi-ZSPHI/AAAAAAAGJA8/QRo9RDFuQN4/s1600/TELE%2520A%25202%252052.jpg
Tele A+ Shop350564156423856410720 x 576Kbit 15004:3No
Trasmette TELE A 2
292
IRIDE25026028225020720 x 576Kbit 14004:3No

635
GRANBAZAR35046048245040704 x 576Kbit 11004:3No

LCNLogoIdentificativo RadioSidV.pidA.pidPmtPcrTextp.RisoluzioneBit-rateRapportoCodificaSito internetNote
-
Radio Marte503735370-Kbit 128--www.radiomarte.it


28 SETTEMBRE 2016
Mercoledì


Ore 15.35 - TERAMO: L'EDITORE DI FRANCESCO CHIEDE CONCORDATO PER FAR RIPARTIRE TELEPONTE.

TERAMO - L'emittente televisiva teramana Teleponte pronta a ripartire, dopo l'oscuramento arrivato a fine luglio per lo sciopero di tecnici e giornalisti.
Una protesta scaturita dalle mensilità arretrate non corrisposte e soprattutto da quella che a un certo punto era sembrata una situazione finanziaria drammatica e senza uscita.
L'editore. Aldo Di Francesco, sta approntando in via Gammelli una nuova sede e, svela Il Centro, due giorni fa con la sua società Fin Television ha presentato al tribunale un’istanza di concordato preventivo in continuità aziendale.
Il concordato preventivo è una procedura a cui può ricorrere un debitore (sia esso un imprenditore individuale, una società o un diverso ente) che si trovi in uno stato di crisi o di insolvenza, per tentare il risanamento dell’azienda anche, è questo il caso in questione, attraverso la continuazione dell'attività.
Ovviamente la società deve presentare insieme all’istanza un piano (corredato da adeguate garanzie) volto a soddisfare i propri creditori in una determinata misura.
I creditori privilegiati di Teleponte sono i dipendenti, che devono ricevere le mensilità arretrate di cui sopra, l’Agenzia delle entrate e gli enti previdenziali.
Il prossimo 4 ottobre il giudice delegato ai fallimenti del tribunale di Teramo, Giovanni Cirillo, ha fissato l’udienza nella quale esaminare l’istanza di fallimento che a fine luglio gli hanno presentato i dipendenti dell’emittente.
Ovviamente la presentazione dell’istanza di concordato da parte di Fin Television cambia lo scenario e imporrà a Cirillo una nuova valutazione, al termine della quale il giudice dovrà decidere se accettare la proposta di concordato o avviare la procedura di fallimento.
Dopo le dimissioni di tre tecnici sono rimasti dipendenti della tv tre giornalisti, compreso il direttore Roberto Almonti, e un tecnico.
Tratto da: www.abruzzoweb.it/contenuti/teramo-di-francesco-chiede-concordato-per-far-ripartire-teleponte


16 SETTEMBRE 2016
Venerdì

Ore 12.10 - MUX ANTENNA 10: ARRIVA ABRUZZOINVIDEO.
MUX ANTENNA 10

UHF 46


https://lh3.googleusercontent.com/7pa9ROic6TjpsiLmCsOlnZ1cZ1C47r-op4t29eIiYXaqaQa8W-JcFFHkvJMJy4R-KeAhYMhvPKDaQEkzNhg_k8_Y1oYR__3zgdoBWce8SF2-Jt1nYW1co5JwYydhy78BVTfpXp2U34gFo3hol9My_rfxVVSxS-XFJuQHMO57sv57Swo18h25JeI-qL-1Z_BY-ivRQMp6-WECUKiPUfhrS6x43iL3Pe_3KjN-4KWIiQdkCAAmposePAijyrfiuErxKhFnH5U7Y_D_MBFKXSBKwbtHUPiGXnCKB7xmlUlaiu2EEjLOBuuN_sONlfqrxVrRIPjT5W6D78AnLvBTf2JImJeZ5qdXPJVUXIv-2FfTtqw1TKHjzIXXr4tMLUWEMbuURz7oTapWYbK6pURnejyZbgH0ZAr4GXHRzGhDHxmcEIahcsylGwR0Nac228atOK_fxnq38AYrGA_2rKxthIV4cYOo7PT4XgoRK_n4ZMPa0lpT7tKzBLpIdNj3K0FatZvpdXxYkcWUuJdSeWlIkxsmZJ4KvReR3WF4AneedZ7hnrIzoP21uNw3kTrnaU08RtbW0zLasJRrcTYV-zqRm02JJVsExbIvaJXC9T4X9Dm8pE7ys2GeTA=w52-h39-no
Nel mux ANTENNA 10 il canale 10 Informa (LCN 115) non trasmette più la propria programmazione ma quella della nuova emittente AbruzzoinVideo. L'identificativo al momento è ancora 10 Informa.



https://lh3.googleusercontent.com/NJxcSX_CyVRS60rQW-4xWIWZX-q5IIZHqwuQWd1JK34a9htM9MGMBamZrujqD2YXbnJUGXx60ADCX34y6kFYkD4U6eF9mudOFTxZMTLyt0OFEfSJwAE_Pdf2khC4cLWGktnZc0cJCgMSBu5vCo18ZPK3elUeTraC6yBaeSJnb56aGW4g1f0fFDBIwTI-E71TyUpcobN_UjombGxEFGttRQZp8GIBS1__irFzR9r2MXJ5MucR3PEl7N9tA6XlguVQXDA0Xr8GGL5LHgYlRZYBr1Q0HVs1qdjoJr4ydyuAWOQ_-D8Y_nKbur0XfEF6N4ZO8UjPgHtfQNyIwIJJQ3KtCjTxq6QnWY1_Tf_h_IOczURwvd2R_God_ONnN4lDVA5qdiWduH7cidy4GTlZeKul_ynBXoFnLvUxzFGgzki9BTQo2E5ucLDzi2pAMQcMaRgVkA8gBR-rBoMLTjjoG-jYmmM44eeWScKZ8WFl_PZsMmjzN_LSbdRpBLWDHxUTgumzHkAzdkg5-rRWlk-yUPEW67bO_1eLb5IscLA9jfDHMhnUxafUP7n36-qY8P5CDsYC7cI2lFyMI7aaedR7xwxxkZiXtT0kVXzclTxMwVTw82zjYD23Ew=w825-h352-no
https://lh3.googleusercontent.com/S6nu5qaBvL6g7WxVCNWAaedsOczPEdhsW3etedLRCOhynHUrhczHin_erAnYWyKKIKIa0GcfXYB3vsHADMM0A6TzI5fqhuyTCa7QMEkHj0ym7k_9sspwJQkiCyPSniw15ge0cHnyR1chDzoEpPThPdbxki1w8JKpNQwSgSgHD_rfJF7l0WynwdwM9mimeNqcoraJaoNNjdkvZAMsTGEgwooOTtE1wZ4rpIl8IcU80e4oBGLJ90CIkbH2r5Cd6zVStndWG5jmRRA5FidpV6mFtjn7JpMWXmI_TxobENcB_SHN3F4kX1q2euoo1g2TSr4B4wbe3o8iW160EZw73CmrsU57S29Ord9p3gdlL6GxLs7FBMn_ltg0nBM_DnIDrdFJ-BVlwvWtuFZIqA3DpnWliSWzxvOB5At7A25Dcb4BkvhYzf6llka_xp1RjLnPoh5lB4tyOc67zB1sO8mQpU6jTC-y5yC2FADmb-A9w9nAOXuEsi93y8rZ0rZoOmVxZmYM7nAyHH36XJSvkqnmqIJnor64yvGqbJV_lgiziOXQpesX03rU2DoyO1YypTENRMToU5WP1dhnBm6jEQaFCjXOd8Spth6oC5QaMTcwoQelmLaoXUz0mQ=w864-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/B1kX2tENS-w9aTwI8UeWpnYtHV4L7NoeZEHS6gHVBYGYB8SDExFOvTcLT6O1JaxRUgTLkjhbkcmEtvVIM6B4qhfQAN5SIKj5vONIBniDO9XsrBZ8NarPfsWZAmSVbcNJRcnvfnvttBiV_IbyxVhwLrk8l-yIsItumDdMyvzdlFM5E9RO0I0voIqCrxkIjEzS-hO80FM1dLW0xVNgtlm_6KGPII0qtdFdF_lOwYwscIbCR4z7JHI7mhWnbaU97ZOJmp-oiE4zNc3anitwM-8HpydZhylvchVnd5UxDz7fiVgQXwl7DaR5NSr9TdKyJ6utHOhbG5vWNaBbuCg5eFL0zcSKSoMfLAdl1sX44Frx2FsTiJhmBS5nPAvp_m18KVvMbTIKKpJZsu-WRAw3SScCWclJzbx_egKu7zI5f4gKpMZcSkhocq6NZmnmBJF1J7AeJoDwD1Re6zEb4F3SzS0w2tB1mRKoVa9PYllUIx_H54YVDCa7_6FLDykRew0vsmb41O_TDvgsNIPxD51s1FvGBJpdIw2G9zbk5IjzEkNQ_2HtEeG8rEpEAKYwUeJw4nbvLZBTzJAuF3Y1z8KpP_irtHqxiBfnK2zKPGZofBnH98O0qedmTQ=w864-h648-no

https://lh3.googleusercontent.com/O1iDi9n_ZhJqYEpTcG6LgZCNWpEP2nh87gpYMA-1FYitWiPY-OHZ51HJl4w-4xcxR4RDP6rAkbksMusBjtm6Owt51GTiPLEWteBXRbnXouRsEgIOKN73PdJMe6kff1fidPD7ARvdg7ssTaEFQTPdPJbiNH69FRxaxIGsCPvW0H14cz1DvIquCk5d7F0yUxKWBtRYcPaGF-2kX6jXitVnkuxu8C1zwMks8SCbeDoVVa0AeBaJdBAeUdgKVyCsI8MnrsxaQVmxwrICHNAPI09wf33y8ouAiuLHbvBttU2WWsvQJ3ZVSXUKM9EJRANtYTjCioYw_gxeiIJiDShW-fsRCBXvcDb9eV96PuXJQGpnSlGnlZzYckaGm_4ETUOpuzShJN3EbTR7tgBdiw5yTCKIvMHUbzHnNXfq7MxXNONZTDEuIv_AGJiebMYE3CFVp9wwsn3PiD5KDzLpjxQd83fVlSVjltY7ZT69hGeOxugn7qEHj_EdbIefsIXloZRghqwzWRrS7U5CSZZLEK7HDqjfCBglJG4bnFnuKUW6luAMAx1B86OAkHztQ1bx9r6MJd41NK4VrJ5KnOKPVrRaO1K8WS6R-6LGZjTfpeCBGg2sBnx3CdIHNQ=w864-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/K1kPPpAyJUsH7DPqmuktQq72GZb_80kq-FoFD0mKPcBM322AvhQTYPc3w2ko18aTNcrCR9zBqPoDhOIFgqnYCshIE_TiPmMLURIhRapx1cxwxv3hcaWWpLRdHPsc1CE-SbSXDdArnH0xL5f3_i1NE2ThUXPd1AMJqQm6g_OLUof3d25TAK7N_i0MvjhckSp-CnSdmSWoNmH3-u06ZuLMBSSkcdZuXnsOTg8PoK5AGpHii-jsNh2Cy9KU5VFC-AgnsEnkFUgRCxNYPZxxwMh-fT_EzOUTqdSpEcB7QbSpwrFI9vikpuvXgG_4XHkSLUWDgJ2W3KaJPuq5PMK01KrQQitV8o70PtEWomj2Eg1AHCqhIX8lHnkvAE5dK5CIT8Sw31Etj027_0Tquv7UOAtX1p-TWbcfcESBi24l_ylxfyZ0zKf8UeBHH7j0aqsLS2wrBxuxSoa1hEQHMh9I0Xa8wPCNjKX6Ws8CO0t0wWuzfxMMKzUAqqdAzl12HHYjlIi3jrUsz8joSikhTEUW9v64PhkPVAHs85A3KvTTZuwp4la9F1eB9EQ70JPxg-RKuTErRxWvA3U95wVJsPXke9MSwxRGL1dmvJAp9Q8E6rXc3FMel3Jk2g=w864-h648-no

https://lh3.googleusercontent.com/9gBS_1-4_M203wDY29vITTVow8mBoTfCY5WpcQMhc-IAFd9ZXB9C4t0xzskvii8ZvfpgQJ5kOX3EB32IMpAhEKufItJEyOEGlKvDl4HOQcLJcok6MznArppOYcHsOzEVvSZyrqu3-_Jig-CMpakZ6lzQsdDVceSO4IJRdSM33dI4Ct7H9UwUPrGunlOdnz0fr4T7DQQ6Mt7_194LPnGxkEeVMqT56PiiwEiATWzD6Tfqv0e3HlRFS8-rZX6dlf61ZUFmEBkYfN5fsdZkrhKIKXQ-ae6_nJTuTmgDq8VTOFR6_gAA6kRZcVIudolnS6Jbd9h1Bifnhv-lzW1WYRGQwHN2mw-s5Yhl_msTob0ADqFmEACSOIUnP3dcINMlHoW2hfURA2rpIPpBzwwAk0Hq_tM4kXx_Umlq9LHXcFoh9c9GswSf57RI0kTxyvESPhDdiwXKjI_PfwGGNyHwj0ms7r7ofsy0B2GuG6HE75P_mG4ZdDJ5cFz1YQxuM87eN3FX3lDWhupcXT9W3wmxRM7bkEcJbotRZQUYvzwxMvr_iXBvXvfR_raGy6lK8V3MQnMrSi3JqBTiEalzWLFVmGRGK7WcQ_qx93BDXBCz-b0lmXtyDq-kQw=w864-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/ISwbpKLoLjmHu3gKe49ICPwBQTMiZ75biMZCTbXOrAp4qREy5MNHN6-_8iEoLxnot4A-8AUg8TN_xsCBiA6l0oH7KgpmYfrAig_s0C74b2pt11u6KQMXEDB17244nd4wOSfCVAHb825baW14uKMLd3dLgRZzgOwmvclxTTCrBk--Fnmgl_HDztHPkN5Y7tS-EEQkLxiauaHCmahfvO9ccpXGhnKre0SLN0wJUmWfrgTw-TjoKBuqve1YJI-Iw30dRqDCRfOYM0XRpEiEns5Psl2LhyZT0MT4KUOtUtdvD8CQhq7lDn036ir9AJA9jjHOYw3m_Y3hX3_mjiDRSIFLnhU_niuoJ0-S-VBSg6d6gdyZ4SAjEaJJS7nVLoLEMZ5SUKbBVvcoOGbaUH7YvBpB8rkqPH2VWpwZruY7e2O222maTLkuu0JyeywkKlWrnRU4ureBkvDbvyfqgH4W9-i0WATRZ7loDaDjIcwUnBhK_VXS5z-5DlsxAxHXEJ6Y4yH4UI0HSLKVOVZKfLT8pRhU_JnSqHSTZJEfU-oajmdgAVASvuZSw0rf1g5m2SderrdSBuQDYQ7Q8CqbZHpFtXlgCoXNg79MI10b09MBO7b-AOIk8gw4WA=w864-h648-no

https://lh3.googleusercontent.com/-HelE-a2t-0k/V5p678rpwqI/AAAAAAAJaWg/fBg3LaZl3-Mf72LjlJuWuInExInLUmDKwCCo/s1600/33%2B52.png
Inoltre segnaliamo che il nuovo canale 33 (LCN 33) in questo multiplex è ancora identificato come AGON CHANNEL.



https://lh3.googleusercontent.com/YNFss-hln9Ytsex-MmejxF7Cq8c50pHNGHfh2LkAAj2waEaP_AoFR1aWf_uFCydj7IS0mYzGYSYzHTjaiGz_gFZ_92r9JnjWXag3ywrylzgc9Jgj2ifhPoduWUConk9hVKVDPbjACodDJrZv9_D_arwZVAuJL6PcQpAJaSD8Buj_bYxHMqtwtNNCLpFn9xi8Gjy6x3yHp5Sp9QYr4wkZFY7Qmf4V8Amg_GzZO0qM05v2H8yTzrFP0CY-lHelk3wpd0yCuL9Ql3zo2AE58HxXypbUOvQBHlGRqc3zwSotdQJdHmXP48Nm1vHW8J9LY9KVpKiRK4SzwqNfvffaUEZTKGcckGaXtpzGA_LqChlVKPmLWYpiibP4qle3OD6J70V6zr_4t87NzczGRnvNNqljg7g5CBcybpGfmyo-woUrmoqkmTjrsU5hyk72SLPjgtAbhgutO73cqxoMW8W8LM38cvhRG0y-Rf83vd9zWFHbLAwL-BInMIYFyHpJg78hirQ8GBC4JmTEAVG_t1-8cetGx_-qhcX1HGEj1UEL0svuMQneUDJcHjFUxBcZGIr6DJZqUK17gw4pTsdST_jU34PwC1mBqGZykDqqEZfQfCzjM2MLlexCiQ=w1144-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/JWRMvHtzQQ-a5AwSjitARub4Rvr0W69uN3ZcITXsvxRVy9M9L3gvHGfq4u-T8VqmIJfeyvjM79KHgJN0AgT-8s0VAZP6tMyWqVGW3HuolszL7W0naXOjtsvV3BrH7UWZ9hjZlVDHaXfc9Pw6Zav1ZPE_QY9Zkt7qnnvKIJt_n_1gw1FarAT2zurChmiwpGVj347Q8VMWv5DgfvPV7NMVQErAbXKg2Os4z7aXKgjc_mm1Dnuxin_ZKy3Rqzl1y4h-ApNFrKFafpNHUIpw0RdPBtYtLckFYkXFkCdRfrSNeRO7Wyeg91QHSvUQgSY695Xi0KGFjdoLgXPu_PQwL9Zb7UOeOFhY-pVgkI8QgA9vkMt_MAHPSwPEh9U1pSZltpip2-3-hvJUkBIsWB4XM4MOXX7ymHFU2_xC_wqT3t8kkvE1OG8w1yhhHR2LsZAXX3cWlYYsN2MKHvDkRxYs670b_wzxohcfhJXJjPiaBJXo_kSsmVdmHMIkPLEW2QbRjZvngrxQNCyNJzspyh-Zfrbjy_nhO1_iabNGAE8aJqg7SljcRr1AfwyiST-NtA-KVDVHX9W0Eva2-FIAi7PRArixvf8AbQtqx85HGwxnJAZK1A998ztcmg=w1144-h648-no
https://lh3.googleusercontent.com/6NTX5ai2WR6xy4qnOVneh97BakGI02uNhxwjSzOwGPqrX_Et6KkSZz6leBNv4Y5zDoD0dfaqptZ7t3Md-G0CZzj0sLpN112vUbnF08pgeJxaaFoBIANayMoHf7azR_uI9Hz2M0eqMlBlTX7vPHJL0Y7wWRIE9kJqMQGY9GQhbpBjuECJvm_KbfJO_Cy7EwvgWERHZdykiqnhn44w2SHqr21R_4nvowiUOwvvZxiExr-ICM_7VJYzNxkDFpAEFRP80-TRvRQ5akAw4JR5wRwOZMPmWZRT4DETkJj28A9TrzMPxeFfD8fFJ0TsS8mMguAgNwMAU6gMH2mkYKjam1LjPT99TpRF6-xlHgxAWiY251WomfwtD2fAIqvrRl3-UCPGrSItv1dpGr7nusbD9GKr04n4YhvT0iR9LtbVSMD64ScJbwGwa0xT5oPqmhl15Cktj4eD1j2wN3beHFiqA2NvWrH86aXsEezsgtuDqPvHdJ9yws9NLVkiWwOraUh_jVZagXlRmuy7OERPjWQqHbHhI5jBlmlfKshhBGivqYPsv0TnsIH1GF3_bMVmGIYO0Kc1XnH31Xp6SJrCR7Fi0x0VB1v3X2byi-yksrkayv0zoeEQLj-Kuw=w864-h648-no


3 SETTEMBRE 2016
Sabato

Ore 19.30 - ADDIO A RADIO CENTRALE ATESSA, ARRIVA VERA HIT RADIO.
https://lh3.googleusercontent.com/DX9d60ZULxjUtD9oTPse411anv6NhjJ1K05QsQKdCe2u1A-Go8XuRgzaXKjG6x9qPr0tHI8_ZQqOCfU=w1680-h1050-no
Da qualche mese In ABRUZZO è operativa una nuova emittente radiofonica. Dalla postazione di MONTE PALLANO in località Bomba (Chieti), sulla frequenza FM 91.100 al posto di RADIO CENTRALE ATESSA è ora on air l'inedita VERA HIT RADIO.




https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/abruzzoindigitale/vera%20hit%20radio.png

VERA HIT RADIO, suona, una dopo l’altra, tutte le hits che hanno fatto la storia della musica italiana ed internazionale. Un viaggio straordinario che ripercorre, in un susseguirsi ininterrotto di emozioni, la storia leggendaria di vecchi miti e di artisti senza tempo.
Sito internet:
www.verahitradio.it
Dalla pagina Facebook é possibile ascoltare lo streaming in diretta: www.facebook.com/VeraHitRadio

https://lh3.googleusercontent.com/jDes0Dhk0URt2RxvhMNfXwD8TLs8eXKrLK3uWU7csRfmVP-Qa_ga7UNc3sEtv8yOO7TE-I4=s763-fcrop64=1,01220081ff24ff7d


22 AGOSTO 2016
Lunedì

Ore 14.30 - MUX VERA TV (ABRUZZO): ARRIVANO LA 8, LA 9 E ARTE MODA.
MUX VERA TV (ABRUZZO)

UHF 34


Nelle pagine della sezione regionale ABRUZZO IN DIGITALE aggiorniamo la locale composizione del mux VERA TV.
https://lh3.googleusercontent.com/WA0aTMHVBZlWzzMc-P-Mlfjn8e4Xm2oentyYjC4cJxN9eZWO-fi8Y4kCPJS-lojcBsGh7nrKuCgJp8c=w1920-h1080-no

https://lh3.googleusercontent.com/-uQOz3ND70dU/VVUaQUR2daI/AAAAAAAHnM0/myq53bxFOHo/s52-Ic42/LA%2525209%252520B%25252052.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-yek-9ADnzW4/VV2XNL5BG3I/AAAAAAAHpWg/D9xURMKe1oM/s52-Ic42/LA%2525208%252520B%25252052.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-q-K7En33xno/VmNppbJNRAI/AAAAAAAIxDs/LxbZXXTRk_M/s52-Ic42/ARTE%252520MODA%25252052.jpg
Rispetto alla nostra precedente rilevazione segnaliamo sulla LCN 76 l'inserimento di LA 9, sulla LCN 81 l'arrivo di LA 8 e sulla LCN 168 l'ingresso di ARTE E MODA.



https://lh3.googleusercontent.com/Z7Ptv7LC22h7qeXK533CZpMLJPH3YzHK_RdcCgOvgNHhbGyweMEkUaE3wG4haX8RTIr_0K52Hz_AlD8=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/vZrX3KeSyOr0yP4AbS_xY74j4GUzDRyPH0-sNB8KgaiZ720sh66uYhlrIAGg655KlnWX7ZSWV7vLdxA=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/fmHNV_7Jx21GzW2V4fILDVSH0ZJWppR-kfhdjzLfflaRQhgLStBb5MZgdrhVRJTKkaLEtrC3nCXQO-o=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/eK1ZS1MRWrJaj49qF3Sym0pUGOmYM2_gJ0cBhviQuMdfS73m7p9xvDORTHYw75Bm52iftAYrbqgQpBw=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/BhVcSmZd74DpKzVqzB6Sl5SYRFuXFL9ZVj-JuX-a6D2-rTJMv_lFql2rPTmwihxOxVul6OI8VEBuBrQ=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/rwx2P0FPhaMpYUboG1OF-3g-YgCU0peglSgrVL3rUavBPpNw0vrtWq-T31qDBIQzCfIiAhsCIY6ed3Q=w1920-h1080-no

https://lh4.googleusercontent.com/-AU6iouQ0FeE/U2jf3G5PQkI/AAAAAAAFkF8/prHBzwMQOQY/s1600/TVP%2520ITALIA%252052.jpg
Alla numerazione automatica 213 il canale identificato TVP ITALIA che in precedenza trasmetteva la programmazione di AB CHANNEL, al momento della nostra rilevazione era in onda con una schermata blu.



https://lh3.googleusercontent.com/mqHhdydQLlzswsEppbdCQ88b93rwg3WpzHQO5hBeVgBRl7bALjXAWwIt6yy8r_l2xARkiDmrLZ1Y53I=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/K7-u8zhrdlAqkfVZM6fjC4g-sPG8oh_ibUPifdNAw7CYQM0-d4ueTMujF_QDyWSwdeOBCNRfsCmFySc=w1920-h1080-no

Sono stati eliminati VERA NEWS (LCN 692) e VERA ANCONA TV (LCN 694).


16 AGOSTO 2016
Martedì

MUX NAZIONALI

Ore 23.05 - RAI MUX 1 / RAI MUX 6 (LAZIO): RAI 1 SENZA LOGO.


https://lh5.googleusercontent.com/-qEvJi1q76Y8/UkX3BRFy4HI/AAAAAAAEIsc/s2m9ivn2n44/s1600/RAI%25201%252052.jpg
L'emittente Rai 1 (LCN 1), veicolata dal RAI Mux 1 e nel LAZIO anche dal RAI Mux 6 con l'identificativo TEST RaiUno e con la LCN 101, questa sera dalle 22.25 circa ha trasmesso il film "UN'ESTATE IN PROVENZA" senza il proprio logo di rete in sovraimpressione.

https://lh3.googleusercontent.com/hTRpltBOtW1VjrLq5NAlQ77So03yumFuIpRmbr3cKi8RwiUE3HNF1NOW75kGufgSVdB-TMwAoazCQ6A=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/mSeFCYV-SgVnR8d7i9YtgfTsRbeDcSVyPlK7yWXThvlBdpJfo3WWcqGIDB9RXfI_1haN7wsSmCrXJZw=w1920-h1080-no

https://lh3.googleusercontent.com/tcx3kyuEk8Nl50l0cKYd8iJFwkI-EANb-2UkqqYPJPIETUSsiRnWud_RwL83gDy3GXW4v2mg-NvgEJk=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/AEie922Ngw4g0BiAPhDbFsRdxQYiWkJaNtHOFPkFfHrShkJKWf2GW-IO93L9DhVxNbvtH5DW8Jvv4Ks=w1920-h1080-no

https://lh3.googleusercontent.com/bI1hXLijqvLAuSXBDWLPtTHGgOKJ6XjqRrW69gLiMA4Ymo9GGLxRmZnUPkgfJxSDbjSq8S8OtdLXc34=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/tHJzP38QEzl08zHbzPNCYn8AwRWuxkD5Ce7aNXUB5PGQr4TJIFl9DcMbouiAvPRVmfep547YtoeFaGY=w1920-h1080-no

https://lh3.googleusercontent.com/9h5Kk9QQThGbu2MIDViVIE_5z54JLrJ_dFyggq3OllsRtgGArOEEaNOZVvbU3MlzKAXjuGKAnrblGKY=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/THtZ2F-ksTwaGKwQ-_FPnTDd9KLIa02RrqAofXJb8MZkrx77eDsR0gIisycEV1rOvZ-uH-OKKDN0H84=w1920-h1080-no

Durante la pubblicità il logo di Rai 1 era presente.

https://lh3.googleusercontent.com/jwz_uAXnaWoKxqdHCZ-enfAtr7rGPlZqfyDkLTW4g6EEMXb7bllysm3BdG6WG0dPxsPuM_qfQnwglbo=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/Jwo72u3OIBkIEwTF3pWFYaNUb7B1yTmHufAsrCPRYRRyYNiMmGkFVLcu3iz9Jp3qTHYdrjuQb0CnRBQ=w1920-h1080-no

Verso la fine del film, alle ore 23.10 circa, il logo di Rai 1 è tornato regolarmente on-air in alto a destra.

https://lh3.googleusercontent.com/85gqzjKsGtbnfskaLWGn3guCtk-Tw8ncOCtUMucKpm0uqlMpCSHuzI2AcjA9LW6hmF261GZezhekA2Y=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/FBHarJuz5flY7pC76UN2FXMtL7FQMYjWyJ7XGwPzrjFKFMaCV0-ZJvIu8zp04A0Nils5urmUnmj-Hgk=w1920-h1080-no

https://lh3.googleusercontent.com/nJ_1VcH1xJVq4zIbQVf-ooZp-dTdpgBo1_AUaETJK_yzOlZ0EHRtCCC1cfUPjAX7VzR5NkGJlBAb_kE=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/sUtXyUj1e52RytvKzdv9hpNEn2Du2YC4F_xr8B83IbbB6h2PEa8K3Gg92xPp385k2iUse05ifJLxTsk=w1920-h1080-no


13 AGOSTO 2016
Sabato

Ore 19.25 - MUX TRSP (ABRUZZO): ELIMINATO AGORA' TV.
https://lh3.googleusercontent.com/9_DpNvIqJdW2UXiDVGS6XiMCgQFkHOia02uKs85wzfZLaY1rI_fNBu1sC1tOBzSPVyzOtJc3DGHdGnk=w1920-h1080-no

UHF 29


Nel mux TRSP (ABRUZZO) da alcuni giorni è stata eliminata l'emittente AGORA' TV che si posizionava con la numerazione LCN 119. Inoltre segnaliamo che, durante la nostra ultima rilevazione di questo provider, il canale TELE 9 (LCN 74) risultava a schermo nero mentre su Rete Azzurra (LCN 87) era in onda una scherma fissa con un logo BOSCH a tutto schermo, alcuni giorni prima invece era presente una schermata bianca con una piccola telecamera barrata da una croce rossa.
https://lh3.googleusercontent.com/NAqmw7XixsTkn4LeHp-2BckFcSSWBzI8jwmlzZJfPvqNLj3mWDc13mg3tZdC5qxs2IGC8SPmz4Q59Tc=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/MYQGwozoL2Er4bERq3gluGSQs2WPQnxoT59Pgj7EzTIhhnmTTn5XrfNP5W-Xzy3lFCsQq-zUxLPwmtg=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/UUpiaKGm-MWqjj4TCTOlbkGewIOC09MOayy_4x6lvSBtxYJcymFK1Ye54gZ7liK7xmox5HarHr6ky_0=w1920-h1080-no

https://lh3.googleusercontent.com/-tqZjpdbdaZQ2CW-LrEDzHDHbqAH41bs02Z9i4lZXaYyT5au5fVAeVQxRkSnAiikO0BLACJd2ftgFP4=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/q8osc1MUD3JvQrEZIY6mbavEGNTF7kk0GyeK7cS79LsSPXhBoaUQ5zNTzozjhQgqq_iu_i2kCv515OI=w1920-h1080-no
https://lh3.googleusercontent.com/DeaqIZlHJFUYz_FQtAqYV9uIk6Z6EjUW4P4KSOC0ISAuvTPCFiP2GMyUNFHNRZupuFZInBcQpeQ9x7o=w1920-h1080-no

https://lh3.googleusercontent.com/RkHEr7tbesHURJmnS5PcYxhi2UMu7cn1rlW-rSss2QpGECd6YxtFgDaW20Iw8tBpPLyhhKetxviyYJ8=w1920-h1080-no


13 AGOSTO 2016
Sabato

Ore 11.10 - TELEPONTE, I POSSIBILI SCENARI.
Dal 28 luglio scorso, quando tecnici e giornalisti dell’emittente hanno oscurato le trasmissioni per protesta contro il mancato pagamento degli stipendi e l’assenza di prospettive aziendali, su Teleponte è sceso un velo nero.
Nero quanto il colore che ormai da due settimane occupa l’intero schermo sul canale 15, eccezion fatta per il logo. L’oscuramento della tv più amata dai teramani è il segno di una situazione drammatica sul piano economico-gestionale. Ma comporta anche altro. Se dovesse continuare a lungo, infatti, potrebbe avere come conseguenza la revoca – o la riduzione – dell’assegnazione della frequenza. Le regole dettate dal ministero dello Sviluppo economico sono chiare: se un’emittente non trasmette viola la legge che regola il settore, per la quale le società assegnatarie sono tenute «a garantire l’integrità e l’efficienza della propria rete, nonché ad assicurare adeguata copertura del bacino di utenza assegnato e risultante dal titolo abilitativo». Contro chi non lo fa l’ispettorato territoriale competente del ministero avvia una procedura di diffida. Se entro sei mesi dall’ingiunzione la società non regolarizza la propria attività di trasmissione, scatta la revoca (o riduzione) dell’assegnazione. Si dirà: non è possibile che Teleponte resti oscurata per sei mesi o più. Ma al momento l’ipotesi non è da escludere, perché la situazione è molto complessa. Intanto quella frequenza, e lo status di “operatore di rete”, Teleponte potrebbe perderli a prescindere visto che il ministero ha rimesso a bando le frequenze. Quanto a un eventuale passaggio di proprietà, dei possibili acquirenti – la società Fin Capital Risc – si sono perse le tracce. C’è poi in arrivo lo sfratto dalla sede di via Gammarana, che l’Arap (ex Consorzio industriale) deve avere libera per il 19 settembre avendo messo all’asta l’immobile. Questo significa che l’attuale società o una eventuale nuova devono trovare un’altra sede e trasferirvi le apparecchiature. Rimontarle e rimetterle in funzione è operazione lunga e complessa, assicura chi mastica di tv. Dulcis in fundo, c’è l’istanza di fallimento presentata dai dipendenti contro Fin Television. Che non sarà valutata dal giudice prima di ottobre. Si vocifera che Fin Television potrebbe presentare a sua volta istanza di concordato preventivo. Il che complicherebbe ulteriormente il quadro. Ciò che resta appetibile è giusto il nome di Teleponte, infatti qualche politico (ad esempio Paolo Gatti) si sta muovendo sottotraccia per far ripartire la testata. In che modo, al momento, non si sa.
Tratto da: https://certastampa.it/2016/08/11/vertenza-teleponte-si-muove-paolo-gatti-intanto-rischia-di-perdere-la-frequenza-del-fallimento-si-parlera-ad-ottobre


2 AGOSTO 2016
Martedì

Ore 15.45 - MUX TVQ (ABRUZZO): AGGIORNATO LO Z@PPING TV CON TELEPONTE A SCHERMO NERO.
https://lh3.googleusercontent.com/-L3Bxe7GpLSg/V6ChTrkWYpI/AAAAAAAJbEQ/FnbICxrEP8w5mtb7zrm6BtgKJaBW3TuYQCCo/s1600/TVQ%2B%2528ABRUZZO%2529.png

UHF 28


Aggiorniamo lo z@pping TV del mux TVQ (ABRUZZO) inserendo le nuove immagini dell'emittente teramana TELEPONTE, identificata Tele p  (TVQ provider) con la numerazione LCN 15, che ha sospeso le proprie tramissioni, è in onda una schermata nera con il solo logo in sovraimpressione in basso a destra.


https://lh3.googleusercontent.com/-jPPkyx9_CcU/V5_Oi8Kr1YI/AAAAAAAJbAU/GyjnsLlrlM87MziJ9BCzlwg8I_AZIHaTwCCo/s1600/15%2BA%2B%25285%2529.png
https://lh3.googleusercontent.com/-fQgBlEM3lE4/V5_Oie7gRUI/AAAAAAAJbAU/Kw63asPK2wk5gOm4455B_llcyG5GwVsDgCCo/s1600/15%2BB%2B%25282%2529.png


1°AGOSTO 2016
Lunedì

ABRUZZO IN DIGITALE

Ore 11.45 - TELEPONTE: L'EMITTENTE E' A SCHERMO NERO, I DIPENDENTI CHIEDONO IL FALLIMENTO DELLA TV.

Avviata la procedura in tribunale: la solidarietà di sindacati e istituzioni in Provincia.
TERAMO - Un segnale spento, con video nero e logo in basso a destra, stipendi arretrati (cinque) da pagare, telefoni e Internet tagliati, redazione e studi da sgombrare entro il 19 settembre, un futuro incertissimo e da stamattina anche un'istanza di fallimento: l'hanno presentata giornalisti e tecnici di Teleponte, la storica emittente televisiva teramana che trasmette sul canale 15, alle prese con una crisi senza precedenti nel panorama dei media locali. Questa mattina, nella sala consiliare della Provincia, il personale della tv, in sciopero da ieri dopo oltre un mese di stato di agitazione in cui avevano ridotto l'edizione del tg e sei tavoli istituzionali in Provincia senza un nulla di fatto (compresa l'arrivo di una cordata finanziaria che aveva messo nero su bianco la proposta di acquisto a un euro ma che poi ha rilevato difficoltà economico-finanziarie nel corso due diligence, raffreddando la trattativa), hnno tenuto una conferenza stampa per spiegare questi motivi che hanno spinto a 'spegnere' la tv e a procedere con la richiesta di fallimento, attraverso il sostegno dello studio legale Scarpantoni.

Alla presenza del presidente della Provincia, Renzo Di Sabatino, il sindaco Maurizio Brucchi, e il rettore dell'Università, Luciano D'Amico (c'erano anche il vicepresidente del consiglio regionale Paolo Gatti, i consiglieri comunali di Teramo Fabio Berardini del Movimento 5 Stelle, Gianguido D'Alberto e Francesca Di Timoteo del Pd, il presidente del Corecom Abruzzo, Filippo Lucci), i dipendenti hanno spiegato che la decisione è arrivata dopo mesi di promesse non mantenute da parte della proprietà, la Fin Television srl, e la latitanza dei vertici dell'amministrazione dell'emittente. I rappresentanti istituzionali hanno espresso solidarietà «a una voce che da anni racconta il territorio e assicurato l'impegno per una risoluzione positiva della vertenza, sottolineando la professionalità di giornalisti ed operatori.
«Non passi questo come un precedente per imprenditori intenzionati a entrare in questo settore e fare man bassa di un bene che è di tutti - ha detto il direttore di Teleponte, Roberto Almonti aggiungendo -. Abbiamo deciso di presentare l'istanza di fallimento perché nell'ultimo anno e mezzo la situazione è diventata insostenibile», lamentando l'assenza di investimenti tecnologici a fronte di sostanziosi contributi pubblici ma soprattutto la mancata erogazione di cinque mensilità ai dipendenti. Dipendenti che hanno chiesto alle istituzioni di mantenere aperto un tavolo su una vicenda che «non è solo sindacale, ma che riguarda un intero territorio».
Nel corso della conferenza stampa sono intervenuti anche il vicesegretario del sindacato regionale dei giornalisti, Pina Manente, che ha parlato di questa vicenda come il frutto di una cattiva gestione dell'emittente televisiva: «Abbiamo iniziato a guardare i bilanci - ha detto - e abbiamo verificato che la televisione aveva le gambe per camminare, ma non è stata gestita bene». Nel suo intervento Pina Manente, che ha sottolineato la forza dei colleghi di Teleponte nel «mantenere la schiena dritta", ha ricordato anche la battaglia sugli uffici stampa, mentre Franco Di Ventura, della Filctem Cgil ha sottolineato «non stiamo celebrando un funerale, ci proveremo fino alla fine».

Tratto da: www.emmelle.it/Prima-pagina/Cronaca/Teleponte-i-dipendenti-chiedono-il-fallimento-della-tv



http://www.abruzzolive.it/wp-content/uploads/2016/07/televisione.png



29 LUGLIO 2016
Venerdì

Ore 12.00 - SI E' SPENTO QUESTA NOTTE PASQUALE PACILIO, DIRETTORE DELL'EMITTENTE ABRUZZESE RETE 8.
Ciao Direttore! Si é spento questa notte in seguito ad una terribile malattia il nostro direttore Pasquale Pacilio. Colonna portante dell’emittenza privata abruzzese, Pacilio lascia un vuoto incolmabile nel mondo dell’informazione regionale.
Nato a Gricignano di Aversa, provincia di Caserta, il 13 giugno 1949, era stato dapprima collaboratore de “Il Mattino” e poi alla fine degli anni ’70 il suo trasferimento in Abruzzo dove ha contribuito alla nascita e alla diffusione delle prime televisioni private. E’ stato direttore di Telemare dove ha dato un impulso decisivo alla crescita dell’informazione televisiva consentendo ad una delle prime emittenti private pescaresi di diventare in breve tempo azienda leader in Regione. Storiche le sue interviste, in quegli anni, a personaggi del mondo della politica e della cultura in generale, tra queste ricordiamo quella con l’allora ministro Remo Gaspari. Ma Pacilio era anche uno straordinario anchor man, conducendo con sapienza ed anche un pizzico d’ironia le sue trasmissioni di politica e costume. Molto legato al noto editore Luigi Pierangeli, lo ha seguito fedelmente nell’evoluzione dell’azienda, passando da Telemare a Rete8, dando, anche in questo caso, un contributo fondamentale alla crescita costante fino a raggiungere la leadership incontrastata nel panorama dell’informazione televisiva locale. La sua ultima apparizione in uno dei suoi format di maggiore successo, lo speciale elezioni del giugno scorso: già alle prese con la malattia, ha condotto la trasmissione, per diverse ore, tutto in diretta, con la consueta professionalità e competenza. Lascia la moglie Giulia, i figli Massimo, Marco e Silvia.
E’ stata aperta la camera ardente presso la Casa di cura Pierangeli. I funerali si terranno domani, sabato 30 luglio, alle 10,30 nella cattedrale di San Cetteo a Pescara.

Tratto da: http://www.rete8.it/cronaca/123ciao-drettore


14 LUGLIO 2016
Giovedì

Ore 23.45 - TRATTATIVA IN CORSO PER LA VENDITA DI TELEPONTE.
La trattativa per la vendita di Teleponte è in dirittura d’arrivo ma la riserva non è stata sciolta.
Ieri mattina c’è stato un nuovo incontro, nella sede della Provincia, tra l’attuale proprietario Aldo Di Francesco e Marcello Gianferotti, amministratore delegato della Fin Capital Risc spa, la società che ha fatto una proposta di acquisto della storica emittente teramana.
All’incontro hanno partecipato anche i dipendenti della tv, assistiti dai rappresentanti del sindacato giornalisti e della Cgil, e alcuni consulenti abruzzesi, esperti nel campo dell’editoria e della comunicazione, che stanno affiancando Gianferotti nella trattativa. Quest’ultimo avrebbe manifestato delle perplessità sui conti dell’emittente, riservandosi di fare ulteriori approfondimenti, ma la definizione della trattativa non avrà tempi lunghi: Gianferotti avrebbe assicurato che entro pochi giorni darà una risposta definitiva.
L’imprenditore ha inoltre fatto sapere che il suo gruppo è interessato a fare un investimento nel campo editoriale, partendo da Teleponte, ma allargandosi poi anche ad altre realtà. La Fin Capital Risc è una società finanziaria con sedi a Roma, Silvi Marina e Barcellona controllata dalla svizzera GloboTrust, a sua volta partecipata da una società brasiliana, la Brj partecipaçoes.

Tratto da: http://ilcentro.gelocal.it/teramo/cronaca/2016/07/12/news/la-vendita-di-teleponte


11 LUGLIO 2016
Lunedì

MUX NAZIONALI

Ore 15.45 - RAI MUX 1 / RAI MUX 6 (LAZIO): NUOVO LOGO E NUOVA GRAFICA PER RAI NEWS 24.


L'emittente di sole notizie Rai News 24 (LCN 48), veicolata dal
RAI Mux 1 e nel LAZIO anche dal RAI Mux 6, ha inserito da oggi un nuovo logo di stazione.



A sinistra il nuovo logo, a destra quello precedentemente utilizzato.
Come potete vedere dalle immagini allegate, sotto il logo dell'emittente all news (posizionato sullo schermo in alto a destra) è ora presente lo sfondo blu.

https://lh3.googleusercontent.com/-rfba57nCuZU/V4Oav9GPRyI/AAAAAAAJZJc/jTbJVCgMl-gQwAeoJPccpDW4LInyH5PQACCo/s1600/48%2BA%2B%25282%2529.png
https://lh3.googleusercontent.com/-7d_XDT9zxdk/V4Oawjb1kkI/AAAAAAAJZJc/hGJ2nG4ZKzwdp91R9HkRSYH-VP6KM2kqgCCo/s1600/48%2BB%2B%25282%2529.png

https://lh3.googleusercontent.com/-1uXDWLdOMls/V4OamCuN_XI/AAAAAAAJZJc/SaamgpH1C3YlT6p_abNmwIfMDsvHl3sLwCCo/s1600/1.png
https://lh3.googleusercontent.com/-IIOLjbPpI8c/V4OamjMlPeI/AAAAAAAJZJc/d5h12pvMm6AF96Pxcgvq3UhLpeR55_LtQCCo/s1600/2.png

https://lh3.googleusercontent.com/-l05pzBLEW-o/V4OanKbMbHI/AAAAAAAJZJc/U-UulfsUlIYbrAPSCb8QX0CJKI7zs_bzACCo/s1600/3.png
https://lh3.googleusercontent.com/-K1IpKfrl_bc/V4OanuJBEtI/AAAAAAAJZJc/ciBPpPXyK1800h7-t1rgOScwYeHXJtOSACCo/s1600/4.png

Oltre al logo di rete, è stato effettuato un ulteriore restyling delle grafiche in onda. Ricordiamo che Rai News 24 lo scorso aprile aveva già effettuato un rebrand generale del canale.

https://lh3.googleusercontent.com/-hSphJdayWHM/V4OapN55svI/AAAAAAAJZJc/yO0OxTHazdoBzxJmC29ph3ejinNImEkjQCCo/s1600/7.png
https://lh3.googleusercontent.com/--WCfpZ3p5CU/V4Oapqzq8SI/AAAAAAAJZJc/CKyYdMhMpQAUYlbl6AnkeQpgJqvdfGU9QCCo/s1600/8.png

https://lh3.googleusercontent.com/-xUdO23VRr20/V4OaoPEDYqI/AAAAAAAJZJc/Qk2-1PnUGicHM_f5VnyNO57sbpXgYOalgCCo/s1600/5.png
https://lh3.googleusercontent.com/-JhgZSEY2tlM/V4OaouQS3OI/AAAAAAAJZJc/0nny8AoBnjYGYdNyZ7tDh8urLTWbeD0yACCo/s1600/6.png

https://lh3.googleusercontent.com/-2BTGBDbwsmI/V4OaqMj8miI/AAAAAAAJZJc/U-TS1xyVbUsqNET4amGTCi7EGto982ZzwCCo/s1600/9.png
https://lh3.googleusercontent.com/-rOOFsePl5s4/V4OaqqLYaLI/AAAAAAAJZJc/loV67JYusZcEsOnkvvp6Fff8LyMs8vr3QCCo/s1600/10.png

https://lh3.googleusercontent.com/-j2BfmOWSAB0/V4Oaq55BQJI/AAAAAAAJZJc/nrUu26db7RE6b2VZkq_razTzyys-_J8NACCo/s1600/11.png
https://lh3.googleusercontent.com/-99cfL2AUyn0/V4OarSPlNSI/AAAAAAAJZJc/9l7IpN82X38qtES3R0sHOl3I2xiBSfx-QCCo/s1600/12.png

https://lh3.googleusercontent.com/-nX0UFwvFn1U/V4Oas3lUTpI/AAAAAAAJZJc/DTJ5faPiesY3KHu3y1oKl69r5lS1v_MDACCo/s1600/15.png
https://lh3.googleusercontent.com/-VcFKIFNoXiU/V4OatZg_O0I/AAAAAAAJZJc/dKStfveEu-c4ekZgyJFMBK6r73FgjzMYgCCo/s1600/16.png

https://lh3.googleusercontent.com/-dEQKkjJ98mU/V4OarwgldZI/AAAAAAAJZJc/hZDTsNqRGjwvh_Xjl20JguCwR6kYMPfRQCCo/s1600/13.png
https://lh3.googleusercontent.com/-zn5VSY55ReU/V4OaseyyPhI/AAAAAAAJZJc/IjUbJ2TaELU12K0z60OefiiGmFY2JsT_wCCo/s1600/14.png

https://lh3.googleusercontent.com/-5qtOxddjNQY/V4Oat3CJbKI/AAAAAAAJZJc/xtkcCR3QylIZSbbCkALB8XZ6yi9PeSvqACCo/s1600/17.png
https://lh3.googleusercontent.com/-6V9dZ3iLGMI/V4OaubuLQQI/AAAAAAAJZJc/WtxK9QyL1ogMipzyLxbmlbUSt4EAFDxlgCCo/s1600/18.png

https://lh3.googleusercontent.com/-Te8wh9OfbK4/V4OauyZzLUI/AAAAAAAJZJc/Isrx9W2XaWsulojVVDVW0y5U3NLZMMcUQCCo/s1600/19.png
https://lh3.googleusercontent.com/-mv7A08H1_oA/V4OavaUsOkI/AAAAAAAJZJc/lqFfwMcMackLgyLcDrpCGUQWXb4aeyFGQCCo/s1600/20.png
https://lh3.googleusercontent.com/-3V0pY_l3KI4/V4ObshmrBkI/AAAAAAAJZKk/Z-Z5bCMUcxQBd9bY6-nP3Z7YQm2YhG7GwCCo/s1600/00%2BB.png
https://lh3.googleusercontent.com/-q_yRQh18SNM/V4OeeXcYIsI/AAAAAAAJZK8/-gaAOK0G1UcGuHOFfo-XJmPYWXrhc27VwCCo/s1600/00%252BB.jpg


7 LUGLIO 2016
Giovedì

Ore 13.55 - PIGNORATI 100 MILA EURO A TELEPONTE.
TERAMO - Da alcuni giorni Teleponte è di nuovo oscurata. Stavolta il motivo non sarebbe legato alla crisi finanziaria della società ma ad un problema tecnico, lo conferma Quintino Pallante, l’editore di Tv6 che ormai da due mesi tiene accesa l’emittente teramana sul canale 15. «Il segnale non arriva al decoder», dice Pallante, «c’è qualcosa di tecnico che non va, nei prossimi giorni sapremo cosa».
Pallante ribadisce che la trattativa avviata a maggio per acquisire logo e canale di Teleponte va avanti «ma», sottolinea, «non è semplice. L’obiettivo comunque resta».
Nel frattempo il commissario regionale del Consorzio industriale, l’ente proprietario della sede di Teleponte, rivela di aver fatto pignorare circa 100mila euro di contributo ministeriale che l’emittente dell’editore Aldo Di Francesco avrebbe dovuto ricevere. «Per coprire i nostri crediti legati agli affitti arretrati», dice Giampiero Leombroni, «abbiamo preferito seguire questa strada piuttosto che procedere con un’istanza di fallimento».
Slitta invece lo sgombero forzoso dei locali, che il Consorzio vuole liberi entro l’estate perché andranno all’asta.
Sulla crisi di Teleponte interviene il circolo cittadino di Teramo di Sinistra ecologia e libertà - Sinistra italiana. «Scopriamo con dispiacere e allarme», scrive il coordinatore Luigi D’Ettorre, «che l’editore, nonostante le rassicurazioni delle scorse settimane, non ha ottemperato al suo impegno di corrispondere gli stipendi dovuti ai giornalisti e ai tecnici. L’agonia dell’emittente, a nostro parere, dovrebbe interessare tutte le istituzioni e gli attori politici cittadini sia per salvaguardare e garantire i livelli occupazionali dell’azienda, sia per tutelare un prezioso presidio per il pluralismo informativo. Per il futuro prossimo auspichiamo un rilancio dell’azienda».(d.v.)

Tratto da: http://ilcentro.gelocal.it/teramo/cronaca/2016/07/03/news/pignorati-centomila-euro-a-teleponte


3 LUGLIO 2016
Domenica

Ore 15.40 - TELEPONTE: RIPRENDE LA PROTESTA.
TERAMO. Nel momento in cui spunta – almeno sulla carta – un possibile acquirente, la proprietà di Teleponte non paga gli stipendi arretrati alla scadenza prevista. Così, giornalisti e tecnici riprendono lo stato di agitazione e da oggi leggeranno i notiziari senza servizi filmati.
Il comunicato diffuso ieri dal Sindacato giornalisti abruzzesi e dalla Filctem Cgil recita: «La redazione e il personale tecnico di Teleponte, con senso di responsabilità e spirito di sacrificio, hanno garantito contenuti e trasmissioni mantenendo viva la testata editoriale nonostante le difficoltà. Pur essendo venuti a conoscenza di un fatto nuovo, l'esistenza di un soggetto imprenditoriale che ha avviato una trattativa per rilevare la società Fin Television (circostanza che sarà valutata all'esito del tavolo che si svolgerà in Provincia con i rappresentanti della nuova proprietà), siamo costretti a rilevare che l'impegno dell'attuale proprietà di erogare gli stipendi ancora sospesi entro il 30 giugno non è stato rispettato. Il pagamento delle quattro mensilità dovute rappresenta una condizione imprescindibile per i dipendenti. Pur comprendendo la complessa vicenda che ruota attorno ad eventuali passaggi societari ed augurandoci che questi possano concludersi positivamente con il mantenimento dei livelli occupazionali, giornalisti e personale tecnico, riuniti in assemblea, proclamano lo stato di agitazione assicurando i notiziari ma astenendosi dai servizi filmati. La protesta andrà avanti sino al pagamento degli stipendi».
Quanto al possibile acquirente si sa solo che si tratta di Fin Capital Risc, una società finanziaria con sedi a Roma, Silvi Marina (TE) e Barcellona (Spagna) controllata e partecipata dalla svizzera GloboTrust. Il suo amministratore, Marcello Gianferotti, si siederà in Provincia, al tavolo della vertenza sindacale di Teleponte, il prossimo 11 luglio per illustrare le proprie intenzioni e il pre-accordo che avrebbe firmato con l’editore di Teleponte Aldo Di Francesco.

Tratto da: http://ilcentro.gelocal.it/teramo/cronaca/2016/07/01/news/teleponte-riprende-la-protesta



30 GIUGNO 2016
Giovedì

Ore 18.30 - TELEPONTE: SPUNTA UN ACQUIRENTE.
TERAMO - Ci sarebbe un possibile acquirente per l’emittente teramanana TELEPONTE.
L’ipotesi è emersa durante la trattativa sindacale, avvenuta ieri nella sede della Provincia, con il proprietario Aldo Di Francesco, il quale, intanto, avrebbe assicurato che entro pochi giorni pagherà i compensi arretrati ai giornalisti e ai tecnici.
Non sono emerse indicazioni certe circa il nuovo possibile acquirente: si sa solo che avrebbe chiesto del tempo per esaminare i conti dell’emittente.
In ogni caso la trattativa è stata aggiornata a domani, ma non è detto che possano emergere novità decisive in quella sede.
Teleponte ha il problema impellente dello sgombero forzoso dai locali che occupa attualmente alla Gammarana, dovuto sia a una procedura di sfratto per morosità (ammonterebbero a circa 100mila euro gli affitti non pagati) sia alla necessità del Consorzio industriale di rientrare in possesso dei locali che devono andare all’asta.
Lo sgombero però potrebbe anche essere sospeso in caso di salvataggio dell’emittente con conseguente pagamento degli affitti arretrati, ma anche su questo aspetto non c’è ancora alcuna certezza.
Tratto da: http://ilcentro.gelocal.it/teramo/cronaca/2016/06/29/news/teleponte-spunta-un-acquirente


27 GIUGNO 2016
Lunedì

Ore 09.55 - SUPER J PRONTA AD APRIRE UNA SEDE A TERAMO.
La trattativa Pallante-Teleponte si allunga, Cori non può attendere e porta in città la tv della Vibrata.
TERAMO - SuperJ, l’emittente privata con sede a Sant’Omero visibile sul canale 634 del digitale terrestre, apre una sede a Teramo.
Lo annuncia il direttore Walter Cori, personaggio storico dell’emittenza televisiva teramana essendo stato direttore a lungo di Teleponte e poi di Tv6, che si limita a dichiarare al Centro: «Noi di SuperJ, augurando le migliori fortune a tutti, crediamo che a Teramo possa trovare spazio anche la nostra emittente».
Ovviamente l’augurio di «migliori fortune a tutti» è un riferimento alla situazione drammatica di Teleponte, la tv più amata dei teramani, alle prese con una crisi finanziaria e gestionale che appare di incerta soluzione e nella quale non ha un posto secondario l’imminente perdita della sede.
La trattativa per rilevare solo logo e canale di Teleponte, avviata ormai da due mesi dall’editore di Tv6 Quintino Pallante, è ancora in piedi, ma si sta rivelando più complessa e difficile del previsto. Cori, che nei piani di Pallante avrebbe dovuto prendere in mano la Teleponte bis, non intende aspettare oltre e ha deciso lo “sbarco” di SuperJ a Teramo. Non è escluso, però, che lui e Pallante possano riprendere il discorso lasciato in sospeso.

Tratto da: http://ilcentro.gelocal.it/teramo/cronaca/2016/06/25/news/superj-pronta-ad-aprire-una-sede-a-teramo

Ore 09.00 - TELEPONTE: A GIORNI LO SGOMBERO FORZOSO DELLA SEDE.
Lo annuncia il Consorzio industriale: «Proroga scaduta, i locali ci servono». L’ente farà anche un’istanza di fallimento.
TERAMO - Il tempo delle proroghe è scaduto, il bonus degli interventi della politica appare esaurito. Il Consorzio industriale di Teramo si appresta a sgomberare forzosamente Teleponte dalla palazzina di via Gammarana dove l’emittente dell’editore Aldo Di Francesco ha sede da alcuni anni. Lo sgombero – che chiuderebbe un lungo contenzioso legato alla morosità di Teleponte e sfociato in una procedura di sfratto – dovrebbe avvenire, secondo quanto riferisce il commissario del Consorzio, tra fine giugno e inizio luglio. L’ente, inoltre, ha intenzione di presentare un’istanza di fallimento contro la società editrice Fin Television per i circa 100mila euro che vanta per gli affitti non pagati.
Riferisce al Centro il commissario che nel gennaio scorso la Regione ha messo a capo del Consorzio industriale, Giampiero Leombroni: «All’inizio di giugno il presidente della Provincia Di Sabatino ci ha pregato di ritardare lo sfratto per consentire a Teleponte di trovare acquirenti che potessero salvarla, e abbiamo concesso senza problemi tre settimane. Ma ora ci risulta che il tentativo di salvataggio sia fallito, per cui dobbiamo sfrattare materialmente l’emittente. Tra fine giugno e inizio luglio procederemo allo sgombero forzoso dei locali, che ci servono liberi al più presto perché andranno all’asta insieme a tutto il compendio. Dovremo sentirci con il giudice per capire dove andrà depositata tutta la roba di Teleponte, ma gli spazi a disposizione in quell’area, che è tutta del Consorzio, non mancano. Inoltre faremo un’istanza di fallimento per recuperare il credito di circa 100mila euro. Si tratta di un paio d’anni di affitti non pagati».

Tratto da: http://ilcentro.gelocal.it/teramo/cronaca/2016/06/23/news/teleponte-a-giorni-lo-sgombero-forzoso

La sede di Tele Ponte a Teramo.


13 GIUGNO 2016
Lunedì

Ore 13.50 - UPDATE ROTTAMAZIONE FREQUENZE TV: CONCLUSIONE PROCEDURA REGIONE ABRUZZO.
INTEGRIAMO LA NEWS PRECEDENTEMENTE PUBBLICATA LO SCORSO 10 GIUGNO COMPLETANDOLA CON TUTTI I PROVIDER COINVOLTI.
Conclusione della procedura per la presentazione delle domande volte ad ottenere le misure economiche di natura compensativa per il rilascio volontario delle frequenze televisive interferenti ai sensi del Decreto Ministeriale del 17 aprile 2015, attuativo dell’art. 6, comma 9, del decreto legge 23 dicembre 2013, n. 145, convertito dalla legge del 21 febbraio 2014, n. 9, come modificata dall’articolo 1, comma 147, della legge 23 dicembre 2014 n. 190 – Determina per la REGIONE ABRUZZO.




GRADUATORIA EMITTENTI ABRUZZO 2012


10 FREQUENZE DA LIBERARE:
UHF 21 - UHF 23 - UHF 31 - UHF 33 - UHF 34
UHF 41 - UHF 45
- UHF 51 - UHF 53 - UHF 59

DI CUI 2 FREQUENZE DA LIBERARE CON RILASCIO VOLONTARIO:
UHF 21 (Mux TELEMARE)
UHF 41 (Mux TELE A)


1 FREQUENZA DA NON DISMETTERE MA CON RILASCIO VOLONTARIO:
UHF 29 (Mux TRSP)

2 FREQUENZE OGGETTO DI ESPROPRIO:
UHF 22 (Mux TELESTUDIO)
UHF 39 (Mux RETE AZZURRA - Mux ANTENNA 2)


3 FREQUENZE CHE PASSERANNO AD UN ALTRO OPERATORE:
UHF 22 (Da mux TELESTUDIO a mux TELEMAX)
UHF 29 (Da mux TRSP a mux RETE 8)
UHF 39 (Da mux RETE AZZURRA/mux ANTENNA 2 a mux ATV7)

 8 MUX RIMARRANO OPERATIVI: 

UHF 22
Mux TELEMAX
UHF 27
CANALE ITALIA Mux 2
UHF 28
Mux TVQ
UHF 29
Mux RETE 8
UHF 39
Mux ATV7
UHF 43
Mux TELESIRIO
UHF 43
Mux TV SEI
UHF 46
Mux ANTENNA 10

 16 MUX CHE SARANNO SPENTI: 

UHF 21
Mux TELEMARE
UHF 29
Mux TRSP (ABRUZZO)
UHF 31
Mux ITR (ABRUZZO)
UHF 31
Mux TELEPONTE
UHF 31
Mux TLT MOLISE (ABRUZZO)
UHF 33
Mux RTVA
UHF 33
Mux TV UNO
UHF 34
Mux TVR VOXSON (ABRUZZO)
UHF 34
Mux VERA TV (ABRUZZO)
UHF 39
Mux ANTENNA 2
UHF 39
Mux RETE AZZURRA
UHF 41
Mux TELE A (ABRUZZO)
UHF 53
CANALE ITALIA Mux 1
UHF 53
Mux TV ATRI
UHF 59
Mux FINSERT
UHF 59
Mux ONDA TV


10 GIUGNO 2016
Venerdì

Ore 01.50 - ROTTAMAZIONE FREQUENZE TV: CONCLUSIONE PROCEDURA REGIONE ABRUZZO.
Conclusione della procedura per la presentazione delle domande volte ad ottenere le misure economiche di natura compensativa per il rilascio volontario delle frequenze televisive interferenti ai sensi del Decreto Ministeriale del 17 aprile 2015, attuativo dell’art. 6, comma 9, del decreto legge 23 dicembre 2013, n. 145, convertito dalla legge del 21 febbraio 2014, n. 9, come modificata dall’articolo 1, comma 147, della legge 23 dicembre 2014 n. 190 – Determina per la REGIONE ABRUZZO.




GRADUATORIA EMITTENTI ABRUZZO 2012

10 FREQUENZE DA LIBERARE:
UHF 21 - UHF 23 - UHF 31 - UHF 33 - UHF 34
UHF 41 - UHF 45
- UHF 51 - UHF 53 - UHF 59

DI CUI 2 FREQUENZE DA LIBERARE CON RILASCIO VOLONTARIO:
UHF 21 (Mux TELEMARE)
UHF 41 (Mux TELE A)


1 FREQUENZA DA NON DISMETTERE MA CON RILASCIO VOLONTARIO:
UHF 29 (Mux TRSP)

2 FREQUENZE OGGETTO DI ESPROPRIO:
UHF 22 (Mux TELESTUDIO)
UHF 39 (Mux RETE AZZURRA - Mux ANTENNA 2)


3 FREQUENZE CHE PASSERANNO AD UN ALTRO OPERATORE:
UHF 22 (Da mux TELESTUDIO a mux TELEMAX)
UHF 29 (Da mux TRSP a mux RETE 8)
UHF 39 (Da mux RETE AZZURRA/mux ANTENNA 2 a mux ATV7)

 8 MUX RIMARRANO OPERATIVI: 

UHF 22
Mux TELEMAX
UHF 27
CANALE ITALIA Mux 2
UHF 28
Mux TVQ
UHF 29
Mux RETE 8
UHF 39
Mux ATV7
UHF 43
Mux TELESIRIO
UHF 43
Mux TV SEI
UHF 46
Mux ANTENNA 10

 16 MUX CHE SARANNO SPENTI: 

UHF 21
Mux TELEMARE
UHF 29
Mux TRSP (ABRUZZO)
UHF 31
Mux ITR (ABRUZZO)
UHF 31
Mux TELEPONTE
UHF 31
Mux TLT MOLISE (ABRUZZO)
UHF 33
Mux RTVA
UHF 33
Mux TV UNO
UHF 34
Mux TVR VOXSON (ABRUZZO)
UHF 34
Mux VERA TV (ABRUZZO)
UHF 39
Mux ANTENNA 2
UHF 39
Mux RETE AZZURRA
UHF 41
Mux TELE A (ABRUZZO)
UHF 53
CANALE ITALIA Mux 1
UHF 53
Mux TV ATRI
UHF 59
Mux FINSERT
UHF 59
Mux ONDA TV


5 GIUGNO 2016
Domenica

Ore 19.00 - TELEPONTE: TRA 20 GIORNI AL VIA L'ASTA DELLA SEDE.
Lo conferma il commissario del Consorzio industriale, che sullo sfratto alla tv dice: «Ho dato gli ultimi 20 giorni di proroga perché mi dicono che sarà ceduta».
TERAMO - In un’intervista rilasciata al quotidiano on line certastampa.it il commissario del Consorzio industriale, Giampiero Leombroni, ha confermato quanto si sapeva da tempo, e cioè che l’area ex Villeroy & Boch della Gammarana andrà all’asta, annunciando che il bando dovrebbe essere presentato entro luglio, ed ha svelato qualche particolare sulla vicenda dello sfratto intimato a Teleponte, l’emittente in crisi che al Consorzio industriale deve una somma – mai quantificata pubblicamente, ma a quanto sembra rilevante – di affitti arretrati. Teleponte doveva essere sfrattata già all’inizio di maggio, poi aveva ottenuto una proroga di un mese e l’ufficiale giudiziario sarebbe dovuto arrivare ieri. L’intervento sul commissario del Consorzio della politica cittadina, in particolare del sindaco Maurizio Brucchi e del presidente della Provincia Renzo Di Sabatino, ha prodotto un ulteriore rinvio – che a quanto pare sarà l’ultimo – di venti giorni. Nel frattempo l’editore di Teleponte Aldo Di Francesco dovrebbe cedere la tv o trasferirla altrove.
Leombroni dell’area ex Villeroy dice: «Andrà all’asta, stiamo già elaborando il bando e un consulente privato sta lavorando alla determinazione del prezzo di vendita. Abbiamo avuto interessanti offerte per quelle aree, quindi tutto andrà all’asta»
A domanda se l’asta riguarderà anche la palazzina uffici, Leombroni risponde: «Sì, anche la palazzina che ospita i nostri uffici, che si trasferiranno, e la redazione di Teleponte, alla quale ho concesso altri venti giorni di proroga, gli ultimi, perché mi hanno detto che la società sta per essere ceduta, ma anche quei locali vanno all’asta, così come tutti gli ex capannoni industriali, compreso quello attualmente occupato da una pizzeria. Tutto all’asta».
E l’area aperta? «Anche quella, ovviamente, su quella c’è una scheda urbanistica del Prg che, mi pare, consente la realizzazione di spazi commerciali e uffici, quindi anche quella sarà in vendita»
E la casa bianca mai ultimata? «Quella mi era stata chiesta dalla Croce Bianca, per farne una sede, ma vista la decisione dell’asta, non possiamo precluderci la possibilità che un unico investitore possa voler acquistare tutto, quindi tutto andrà in vendita in un unico blocco, poi se non dovesse essere venduto, potremmo valutare altre soluzioni, ma per ora, la nostra decisione è questa ed entro fine luglio vorremmo presentare il bando».
Tratto da: http://ilcentro.gelocal.it/teramo/cronaca/2016/06/02/news/l-ex-villeroy-va-all-asta-con-la-sede-di-teleponte



31 MAGGIO 2016
Martedì

Ore 11.10 - MUX ITR (ABRUZZO): ARRIVA EXTRA RADIO.
UHF 31 Mux ITR (ABRUZZO)
Nella sezione ABRUZZO IN DIGITALE continuiamo ad aggiornare i multiplex trasmessi in questa regione, è la volta del mux ITR (ABRUZZO) che irradia il suo segnale sulla frequenza UHF 31 da 5 postazioni in provincia de
L'AQUILA.

UHF 31 (554,0 MHz)
PostazioneComuneProvinciaPol.
ABRUZZO
Monte CimaraniAvezzanoAQo
Case PistolaBalsoranoAQo
Santa MariaCivita d'AntinoAQo
Monte LucoL'AquilaAQo
Monte San CosimoPrezzaAQo

Rispetto alla nostra ultima rilevazione segnaliamo che è stata aggiunta l'emittente radiofonica Extra Radio priva di numerazione LCN.
https://lh3.googleusercontent.com/-T23_-tJfK7A/V0y6Uls_WII/AAAAAAAJTYI/HvD8e7xfkGIrFXmGdY50JF4RLx4BhZ7iQCCo/s1600/R%2BNO%2B03.png
https://lh3.googleusercontent.com/-UYKVi9BcIEU/V0y6U7XGBfI/AAAAAAAJTYI/fTUC-quPhdE3g8LtYlpd_ssPLmASZtJpACCo/s1600/00%2BB.png


30 MAGGIO 2016
Lunedì

Ore 17.40 - TERAMO, VERTENZA TELEPONTE: EMERGENZA RIENTRATA.
Secondo una nota della Provincia di Teramo, si sarebbe chiusa con un accordo, questa mattina al tavolo delle relazioni industriali, la vertenza che ha interessato l’emittente Teleponte: dal primo giugno verranno stabilizzati con l’assunzione di tre giornalisti “dell’organico storico aziendale” mentre non vengono modificati i complessivi assetti occupazionali per quanto riguarda i videoperatori.
La proprietà, rappresentata da Aldo Di Francesco – assistito dal consulente del lavoro Franco Di Marcantonio – ha confermato le trattative in essere con altri soggetti imprenditoriali e la volontà di saldare le ultime spettanze arretrate entro il mese di giugno. A questo scopo i sindacati hanno chiesto un nuovo incontro con la proprietà entro il 20 giugno per una verifica degli impegni assunti con l’accordo.
“L’accordo sottoscritto consente di mantenere l’attuale organico, stabilizza i giornalisti impegnati quotidianamente nell’attività di informazione e prefigura le basi per guardare al futuro con maggiore serenità – ha commentato a margine della riunione il presidente Renzo Di Sabatino – da parte delle istituzioni vi è disponibilità e impegno a mantenere aperto il tavolo del confronto e a sostenere, nel perimetro delle nostre competenze, una realtà editoriale che rappresenta una risorsa per il nostro territorio e per l’Abruzzo, una delle voci storiche dell’emittenza privata in questa regione”.

Tratto da: www.cityrumors.it/notizie-teramo/cronaca-teramo


29 MAGGIO 2016
Domenica

Ore 12.20 - MUX TRSP (ABRUZZO): TELECHIARA SU AGORA' TV.
UHF 29 Mux TRSP (ABRUZZO)
https://lh3.googleusercontent.com/-wWIHaB_FN54/VYe71ltcjxI/AAAAAAAH22w/G5Cn-GqKWak/s1600/AGORA%25252052.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-Dhv5xg7_egE/Ul8Dohgvu7I/AAAAAAADzHg/_u601uU0tf42PZ3uhDfL5cKGuBBcPQHYgCCo/s1600/TELECHIARA%2B52.jpg
Mentre effettuavamo la rilevazione per aggiornare i multiplex abruzzesi, abbiamo notato che il canale
AGORA' TV, veicolato con la numerazione LCN 119 nel mux TRSP (ABRUZZO), trasmette in alcune fasce orarie alcuni programmi con il logo dell'emittente veneta TELECHIARA.


https://lh3.googleusercontent.com/-tbWXbfDPu2c/V0q_GvGyFJI/AAAAAAAJTQQ/PfVjrNsoVjYFBcMykxzsgIU4C5zlGBl2wCCo/s1600/AGORA%2527%2BTV%2B-%2B29%2Bmaggio%2B-%2B11.04.09.png
https://lh3.googleusercontent.com/-Q0U60qpL1Og/V0q_G-nzs6I/AAAAAAAJTQU/PttckSMu4ss1WU7mTLorTYG31ds-kt8AQCCo/s1600/AGORA%2527%2BTV%2B-%2B29%2Bmaggio%2B-%2B11.04.22.png


28 MAGGIO 2016
Sabato

Ore 18.00 - MUX TV SEI: INSERITO TELEPONTE, ELIMINATO TERAMO CHANNEL.
UHF 43 Mux TV SEI
https://lh3.googleusercontent.com/-UkD4kmazgGU/V0iu_guPxhI/AAAAAAAJTHI/dlQsNDFSiJcrpzaBJycuG_HpMeZusrBwACCo/s1600/TELE%252BP%252B52.jpg
Aggiorniamo il mux TV SEI segnalando, rispetto alla nostra ultima rilevazione di questo provider, l'arrivo di TELEPONTE con l'identificativo TELE P (TV6 Prov. L'emittente teramana TELEPONTE si posiziona con la LCN 15 e risulta in conflitto con le sue due copie veicolate dal proprio mux TELEPONTE e da quello regionale TVQ (ABRUZZO). Contestualmente nel multiplex TV SEI è stato eliminato il canale TERAMO CHANNEL che si sintonizzava con la LCN 636.

https://lh3.googleusercontent.com/-FwT9kLCaMXo/V0leK9pFe4I/AAAAAAAJTLo/0v8knSFYn0MvHh-olMBrMymbemXuICx7QCCo/s1600/15%2BA.png
https://lh3.googleusercontent.com/-G0FVltdfzEM/V0leLX2c67I/AAAAAAAJTLo/l4mJZJ99DFYt4F3awP5qTVEH7bXAF6k-ACCo/s1600/15%2BB.png

Mentre campionavamo le immagini abbiamo notato che su SUPER J (LCN 634) era in onda un programma in diretta con l'inedito logo di Radio ASCOLI in TV posizionato in basso a destra.





https://lh3.googleusercontent.com/-pMAZ8-ygg38/V0m9tcbyneI/AAAAAAAJTNg/txgwJspI_TAe2Th9PqjP8utX7S7K9r6kgCCo/s1600/634%2BA.png
https://lh3.googleusercontent.com/-Dla2_1Q5wMs/V0m9tRwJoYI/AAAAAAAJTNg/4TARV6tKhI0p3FtWqIZQcffChMfypwsHgCCo/s1600/634%2BB.png

Inoltre nella sezione ABRUZZO IN DIGITALE abbiamo aggiornato le liste delle TV A PESCARA e della LCN PESCARA.
https://lh3.googleusercontent.com/-l2WilBuUk8Q/V0leLCL_ozI/AAAAAAAJTLw/QW0wWkI0JL85BfQVKhnbH0B8pqF26cAZgCCo/s1600/00%2BB.png


14 MAGGIO 2016
Sabato

Ore 18.15 - VICENDA TELEPONTE: CONTESTATO UN DEBITO DI 213 MILA EURO.
TERAMO. Nei giorni scorsi c'è stato l'atteso pagamento di due stipendi arretrati a giornalisti e tecnici di Teleponte, come promesso dall’editore Aldo Di Francesco nella riunione sindacale di venerdì scorso.
Ma, se anche il pagamento dovesse avvenire, non basterebbe da solo a segnare una svolta, visto che il personale di mensilità arretrate ne vanta tra quattro e sei e visti soprattutto i gravi problemi economici dell’emittente, che hanno portato al suo oscuramento per diversi giorni.
Poi è intervenuta Tv6 per riaccendere Teleponte, anche se questo non è avvenuto in tutte le case e anche se lo stato di agitazione proclamato dal personale riduce la programmazione all’osso.
Mentre la crisi della tv locale più seguita di Teramo precipitava, in tribunale è arrivata alla fase della decisione una causa civile che potrebbe costare a Fin Television – la società che detiene le quote di Teleponte – una stangata da oltre 200mila euro.
La causa riguarda l’immobile di via Gammarana (ex Aquila d’oro) dove fino al 2013 Teleponte aveva sede legale e operativa, e che venne acquistato dall’Immobiliare 314 – società del gruppo Di Stefano autogru di Basciano – nel 2011. «Già a decorrere dal maggio 2011», dice l’avvocato Sigmar Frattarelli, che rappresenta l’Immobiliare 314, «la società Fin Television ha smesso del tutto di pagare l’affitto, pari a 4.000 euro più Iva. Mio tramite, nel febbraio 2013 l’Immobiliare 314 ha promosso l’azione di sfratto dinanzi al tribunale. Ciò nonostante Fin Television né ha riconsegnato l’immobile né ha mai più pagato i canoni, limitandosi a proporre una strumentale e infondata causa di opposizione che è ancora in corso. Solo nel gennaio 2015 Fin Television si è decisa a riconsegnare l’immobile alla società proprietaria. In realtà già prima Fin Television si era trasferita altrove, ma senza riconsegnare l’immobile e lasciandolo in stato di completo abbandono e fatiscenza al punto che il Comune ha inoltrato delle diffide per la sua urgente bonifica».
Secondo i Di Stefano l’importo complessivo del debito, calcolato da maggio 2011 a gennaio 2015, è di 213.680 euro.
Il giudice civile Stefania Cannavale deciderà a breve al riguardo. «A causa del mancato pagamento degli affitti», conclude l’avvocato Frattarelli, «la società proprietaria si è trovata in difficoltà nel pagamento dei mutui bancari e l’immobile attualmente è finito all’asta a seguito di pignoramento della banca».
Val la pena ricordare che Teleponte è sotto procedura di sfratto per mancato pagamento degli affitti anche nella sede attuale, di proprietà del Consorzio industriale. L’emittente ha ottenuto una proroga che scade tra circa un mese.

Tratto da: http://ilcentro.gelocal.it/teramo/cronaca/2016/05/10/news/contestato-a-teleponte-un-debito-da-213mila-euro


12 MAGGIO 2016
Giovedì

Ore 23.10 - TELEPONTE: SOSPESO LO STATO DI AGITAZIONE, RIPRENDE LA PROGRAMMAZIONE.
Questa mattina trovata una intesa al tavolo delle relazioni industriali della Provincia, con la mediazione del presidente Di Sabatino.
TERAMO - Dopo aver recuperato il segnale televisivo anche sul suo classico canale 15 del digitale terrestre, Teleponte da questa sera ha ricominciato a trasmettere la normale programmazione, con i tg in edizione integrale e il consueto appuntamento con Primaditutto che riprenderà da domattina. I dipendenti della storica emittente televisiva teramana hanno infatti sospeso lo stato di agitazione dopo l'incontro con la proprietà che si è tenuto questa mattina in Provincia al tavolo del relazioni industriali, mediato dal presidente Renzo Di Sabatino e a cui hanno partecipato anche il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, e il consigliere provinciale e comunale Maurizio Verna. Ecco il contenuto dell'incontro, sintetizzato nel comunicato diffuso congiuntamente dal segretario Filctem Cgil, Franco Ventura, e dal vicesegretario regionale del Sindacato Giornalisti Abruzzesi (Sga), Pina Manente:
«All’esito dell’incontro che si è svolto al tavolo delle relazioni industriali della Provincia i giornalisti e i tecnici di Teleponte hanno sospeso lo stato di agitazione aderendo alla proposta avanzata dal presidente Renzo Di Sabatino, proposta sottoscritta dalla proprietà dell’emittente televisiva e, in rappresentanza della redazione, dalla Cgil e dal Sindacato Giornalisti Abruzzesi.
In particolare, Di Sabatino, ha proposto “la liquidazione di una ulteriore mensilità di quelle arretrate a tutti, dipendenti e collaboratori, entro e non oltre il 30 maggio; facendo propria la proposta del Sindacato dei Giornalisti, inoltre, ha chiesto che si avvii la regolarizzazione contrattuale dei giornalisti stessi e infine, ha proposto la riconvocazione del tavolo delle relazioni il 30 maggio invitando la proprietà a presentare un formale Piano industriale”.
I sindacati, quindi, “unitamente ai lavoratori”, aderendo all’invito del Presidente della Provincia, hanno sospeso lo stato di agitazione in attesa della riunione del 30 maggio e hanno convenuto con la proprietà “di incontrarsi la prossima settimana per la definizione del piano di assunzioni”».

Tratto da: www.emmelle.it/Prima-pagina/Cronaca/Teleponte-si-rivede-il-canale-15-La-proprieta-si-impegna-sospeso-lo-stato-di-agitazione


Ore 09.45 - MUX TVQ (ABRUZZO): SI RIACCENDE TELEPONTE DI TERAMO.
UHF 28 Mux TVQ (ABRUZZO)
L'emittente teramana TELEPONTE, che sta vivendo un momento economicamente difficile (vedi anche le altre news pubblicate nei giorni scorsi) è tornata on air nel mux TVQ (ABRUZZO) con il medesimo identificativo Tele p  (TVQ provider) e sempre sulla LCN 15.

https://lh3.googleusercontent.com/-kmavwEECUSo/VzQvqI-ZCuI/AAAAAAAJQAo/1sHBjMncbBojnMcN5kA33zRXHt-gVBMpACCo/s1600/15%2BA%2B%25284%2529.png
https://lh3.googleusercontent.com/-3vBi5YrcvKI/VzQvofJDPXI/AAAAAAAJQAo/50go6kZu7lM4CxYiuV_A1cjC-6CWv2MdACCo/s1600/15%2BB.png


9 MAGGIO 2016
Lunedì

Ore 18.15 - IL CENTRO: "TELEPONTE, SI LAVORA PER RIACCENDERLA NEL MUX DI TV6, A RISCHIO LA LCN 15".
Oltre ai conti c’è il problema del canale: l’emittente teramana rischia seriamente di perdere la LCN 15 Intanto i tecnici di Tv6 lavorano per riaccenderla, è il segno del patto Pallante-Di Francesco.
Quale futuro per Teleponte? Difficile dirlo oggi. Il presente è fatto di trattative tra la proprietà e gli imprenditori interessati a trattare un eventuale (ma improbabile, vista la situazione) acquisto, oltre che di manovre tecniche operate da Tv6 per cercare di “riaccendere” la tv più amata dai teramani, oscurata da giorni per morosità, sul canale 15 del telecomando.
Queste manovre potrebbero andare a buon fine nelle prossime ore, anche se gli utenti dovranno risintonizzare i decoder o effettuare la ricerca manuale sul canale UHF 43 (frequenza del mux TV6).
Sul fronte trattative si è registrato un incontro tra Aldo Di Francesco, formalmente presidente onorario ma di fatto padrone di Fin Television, la società che detiene Teleponte, e due nomi molto conosciuti dell’imprenditoria e dello sport abruzzese: Danilo Iannascoli, manager pescarese che detiene circa il 30% delle quote del Pescara calcio nonché patron del Pescara calcio a cinque, e Luciano Campitelli, presidente del Teramo calcio.
Iannascoli negli ultimi mesi avrebbe provato a rilevare diverse emittenti locali in Abruzzo, senza riuscirvi. Inevitabile che facesse un tentativo anche con Teleponte, sebbene i suoi interessi gravitino soprattutto su Pescara.
La trattativa però si è arenata subito perché Teleponte rischia seriamente di perdere il canale 15 del telecomando dopo averlo “rottamato”.
Ora il ministero ha rifatto un bando finalizzato a creare una graduatoria in vista della riassegnazione delle Lcn, ma per conservare la numerazione servono determinati parametri di solidità e sanità nei bilanci ed è improbabile che Teleponte possa mettersi in linea con essi in tempi brevi.
Questo significa che, sempre se sopravviverà alla crisi, l’emittente di Di Francesco slitterà molto indietro nei canali del telecomando. Questo, aggiunto a tutto il resto (situazione economico-finanziaria disperata, sfratto in corso, apparecchiature non modernissime) rende Teleponte molto poco appetibile, sebbene gli ascolti siano rimasti buoni vista l’affezione dei teramani alla “loro” tv locale più vecchia.
L’idea di Quintino Pallante, editore di Tv6 (rilevare solo logo e Lcn, fondando una Teleponte bis ex novo), resta al momento la più praticabile.
E se Pallante si sta muovendo per riaccendere Teleponte non lo fa certo per simpatia o per beneficenza.

Tratto da: http://ilcentro.gelocal.it/teramo/cronaca/2016/05/08/news/teleponte-si-blocca-la-trattativa-con-iannascoli-e-campitelli


6 MAGGIO 2016
Venerdì

Ore 22.40 - MUX TVQ (ABRUZZO): FINE DELLE TRASMISSIONI PER TELEPONTE.
UHF 28 Mux TVQ (ABRUZZO)
Nel mux regionale TVQ (ABRUZZO) l'emittente teramana TELEPONTE, denominata Tele p  (TVQ provider) con la numerazione LCN 15, da alcuni giorni non trasmette più la propria programmazione. E' presente una schermata nera che si alterna di continuo ad una grigia e poi ad una verde.

https://lh3.googleusercontent.com/-hZQTnrxqkLo/Vyz5FbLxXOI/AAAAAAAJPik/7J6ptdGnsU4_54XXmkC-iwnbJrVZVIhQACCo/s1600/15%2BA.png

https://lh3.googleusercontent.com/-udU-ORKua4I/Vyz5FIRxv6I/AAAAAAAJPik/x89F9bSiIGsWjEYKHGnM6eQUPytWgtWcQCCo/s1600/15%2BA%2B%25283%2529.png
https://lh3.googleusercontent.com/-piX-BusYDf8/Vyz5E9S83uI/AAAAAAAJPik/uUGB6ALNzcM2l8tAv3q6sGGoHoBPQD9RgCCo/s1600/15%2BA%2B%25282%2529.png

https://lh3.googleusercontent.com/-4EER3cQtdOw/Vyz5FqmenfI/AAAAAAAJPik/_N1QgBk-YvcZZXWiFfK8eMiGrZR79sBSQCCo/s1600/tvq%2B900.png

Ore 11.55 - E' CRISI A TELEPONTE DI TERAMO.
Di Lino Nazionale.
Un sipario sceso in un modo che nessuno si sarebbe mai aspettato, ma per chi in quella emittente ci ha lavorato e ci lavora tutt’oggi era ormai inevitabile. Teleponte è morta. O meglio, è stata oscurata. Il provider Tvq che ha messo a disposizione il canale 15 per garantire una copertura regionale della storica emittente di Teramo ha spento il segnale già da qualche giorno per mancato versamento canone. L’Enel ha ridotto la potenza della fornitura dei ripetitori per bollette non pagate. Stipendi arretrati a giornalisti e tecnici.
Tutti sapevano della situazione di Teleponte. Ma proprio da quell’emittente non sono mai arrivate conferme, mai. Solo mezze verità. O bugie costruite ad arte da chi aveva tutto l’interesse a non far trapelare nulla. Solo negli ultimissimi giorni è venuto a galla lo status di Teleponte. Eppure, che la proprietà non stesse rispettando i termini con dipendenti, come gli storici tecnici, i partita Iva (giornalisti, volti noti di Teleponte), i fornitori, era un dato di fatto. Primi segnali di crisi nell’inverno del 2013 quando ci fu un ritardo di tre mesi nel pagamento delle spettanze.
La situazione si è ripetuta anche negli ultimi mesi del 2015. Ed ora. Eppure nessuno è mai uscito allo scoperto da quella Tv locale per dire come stavano realmente le cose, dando credito ad una proprietà che settimanalmente accampava scuse, addossando responsabilità altrui. Come quella di un presunto attentato ai ripetitori, causa dell’oscuramento. Falso! La verità è tutt’altra! Una verità amara.
Ai colleghi con cui ho avuto il piacere di lavorare e nei cui confronti nutro profonda stima, rimprovero il fatto di aver cercato di mascherare la situazione in questi ultimi 12 mesi. Da giornalisti, avrebbero dovuto raccontare la verità su una difficoltà interna a Teleponte. Avrebbero probabilmente ottenuto il sostegno della categoria e forse oggi Teleponte non sarebbe stata oscurata. O forse l’attuale proprietà, costretta con le spalle al muro, avrebbe potuto cedere l’emittente prima che fosse troppo tardi. Della vicenda si sta interessando il sindacato, l’Assostampa.
Ma anche qui, il sindacato arriva quando la situazione sembra ormai irreparabile. Perché abbiamo contezza che abbia atteso o preso tempo per aver creduto alle “favole”, anzi, alle cazzate, costruite attorno al caso Teleponte. Quintino Pallante, editore di Tele Molise e Tv6 è pronto a rilevare il logo. Ma solo quello. Né debiti, né altro, neppure i dipendenti. O comunque non tutti. Del resto lui il suo staff lo ha già.
Davvero un peccato che Teleponte, fondata da Fernando Scarpelli, diretta per anni da Walter Cori che era stato capace di creare un riferimento importante per tutta la provincia visto che si trattava della principale finestra di informazione nel teramano, debba morire in questo modo. Non lo merita il territorio, non lo meritano tecnici e giornalisti, non lo merita l’informazione in generale. Ma quando hai a che fare con gente senza scrupoli, questo rischio va calcolato.


TELEPONTE IN CRISI: CHIESTO UN TAVOLO PROVINCIALE.
TERAMO – E’ una vertenza destinata a spostarsi sul tavolo provinciale quella relativa al futuro dell’emittente televisiva teramana Teleponte, dove oltre all’oscuramento delle frequenze i lavoratori si trovano ad affrontare anche il problema del mancato pagamento degli stipendi. Una situazione che questa mattina è stata al centro di un incontro con l’amministratore delegato Mario Schintu e il presidente Aldo Di Francesco, al termine del quale la redazione e il direttore responsabile, unitamente all’Assostampa e alla Cgil, hanno confermato lo stato di agitazione già proclamato lo scorso 30 aprile. “I giornalisti e i tecnici, al momento in opera solo in rete e in registrata sul sito di Teleponte per l’oscuramento del segnale – si legge in una nota congiunta dei due sindacati – si limiteranno a leggere le notizie astenendosi dai servizi audio-video. Nella riunione di questa mattina non sono state fugate le preoccupazioni sulla situazione aziendale, sugli stipendi arretrati e sugli scenari futuri. Redazione e sindacati, quindi, hanno chiesto l’attivazione di un tavolo istituzionale presso la Provincia”. Intanto,questa mattina, la proprietà si è impegnata a pagare due mensilità entro martedì mattina, con i sindacati che attendono anche la presentazione di un piano aziendale che dia garanzie rispetto alla salvaguardia dei livelli occupazionali. “Permane la preoccupazione per quella che è, da oltre 30 anni, una delle realtà giornalistiche più significative della nostra provincia e della nostra regione – concludono Cgil e Assostampa – un luogo che ha raccontato e dato voce alle storie dei cittadini, alle vicende sociali e politiche, alla cultura, alla sport e all’associazionismo”.


TELEPONTE IN CRISI: PALLANTE (TV6) AVVIA L'OPERAZIONE SALVATAGGIO.
Trasmissioni oscurate, una procedura di sfratto in corso e personale senza stipendi sono i segnali dei problemi dell’azienda. L’editore molisano rileverebbe logo e canale, direttore torna Cori?
TERAMO - Alle tante cose che ha perso negli ultimi anni Teramo aggiunge, in questi giorni, la possibilità di perdere la “sua” televisione. Teleponte, la storica emittente privata che resta la più seguita nel Teramano, è entrata in una crisi da cui sembra difficile possa uscire, anche se all’orizzonte si profila il salvataggio almeno del logo e del canale da parte di Quintino Pallante, l’editore molisano che ha di recente rilevato Tv6.
I SEGNALI - I segnali che la società editoriale condotta da Aldo Di Francesco (formalmente presidente onorario, di fatto il “dominus” di Teleponte) sia in forte difficoltà economica sono diversi. In questi giorni le trasmissioni di Teleponte sono invisibili sia sul canale 15 che su quelli provinciali. Se da editore e direzione le spiegazioni date sull’oscuramento rimandano a problemi tecnici dovuti a eventi disastrosi, quelle fornite dal personale sono molto diverse. Il “nero” che appare sul teleschermo sarebbe, nel caso del 15, riconducibile al fatto che la proprietà di Teleponte non ha pagato al provider, che è Tvq, il canone mensile. Quanto ai canali provinciali, ci sarebbe stato da parte dell’Enel un abbassamento della tensione ai ripetitori di Colle Izzone e Colle Morino dovuto a un mancato pagamento delle bollette. È recente anche la notifica a Teleponte di un provvedimento di sfratto per morosità da parte del Consorzio industriale, proprietario dei locali di via Gammarana dove ha sede l’emittente. La televisione ha comunque ottenuto una proroga fino a fine maggio per la zona della redazione e fino a metà giugno per quella dei tecnici. Si parla di una situazione difficile della società anche con l’Erario. Di certo c’è che un ex giornalista di Teleponte ha ricevuto una visita dall’Agenzia delle entrate, che gli chiedeva conto di 78mila euro che gli sarebbero stati pagati da Teleponte anni fa ma che lui ignorava di dover incassare e ovviamente non ha mai incassato. Quanto al personale, è previsto oggi un incontro sindacale alla presenza dell’amministratore di Fin Television Mario Schintu per la questione degli stipendi arretrati. Sia giornalisti che tecnici avanzano diverse mensilità. Quella di oggi potrebbe essere l’occasione, per la proprietà, di chiarire quale sarà il futuro di Teleponte. Se questo chiarimento non ci sarà, è facile prevedere un inasprimento della vertenza.
IL FUTURO - Che Teramo resti senza una tv locale è una possibilità in questo momento tanto concreta quanto terrificante, ma qualcuno si starebbe muovendo per scongiurarla. Le indiscrezioni dell’ambiente giornalistico parlano di una trattativa avviata tra Aldo Di Francesco e Quintino Pallante, editore di Telemolise e Tv6. Pallante, tuttavia, non rileverebbe le quote di Fin Television e men che meno i debiti di Teleponte. La sua intenzione sarebbe salvare il logo e il canale con una proprietà diversa. Nel mercato televisivo esistono le condizioni per fare un’operazione del genere e Pallante in questo mondo non è certo l’ultimo arrivato. È chiaro che l’imprenditore molisano poi rifonderebbe la tv completamente, con personale nuovo. Per la direzione si fa il nome di un grande ex, quel Walter Cori che ha diretto Teleponte per tanti anni, attualmente a capo dell’emittente della Val Vibrata Super J.
LA STORIA - Teleponte venne fondata nei primi anni 80 da Fernando Scarpelli e inizialmente aveva sede a Val Vomano. Nel luglio del ’97, dopo essere passata per due anni di autogestione, venne ceduta al gruppo Foodinvest della famiglia Malavolta, che detenne il 95% di Fin Television fino all’estate 2008, quando passò alla Ladis e a Di Francesco. All’epoca del passaggio di proprietà Walter Cori era il direttore e lo rimase fino al 2010. Poi si sono susseguiti vari direttori e amministratori e quella che sembrava una realtà solidissima, una colonna tra i media teramani, ha cominciato a sgretolarsi. Ora, forse, è il momento di una nuova svolta.




25 APRILE 2016
Lunedì

Ore 23.50 - MUX TELEMAX: INIZIATE LE TRASMISSIONI DI TELEMAX 1, RINOMINATI ARTE MODA, LA 9 E LA 8.
UHF 51 Mux TELEMAX
https://lh3.googleusercontent.com/-LhVRH936r-M/Vx6DC_y069I/AAAAAAAJOUg/q0RMqO4zdQYbP4NkS3-gre2-UF2dTGQcACCo/s1600/TELEMAX%2B1%2B52.png
Nel mux TELEMAX l'emittente TELEMAX 1 (LCN 114) non è più un duplicato di TeleMax (LCN 12) ma ha iniziato a trasmettere una programmazione autonoma con un proprio logo di rete, posizionato in basso a destra. L'identificativo è stato rinominato da TeleMax1 a TELEMAX 1.


https://lh3.googleusercontent.com/-rRCkyl7W-qM/Vx6Ebbwb_6I/AAAAAAAJOWA/SD02gsUHalMWin20RIzW8hpBgp0mJyRfgCCo/s1600/114%2BA.png
https://lh3.googleusercontent.com/-nX6vN1sNmfg/Vx6EbspPNmI/AAAAAAAJOWA/hYd_6idsGwwkvlmnKNcZuOWBz8s5axXMwCCo/s1600/114%2BB.png

https://lh3.googleusercontent.com/-q-K7En33xno/VmNppbJNRAI/AAAAAAAIxDs/LxbZXXTRk_M/s52-Ic42/ARTE%252520MODA%25252052.jpg
Il canale ARTE MODA (LCN 168) è stato finalmente rinominato con il giusto identificativo ARTE MODA, in precedenza era nominato erroneamente ORLER TV.



https://lh3.googleusercontent.com/-OJdvPvVOZco/Vx6GqMRYhBI/AAAAAAAJOYs/wCDENEzEgHM0L_2sMeq91_IvV3zpI5IWQCCo/s1600/168%2BA%2B%25282%2529.png
https://lh3.googleusercontent.com/-mXLHPlfdjtc/Vx6GqghaasI/AAAAAAAJOYs/slbD95LGO1gtG_GwU_WuaExNhbfLYAR7QCCo/s1600/168%2BB%2B%25282%2529.png

https://lh3.googleusercontent.com/-uQOz3ND70dU/VVUaQUR2daI/AAAAAAAHnM0/myq53bxFOHo/s52-Ic42/LA%2525209%252520B%25252052.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-yek-9ADnzW4/VV2XNL5BG3I/AAAAAAAHpWg/D9xURMKe1oM/s52-Ic42/LA%2525208%252520B%25252052.jpg
Rinominati nuovamente anche i due canali LA 9 (LCN 76) e LA 8 (LCN 81). In precedenza erano identificati La9 e La8.




https://lh3.googleusercontent.com/-fA0FJd6GZyc/Vx6Pch5UZcI/AAAAAAAJOaM/dqveWmiC04opuxZP1xT4_YirLc2bheAsACCo/s1600/76%2BA%2B%25282%2529.png
https://lh3.googleusercontent.com/-FZ5x-1E-hc0/Vx6Pdcs4AnI/AAAAAAAJOaU/uK_NP0N8mw8Az2krWeFgdh0BLq6QflXdgCCo/s1600/81%2BA%2B%25282%2529.png
https://lh3.googleusercontent.com/-ez27bPOlCdw/Vx6Pd5n_UnI/AAAAAAAJOaY/TN5-BEz6YrwCoOnD9m3osDUe1A2TcpRzwCCo/s1600/81%2BB%2B%25282%2529.png
https://lh3.googleusercontent.com/-hXCcoGMYN_0/Vx6EdSWj1RI/AAAAAAAJOWQ/8H6zjfXvgA81kkGxVtPbTp0jaavp_SDYwCCo/s1600/00%2BB%2B%25283%2529.png

https://lh3.googleusercontent.com/-Rt52bv6eZAI/Vx6G9bP3JKI/AAAAAAAJOY4/6YtfuSy2cTwdK25TeY6j8eKQHeTNTnzjwCCo/s1600/mux%2Btelemax%2B2.png


12 APRILE 2016
Martedì

Ore 21.40 - DON STELLERINO (EDITORE DI TRSP) VERSO LA GUARIGIONE.
Don Stellerino sta meglio e torna a casa. Il parroco di San Pietro a Vasto era in ospedale da una quarantina di giorni a causa dell'infarto che lo aveva colpito agli inizi di marzo, costringendolo a un primo ricovero a Vasto, poi al trasferimento al policlinico Santissima Annunziata di Chieti, prima del ritorno all'ospedale San Pio da Pietrelcina per la necessaria degenza nel reparto di geriatria.
Ha ricominciato a parlare e ripreso le forze. Il peggio è passato e il suo ricovero termina oggi.
Ottantasette anni da compiere a novembre, sacerdote da oltre sei decenni, don Stellerino D'Anniballe è noto non solo in Abruzzo, ma anche fuori regione, perché editore di Trsp (Tele Radio San Pietro), emittente di ispirazione cristiana che ha sede a Vasto, all'interno della chiesa di Sant'Antonio, fulcro dell'antica parrocchia di San Pietro, dove i suoi fedeli attendevano con apprensione notizie circa le sue condizioni di salute. Ora tirano un sospiro di sollievo e si preparano a riabbracciarlo.

Tratto da: www.zonalocale.it/2016/04/11/don-stellerino-verso-la-guarigione-esce-dall-ospedale-e-torna-a-casa
http://www.zonalocale.it/archivio/personaggi/don-stellerino_-h.jpg


31 MARZO 2016
Giovedì


Ore 22.20 - FREQUENZE RADIOFONICHE DIGITALI: AL VIA L'ASSEGNAZIONE IN ALCUNE PROVINCIE DELLA TOSCANA, ABRUZZO E SARDEGNA.

Con avviso pubblico del 16 marzo 2016 è stato dato avvio alla procedura per l’attribuzione temporanea dei diritti d’uso agli operatori di rete, costituti in società consortili, per il servizio radiofonico digitale nelle provincie di Firenze, Arezzo, Pistoia, Prato, Siena, L’Aquila, Cagliari, Nuoro, Ogliastra, Carbonia-Iglesias.
Le domande per ottenere il rilascio dei diritti d’uso andranno consegnate presso il Ministero dello Sviluppo Economico entro il 31 maggio 2016, secondo i termini e le modalità previste nell’avviso pubblico.


Allegati:



22 MARZO 2016
Martedì

Ore 19.10 - MUX ATV7: QTV RINOMINATA LAQTV.
UHF 23 Mux ATV7
https://lh3.googleusercontent.com/-MY_J64RKZJo/VvEJTFBEB1I/AAAAAAAJHZc/VmYRXSqJ-sMkNwAazrDuTWLnbryR-yy0QCCo/s52-Ic42/LAQTV%2BEUROPA%2BTV%2B52.png
Nel multiplex abruzzese ATV7 il canale EUROPATV-QTV (LCN 88) è stato rinominato EUROPATV-LAQTV. Anche il logo di stazione è stato modificato da QTV a LAQTV, sotto di esso è presente in piccolo anche quello dell'emittente romana EUROPA TV.


A sinistra il nuovo logo, a destra quello precedentemente usato.
https://lh3.googleusercontent.com/-o9uy4pLQrQ8/VvEL1Fpw4yI/AAAAAAAJHco/bj8hzAgqTFIC7irMSb6oDKPaZIOs3y4aQCCo/s1144-Ic42/88%2BA.png
https://lh3.googleusercontent.com/-N2YFN66ziI0/VvEL1vuuw4I/AAAAAAAJHco/qYiV12gawSMEtfwFMR4m00vC2DI29RT9wCCo/s1144-Ic42/88%2BB.png

https://lh3.googleusercontent.com/-5Ksf3UNXCj8/VvEL1w2T13I/AAAAAAAJHco/aBzV5uekHWY5bMFsb6NhLmC4QlJNho-swCCo/s1144-Ic42/88%2BC.png
https://lh3.googleusercontent.com/-nr9E0j8_PXY/VvEL2r-EEpI/AAAAAAAJHco/Jl_1K3NZS5kNZXk0EW8Tqlrc19OMGenYgCCo/s1144-Ic42/88%2BD.png

Lo stesso avviene sulla copia dello stesso canale presente sulla LCN 810, esso in precedenza era nominato Qtv mentre ora l'identificativo (come il logo di stazione) è diventato LAQTV.

https://lh3.googleusercontent.com/-lAVDX0Xp09U/VvEL4ve6GdI/AAAAAAAJHco/AQrMv2cF3k4uwCFnQnJRHPe3pULM804XACCo/s1144-Ic42/810%2BC.png
https://lh3.googleusercontent.com/-l5aQInSpKXw/VvEL3mXgJTI/AAAAAAAJHco/iuOR0y6lduAyAEliDxsTCXZyZVk3MMMugCCo/s1144-Ic42/810%2BB.png
https://lh3.googleusercontent.com/-UhextiZKtLA/VvEMJ0FaF9I/AAAAAAAJHcs/JvDLeV9vO9QWBM0cVQ97UkQdnPMgNHzkgCCo/s864-Ic42/00%2BB%2B%25282%2529.png


20 MARZO 2016
Domenica

MUX NAZIONALI

Ore 23.20 - CANALE ITALIA MUX 2: ATTIVATO L'UHF 27 DA TERAMO COLLE IZZONE.

https://lh4.googleusercontent.com/-eT3onz94304/UpXPGVuh04I/AAAAAAAEONE/p7Joux7LYaY/s1600/CANALE%2520ITALIA%25201%252060.jpg
CANALE ITALIA Mux 2 (C) - NAZIONALE
Novità dall'etere abruzzese, da qualche giorno è stato attivato dal sito teramano di COLLE IZZONE sulla frequenza UHF 27 (Ex TIVUITALIA) il provider nazionale CANALE ITALIA Mux 2 (C). Ricordiamo che questa postazione serve la città di Teramo e i comuni confinanti. Nella sezione ABRUZZO IN DIGITALE abbiamo aggiornato la lista delle TV A TERAMO.

https://lh3.googleusercontent.com/-BgagBWjSMhg/Vo5_k4s1QII/AAAAAAAI3mw/aimTxiEO-Ak/s864-Ic42/00%252520B%252520%25252867%252529.jpg

         LE TV A TERAMO

Ore 20.55 - PESCARA: I RESIDENTI DI SAN SILVESTRO SCRIVONO AL PRESIDENTE DELLA REGIONE PER LA DELOCALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI RADIO-TV (CON VIDEO).
PESCARA - “Presidente lei l’anno scorso si era impegnato a emanare il piano regionale di localizzazione per le emittenti televisive. E’ sempre dello stesso avviso o ha cambiato idea? Glielo chiedo a nome mio e di tutti i cittadini di San Silvestro e per ricordarle l’impegno preso le scriveremo di persona”.
E’ l’appello lanciato al Governatore D’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, da Barbara Giampietro, madre di 6 figli e residente a 30 metri da uno dei tralicci installati da decenni sul colle a sud di Pescara. Lo ha fatto stamattina, nel corso di una conferenza stampa che Domenico Pettinari e Gianluca Vacca, consigliere regionale e deputato del M5S, hanno tenuto nel quartiere, sotto sollecitazione dei cittadini che risiedono nella zona delle antenne radiotevisive.
“Attendiamo il piano regionale di localizzazione delle emittenti televisive che il presidente D’Alfonso ha promesso a questi cittadini in campagna elettorale” commenta Domenico Pettinari “in Regione ho presentato una risoluzione affinché questa promessa diventi un impegno concreto. La richiesta è quella di approvare questo piano per liberare finalmente il Quartiere di San Silvestro dallo spettro invisibile che mina la salute dei residenti”.
I cittadini infatti faranno partire una richiesta tramite mail indirizzata al presidente della Regione Abruzzo per far approvare la risoluzione presentata dal M5S e per far approvare il piano regionale il più presto possibile: “La Regione deve attuare con ogni mezzo possibile un’azione di contrasto forte anche ai colossi televisivi, la salute dei cittadini e il ripristino della legalità devono essere una priorità”, aggiunge l’Onorevole Vacca, “San Silvestro merita un’azione concreta e forte: D’Alfonso la smetta di promettere soltanto e si occupi concretamente e risolutivamente di quella che è ancora la collina della vergogna ”.




10 MARZO 2016
Giovedì

Ore 15.15 - PESCARA: ADDIO A COLAZZILLI, FONDATORE DI RADIO CITTA'.
Si è spento all’età di 53 anni, Boris Colazzilli, uno dei fondatori di Radio Città. Lascia la moglie e due figlie. I funerali, oggi alle 15, a Moscufo.
Il cuore non ha retto, e Boris Colazzilli, non ce l’ha fatta, appena arrivato al pronto soccorso dell’ospedale di Pescara, accompagnato dalla moglie Angelika. Con lui se ne va un pezzo di storia delle radio cittadine. Colazzilli è stato uno dei fondatore di Radio Città di Pescara Popolare network che da via Lazio, dal 1996 fino al 2006, rappresentava la voce della Sinistra. Era un tecnico dell’alta frequenza, Colazzilli, e assieme a Maurizio Acerbo, esponente di Rifondazione Comunista, l’attivista Loredana Di Paola, la giornalista Laura Rovi, Pasquale D’Addario, Emilio Trotta, Emilio Tobia e Lorenzo Colamosca, si occupava di dare voce, contenuti e diffusione alla radio. Colazzilli aveva fondato, in seguito, un’azienda agricola gestita con la moglie. Commosso il ricordo dei suoi amici e colleghi. Lascia la moglie e due figlie di 13 e 10 anni. I funerali si terranno oggi, alle 15, a Moscufo.


http://www.rete8.it/wp-content/uploads/2016/03/colazzili.jpg


08 MARZO 2016
Martedì

Ore 15.20 - MUX TELEMAX: RINOMINATI LA8 E LA9, ARTE MODA IDENTIFICATA ORLER TV.
UHF 51 Mux TELEMAX
https://lh3.googleusercontent.com/-uQOz3ND70dU/VVUaQUR2daI/AAAAAAAHnM0/myq53bxFOHo/s52-Ic42/LA%2525209%252520B%25252052.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-yek-9ADnzW4/VV2XNL5BG3I/AAAAAAAHpWg/D9xURMKe1oM/s52-Ic42/LA%2525208%252520B%25252052.jpg
Aggiorniamo la composizione del mux TELEMAX segnalando che sono stati leggermente modificati gli identificativi dei due canali del gruppo ROMI OSTI. Al posto di LA 9 e LA8, i canali veneti posizionati sulle LCN 76 ed 81, sono attualmente sintonizzabili come La9 e La8.


https://lh3.googleusercontent.com/-HlP0hBf6VZs/Vt6fgpDv0WI/AAAAAAAJFck/mPoSxzfpvGY/s864-Ic42/76%252520A.png
https://lh3.googleusercontent.com/-SsBJZnwKz2I/Vt6fhfAgZPI/AAAAAAAJFck/GAUTmhQu5v0/s864-Ic42/76%252520B.png
https://lh3.googleusercontent.com/-2VmfGvzNm_Y/Vt6fhxZoHUI/AAAAAAAJFck/vyHvL5nL5wc/s864-Ic42/81%252520A.png
https://lh3.googleusercontent.com/-xvDvrFPACCk/Vt6fioFYqAI/AAAAAAAJFck/XETT1hjgNDU/s864-Ic42/81%252520B.png

https://lh3.googleusercontent.com/-q-K7En33xno/VmNppbJNRAI/AAAAAAAIxDs/LxbZXXTRk_M/s52-Ic42/ARTE%252520MODA%25252052.jpg
Sulla LCN 168 il canale commerciale ARTE MODA è ancora identificato con l'errato nominativo ORLER TV. In precedenza era denominato in minuscolo: orler channel.



https://lh3.googleusercontent.com/-1JDUrJP57bw/Vt6fk0yc0kI/AAAAAAAJFeE/sk03dSFdUgQ/s864-Ic42/168%252520A.png
https://lh3.googleusercontent.com/-efHYmdnU9V8/Vt6ff1gjd7I/AAAAAAAJFck/kgE-GN7Oyk8/s864-Ic42/168%252520B.png

https://lh3.googleusercontent.com/-pbg0YPVuNu4/Vt7LU9l-l-I/AAAAAAAJFdk/NP4uHFzOlCQ/s864-Ic42/168aa.png
https://lh3.googleusercontent.com/-PngcoT4lDcI/Vt7LV51ZrPI/AAAAAAAJFdk/OKQ9Fq08ct0/s864-Ic42/168%252520Bv.png
https://lh3.googleusercontent.com/-FjoUL4bzDq8/Vt6fcspWkUI/AAAAAAAJFck/3Q8hy_P_i5o/s864-Ic42/00%252520B%252520%2525282%252529.png


05 MARZO 2016
Sabato

Ore 11.20 - MUX ANTENNA 10: ARRIVA AGON CHANNEL.
UHF 46 Mux ANTENNA 10
https://lh3.googleusercontent.com/-wc_IOxE9boE/VtlOTsmeg5I/AAAAAAAJEZ8/NB1kW2g5MIA/s52-Ic42/AGON%2525252520CHANNEL%252525252052.jpg
Nel mux ANTENNA 10 è stata inserita con la numerazione LCN 33 il canale AGON CHANNEL.



https://lh3.googleusercontent.com/-hnauT5Xy7bA/Vtnii_r7W2I/AAAAAAAJE3k/-zBotieEVNs/s1144-Ic42/33%252520A.png
https://lh3.googleusercontent.com/-8FrpXu2EjyI/VtniiJpSvPI/AAAAAAAJE3k/yOxx1Ps-KeA/s1144-Ic42/33%252520B.png

https://lh3.googleusercontent.com/-QlyW6fjNbbg/Vtn5hfD1vGI/AAAAAAAJE7k/rSQM6L1gBLQ/s1144-Ic42/33%252520C.png
https://lh3.googleusercontent.com/-fvGC_4gNXY4/Vtn5t_U0UnI/AAAAAAAJE7k/zOFiXT7_0SU/s1144-Ic42/33%252520D.png

Inoltre è stato leggermente modificato l'identificativo dell'emittente Playme (LCN 68), in precedenza era nominato play.me.



https://lh3.googleusercontent.com/-6pwvxHW8kec/UrMKTTkHhyI/AAAAAAAEf88/LJPwE4O10YU/s133-Ic42/play.me.png
https://lh3.googleusercontent.com/-RT3DL3KnIXo/Vtn5gR_CkPI/AAAAAAAJE7k/Z1Zoo__MVR0/s864-Ic42/68%252520A.png
https://lh3.googleusercontent.com/-3dX1JONnev8/Vtn5gyFmXOI/AAAAAAAJE7k/NuAPPSu15pU/s864-Ic42/68%252520B.png

Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux ANTENNA 10 insieme alle liste delle TV A PESCARA e della LCN A PESCARA.

https://lh3.googleusercontent.com/-t9ucu7jf2Yo/VtnkLCc9cTI/AAAAAAAJE50/o1_iDSVXIgE/s864-Ic42/00%252520B.png


24 FEBBRAIO 2016
Mercoledì

Ore 21.15 - ROCCHI: DA 40 ANNI LA VOCE DEL PESCARA.
Radiocronista per la prima volta a Brescia nel 1976, quando aveva 16 anni Enrico (con il padre Rifredo) ha fatto la storia delle televisioni private.
PESCARA - È la voce del Pescara da 40 anni, da quando a 16 anni, novembre 1976, il proprietario di Radio Pescara Michele Appignani gli disse «Enri’ devi andare a Brescia perché Walter Iannascoli (il papà di Danilo ndr) non può, si è ammalato».

https://i.ytimg.com/vi/XNfbnHCDDmQ/hqdefault.jpg
Da allora, a occhio e croce, di radiocronache del Pescara (che fa ancora oggi per Radio Parsifal) ne ha fatte circa 800 («escluso l’anno di Paterna che non le ho volute fare»), mentre tra due anni festeggerà l’anniversario numero 40 anche con le trasmissioni televisive attualmente in onda su Tv6.
Enrico Rocchi, classe 1960, due figlie e già nonno, lo dice subito: «Pescara e il Pescara sono ragioni di vita per me. Per questo ho rinunciato ad andare fuori, la Rai nell’80, Canale 5 nell’89, Telepiù a Milano, una scelta azzeccatissima, come si vive a Pescara non si vive da nessuna parte. E poi ho avuto la fortuna di crescere professionalmente nel momento più bello e fortunato della città e della squadra. E com’ è successo ai tifosi di allora, se hai vissuto quel calcio non lo dimentichi più».
Un periodo in cui venivano tutti a Pescara, anche Maradona.
Con lui ho fatto il record. In una partita sola, Pescara-Napoli di Coppa Italia, nell’84, quando entrò in campo anche una sposa, lo intervistai tre volte: prima, nell’intervallo e a fine gara, tanto che poi in mezzo spagnolo mi disse “eh ma è già tre volte, sono Maradona”. Ma poi anche Junior fu un grande richiamo per Pescara. Per l’addio al calcio fece la festa da Eriberto e chiamò i nazionali di Italia-Brasile dell’82. Zico, Falcao, Paolo Rossi, tutti i grandi.
Quarant’anni di radiocronache, la più emozionante?
Sono due. Lo spareggio con Cadè a Bologna nel ’77, quando contro l’Atalanta ci fu davvero l’esodo dei quarantamila, e quello con Angelillo del ’79 sempre a Bologna contro il Monza. Andammo in serie A, e tutte e due le volte mi misi a piangere in diretta. Ma venivamo dai campionati di serie D, grazie al lavoro degli anni precedenti di Tom Rosati ci ritrovammo in un miracolo. L’entusiasmo arrivava da lì, da quel percorso vissuto da quando ero ragazzino. In quel periodo sono nati i Rangers di Angelo Manzo, le donne biancazzurre di Nella Grossi. Ci fu addirittura un pescarese, Perfetti, che al primo spareggio di Bologna ci andò di corsa, partì dal giovedì.
E la radiocronaca più strana?
Con Galeone, Pescara-Parma, il gol della promozione della stagione ’86-’87 di Bosco. Stavo a bordo campo, in quel momento mi passò qualcuno davanti, un fotografo forse, e invece io gridai Pagano. Mi corressi dopo 5 secondi, ma Bosco me l’ha sempre rinfacciato “un gol ho fatto, e l’hai dato pure a Pagano”.
La prima volta allo stadio?
Mio padre (Rifredo ndr) già a cinque anni mi portava a vedere il Pescara. Lui stravedeva per il difensore Cantarelli e poi per Nobili, Zucchini e Repetto. È lui che mi ha insegnato l’amore per il calcio.
A proposito di suo padre Rifredo, indimenticabile la sua trasmissione la domenica all’ora di pranzo.
Sì, papà lavorava in banca, alla Banca commerciale, ma aveva la passione per il giornalismo. È stato per una vita corrispondente di Tuttosport, scriveva sul Tempo e a Telemare , la domenica all’ora di pranzo faceva “Il punto della situazione”, programma seguitissimo. Solo che per montare i brani musicali che inseriva sulle immagini dei calciatori, a seconda del tema che trattava, con la sua ironia, ci impiegavo tutta la notte, facevo io i montaggi. Ho incominciato grazie a lui. Anche se voleva che entrassi in banca.
A quanti anni in radio?
A 16 anni la prima radiocronaca, ma a Radio Pescara ho iniziato già a 14 anni, davo risultati e classifiche e a 15 anni avevo una trasmissione d’estate alle 6 della mattina, con il proverbio e l’oroscopo del giorno. Mi dovevo alzare presto e la sera non uscivo mai. E non mi pagavano neanche. A 18 anni ho iniziato a vedere qualche soldo.
Ma come si conciliavano le trasferte con la scuola?
Facevo l’Acerbo, ma per me la partita doppia era la partita di andata e ritorno, non mi piaceva proprio. Il lunedì non andavo, il sabato quasi mai, ma in classe erano tifosi, c’era pure la bandiera. Mi ricordo il professore di tecnica bancaria, Appignani, lui mi capiva. Ai compiti in classe, casualmente, mi metteva sempre vicino a qualche primo della classe. Vivevo la settimana da calciatore, il sabato sera a letto presto e in discoteca solo il giovedì, al Lenny.
E la Tv quando è iniziata?
A 18 anni, nel 1978 quando anche con la radio passai da Radio Pescara a 7G7 e al mio posto andò Pino Ciccantelli, viaggiavamo insieme per le partite. In tv iniziai con le trasmissioni da studio su Tele Adriatica, Tva, quando le prime telecronache le faceva Sergio Di Sciascio. Poi con Elia Iezzi divenne Tvaq e poi Tvq. C’era pure Vittorio Mingione, con lui sono diventato giornalista. Su Tvq all’epoca faceva una trasmissione anche Bruno Nobili, “Nobilmente parlando” e un’altra la faceva Estiarte “Immagini di un campione”. A Tvq rimasi fino al 1984, quando passai a Telemare e iniziò il periodo più bello, fino al 1992. Anni in cui sulle tv private abruzzesi lavoravano ragazzi diventati poi inviati nazionali come Andrea Fusco che stava a Teleabruzzo, Giulio Delfino e Daniele Barone a Rete 8, Gianfranco Mazzoni a Tele Teramo, Remo Croci.
Alla fine si torna sempre là, al periodo di Galeone, perché?
Galeone resta sempre il migliore, mai nessuno come lui, perché ci ha portato due volte in A e perché si è subito identificato con la città, cosa che è mancata a Zeman. Galeone, quando Pescara lo chiamava, diceva sempre di sì, anche se quando ci fu la retrocessione dovette lasciare lo stadio con il cellulare della polizia, perché lo contestarono pesantemente. Quella domenica si fece portare dalla polizia proprio a Telemare dov’era di casa, perché il venerdì era ospite fisso a Replay. E quando su Telemare c’era Galeone la città vedeva quello.
Ma c’era concorrenza tra le tv private?
Sì, a Rete 8, l’ospite fisso era Gasperini, ma noi avevamo anche Leo Junior il martedì con BrasiLeo, e là non ce n’era per nessuno. Con la Focardi e le ragazze Coccodè, e gli inviati più blasonati che venivano da tutta Italia. Gianni Brera, Caminiti, Mosca, Sandro Ciotti, tutti. Poi si finiva a cena. All’epoca gli editori investivano sulla tv, e Pierangeli in particolare, allora proprietario di Telemare, ha fatto grandi cose.
Qualche retroscena?
Mah, con Brera capitò che dopo la trasmissione andammo a mangiare sul trabocco di Marinelli, gli avevamo prenotato l’hotel ma alle 3 di notte disse che voleva tornare a casa, a casa a Milano. A quel punto chiamai al volo Giovannino Troilo, “c’è da andare a Milano” gli dissi. E lui: “che problema c’è, andiamo”. Oppure quando venne Mughini. La televisione era Tar, Mughini chiese subito della sala trucco. Lo portai in un saletta e chiamai Lamberta Salvati che aveva un programma per ragazzi. Le dissi “dagli un’acconciata” e alla fine Mughini uscì con una criniera alta così.
Qualche siparietto?
Storico quello tra Pilota e Mazzone. Il Pescara andava male e Pilota ospite in trasmissione gli dava in testa. A un certo punto chiamò Mazzone che dopo un botta e risposta tagliò corto e disse a Pilota “io domenica contro l’Ancona vinco e tu non parlerai più”. Invece perse e fu esonerato.
Capitolo a parte le telefonate da casa.
Sì, c’era chi telefonava a ogni puntata Uno è William Carosella. Chiamava tutte le sere, sono William da Montesilvano. È diventato opinionista.
Con chi è rimasto in contatto ?
Galeone, Allegri, Junior, Totò Nobile.
Ancora calcio, il presidente migliore e quello peggiore.
Scibilia, il top. Anche se quando arrivò ci litigai subito il primo giorno. Durante la conferenza stampa si facevano domande un po’ scomode, e lui quando toccò a me, mi puntò il dito e mi disse “se lei stava in Calabria l’avrebbero già fatta fuori”. Col tempo ho capito che era una persona di un’onestà d’altri tempi. Ma il miglior dirigente del Pescara è stato Oliveri, un intenditore di calcio che sapeva ben amministrare la società e non si lasciava influenzare.
Manca il peggiore.
Paterna, il peggior presidente della storia del Pescara, pensava solo agli affari suoi.
Ha nominato Gino Pilota, in quel periodo ospitava spesso Senna, l’ha conosciuto?
Sì a casa di Pilota. Ebbi il privilegio di intervistarlo, era un mito per me. Di un’umiltà pazzesca, semplice, alla mano. Amava Pescara, era il suo rifugio, gli piaceva andare sul trabocco, al molo. Mi ricordo una sera, eravamo con Pilota al Cutty Sark e bisognava spostare la Porsche fuori. Pilota diede le chiavi a Senna e mi chiese di accompagnarlo. Salimmo in macchina, Senna partì a razzo e la rotonda ce la facemmo solo su due ruote. Ma con Pilota erano belle pure le trasferte di pallanuoto che finivano puntualmente al casinò, come a Berlino, dove con il suo 32 vinse due miliardi e piazzò sul tavolo verde la Coppa dei campioni appena vinta dalla squadra. Poi però il giorno dopo ne perse 4, di miliardi. Me lo ricordo bene perché mi mandava a cambiargli le fiches, 50 milioni alla volta.
Un personaggio è anche Paride Albanese, dove si vestivano tutti i calciatori. Anche lei?
Paride è un artista, sta avanti, è un personaggio vero. Al matrimonio mi ha vestito lui, tutto di bianco. Mia moglie Maria non ci poteva credere.
Ma va sempre in giacca e cravatta?
Sì, anche quando non lavoro, ci sto comodo. E poi le cravatte sono la mia passione, ce ne avrò più di mille. È l’unica cosa di cui sono geloso. Ho un armadio pieno di cravatte.
E come si sceglie una bella cravatta?
Ti deve colpire subito, come le donne. Magari è anche brutta, ma se ti emoziona è quella.
Il rimpianto non ce l’ha, il sogno?
Il Pescara in Champions.
Intanto ci va in serie A?
Certo che sì.



5 FEBBRAIO 2016
Venerdì

Ore 17.10 - MUX TELEMAX: ARRIVANO ACQUA E TELEMAX 2.
UHF 51 Mux TELEMAX
https://lh3.googleusercontent.com/-Az6fLBBat8A/VrTBYp4CtvI/AAAAAAAI95E/t2oiT0GlTPE/s52-Ic42/ACQUA%25252052.png
E' stata inserita nel mux TELEMAX l'emittente Acqua con la numerazione LCN 65.



https://lh3.googleusercontent.com/-hRcLRoatbfU/VrTCVdXKo0I/AAAAAAAI96s/JVu06l4PX80/s1144-Ic42/65%252520A.PNG
https://lh3.googleusercontent.com/-b2JL1RUOHko/VrTCWeERRcI/AAAAAAAI96s/r-lCeMJJvgc/s1144-Ic42/65%252520B.jpg


Inoltre è tornata sulla LCN 285 TeleMax2 che non trasmette una propria programmazione ma è un duplicato di TeleMax (LCN 12).


https://lh3.googleusercontent.com/-AcKwjIWHJus/VrTCYuztZ-I/AAAAAAAI96s/d6DOoH-AJFw/s1144-Ic42/285%252520A.PNG
https://lh3.googleusercontent.com/-TEF8mFdZHK8/VrTCebn5qgI/AAAAAAAI96s/m-tU1eOpQRo/s1144-Ic42/285%252520B.PNG

https://lh3.googleusercontent.com/-Q7wYOMuRjEw/VrTCRRxZIrI/AAAAAAAI96s/MCDOftd2GQ0/s864-Ic42/00%252520B.png



24 GENNAIO 2016
Domenica

Ore 22.35 - MUX ATV7: INSERITA EUROPA TV-QTV.
UHF 23 Mux ATV7
https://lh3.googleusercontent.com/-Jyv5pPvRNVA/VlQzQxjAa6I/AAAAAAAIst4/olrz9Im_j0M/s52-Ic42/QTV%25252052.jpg
Nel multiplex del provider ATV7 è stato inserito il canale EUROPA TV-QTV con la numerazione LCN 88, trasmette la programmazione dell'emittente aquilana QTV, già presente in questo mux con la LCN 810 e con l'identificativo Qtv. Ricordiamo che, dopo aver abbandonato la LCN 114 del mux TELEMAX, come vi abbiamo segnalato con la nostra precedente news, sotto il logo di rete di QTV è stato eliminato quello piccolo di TELEMAX1 che era stato inserito in sovraimpressione alcune settimane fa. Pertanto da oggi QTV è visibile solo nelle posizioni del telecomando 88 e 810 come avvisa un messaggio in onda sul canale.
https://lh3.googleusercontent.com/-XMokdST9D1c/VqVAVsE-CMI/AAAAAAAI8OM/pywpMeFYFGE/s1144-Ic42/88%252520A%252520%2525284%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-xNBFPG9YDys/VqVAXFwl8EI/AAAAAAAI8OU/wxYwl_NPSws/s1144-Ic42/88%252520B%252520%2525284%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-956H3A_9u4Q/VqVAY0a2WoI/AAAAAAAI8Oc/fFeNO_AIwog/s1144-Ic42/810%252520A%252520%2525286%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-RkkTm-KVzxA/VqVAaK0qo8I/AAAAAAAI8Ok/yvpLpi1oGp4/s1144-Ic42/810%252520B%252520%2525285%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-66J8uxse_LA/VqVATmu1h4I/AAAAAAAI8OE/GB952l-9Dcg/s864-Ic42/00%252520B%252520%25252815%252529.jpg

Ore 17.05 - MUX TELEMAX: ELIMINATA QTV.
UHF 51 Mux TELEMAX
E' stata eliminata nel mux TELEMAX l'emittente QTV dalla LCN 114. Il canale in questa posizione è stato rinominato da TELEMAX1-QTV a TeleMax1 ed ora è un duplicato di TeleMax (LCN 12). QTV è visibile esclusivamente nel mux ATV7.


https://lh3.googleusercontent.com/-_1hByCiACjc/VqTxeBp0RaI/AAAAAAAI8Ms/LyjgPbDeE7U/s1144-Ic42/114%252520A%252520%2525285%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-fIHtutifEBE/VqTxe2SNXnI/AAAAAAAI8M0/5YDhsl9JKV8/s1144-Ic42/114%252520B%252520%2525285%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-i8TXrNkiWE0/VqTxftz0myI/AAAAAAAI8M4/zCd6XEKygzg/s864-Ic42/00%252520B%252520%25252813%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/--i8gU7Vnk9A/VqTxc32CYpI/AAAAAAAI8Mg/MOQeAQpaNQk/s800-Ic42/mux%252520telemax%252520%2525282%252529.jpg

Ore 12.30 - MUX TELEMAX: MODIFICATO IL LOGO DI QTV.
UHF 51 Mux TELEMAX
https://lh3.googleusercontent.com/-VvlGnlfENDk/VqK_3CqMFgI/AAAAAAAI7_U/684xEfXLFR8/s52-Ic42/QTV%252520TM1%25252052.jpg
Novità per l'emittente aquilana QTV, veicolata con la LCN 114 nel mux TELEMAX. Sotto il proprio logo di rete, posizionato in alto a destra, ne è stato aggiunto uno piccolo di TELEMAX 1, infatti l'identificativo del canale è TELEMAX1-QTV. Inoltre in sovraimpressione è presente una scritta che comunica: "Da oggi la Qtv sarà visibile solo sui canali 88 e 810. Risintonizza la tv o il decoder". Le copie di QTV nelle posizioni LCN 88 e 810 sono trasmesse dal mux ATV7, pertanto dovrebbe abbandonare la LCN 114 del provider TELEMAX.
https://lh3.googleusercontent.com/-vtmX86N8rkI/VqSuW3VgfdI/AAAAAAAI8JY/md47E_SUoXo/s1144-Ic42/114%252520A%252520%2525284%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-z5eVM3ITFHg/VqSuVZYGbLI/AAAAAAAI8JM/58IrfwxmEpE/s1144-Ic42/114%252520B%252520%2525284%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-Y5iZ4aRUw0w/VqSuUdjuAjI/AAAAAAAI8JE/00SE2B0MKs4/s864-Ic42/00%252520B%252520%25252812%252529.jpg


22 GENNAIO 2016
Venerdì

Ore 22.20 - MUX TLT MOLISE (ABRUZZO): INSERITA LA GRIGLIA DEI CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 31 Mux TLT MOLISE (ABRUZZO)
Nella sezione ABRUZZO IN DIGITALE è possibile consultare la composizione del mux TLT MOLISE con la relativa composizione abruzzese dei canali trasmessi. In questa regione infatti sono attivi 2 impianti siti provincia di Chieti che irradiano sulla frequenza UHF 31.

UHF 31 (554,0 Mhz)
Postazione
Comune
Provincia
Polarizzazione
MONTE PALLANO
Bomba
CH Orizzontale
MONTE FARANO
Tufillo CH Orizzontale

Il provider TLT MOLISE (ABRUZZO) veicola 8 canali TV.

https://lh3.googleusercontent.com/-jjgGzI6Haq8/VqIUjx34ZwI/AAAAAAAI75Y/6iJXHfcMdog/s864-Ic42/00%252520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-wDjE8ua1LJQ/VqIU_99l2QI/AAAAAAAI73g/EiuqeUjP4tk/s52-Ic42/TRSP%252520C%25252052.jpg

Da qualche giorno in questo multiplex è stato inserito il canale di Vasto (CH) trsp che si posiziona sulla LCN 17.


https://lh3.googleusercontent.com/-G7Olz4JXbpQ/VqIUmci7QRI/AAAAAAAI750/0BJeFqeL4dQ/s864-Ic42/17%252520A%252520%2525282%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-w6GVQEq0YIs/VqIUnfC5UNI/AAAAAAAI750/kjDz9y_-dUM/s864-Ic42/17%252520B%252520%2525282%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-8PXC_heuXng/VqIUmwmKLxI/AAAAAAAI750/95VSvopWxLw/s864-Ic42/17%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-e5QYgX85EUM/VqIUoI1KwlI/AAAAAAAI750/d5JHx1nc9f8/s864-Ic42/17%252520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-ftjfJBTU8Tw/VN-Y_qCl58I/AAAAAAAHHv4/2l_FohOpGu4/s1600/TLT%252052.jpg
Rileviamo inoltre che sulla LCN 14 è in onda TLT Molise6, TLT Molise è on air sulla LCN 110, mentre TLT Molise3 si sintonizza sulla LCN 271. Tutti e tre i canali trasmettono la stessa programmazione con il logo di TLT senza la scritta MOLISE.



https://lh3.googleusercontent.com/-AxcoVnm-_Gc/VqIUke9im6I/AAAAAAAI75Y/FBRbnEqoyOA/s864-Ic42/14%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-SBh35DXm690/VqIUliMyUKI/AAAAAAAI750/_UWn_zA3OWM/s864-Ic42/14%252520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-rIQwlA5QD8w/VqIUpP35a5I/AAAAAAAI750/fhVuQEBnzuA/s864-Ic42/110%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-nU9Ze7AMtXI/VqIUrpOsXTI/AAAAAAAI750/31_cpB97k5Y/s864-Ic42/271%252520A.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-iyA8BaC2ksM/VqIU-2K31TI/AAAAAAAI73E/N0yeLLdYJmg/s52-Ic42/TLT%252520MOLISE%25252052.jpg

Alla posizione LCN 114 è presente TLT Molise2 che trasmette la programazione di TLT MOLISE.


https://lh3.googleusercontent.com/-xkCxN0M1ljI/VqIUqaL1hSI/AAAAAAAI750/FF9XGIVJUHw/s864-Ic42/114%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-gAFUd7tfheY/VqIUrKZLr-I/AAAAAAAI750/96jzg5Ojzb8/s864-Ic42/114%252520B.jpg

TLT Molise4, che è a schermo nero, e TELEFOGGIA sono prive di numerazione automatica.

https://lh3.googleusercontent.com/-UhoHC1oX4_I/VqIUuMe0V-I/AAAAAAAI750/5RxH-4NT-gY/s864-Ic42/NO%25252001%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-aAsYdUMwzbE/VqIUulHAxUI/AAAAAAAI750/J6dXYfCHVlw/s864-Ic42/NO%25252002%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-_dSyYj6Y1So/VqIUvY672UI/AAAAAAAI750/-gUInjkL6eM/s864-Ic42/NO%25252002%252520B.jpg

Infine è presente uno slot senza LCN e senza identificativo a schermo nero.

https://lh3.googleusercontent.com/-eOVMODZ8dtI/VqIUv4sNFaI/AAAAAAAI750/Kiwkcwkj5Tg/s864-Ic42/NO%25252003%252520A.jpg

Abbiamo anche aggiornato la lista delle TV AD ATESSA (CH) e le TV A VASTO (CH).



21 GENNAIO 2016
Giovedì

Ore 13.15 - MUX RTVA: TELEAMBIENTE CON IL NUOVO LOGO, CONSUMATORI CHANNEL SU RTVA.
UHF 33 Mux RTVA
https://lh3.googleusercontent.com/-C-4c1TOzWk8/VqDHJmpXViI/AAAAAAAI7W0/Kho4wB9ARSU/s52-Ic42/Teleambiente%252520N%25252052.jpg
Aggiorniamo lo zapping TV con nuove immagini dei canali trasmessi dal provider abruzzese RTVA. Segnaliamo che, rispetto alla nostra ultima rilevazione di questo multiplex, il canale TELEAMBIENTE (LCN 78) non trasmette più con il logo di TELEAMBIENTE ABRUZZO ma con quello nuovo di TELEAMBIENTE.


A sinistra il nuovo logo attuale di TELEAMBIENTE, a destra quello di TELEAMBIENTE ABRUZZO precedentemente usato.
https://lh3.googleusercontent.com/-fTg4U-4Z5xQ/VqDHR_o_b6I/AAAAAAAI7Xg/I2GvxIpLQ4g/s864-Ic42/78%252520A%252520%2525284%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-Xei-ePrEwVo/VqDHSc24MMI/AAAAAAAI7Xo/TqM4xi2VYnM/s864-Ic42/78%252520B%252520%2525284%252529.jpg

Inoltre l'emittente RTVA (LCN 95) trasmette ora con un doppio logo. Infatti sotto quello di RTVA, posizionato in basso a destra, è stato inserito il logo di Consumatori Channel.



https://lh3.googleusercontent.com/-s2A4qeuKnog/VqDHTSTnaDI/AAAAAAAI7Xw/5btB5-1zUzE/s864-Ic42/95%252520A%252520%2525284%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-jIqJvnnLAGw/VqDHUYvti1I/AAAAAAAI7X4/cx7Vk_PEiAg/s864-Ic42/95%252520B%252520%2525284%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-b2rYGp-QuuU/VqDHQsDmrCI/AAAAAAAI7XY/U8QZM9JcX4M/s864-Ic42/00%252520B%252520%2525284%252529.jpg


12 GENNAIO 2016
Martedì

Ore 12.00 - MUX ANTENNA 10: ELIMINATE OK ITALIA TV 1 E SUPERTENNIS.
UHF 46 Mux ANTENNA 10
Nel mux abruzzese di ANTENNA 10 sono stati eliminati OK ITALIATV 1 (LCN 163) e Supertennis che era priva di numerazione automatica.



https://lh3.googleusercontent.com/-TjCp9kMSHBA/VpTaBQLX1yI/AAAAAAAI4-o/UvTmIx9j4yk/s864-Ic42/00%252520B%252520%25252811%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-ZvHmWjESGgA/VgpX81RoPKI/AAAAAAAIWi0/XzHaFOOktyE/s52-Ic42/OK%252520ITALIA%252520b%25252052.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-VeERFZ0xrs8/Vm58on16iYI/AAAAAAAIytY/elQmoo4kkgc/s52-Ic42/Supertennis%25252052.jpg
Ricordiamo che OK ITALIATV1 è ora veicolata
nel provider nazionale RETE A Mux 2 sempre sulla LCN 163 e SUPERTENNIS (LCN 64) è passata sul TIMB Mux 2.